A cosa serve la terra?

Ragazzi, da tempo mi chiedo quale sia la funzione della terra nel campo dell'elettricità...so che serve per disperdere e scaricare eventuali sovraccarichi elettrici ma avete mai notato che parecchi apparecchi non hanno la terra?

I caricabatterie dei telefonini per esempio, i trapani, i saldatori, i fon per capelli...e qualche elettrodomestico perchè?

E poi mi chiedo una cosa...la terra è comunque un filo indipendente, non ha a che fare nè con la fase nè con il neutro...come agisce in caso di problematiche legate a cortocircuiti?

Spero che mi aiuterete a capire questo...

Grazie

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    In caso di cortocircuito la terra non serve a molto, interviene il magnetotermico.

    La terra serve a scaricare eventuali cariche elettriche che vadano a percorrere, per esempio, il telaio degli elettrodomestici come lavatrici, lavastoviglie, forni.

    Questi elettrodomestici infatti, a causa delle sollecitazioni meccaniche e termiche cui sono sottoposti, non possono essere costruiti con materiali plastici e vengono appunto fatti con lamiere metalliche.

    Il metallo, come sai, è un buon conduttore e se un filo di fase o di neutro si ammalorasse toccando il telaio metallico sarebbe possibile, per uno che tocca il macchinario, rimanere folgorato.

    Per tale motivo gli elettrodomestici hanno sempre la messa a terra.

    Per quanto riguarda invece trapani o caricabatterie questi, non subendo sollecitazioni così forti, sono costruiti con un doppio involucro plastico che, oltre a rinforzarne la struttura, rende inutile la messa a terra perchè crea un doppio isolamento elettrico.

    Di solito, sulla targhetta elettrica di questi apparecchi, è presente un disegnino raffigurante due quadrati, uno dentro l'altro, che simboleggia appunto il doppio isolamento.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    La terra innanzitutto è un ottimo conduttore di elettricità, molti direbbero di no, infatti ha una resistività elevata, ma basta pensare alla sua sezione quasi infinita...

    Il collegamento a terra, serve a interrompere il servizio quando si verificano dei guasti di isolamento in certi apparecchi, altrimenti si rischierebbe di rimanere fulminati toccandoli...

    In questo caso, una piccola corrente circola a terra, richiudendosi attraverso l'impianto di terra della cabina di trasformazione, allora il differenziale notando appunto la differenza tra corrente entrante ed uscente e intervine...

    Il sistema di distribuzione è denominato TT, e il conduttore si terra è indipendente...

    Con cabine proprie (tipo nelle fabbriche) si usa il TN-C o TN-S, dove nel primo un unico conduttore svolge funzione di terra e di neutro...

    Nei cortocircuiti con sistema TT normalmente non influisce, nei TN invece bisogna tenere conto della resistenza di terra, infatti se bassa il differenziale può essere sostituito da un magnetotermico...

    Molti dispositivi non hanno la terra perchè sono a Doppio Isolamento e in caso di guasto non si verrebbe in contatto con parti in tensione, in questo caso le normative CEI vietano assolutamente di collegarle a terra, perchè se ad esempio un altro elettrodomestico si guasta, anche l'involucro di quello a doppio isolamento verrebbe messo in tensione (dato che tutti sono collegati insieme a terra)...

    Fonte/i: Perito elettrotecnico
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.