domanda sull'aspirina?

chi mi può aiutare a chiarire l'effetto dell'aspirina sulla respirazione? a) dosi terapeutiche, b) aspirina + barbiturici, e c) overdose e quindi alterazioni elettrolitiche

Aggiornamento:

ragazzi applicatevi di più! il passaggio da acido ad alcalosi è poco chiaro anche con i libri; astenetevi se siete poco preparati

Aggiornamento 2:

acidosi il si è rimasto nella tastiera

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    L'aspirina o acido acetilsalicilico non è un farmaco innoquo come vorrebbero farlo sembrare. Generalmente è ben tollerato dall'organismo ma in soggetti sensibili può provocare difficoltà nella respirazione,e problemi a livello gastrico. Le dosi terapeutiche sono 1-2 compresse 2-3 volte al giorno, è sconsigliabile andare fuori a questo dosaggio.

    Per quanto riguarda l'assunzione di aspirina e barbiturici è sconsigliabile in quanto l'aspirina essendo acida provoca un abbassamento del pH a livello dello stomaco che aumenta l'assorbimento del barbiturico e quindi potenzia l'effetto tossico.

    In caso di overdose da asprina possono comparire dei sontomi tipici ed in alcuni casi anche molto gravi: come ad esempio: irritazione gastrica con senso di pirosi, nausea e vomito, febbre, sudorazione, tremori ed iperpnea anche grave, alcalosi respiratoria con disidratazione da perdite renali elettrolitiche, acidosi metabolica che facilita il passaggio del tossico nei tessuti e comparsa di gravi segni neurologici,ipoglicemia spesso assai precoce e grave. Questi sintomi sono dovuti soprattutto al fatto che l'aspirina esendo un acido organico debole tende ad acidificare il mezzo e quindi influisce sul normale flusso ionico transmembrana.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    dalla domanda che fai non mi sembri di aver bisogno di una risposta più che altro vuoi sapere chi capisce qual cosa ..;)

    è un l’analgesico, l’antinfiammatorio che la puoi prendere tranquillamente, 1 compresse dopo pasto ...(2X1)

    se sei allergico a acetilsalicina non prenderla perché in quell caso che da una reazione allergica e può causare shock anafilattico ...

    non ci sono rischi di alterazioni elettrolitiche .

    eh che cavolo pero ...mica ti prepariamo la tesi ...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • ClaJ
    Lv 4
    1 decennio fa

    Prenditi un bel libro di farmacologia ed uno di fisiologia e comincia a studiare, caro....come abbiamo fatto tutti!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    io di queste cose nn ci capisco un tubo!!! sorry.....

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.