promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereMangiare e bere - Altro · 1 decennio fa

come si prepara un buon thè? e un buon caffè?

quali segreti conoscete?

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    L'occorrente:

    • una buona miscela di caffè

    • acqua fresca e leggera (non dura né clorata)

    • una moka

    • tazzine da caffè

    • zucchero

    Prima di iniziare:

    • La preparazione del caffè, prima di tutto è un piacere e in secondo luogo è un vero e proprio rito con i suoi segreti, fondamentali per un risultato perfetto.

    • Naturalmente si consiglia la scelta di una miscela di caffè pregiata e l'uso di acqua fresca e leggera (senza residui di cloro o di calcare).

    • Versa l'acqua fresca nella caldaietta della moka finchè raggiunga il livello della valvola di sicurezza. Non introdurre acqua calda o bollita.

    • Con un cucchiaino, riempi di caffè il filtro, battendolo poi leggermente per evitare di pressare la polvere.

    • Chiudi bene la moka e mettila sul fuoco a fiamma bassa. Attendi che il caffè esca completamente mantenendo il coperchio alzato, così da evitare che la condensa del vapore alteri il gusto del caffè.

    • Quando il caffè è pronto, facendo attenzione a non lasciarlo bollire, spegni la fiamma e mescola accuratamente con un cucchiaino.

    Servire il Caffè a regola d'arte

    • Per servire un buon caffè è necessario dedicare attenzione anche ai dettagli: scegli perciò tazzine che per forma, colore e materiale rendano più gradevole la degustazione.

    • Porta in tavola la caffettiera e servi il caffè ben caldo: è adesso, infatti, che questo sprigiona il suo aroma più pieno e intenso. Ognuno provvederà poi a zuccherare la bevanda nella propria tazzina.

    Le caffettiere non possono essere lavate con i detersivi perché le tracce dei prodotti, depositandosi nel filtro, rovinerebbero l’aroma del caffè. Lavatele quindi con un po’ d’aceto e sale fino.

    IL THE'

    La terracotta, l'argento, il peltro e la ghisa sono particolarmente adatti a i tè forti (Ceylon, Assam, tè africani). la porcellana invece è l'ideale per i tè più leggeri, come quelli verdi e l'Oolong.

    Come la caffettiera, la teiera non va mai lavata con detersivi, né asciugata all'interno: solo così potrà formarsi quella patina bruna che permette la preparazione di una buona tazza di tè.Gli Inglesi assicurano che il recipiente migliore per bere il tè è la loro mug perché in essa il tè resta caldo a lungo. I cinesi preferiscono piccole tazze in porcellana

    La temperatura dev'essere intorno ai 90-95 gradi per i tè neri e gli Oolong, varia da 70 a 85 per i tè verdi. In effetti ogni tè ha la sua temperatura ideale, bisogna informarsene all'acquisto. Soprattutto ai proposito dei tè verdi giapponesi che passano ai 50-60 gradi per un Gyokuro ai 95-100 per un Bancha.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Per un buon caffè è necessaria la qualità arabica, che non scuote i nervi, che è poco acida per cui non fa male allo stomaco, che ha un aroma morbido e non amaro, per cui occorre pochissimo o niente zucchero. Non pressare il caffè ma farlo uscire a fiamma molto bassa. Per fare la schiuma prelevare il primo caffè e mescolarlo con lo zucchero per poi riversarlo nella caffettiera.

    Il the viene perfetto se si passa prima nella teiera dell'acqua calda, si getta, si mette il the e poi si versa dentro l'acqua bollente. Il the deve restare in infuso due minuti esatti, perchè oltre i due minuti sviluppa tannino che non solo altera l'aroma ma è blandamente velenoso e agisce maggiormente come eccitante.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    non c'è segreto secondo me se non quello che vale per tutte le ricette e diceva il famoso produttore di un panettone... un po prima un po dopo un po meno un poco di piu.

    Gli ingredienti. Come potrà mai uscire un buon caffè a Roma con quell'acqua dal sapore orribile ? L'acqua di Napoli è calcarea e clorata... una squisitezza.

    E il caffè ? Prova a farlo con la buccia di banana abbrustolita e vedi se è buona. E gli zuccheri ? Son tutti uguali ? Emmm non credo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    a me pice mettere mezza fettina di limone quando metto in infusione la bustina del tè...ma non penso sia un gran segreto, però dà al tè un gradevole sapore di limone e un colore più chiaro...per qunto riguarda il caffè di cui sono appassionato bevitore, non conosco nessun segreto, qualcuno dice che non bisogna mai lavare la caffettiera sennò il caffè non viene buono, ma non ci credo...e poi , come fai a non lavarla? bisogna bere il caffè con le croste? mah...!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.