cosima f ha chiesto in Animali da compagniaCani · 1 decennio fa

oggi ho sentito al tg una notizia sconvolgente,una signora doveva partire x una gita col pulman e le era stato

assicurato che poteva portare il suo carlino con se con l apposito trasportino, lautista si e' rifiutato di farla salire a bordo dicendo che aveva l allergia morale della favola l hanno fatto viaggiare nel bagagliaio del pulman e quando e' arrivato a destinazione era morto soffocato dal caldo.

io avrei rinunciato alla gita chiedendo il risarcimento del viaggio ma non avrei mai e poi mai permesso che il mio cane viaggiasse in un bagagliaio.e voi?

28 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Io avrei rinunciato al viaggio, piuttosto che lasciare il mio amico a 4 zampe nel bagagliaio. Comunque una storia trieste, ma la padrona personalmente non mi è sembrata molto attenta al suo cane.....

  • ernext
    Lv 5
    1 decennio fa

    Ciao.

    La notizia e' davvero raccapricciante.

    Cmq,dato che le aziende assicurano il trasporto in pullman di piccoli animali,muniti di apposito trasportino,io avrei sollevato un casino stratosferico.

    Perche se dicono che i cani sono ammessi, DEVONO OBBLIGATORIAMENTE ASSICURARE il servizio.

    Se l autista e' allergico lo mettono a fare altre tratte su pullman che nn accettano animali.

    Lo sbaglio e' stato della signora,io avrei denunciato la compagnia di pullman,l autista ed anche chi ha venduto il biglietto dando l informazione falsa (doveva informarsi prima di staccare il biglietto)

    Ma questo nn doveva avvenire dopo la morte del cane,ma prima.

  • 1 decennio fa

    Veramente la notizia come l'ho sentita io diceva che la signora non aveva la gabbietta ("trasportino") per il cane.

    E poi non si sanno i motivi del decesso, non si può dire che sia stato il caldo. Magari è morto di paura, forse si è sentito abbandonato dalla padrona. Tra l'altro il carlino è un cane da appartamento, non so se è in grado di sopportare un viaggio, anche in condizioni di estrema comodità.

    Insomma, difficile dare un giudizio sereno e obbiettivo sulla vicenda, dovremmo saperne di più.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io di sicuro avrei rinunciato al viaggio,.......ANKE XKE IO AMO GLI ANIMALI E A VOLTE SONO + SPECIALI DELLE PERSONE............

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Non sarei partita.

  • 1 decennio fa

    incosciente...come le è venuto in mente di far viaggiare un carlino per ore e con questo caldo in un bagagliaio?!?

    io avrei rinunciato al viaggio e non lo dico tanto per ma per il semplice fatto che ho un bouledogue francese e ne so qualcosa si problemi di respirazione...ripeto...come le è saltato in mente?!?

  • 1 decennio fa

    Totalmente d'accordo con Simply!

  • 1 decennio fa

    vergognoso.

    nulla da aggiungere.

  • 1 decennio fa

    non sarei partita. assolutamente.

    quando devo viaggiare con i miei gatti spendo un occhio della testa (e non sono certo ricca..) per prendermi una cabina-letto interamente per me.. perchè in eurostar, essendo due, me li farebbero lasciare tra un vagone e l'altro in mezzo alle valigie, e non morirebbero di caldo, ma di paura certamente si.

    purtroppo viaggiare con animali al seguito è una delle cose più difficili.. l'italia è indietro di 100 anni al riguardo.

    ma non metterei mai a repentaglio la salute dei miei amati, questa signora era un incoscente, questa è la verità.

  • kc
    Lv 4
    1 decennio fa

    cose da pazzi.

    non ho parole.

  • vivi
    Lv 5
    1 decennio fa

    e poi fanno tanto can can affinchè nn si abbandonino i cani d'estate però nn ti vengono incontro di un pollice perchè questo nn accada . I cani nn è che soffrono il caldo e basta con il caldo ai cani manca il respiro e muoiono soffocati un carlino poi nn dovrebbe stare minimamente al caldo perchè ha già di suo problemi di respirazione avendo il muso schiacciato

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.