kibu
Lv 4
kibu ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

acqua calcarea e piante da balcone?

dove abito c'è l'acqua del pozzo ed è molto calcarea. So che per alcune piante, tipo il glicine, non va bene, quindi come posso eliminare il calcare e bagnare tranquillamente tutte le piante?

finora riempivo un bidone di acqua, la lasciavo depositare per qualche giorno e poi ci bagnavo le piante, ma vorrei sapere se ci sono altri modi per eliminare il calcare.

inoltre mi sapete dire quali tra queste piante proprio NON vuole l'acqua calcarea: glicine, geranei, lantana, gelsomino, ortensie, rosmarino, salvia, bosso, zamioculcas, calle, piante grasse in genere (succulente e non).

grazie!

Aggiornamento:

non posso mettere dei depuratori, primo perchè la casa è in affitto e secondo perchè il pozzo è lontanissimo da casa e serve a diverse case qua vicino. Figuratevi che l'impianto è talmente vecchio che l'idraulico (vecchio anche lui) non si ricorda dove passano i tubi e non può mettere l'autoclave!

Aggiornamento 2:

x eddy: opterei per l'aggiunta di sale inglese o solfato di ferro... ma dove si trovano questi prodotti? e in che quantità li devo aggiungere all'acqua?

Aggiornamento 3:

x paolo: grazie dei consigli... raccolgo già l'acqua piovana nel bidone, ma qui piove poco e devo stare attenta alle zanzare, quindi non sempre sono in casa mentre piove per aprire il bidone.

utilizzo anche l'acqua del deumidificatore, quando lo uso!

6 risposte

Classificazione
  • Eddy
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Quando l' acqua e' calcarea, a meno che non la distilli, non c'e' granche' che puoi fare. Ci sono pero' modi di "mascherare" il calcare. Come dice la parola stessa, calcarea e' un' acqua ricca in sali di calcio e quindi con un Ph decisamente alcalino (superiore a 7). Ci sono prodotti in commercio che ti possono aiutare a trasformare chimicamente l' acqua in modo da legare il calcio ad un altro elemento. I migliori per esperienza diretta sono: 1) Il sale Inglese (solfato di magnesio); quello che fa e che a contatto con l' acqua calcarea il gruppo solfato (SO4--) si lega preferibilmente al calcio liberando ioni Magnesio che sono un eccellente nutriente per le piante: 2) Solfato di Ferro; piu' efficace per abbassare il Ph del terreno del solfato di magnesio si comporta allo stesso modo solo che in questo caso si liberano ioni Ferro che aiutano in caso di clorosi ferrica della pianta(quando le foglie pur essendo fresche non diventano mai di un verde intenso o restano addirittura gialline): 3) Allume o Solfato di alluminio; dei tre questo e' quello che a parita' di peso riduce drasticamente il Ph del terreno per cui stai attento ad usarlo solo per piante acidofile come Azalee e Ortensie; in questo caso lo ione che si libera e' alluminio che non e' un vero e proprio nutriente, ma da' il tipico colore blu alla fioritura delle Ortensie. E' questo e' quanto. Lasciando l' acqua a riposare aiuta solo per lasciare liberare nell' aria il cloro delle acque clorinate, non quelle di pozzo. Invece l' evaporazione dell' acqua mentre riposa non fa altro che incrementare la concentrazione di sali di calcio. Spero di essere stato d' aiuto. Ciau....

    Fonte/i: Esistono in commercio decalcificatori di acque a resine sintetiche che si rigenerano usando sale da cucina, ma credo che prima di tutto sarebbe un tantino costoso e per di piu' le resine sostituiscono il Calcio con il Sodio che in ingenti concentrazioni fa piu' male del Calcio alle piante. Per cio' che riguarda le piante che non gradiscono il calcare direi: Ortensie, Gelsomino. In quelle non elencate decisamente i Rododendri e le Azalee. Le piante grasse sono avvezze a terreni ricchi un sali minerali e poveri in nutrienti. La Calla si giova moltissimo dell' uso di Solfato di Magnesio incrementando la fioritura in maniera significativa. Il Rosmarino ed i Gerani crescono praticamente dappertutto con l' eccezione del Geranio Malva e del Geranio Imperiale che richiedono terreni piu' ricchi in humus e nutrienti. P.S. Per Fre81: no Fre, cio' che cercavo di dire e' che il Ph 7 e' neutro al di sopra di 7 e' alcalino ed al di sotto e' acido. Qualsiasi acido, anche' l' acido acetico contenuto nell' aceto serve ad abbassare il Ph del terreno e tenere i sali in forma ionica piuttosto che legata. E' importante aggiungere ioni negativi per bilanciare gli ioni positivi come il calcio cosi' che si possano legare al calcio in una forma diversa dal carbonato. Secondo me uno dei modi migliori, perche' contiene azoto e potassio che sono nutrienti fondamentali per le piante, e' l' uso di nitrato di potassio. Anche il fosfato di potassio puo' risultare efficace. Ciau Fre....mi spiace di averti confuso.... _______________________________________________ Aggiunta alla nota di kibu: Il Sale Inglese lo trovi in qualsiasi farmacia o supermercato. L' uso per l' uomo e' come sale da bagno (ottimo per pediluvi) o, un cucchiaino disciolto in un bicchiere d' acqua, come lassativo. Va sotto diversi nomi; un' altro nome e' Epsom Salt. Il solfato di ferro lo trovi come tutti i prodotti per giardinaggio in vivai e negozi di piante. Fai attenzione quando lo usi; non respirarne la polvere, non toccarlo senza guanti. Per quanto riguarda il dosaggio: Sale Inglese 1 cucchiaio da tavola per litro d' acqua; Solfato di ferro 1 cucchiaino da caffe' per litro d'acqua.
  • 1 decennio fa

