promotion image of download ymail app
Promoted
c_rosa_rossa ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Confessereste dopo questo interrogatorio? Se voi foste il signor P e foste il amndante di questo assasineo?

La persona è morta così come io descrivo. Il signor P. è una persona importante.

Se voi foste lui, confessereste se io parlassi con voi tramite compurer e vi dicessi qeusto. Provate a mettervi nei suoi panni e fate come c'è scritto. (tranne per la chiave e il telefono, quello immaginatelo soltanto) Poi fatemi sapere.

Allora, signor P. (chiamiamolo così che è meglio), faccia come le dico io, poi si sentirà meglio. Chiuda la porta della sala in cui si trova. Apra la finestra e lanci giù la chiave. richiuda la finestra e si sieda davanti al computer. Ovviamente ora lei è solo. Però ci sono io dall'altro lato del computer. Quindi non le resta che parlare con me. Quanti anni ha?... Si ricorda del suo ultimo compleanno?... C'erano per caso sei palloncini? Sì, di che colore erano?... e dei fiori?...

Si fidi di me, signor P., sono dietro un computer, non potrei ucciderla. O forse, dice lei, potrei pagare qualche sicario e metterglielo sulle sue tracce per farla eliminare. Non credo che mi sia possibile, non potrebbe penetrare la fortezza in cui lei vive. Lei non corre il rischio di non mettere più entrambe i piedi sulla terra ferma.

Cosa ha mangiato a pranzo? Chi ha fatto la spesa? Non credo, signor P., che la abbia fatta lei...

Può prendere un paio di forbici e tagliare il filo di quel telefono?, o io me ne andrò e lei sarà di nuovo solo.

Tornando alla spesa, quanto è che non la fa lei di persona, quanto è che non va al supermercato a fare la spesa? Tanto? Lo sapevo, era ovvio. Ora segua me. Guardi solo lo schermo del computer, io la porterò a fare la spesa, mi segua, segua le mie parole. Lei scende in garage, non si trova più nella sua fortezza inespugnabile, ma in un normale palazzo. Tira su la serranda. Deve andare a fare la spesa... non distragga la sua faccia dal computer... Si sdraia per terra e controlla che la macchina non possa saltare in aria appena ci sale sopra. Ce l'hanno con lei, signor P., potrebbe essere ucciso da un momento all'altro. Lei sale su questa macchina e mette in moto. Guida fino al supermercato ma si sente strano, come se la stiano seguendo, qualcuno la sta osservando, più di uno, ha i loro occhi puntati contro. Sono tanti, seguono tutti lei. Lei torna a casa. ha fatto la spesa per un po’ di tempo, non le piace andare al supermercato, si sente evitato da tutti, come se fosse un pericolo pubblico. ha troppe buste e deve fare due viaggi per portarle su tutte. Sale la prima volta. Tutto bene. Scende. Lei abita al settimo piano, deve per forza prendere l’ascensore. Arriva al piano terra. Apre la porta dell’ascensore.

Bam, un suono violento, un’esplosione. Inizialmente non sente dolore, ma cade senza capire il motivo all’indietro, sbatte la testa contro la parete dell’ascensore. Bam, un altro colpo. Bam, un terzo. Lei è morto, signor P. le hanno sparato al cuore. Ma non basta, lei è morto per quello che diceva, per il pensiero, Bam! le sparano alla testa, nonostante lei sia morto.

Non tremi, non urli. Sente? Lei è ancora vivo. Io sono ancora qui a parlare con lei. Sui metta la mao destra sul cuore, sente? batte ancora. Si passi due dita sulla testa, non c’è sangue. Brutta sensazione che ha provato, vero? Pensi se fosse stata reale. Lei ora non ci starebbe pensando. Sarebbe morto.

Sgomberi un attimo la mente ad tutto e ascolti quello che le sto per dire. Però deve seguirmi. Non deve staccare gli occhi dal computer, non deve muovere la testa, deve soltanto pensare…di non pensare. Lei è morto. Lei è morto. Morto. Io muoio, tu muori, egli muore, noi moriamo, voi morite, essi muoiono. Io sono morto. Tu sei morto. Egli è morto. Noi siamo morti. voi siete morti. Essi sono morti. Da morto non riceve sensazioni dall’esterno, non prova. Non vede, neanche il buoi, ma non si accorge di non vederlo, non può formulare questo pensiero. Il suo corpo è come se galleggiasse nell’aria, non prova alcuna sensazione tattile. ma lei non se ne accorge, lei non è più vivo.

