Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaInvestimenti · 1 decennio fa

Con 50 mila pale eoliche abbiamo risolto i problemi energetici di tutti gli italiani, perchè non installarle?

http://it.wikipedia.org/wiki/Energia_eolica

considerando 1 ettaro per pala e mettendone metà a 5 km dalle coste italiane occuperebbero lo 0,05% del territorio italiano!!

I generatori eolici nell'arco degli ultimi 20 anni hanno migliorato drasticamente rendimento, dimensioni e costi e continuano a farlo: ecco perché i numeri dati in seguito sono da ritenersi provvisori. Tali generatori sono riusciti a passare da una produzione di pochi chilowatt di potenza, a punte di 3 Megawatt per i più efficienti e una produzione tipica del mercato attuale di 1,5 MW, con una velocità del vento di 3-4 m/s. Considerando che la massima potenza erogata alle utenze domestiche è di 3 chilowatt, una pala è in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di circa 1000 utenze domestiche, corrispondenti 4000-4500 persone (considerando 4 abitanti medi per nucleo familiare) e alle dimensioni medie di un comune italiano. Questi standard sono raggiunti sia da aerogeneratori orizzontali che verticali

Aggiornamento:

fabio ma lo sai che enertad sta facendo soldi a palate (con le pale ehehe)

Aggiornamento 2:

potremmo sfruttare le zone a 5 km dalle coste sul mare

Aggiornamento 3:

luke l'Italia è una delle zone + ventilate del mondo, e poi mica devi cercare una superficie enorme, bastano veramente pochissimi ettari.

Inoltre abbiamo le km e km di coste

Aggiornamento 4:

ummon tu parli di pale di 20 anni fa!

I conti sono ben diversi con le pale attuali

Aggiornamento 5:

Eolico made in Puglia

Circa 468 megawatt. E' la quota prodotta lo scorso anno dalla Puglia grazie all'energia del vento. Un dato che porta la regione tra le prime del Sud Italia, più della Sicilia (450,62 mw) e della Campania (420,57 mw). A Cerignola, in provincia di Foggia, si stanno contendendo la ralizzazione di due parchi eolici nove operatori nazionali e internazionali (Eos Windenergy, Alerion, Inergia, Ecoenergia Lucania, Asia Ambiente, Energia in Natura, Centrogas Energia, Fen Energia e Sistemi energetici): chi vincerà la gara potrà installare 52 aerogeneratori, versando al Comune 10.700 euro per ogni pala eolica. Unico problema, resta il tempo per la concessione delle autorizzazioni: attualmente passano almeno due anni e mezzo, quando il decreto ne prevede 120. In un tempo così lungo il panorama finanziario del progetto potrebbe anche cambiare.

Nel frattempo, la Provincia di Brindisi ha preso in mano il coordinamento dei Comuni nel campo della costruzione dei parchi eolici (l

Aggiornamento 6:

2007-05-10 | di TrendOnline.com - Pierpaolo Molinengo

Enertad, tramite la controllata Eos4-Faeto Srl, ha sottoscritto con Vestas Italia Srl - societa del gruppo Vestas Wind Systems AS - l'accordo per la fornitura di 12 aerogeneratori, modello V90 con potenza nominale di 2MW cadauno, per il parco eolico in costruzione nel comune di Faeto (FG) e il contratto di assistenza e manutenzione della durata di 5 anni. La consegna delle prime turbine e programmata entro il mese di dicembre 2007 e il completamento del parco e previsto entro la fine del primo trimestre 2008. La produzione elettrica attesa e stimata in 50.000 MWh/a, capaci di soddisfare il fabbisogno energetico di oltre 24.000 famiglie con oltre 31.000 tonnellate/anno di emissioni di CO2 evitate.L'importo complessivo dell'investimento - che include anche le opere civili ed elettriche e i costi di acquisto dei diritti del parco eolico - e di circa 39 milioni di euro e la sua copertura prevede il ricorso al finanziamento in proj

Aggiornamento 7:

daniele 50 mila leggi bene invece di sparare a caso

13 risposte

Classificazione
  • Simona
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Perché siamo italiani e c'è troppa gente che "ci deve mangiare". Sarebbe troppo economico così no?

