Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 1 decennio fa

Problema vene sulle gambe?

Ciao ragazzi spero ke per ora intanto qualkuno di voi potrà essermi d'aiuto...allora nei mesi di maggio e giugno ho lavorato in cucina i fine settimana e a volte anke il venerdì...solo ke siccome si deve stare molte ore in piedi senza fermarsi mai, ho notato ke sulle gambe precisamente sulla parte esterna delle cosce le vene si vedono molto piu marcate...e se tocco mi fanno male le gambe. Sapete consigliarmi qualkosa di naturale o anke medicinale ke avete usato per curare questa cosa? C'è qualke esercizio particolare ke posso fare quando torno a casa? Piu ke altro perkè adesso a luglio e agosto lavorerò tutti i giorni...

Grazie in anticipo

Aggiornamento:

Ma ki è ke si diverte a mettere i polici giu?

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    a chi lo dici!!!! anch'io sto tanto in piedi x via del lavoro....l'unica indicazione che posso darti è quella di usare un buon paio di ciabattine (le fly flot oppure le scarpine da chirurgo di gomma) che aiutano la circolazione e prevengono le capillari e quando vai a letto metti un cuscino in fondo ai piedi,almeno tieni le gambe in alto per un po'!

    la dermatologa a me ha consigliato di portare le calze sanitarie anche in estate,ma io proprio non le resisto!!

    P:S dimenticavo...anche il mirtillo fa molto bene,soprattutto in estate,in erboristeria puoi trovare dei confetti o delle tisane che non sono niente male!!

  • *Babi*
    Lv 6
    1 decennio fa

    quando lavori dovresti usare le calze elastiche (anche se scomode aiutano), e usa 2 volte al giorno la crema antistax e quando stai a letto metti 3 cuscini sotto le gambe per tenerle sollevate e favorire la circolazione..e mangia con poco sale. e cmq chiedi al tuo medico. ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Stando in piedi hai affaticato le gambe,per questo il peso ha sforzato le venule...Ti consiglio di bere un succo al mirtillo,fare passeggiate la mattina presto al mare preferibilmente poco mosso (la schiuma delle onde ha un effetto attivo sulla circolazione) e usare una pomata tonica.

  • Vai a farti vedere è meglio...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Filum
    Lv 4
    1 decennio fa

    1a di applicare qualsiasi pomata o altra soluzione "fai da te" vai da un angiologo per una visita accurata...e visto il carico di lavoro a cui sottoporrai le tue gambe nei prossimi mesi è necessario non rimandare onde evitare un peggioramento del quadro!

  • 1 decennio fa

    anche io ti consiglio di mettere le calze anche se è faticoso portarle in un luogo caldo e di farti vedereda un angiologo. Un paliativo è la vite rossa che trovi in crema o le foglie per infuso, è naturale e serve per la circolazuione. Come tiabbiamo detto non sottovalutarlo se non vuoi avere prima del tempo vene varicose o altro

  • 1 decennio fa

    innanzitutto mangia ad esempio yogurt al mirtillo, che rafforza le pareti dei capillari, poi in farmacia puoi trovare venoruton per la fragilità capillare e il ristagno venoso e anche tegens...

  • 1 decennio fa

    Cara Bimba, non posso aiutarti con un consiglio, ma ti posso dire cosa ho fatto io.

    A me è successa una cosa simile a causa della pillola: la prendo da dieci anni e tra gli effetti collaterali c'è stata la comparsa di queste orribili vene in evidenza.

    Con il sole e l'abbronzatura spariscono, ma il resto dell'anno devo tenermele.

    Ne avevo una più evidente delle altre sul polpaccio: ho chiesto ad un'ospedale e mi hanno operata, il tutto a spese dell'Asl. Mi hanno dato due punti e sfilato quel pezzetto di vena che era andato in necrosi.

    Purtroppo so che potranno ritornare altri capillari spaccati, ma per un po' ho risolto il problema.

    Tu portesti provare con un gel riposante per le gambe, chiedi in farmacia.

    Altrimenti ricorri anche tu a rimedi più drastici non appena hai tempo.

    L'operazione è innocua, veloce enon lascia segni.

    In bocca al lupo!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non giocare con le vene vai da un angiologo non rischiare un trombo febblite.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.