Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoImmigrazione · 1 decennio fa

Qualcuno ricorda la storia di Sacco e Vanzetti? Non vi fa riflettere?

Aggiornamento:

IN BREVE: Caso giudiziario trascinatosi dal 1920 al 1927 che ebbe come protagonisti gli immigrati italiani Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, condannati a morte il 15 aprile 1920 per l'omicidio di due uomini durante una rapina in un calzaturificio. La loro esecuzione provocò proteste in tutto il mondo. Il carattere puramente indiziario delle prove addotte contro i due italiani (che erano attivisti anarchici) attirarono sulla corte accuse di faziosità dettata da motivi razziali e politici. La richiesta di riaprire il caso venne sistematicamente rifiutata, anche quando un altro detenuto, condannato a morte, confessò di aver preso parte alla rapina. Solo nell'agosto 1977 il governatore del Massachusetts Michael Dukakis riconobbe in un documento ufficiale gli errori commessi nel processo, riabilitando completamente la memoria di Sacco e Vanzetti

Aggiornamento 2:

Un ottimo link per approfondire: http://www.torremaggiore.com/saccoevanzetti/

Aggiornamento 3:

esiste anche il film, per chi non ama leggere! :-)

Aggiornamento 4:

per erasmo0200: io considero non avere la pena di morte una FORTUNA. comunque è scandoloso come certe volte la pena inflitta sia solo sulla carta...

Aggiornamento 5:

Fino adesso solo risposte intelligenti e pacate... grazie succede sempre meno spesso!

Aggiornamento 6:

Camilla Viola:

la vicenda di Sacco e

Vnzetti è avvenuta 70 anni fa... non mi parlare del feroce Saladino, non è la stessa cosa! sei un osso duro eh? comunque apprezzo molto la tua correttezza.

Aggiornamento 7:

Maral107: sono senza parole... in senso positivo :-)

Aggiornamento 8:

Per IL RIsOLUTORE: puoi essere più chiaro? sarò scema ma io non ho capito che vuoi dire! grazie!

16 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Sì ricordiamoli tutti e ricordiamo anche le donne e i bambini massacrati e fatti a pezzi dai crociati con la croce cucita sull'armatura, persino divorati (ma si capisce, soli in terra straniera, avevano fame!), ricordiamo le stragi e i campi di internamento in Libia, in Etiopia, l'uso indiscriminato dei gas. Ne abbiamo fatti fuori a milioni, noi Italiani, gente di cuore buono, certo che quando andavamo in casa d'altri non scherzavamo. Ricordiamo anche il profondo razzismo di cui siamo stati oggetti in tutta Europa (in Svizzera la vita di un italiano valeva meno di quella di un cigno in un laghetto pubblico, rispettano molto la natura gli Svizzeri!), in USA non si riusciva a capire se gli Italiani erano veramente umani oppure no, troppo casinisti! La verità è che l'idiozia e la stupidità umana non ha né razza e né confini e l'uomo può essere una bestia molto pericolosa e instabile. Il razzismo lo dimostra inequivocabilmente.

  • laura
    Lv 5
    1 decennio fa

    erano sporchi immigrati europei per giunta italiani....razza inferiore quindi colpevoli per forza..... certo che fa riflettere ma solo chi sa già queste cose..gli altri non li smuovi di un pelo... le foche massacrate a bastonate fanno riflettere solo chi è già contrario... oppure gli specchi.... :))

  • Anonimo
    1 decennio fa

    come hai ragione! gli italiani erano invisi agli americani ed erano considerati meno che spazzatura, dago da disprezzare, questo se lo sono dimenticati o non lo sanno i nostri cari razzisti.

  • ?
    Lv 6
    1 decennio fa

    vedo che molti ti danno ragione,per fortuna(qualcuno no,ma pazienza)volevo aggiungere che non solo negli USA,noi italiani non eravamo bene accetti ma anche in altri paesi europei.Nessuno ricorda i referendum indetti in Svizzera per mandarci via? Il film "Pane e cioccolata"con il grande Manfredi lo avete mai visto?Ciao Dea :)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    proprio ieri avevo risposto a una domanda sull'immigrazione citando l'episodio. L'ho messo in relazione ai fatti di Erba, a come l'odio e il pregiudizio per lo straniero può scatenare un linciaggio mediatico spaventoso. Fortunatamente per l'uomo, si è scoperto che era innocente, a differenza di Sacco e Vanzetti.

  • roli
    Lv 5
    1 decennio fa

    Si la conosco è un ottimo esempio di come lo stato e la giustizia tutelano i più poveri e deboli (e magari di "razza" diversa) e punisce i colpevoli!Davvero un ottimo esempio.

  • 1 decennio fa

    Mi capita di citarla sempre più spesso a coloro che vedono negli USA "la terra della libertà". Purtroppo quell'episodio costituisce solo uno dei più noti atti di condanna contro esponenti anarchici e comunisti.

  • Moa
    Lv 4
    1 decennio fa

    http://www.torremaggiore.com/saccoevanzetti/

    E aggiungo un pezzo di una canzone che amo

    "C'è bisogno di stare attenti

    Nell'osservare la nostra storia

    Guardarsi indietro e poi capire

    Che c'è bisogno di più memoria

    Si, c'è bisogno!"

  • 1 decennio fa

    Triste e pesante e ti fa capire com'erano trattati i nostri emigranti in un paese straniero.

    ciao

  • 1 decennio fa

    Certo che ci dovrebbe far riflettere, ma sopratutto sull'abitrarietà con la quale lo Stato, come istituzione opera e quindi spingerci a pensare a modelli alternativi di stato e di sviluppo economico.

    Sacco e Vanzetti erano due anarchici e per questo più che per il fatto di essere immigrati furono condannati a morte. Come saprai in quegli anni pre crisi del 29 con il crollo di Wall Street, l'azione degli anarchici era molto forte in america.

    Inoltre dovrebbe anche farci riflettere sulla pena di morte in quanto strumento per amministrare la giustizia.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.