  • ELENA
    Lv 4
    1 decennio fa

    sarebbe troppo intelligente e soprattutto farebbe risparmiare troppi soldi....

    cosa farebbero poi enti come l'enel senza più i nostri soldi....

    tu hai tutte le ragioni del mondo e molti se lo chiedono....

    prova a porti anche questa domanda: secondo te, con tutte le cose che sono riusciti a scoprire gli scienziati vuoi che non siano ancora riusciti ad inventare una macchina che funzioni e sia alimentata da qlcos altro invece che la benzina?

    ma sicuramente!!! (non so se lo segui ma anche beppe grillo l'ha detto - l'ha vista), ma come ti ho detto sopra.. sarebbe un'enorme perdita per il governo!ma sai quanto ci guadagna lo stato sul petrolio... lo compra a 7 lire e lo rivende a 4 mila lire!!! te ne rendi conto?

    hai mai guardato il documentario che adesso è uscito ormai anche nelle videoteche , del concorrente a bush per la presidenza (Al Gore) bè è un ambientalista sfegatato e se guardi quel documentario è a dir poco spaventoso!!!noi non ce ne rendiamo conto ma ci stiamo rovinando!!!

    guardalo si intitola: an inconvenient truth

    ciao ciao

    elena

  • Anonimo
    1 decennio fa

    perkè è troppo semplice e troppo poco costoso.....

    la vita ce la devono complicare sempre e comunque, no?

    e poi ci devono anke mangiare....

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Chi li convince i cittadini dei comuni che dovrebbero ospitare quello 0,05% ad accettare degli enormi ventilatori a pochi passi dalle loro case?

    ...potrei mandarci lo stesso che dovrebbe convincerli che i termovalorizzatori non producono diossina.

    Oppure che in fase di costruzione fabbricare una casa passiva costa il 40% in più ma in 5 anni hai ammortizzato i costi energetici.

    Io proposi due fotovoltaici sul tetto del mio condominio (4 famiglie) secondo te abbiamo i pannelli solari ora?

    Siamo in Italia non in Svezia!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Hai perfettamente ragione. Secondo me chi deve decidere a livello di piccoli comuni non ha la competenza ma il potere di negare, come succede su tanti altri problemi energetici, perché si vogliono solo i vantaggi senza sacrifici. Purtroppo in Italia bastano le dimostrazioni dei cittadini per bloccare iniziative utili (vedi nucleare, TAV, Inceneritori)

    Pensa che, a proposito invece di energia solare, in Germania la corrispondente dell'Enel installa a proprie spese i pannelli sui tetti di chi li richiede, con il solo vincolo di prendersi gratuitamente il surplus di energia, che però dopo 9 anni verrà addirittura comprato dall'utente che ospita i pannelli.

    Si possono combinare le varie fonti di energia e immagazzinare quella in esubero per i periodi in cui necessita di più.

  • 1 decennio fa

    perchè chi produce petrolio non avrebbe + introiti e allora avendo in tasca tanti soldini preferisce comprare i nostri politici che vietano l'installazione di quello che tu proponi! Gli Ambientalisti sono i promotori di questa campagna perchè dicono che rovinerebbero i paessaggi!? Ma ti pare, come pensi che ottengano i finanziamenti x essere contrari?

  • 1 decennio fa

    in Puglia è nato un nuovo parco eolico nei pressi di un paese(Surbo) di 12.000 abitanti soddisfando così la domanda di 33.000 famiglie evitando l’emissione in atmosfera di ben 51 mila tonnellate di CO2 l’anno...ma con non poche difficolta',come per il parco eolico che dovrebbe nascere a Nardo',altra cittadina Salentina dove si vive un particolare disagio per la presenza di una discarica fuggita fuori da ogni controllo!...gli AMBIENTALISTI dunque ritengono che il progetto del parco eolico sia un ulteriore" attentato all'ambiente"..letto bene

    buon dì

    Fonte/i: l'Italia paese delle contraddizioni
  • Luke
    Lv 4
    1 decennio fa

    E se non c'è vento?

    Stavo scherzando!

    E se arriva Don Chisciotte?

    Comunque un piano così andrebbe sviluppato insieme alle "pile" a idrogeno, per fare scorta quando comunque c'è poco vento, sono comunque favorevole magari abbinandolo al fotovoltaico!

  • 1 decennio fa

    Non mi sembra una domanda adatta a questo forum, ma piu ad uno del tipo "focus"

    Cmq hai ragione...ma quanto costerebbero?

    Chi le paga?

    Lo stato?

    Seeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  • 1 decennio fa

    come al solito trovo gente come questo qui sopra che interpreta a modo suo e scambia 50 mila con 50 milioni!

    l'idea in effetti è in via di realizzazione ma non sperare che ci abbassino la bolletta della luce

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.