Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Reya ha chiesto in Casa e giardinoCasa e giardino - Altro · 1 decennio fa

l'oppio è ricavato da quli papaveri? mica quelli nostrani...?

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Papavero "somniferum" è una pianta erbacea annuale con un elevato contenuto in alcaloidi tossici. Originaria della Turchia, si è diffuso in Europa e in Asia. Viene coltivata non tanto per estrarre dai semi l’olio, ricco in lecitina e molto utile nelle diete per ridurre il colesterolo, quanto per ottenerne l’oppio. La pianta ha un fusto eretto, alla cui sommità compare un unico grande fiore di colore variabile dal bianco al violetto, ma più comunemente di un bel rosso vivo. Le foglie sono alterne, grandi e con il margine dentato. La fioritura avviene tra giugno ed agosto; i frutti sono delle capsule contenenti numerosi piccolissimi semi di colore grigio-nero. Nell’oppio, ottenuto dalle capsule immature, sono contenuti diversi alcaloidi come morfina, codeina e papaverina, con proprietà sedative rispettivamente nei confronti del dolore, della tosse e degli spasmi muscolari. L’impiego di preparazione empiriche, fatte da mani inesperte, ottenute con parti della pianta del papavero da oppio, può causare avvelenamenti gravissimi. Il quadro tossicologico è caratterizzato da sonnolenza, cui può seguire una depressione delle funzioni respiratoria e cardiaca. È caratteristico un estremo restringimento del diametro pupillare (miosi).

    Il papavero dei prati (Papaver rhoeas, comunemente chiamato rosolaccio) in minima quantità contiene gli stessi alcaloidi del Papaver somniferum, ma date le piccole dimensioni delle capsule, ha una rilevanza tossicologica molto minore.

    L’eroina è un derivato semisintetico della morfina (diacetilmorfina). Molto pericolosa: la sua tossicità è 5-6 volte superiore a quella della morfina.

    I semi di papavero rientrano, come ingrediente, nelle ricette di cucina.

    Ciao

  • No
    Lv 5
    1 decennio fa

    dai papaveri da oppio.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    no ti tocca andare in marocco questa estate mi spiace....

  • 1 decennio fa

    l'oppio è ricavato dsl cosiddetto papavero da oppio.. il quale è costituito da una capsula dave al suo interno vi sono dei semi..che sono allucinogeni. la lavorazione del papavero da oppio è molto complessa perchè la capsula va tagliata in un certo modo e nel tempo giusto per avere gli effetti sperati!

    non so se ci sono piantaggioni nostrani.. so che all'orto botanico di roma vi è una parte di queste oppiacee.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.