Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaFamiglia · 1 decennio fa

ho un ripudio, una fobia una repulsione....?

perche' mi succede di avere una forte repulsione alla omosessualita' e al lesbismo?

se vedo anche solo un servizio al tg del gay pride, mi viene fisicamente il vomito e i mie devono cambiare ...e' un idea che non riesco a sopportare e' talemente uno schifo per me, una cosa contro natura , una cosa repellente che non so che fare......

che schifo!

Aggiornamento:

per conoscenza:ho quasi 18 anni e sono femmina ok?

19 risposte

Classificazione
  • Sasy
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    mi sembra effettivamente una reazione esagerata.

    comunque non cosai' insolita. anche io se penso a relazioni con persone dello stesso sesso ho un ripudio interno, una cosa che non accetto e non accettero' mai.

    ma e' naturale. se e' una cosa che non ci piace perche' dobbiamo accettarla per forza? perche' la accetta la societa' ipocrita e moderna dobbiamo accettarla tutti?

    ma fatela finita ipocriti!

    che fino a qualche anno fa, voi stessi avreste dato al rogo queste persone! e adesso invece che la tendenza e' cambiata, cambiate con essa! ipocriti!

    rispetto, ma non condivido questo modo di vivere, e posso dire che e' una cosa che mi fa senso?

    CHE CASPITA! mi fa senso! punto., basta . e rispettate la mia idea! per lexia , non sei anormale !

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Credo che tu debba parlarne con persone competenti!(psicologi,teologi ecc.ecc.)

    Sempre ammesso che per te sia un problema...ovvero...

    anche a me molte cose non piacciono e mi disgustano,ma non condizionano la mia vita!

    Cioè in una sola parola me ne frego!

    Vivo e lascio vivere!

    Se per te non è così rivolgiti a chi di dovere!

    (l'omosessualità a me non da fastidio,sono ben altre le cose che mi indignano!!!)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ognuno puo 'pensarla come vuole...ma non puo 'cambiare la realta',e cioe' che continueranno ad esserci persone che si amano,sia pure dello stesso sesso...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Credo che ti abbiano condizionato troppi finti moralisti. Sono altre le cose che dovrebbero farti schifo: la violenza, la prevaricazione, gli omicidi, la pedofilia, la politica etc. etc.

    Io sono etero e non riesco a pensare ad un mio eventuale rapporto omosessuale sensa un senso di fastidio morale e fisico, ma trovo assolutamente normale che ci siano persone che sono diverse da me e che comunque possono amarsi ed avere sentimenti nobili come chiunque altro.

    Mi dispiace ma credo che dovresti ancora crescedre e maturare come persona prima di sparare giudizi o condanne come stai facendo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Spero tu non scopra mai di essere lesbica, altrimenti poi ti vomiti addosso!

    Scusa la franchezza, ma odio le provocazioni senza senso!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    penso che ogni persona sia libera di esprimere ciò che è realmente, ciò che prova dentro e quindi è anche libera di esprimere la sua sessualità come meglio crede. che a te faccia schifo o meno credo che a loro non importi e d'altronde a te che differenza fa? la vita è la loro, non sei tu a farlo..... no? vivi e lascia vivere.. dimmi, che faresti se la persona a cui tieni di più si rivelasse gay o lesbica? la abbandoneresti?.......

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Concordo con Maxine, anche se temo che la risposta non ti piacerà. A livello psicanalitico, una fobia così forte e addirittura con sintomi fisici quali il vomito è sintomo di una profonda battaglia interiore, spiegabile soltanto con un meccanismo di attrazione-repulsione.

    Se sei giovane, non preoccuparti: con il tempo la tua sessualità evolverà, in un senso o nell'altro. Se invece sei già matura e attiva sessualmente ti consiglio di rivolgerti a uno specialista (psicanalista, non sessuologo).

  • 1 decennio fa

    sessualità è un argomento che non vuoi affrontare, che ti spaventa e preferisci tenerlo lontano per paura di farti domande che tutti abbiamo dovuto affrontare.

    Io non approvo l'omosessualità, ma se sono sicura della mia sessualità posso esprimere un commento negativo ma non avere ribrezzo per qualcosa.

    Non sto mettendo in dubbio la tua sessualità, sto solo dicendo che se prendi coscienza del fatto che non sono un pericolo per te se tu sei eterosessuale al 100%....vedrai che andrà meglio

  • 1 decennio fa

    E' un tuo problema, anche se nei gay pride si vede il lato estremo e meno autentico del problema.

    Le tue parole fanno emergere l'intolleranza verso ciò che reputi "diverso" che poi altro non è che paura.

  • 1 decennio fa

    è un tuo problema,rikorda tutte le persone si accettano e nn ce nulla di strano se uno è gay lesbika ecc...è la loro sessualità e fanno bene a manifestrala evidentemente nn hanno vergogna di quello ke provano e fanno bene ;) tu nn ci resteresti male se fossi lsb e ki ti vedesse gli faresti venire il vomito? nn kredo ke ti piacerebbe mettiti nei panni degòli altri ;)

  • 1 decennio fa

    io reputo che ognuno possa fare quello che vuole relativamente alla sua sessualità (c'è chi fa la pioggia dorata, de gustibus)

    a mio avviso il gay pride e cose simili sono decisamente di cattivo gusto... ciò non toglie che le persone omosessuali siano assolutamente come noi etero

    un anno fa ho passato un periodo bruttissimo e due tra le persone che mi sono state vicine sono state due mie amiche lesbiche (o meglio, una lesbica ed una bisex)... e non immaginare scene da film hard o simili...semplicemente amiche che mi sono state vicine.. a prescindere dalla nostra diversa sessualità

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.