Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureSocietà e culture - Altro · 1 decennio fa

chi crede ancora al made in italy?

molti credono che che comprando made in italy, ad esempio nel settore dell' abbigliamento, si abbia le garanzia che un determinato capo non sia stato lavorato da donne, bambini sottopagati e sfruttati ma che sia stato prodotto in fabbriche a norma di legge con lavoratori tutelati etc....credendo ciò spesso preferiamo spendere anche più del doppio per un capo made in italy piuttosto che uno uguale cinese....lo sfruttamento e i metodi di lavoro sono gli stessi. e stiamo continuando orgogliosi a dare soldi in mano alle organizzazioni mafiose e cammorristiche italiane. il mercato deve cambiare, deve ricrearsi, in modo completamente diverso da ciò che è e solo noi che possiamo farlo sabotando ogni suo canale, facendolo crollare e investendo in uno equo e solidale.

Aggiornamento:

per incentivare la sfruttamento e la camorra....bravo!

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    io si certo....non le vedi le industrie italiane ci stanno! vai a farti un giro nelle periferie! ad esempio la fiat, ferrari, prima classe, cavalli armani, made in italy! fatto orgogliosamente in italia! forse i materiali possono essere extraeuropei per insomma non tutto può essere alla portata di mano in paese. Io scelgo un prodotto italiano x incentivare la produttività x far crescere il mio paese, e credo ke se tutti noi scegliessimo un made in italy non ci sarebbero problemi di disoccupazione, mi piace pensare di aver dato lavoro a qlk mio concittadino

  • 1 decennio fa

    Io solo ed esclusivamente italino.. quando posso ovvio... Ti dico ke ho inizato a far questo dopo il mio primo viaggio in USA (1986). Nelgi usa tutto quello ke è made in USA è ampiamente pubblicizzato cosi: "comprami, sono fatto in america", oppure: "orgogliosamente mericano".. Son tornato a Firenze e da allora guardo SEMPRE il cartellino. Sapete che Calvin Klein ha eletto sua base eurpoea Firenze? Ovviamnete x la bravura degli italiani nel settore tessile. Spesso gli italiani son troppo esterofili. Dovremmo imparare un po' piu' da francesi (molto protezionisiti) e dagli americani, molto patriottici.. Viva il made in Italy!

  • 1 decennio fa

    Non penso che il made in Italy aiuti la camorra... Se ci fai caso la maggior parte delle industrie si trova al nord, proprio perchè non vogliono avere niente a che fare con le associazioni mafiose, e questo non perchè siano brave persone, ma solamente perchè non vogliono essere costretti a dare parte consistente dei loro proventi a cosche mafiose che pian piano li rovinerebbero.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.