    per diminuire il calcare puoi:

    1 - porre in un secchio l'acqua per 24 ore e utilizzare dopo solo parte superiore perchè il calcare si posa sul fondo;

    2 - porre in un secchio della torba bionda e lasciare riposare l'acqua con la torba per 24 ore, essendo la torba acida neutralizzerà il calcare e potrai utilizzare tutta l'acqua;

    3 - puoi aggiungere prima di innaffiare del ferro chelato;

    4 - nell'acqua per innaffiare devi mettere 2 bustine di the per un paio di ore finchè non diventa scura l'acqua e poi puoi innaffiare tranquillamente.

    Inoltre oltre alle piante che hai già citato aggiungo anche rododendri, camelie, ortensie, azalee e le acidofile in generale. Ciao

  • 1 decennio fa

    Ciao guarda io ho un deburatore cioè prima che l'acqua arrivi alla pompa passa tra questi arnesi e la depura non toglie il 100% del calcare ma il 99% tutto ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    anche io ho il pozzo e ho preso un piccolo depuratore, che uso soprattutto x lavare la macchina,se no da nera me la ritrovo bianca,invece x le pinte,l'acqua calcarea va bene,sono dicerie,che non vada bene,comunque il depuratore,lo trovi nei fai da te lo attacchi al rubin del pozzo e non costa molto.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Ciao, abito in una zona in cui il livello di durezza dell'acqua varia da 30 a 38 gradi francesi.( Ho acquistato un titolatore per misurare la durezza dell'acqua) esagerando posso indicarti che dai nostri rubinetti esce acqua mista a gesso.

    Acqua - Calcare

    Conseguenze; uso triplo dei detersivi, le piante (che io amo) fiori con grossi problemi, indumenti ingessati dopo l'asciugatura, ecc.

    Ho installato un depuratore a resine, problema risolto!

    Esistono altri metodi per avere acqua per l'irrigazione delle piante;

    A) Raccolta d’acqua piovana!

    B) Se hai un deumidificatore o in condizionatore.

    Piante----Danneggiate da irrigazioni con acqua calcarea.

    .

    A) Ortensie - azalee- eriche – (per loro è quasi letale --vegetano solamente!)

    B) Piante grasse

    >>Piante che tollerano il calcare

    A) rosmarino, salvia

    >>>>>>>>Note generali:<<<<<<<

    E' importante utilizzare acque povere in calcare e in cloro per non creare eccessi di sale nel terreno che farebbero morire le radici, il calcare forma col ferro un elemento indissolubile, quindi la pianta è private di un elemento importantissimo per la loro crescita, clorosi --foglie gialle.

    Sul mercato esistono degli additivi che correggono la durezza del'acqua in casi estremi è l'unica soluzione.

  • Fre81
    Lv 7
    1 decennio fa

    io avevo sentito che si poteva abbassare con l'aceto, proprio come quando lavi le incrostazioni calcaree.. ma io lo uso x le piante di casa (ogni tanto aggiungo un paio di cucchiai di aceto all'acqua) quindi in dosi molto piccole

    .... più di così non saprei che indicazioni darti

    il sig. Eddy, come leggo, ha scritto che il calcare ha PH 7... questo mi fa dubitare che l'aceto sia una soluzione buona... xè anche l'aceto ha il ph alto.... MI HAI MESSO IN CRISI!!!

    x le piante... credo che gli altri ti abbiano dato indicazioni interessanti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.