Anonimo
Anonimo ha chiesto in Elettronica di consumoElettronica di consumo - Altro · 1 decennio fa

devo partire per l'inghilterra e mi hanno consigliato di portare un adattatore a tre poli, com'è?

ciao a tutti devo partire per l'inghilterra e mi hanno consigliato di portare un adattatore a tre poli, qualcuno di voi sa come sono, potrebbe farmi vedere qualche immagine? grazie

6 risposte

Classificazione
  • Manfry
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao

    Si, in Inghilterra sono presenti particolari tipi di prese e spine, diverse dalle nostre.

    Rettifico i dati forniti da Francy06:

    In UK la tensione è 240Vac, 50Hz, mentre qui in Italia è 230Vac, 50Hz.

    Sono quindi completamente compatibili per via delle tolleranze degli apparecchi elettrici (200-250Vac normalmente) e delle tolleranze dell'erogazione (+ o - 10% circa).

    In ogni caso, esistono, normalmente presso i negozi di elettronica, degli adattatori, oppure i kit da viaggio, con molte serie di spine e prese, adattabili per chi viaggia spesso in giro per l'Europa.

    Ti consiglio quindi di rivolgerti al negozio di elettronica o di materiale elettrico più vicino a te, troverai la soluzione migliore.

    Come costi si parte da circa 5 euro per l'adattatore singolo fino ai 15-20 per il kit.

    Buon viaggio!

  • 1 decennio fa

    serve per adattare i ns elettrodomestici al voltaggio inglese, 180 v contro i ns 220, io ne avevo uno, ma non lo trovo più è simile ad una presa telefonica solo che i dentini sono piatti e non circolari.

    Buon viaggio

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si, come t hanno già detto ha le "spine" piatte. puoi prenderlo in italia in un negozio d elettrodomestici, ma anche lì lo trovi facilmente e nn costa tanto.

  • 1 decennio fa

    basta che vai in un normalissimo negozio di elettrodomestici e glielo chiedi lo sanno loro....cmq è una specie di spinotto con le spine piatte se non ricordo male...ma basta che lo chiedi a un commesso....

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    La corrente elettrica in Inghilterra viene erogata a 240 Volts, con uno scarto consentito fra 216.2-253 V e 50 cicli al secondo (kHz).

    Nonostante la differenza con la nostra 220 non ci sono problemi per i nostri apparecchi a funzionare correttamente, si necessità però di un adattatore: le prese italiane hanno i fori disposti in fila verticalmente e sono di forma circolare; le prese inglesi hanno viceversa i fori disposti come i vertici di un triangolo e sono di forma rettangolare.

    Si possono acquistare in qualsiasi negozio di bricolage o all'aeroporto (più comodo ma giustamente più caro),

    in Inghilterra costa un po' di più che in Italia, quindi meglio premunirsi qui.

    Buon viaggio

  • Anonimo
    1 decennio fa
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.