No, non così, c’è un blocco nel suo cervello, si lasci un po’, lasci lente le redini dei suoi pensieri, o non proverà questa non sensazione.

Ecco, così signor P., esatto! Lei non è più vivo, lei non è.

Pensi, lei non potrebbe più pensare, non potrebbe più vedere, sentire, essere, per sempre.

Scuote la testa? Vuole risvegliarsi da questa ipnosi? Lei è fortunato, può. ma cosa mi dice chi non può farlo? Allora, le piacerebbe aver vissuto tutto questo?

le piacerebbe che qualcuno, a causa sua, passasse veramente in quello che ha appena provato lei oggi, e non potesse più uscirne? Cosa mi dice adesso?

Aggiornamento:

Marco c, il signor P. non è innocente, lui è in mezzo a tutto questo. E lo sa, e lo ha sulla coscienza. Questo forse più di ogni altro crimine da lui compiuto, piano piano li tirerò fuori tutti. Comunque, grazie per la risposta.

Aggiornamento 2:

sbirui, riprovaci, convinciti di essere il ignor P, molpevole dell'omicidio di qeusta e altre persone. Fa come dico a un certo punto, sblocca il cervello.

Aggiornamento 3:

elisp92, se non ahi parole per desrivere l'perato di questo signore, ti capisco.

Aggiornamento 4:

Nikita, ti sto parlando tramite un computer e potrei essere ovunque, non sai che rapporti avevo con la persona inqeustione e se confessi questo omicidio di conseguenza confessi parecchi altri crimini. Come minimo, ci perdi la carica. Addio consenzi... poi la faccia a livello mondiale... se sopravviovo a rendere valida la confessione e arrivare all'accusa.

Aggiornamento 5:

Durante l'interrogatorio non nomino la persona, ma se uno ha la coscienza sporca capisce per forza.

Aggiornamento 6:

dark Queen, tu hai ucciso questa persona (mai detto che fosse un uomo) perchè parlava, diceva, raccontava cose che potevano comprometterti.

Aggiornamento 7:

Vi dico qualche cosa (fin dove posso) sul signor P.:

Non uccide con le sue mani, ha il potere di delegarer ad altri questo incarico. Occupa una posuizione di rilievo anche sul piano internazioneale. Riesce a ottenere consensi nascondendo le sue azioni dietro un fine che fa passare per utile e necessario. Stava per essere messo con le spalle al muro dalla persona uccisa. La persona uccisa gli scocciava da parecchio.

Aggiornamento 8:

Non ama il pericolo, ama il potere.

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Si, anche se fossi innocente mi convincerei da solo di essere il mandante dell'assassino :S

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    se avessi commesso il crimine no terrei duro se sono vecchio e ormai pronto per il creatore confesserei..... se non l'ho commesso non vedo perchè accollarmi un crimine non mio.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    no nn confesserei mai, se nn per stare al sicuro, e se uccido un uomo e per qlks di serio e se faccio il sicario vuol dire ke amo il pericolo qnd no nn confesserei ne mo ne mai!!!

    cmq bravo !!

    ciauuu

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Era tuo marito, la persona assassinata?

    O un tuo caro?

    Se fossi il mandante e capissi che chi mi sta facendo questo interrogatorio è una persona vicina alla persona assassinata... Che vuole semplicemente la verità, per continuare a vivere...

    Glielo direi, gli direi la verità, ma solo sicuro e conscio che che la mia confesione non mi potrà nuocere...

    Altrimenti negherei... Mi sto mettendo nei panni del signor "P", ovviamente...

    Grazie dei chiarimenti...

    ... Allora se fossi il signor P avrei due strade... potrei avere paura e fare cazzate anche confessare... oppure essere talmente sicuro di me da fingere benissimo... in entrambi i casi, reputo il signor P colpevole, ma è la sua coscienza con cui si deve confrontare, è con se stesso che deve ammettere di aver sbagliato gravemente, molto gravemente e se confesserà dovrà farlo a se stesso e non a te... e poi forse a te...

    Ma il signor P...!!??? E' Prodi???

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    ...è terribile!!! non ho parole.....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    no non confesserei...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.