Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

libertà nei paesi evoluti cristiani?

tanto per fare un po' di polemica inutile, sperando che a chi accusa l'islam di essere retrogrado, venga qualche illuminazione, sapete che nella democratica, evoluta, cristiana america, hanno votato una legge per cui chiunque vada vestito con l'ombelico o con gli slip di fuori si fa 60 giorni di carcere e una multa di 500 dollari?

Cavoli che evoluzione, io propongo di piantarci tutti il burqua in testa, così evitiamo gli scandali di queste indecorose pance all'aria.

a proposito, nelle nostre così evolute chiese, vi ricordo che non si puo' entrare con le spalle, gambe e braccia scoperti, perchè sono impudiche, dio ci ha creati nudi, ma si scandalizza di vederci le spalle, che dire? Davvero una società aperta

Aggiornamento:

MARTE mi vuoi far credere che tu non hai mai pranzato in costume da bagno, magri in estate? Non eri indecorosa o impudica o maleducata, quel giorno?

Aggiornamento 2:

per quanto riguarda il resto, si, io sono contenta di essere nata qui, ma non rispetto all'islam, rispetto alle guerre che ci sono in quei paesi, davanti ad un capo di stato non mi interessa presentarmi e davanti a dio sto sempre nuda, che mi copra con un velo o che non lo faccia.

Dio mi segue e mi guarda anche mentre faccio il bagno e la doccia e se mi vergognassi di questo mi farei schifo da sola.

Chi guarda il mio cuore e lo ama non puo' avere disgustoa guardare la mia pancia flaccida perchè non è perfettibilee come quella delle modelle, mi calerebbe un mito.

:)

Aggiornamento 3:

marte, il fatto è che non vedo il nesso tra l'educazione e la nudità, in mezzo c'è solo pudore e quel pudore deriva non dalla valorizzazione del corpo nella sua unicità, come sarebbe giusto, ma dalla vergogna di sè, che è sempre una limitazione della libertà.

E' tutto solo un fatto di cultura, ci sono taboo superati e taboo radicati, come quello della nudità, tutto qui

:)

Aggiornamento 4:

o' kammerata, innanzitutto sono una donna, quindi parla al femminile, secondo poi, mi pare che un po' di rispetto sia dovuto a chiunque, perfino a me, che esprimo ciò che tu definisci cazzate, terzo, non sono laicista, ma cristiana, quarto, non dico niente sul corano perchè sto parlando dell'occidente, non vedo perchè debba pensare al corano, per quale associazione di idee confronti i nostri limiti con quelli islamici? E poi del corano stai già parlando tu, non vorrei farti torto

:)

buona giornata

Aggiornamento 5:

gaya, penso ci sia uan differenza tra il tirare in faccia i proprio corpo ad un uomo e avere la libertà di vestirsi come si vuoel a prescindere dal decoro, duqnue tutte le adolescenti con l'ombelico di fuori sono delle volgarone? io ho portato i jeans calati fino alle ginocchia per anni, non ho mai mostrato un il sedere in tutto questo, solo le mutande a boxer e non lo facevo certo per mostrare il mio corpo, ma avrò la libertà di vestirmi come mi pare senza essere etichettata come voglare o peggio (non uso altri termini) altrimenti dove sta la differenza? Allora, davvero, mettiamo il velo, così anche il seno viene coperto, no?

Stavolta non ti ho capita, forse ti ho fraintesa non lo so

tranen viva dio, che esisti

:)

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Che mi facciano la multa e che mi buttino dentro allora!!!!!

    Facciano pure, tanto i pantaloni non me li alzo e le mutande le lascio di fuori!!!

    Sono pronto a combattere!!! Che inizino da me!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    In effetti è buffo constatare quanto il concetto di "cristiano" sia a volte lontano da Cristo...L'america non è un paese cristiano, è un paese bigotto: è una differenza enorme se ci pensi. Il concetto di pudore non centra proprio un bel nulla con l'educazione ma solo con delle regole della nostra società che guarda caso proviene dall'oscurantismo. hanno fatto del nudo un peccato della natura un qualcosa di cui vergognarsi e da distruggere/coprire.

    In africa ci sono popoli che girano nudi e guardacaso non si vergognano forse dovermmo iniziare a farlo noi..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Ammazza. Ho sempre detto che andare avanti andiamo indietro.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Scusa, ma per te l'evoluzione circa la libertà femminile, sta nel mostrare il proprio corpo o la propria biancheria intima?

    Non pensi invece che il voler mettersi in mostra in quel modo sminuisca ciò che dovrebbe essere la vera essenza del progresso, e cioè rivendicare la propria intelligenza e capacità produttiva di una donna?

    Certo, l'uomo ha ancora molta strada da fare per rivedere il suo modo di pensare verso la donna, ma finchè questa gli sbatte in faccia il proprio fisico invece del cervello, il percorso continuerà ad essere lungo.

    Per quanto riguarda il coprirsi in una Chiesa, è segno di rispetto verso Dio, oltre che verso gli uomini e donne in generale. Non è un fattore di impudicizia, anche i sacerdoti nell'antico testamento, quando entravano nel tempio si coprivano il capo con il mantello,

    Inoltre, se lo guardiamo da un lato prettamente religioso, il peccato viene commesso anche con l'impurità del cuore o della mente, mettere in mostra il proprio corpo, inevitabilmente porta a fare dei pensieri "impuri" ed è regola di un buon cristiano evitare che altri pecchino per colpa propria.

    Se vogliamo una società aperta alla trasgressione, allora hai ragione, ma se vogliamo una società rispettosa del prossimo, lottiamo sui diritti di merito intellettuali delle donne e non su quanta carne mettono in mostra.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • marte
    Lv 6
    1 decennio fa

    Qui non si tratta di evoluzione, ma di educazione.

    Io non credo che accetteresti alla tua tavola una persona nuda, perchè la nudità, sarà anche un fatto naturale, ma se la copriamo in parte è anche per ragioni estetiche perchè sono certa che tutti preferiamo vedere un "bel" corpo nudo piuttosto che uno schifoso.

    Abbiamo delle convenzioni che vanno rispettate e in questo non c'è niente di strano.

    E discinti non ci si presenta neppure davanti al Presidente di uno Stato e perchè bisogna poterlo fare nelle Chiese che sono istituzionalmente i luoghi cosidetti dimora di Dio, che mi pare un tantino più importante di un capo di Stato?

    E mettere insieme questo aspetto delle cose con l'Islam mi pare del tutto fuori luogo.

    E ringrazia che vivi in una società "chiusa" come quella democratica. Fallo ogni mattina quando ti svegli perchè non sai quanto sei fortunato.

    A tua scusante c'è soltanto il fatto che evidentemente ignori totalmente cosa significa vivere, da occidentale o peggio ancora da cristiano, in un paese fondamentalista islamico.

    P.S. Io pranzo in costume da bagno a casa mia. Non per strada e in nessun altro luogo pubblico, specie nelle Chiese.

    Anche qui da noi ci sono più di un comune balneare che vieta persino di attraversare la strada in costume da bagno.

    Un conto è stare in spiaggia e un conto è andare al ristorante.

    Se non vuoi capire che esistono anche concetti come l'educazione a cui uniformarsi è un problema tuo non di civiltà o di democrazie.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • stef
    Lv 5
    1 decennio fa

    inizia tu a metterti il burka, poi ti seguiamo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.