domanda x transessuali?

ciao a tutti avrei una curiosita da chiedere ai transessuali operati...ma il piacere sessuale si prova allo stesso modo facendo l intervento di cambio del sesso?e se no,cosa è cambiato da quando avevate il pene ad ora ke avete una vagina e viceversa?grazie mille.

Aggiornamento:

ai transessuali operati e alle transessuali operate..si puo fare da uomo a donna e viceversa!!!!!

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Transessuale: persona che transita da un sesso all'altro. Quindi non solo un uomo che transita a donna, ma anche una donna che transita ad uomo!

    Non sono daccordo col mettere gli asterischi alla fine delle parole quando si tratta di discorsi a proposito di transessuali, sia verso un sesso sia verso l'altro.

    E, purtroppo, la lingua italiana è una lingua maschilista, perchè mai dovremmo stravolgere la nostra grammatica in nome della sensibilità singola di ognuno di noi?

    Se vogliamo attaccarci alla lingua italiana che impone il maschile al plurale, o che impone un genere alle parole, allora dobbiamo ammettere che siamo degli ignoranti oltre che sommariamente ipocriti.

    In sostanza, per rispondere a lunachenasce:

    le MtF, dopo la cura ormonale, si sottopongono ad un intervento per la ricostruzione del seno, dopodiche subiscono un altro intervento che consiste nella castrazione e completa rimozione degli organi riproduttivi, con la creazione chirurgica di un organo sessuale femminile che rispecchi in termini di funzionalità e estetica, una vagina.

    La pelle del pene viene introflesso"a dito di guanto" per foderare la neocavità ricavata tra retto e vescica, mentre una porzione di glande viene condervata per la costruzione di un clitoride. Questa azione permette, nel 70/80% dei casi di mantenere una buona sensibilità, quindi di raggiungere un orgasmo.

    Per gli FtM invece, dopo la cura ormonale si procede con l'asportazione degli organi secondari (leggesi SENO) e riproduttivi.

    L'intervento finale, falloplastica, non è obbligatorio.

    In ogni caso si svolge in questo modo:

    Obiettivi che si possono perseguire:

    - funzione estetica: realizzazione di un organo di forma cilindrica simile al pene (autotrapianto in sede pubica di tessuti presi da altra parte del proprio corpo con cui modellare il fallo);

    - funzione urinaria: costruzione di neouretra che permetta la fuoriuscita dell'urina all'apice dell'organo costruito;

    - funzione sessuale: inserimento nel fallo di una protesi del tipo di quelle usate per l'impotenza con possibilità di rendere rigido l'organo costruito e idoneo a rapporti sessuali con penetrazione.

    metodi di costruzione del fallo sono molti.

    Quello che viene utilizzato, in genere con buoni risultati, sia sul piano estetico che sul piano funzionale, prevede l'impiego di un lembo tubulato dell'avambraccio che viene trapiantato nella regione inguinale.

    Questo tipo di falloplastica comporta due diversi momenti operatori:

    1) consiste nella preparazione del lembo dell'avambraccio;

    2) nel trasferimento del lembo dell'avambraccio con tutti i vasi che lo nutrono ed il trapianto in regione soprapubica con un intervento di microchirurgia che in genere dura molte ore (da 8 a 12) .

    Le arterie, le vene e i nervi di tale lembo vengono collegati ai vasi e ai nervi della regione inguinale per assicurare nutrimento e una certa sensibilità anche se esclusivamente di tipo tattile (capacità di sentirsi toccare).

    La specifica sensibilità erogena, presente nel clitoride, viene mantenuta lasciando questa struttura nella sede originaria, alla base del neofallo costruito.

    In conclusione, sì, anche gli FtM sono in grado di raggiungere l'orgasmo in quanto il clitoride viene lasciato intatto nella sede originaria e "inglobato" nella realizzazione del neofallo.

    Ah, non immaginiamo il clitoride di un FtM come quello di una donna. È molto ma molto più grande e lungo, quindi più capace di "sentire".

  • Anonimo
    1 decennio fa

    da quanto ho sentito dire da vari trans il piacere sessuale è comunque presente allo stesso modo.

  • 1 decennio fa

    ci sono i trans-answerini.?un saluto a tutti loro.di quello che ho sentito,dicono che sono contenti.si trovano meglio nei nuovi panni...

  • 1 decennio fa

    Dipende da come fanno l'intervento, ma nella maggior parte dei casi si prova piacere e si raggiunge l'orgasmo che è clitorideo. Il piacere è simile, è la modalità che cambia. Da uomo a donna è più semplice ma da donna a uomo è un percorso difficile che implica un intervento assai più complicato e impegnativo.

    Baci. Vale

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    nn so,cmq qnd uno/a si è operato/a nn è + un/a trans,ma è ormai sel sesso opposto a qll di prima.qnd nn vive + il periodo di transizione.

  • 1 decennio fa

    come sempre tyco è il massimo in queste occasioni :-) ciao bella

  • 1 decennio fa

    bo' !!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.