Astrocitoma diffuso di secondo grado?

mio marito e' stato operato al cervello un mese fa ..gli hanno asportato un astrocitoma di sec.grado ..ora ha una grave emiparesi sinistra ed e' in attesa di chemio o radioterapia , stanno effettuando esami piu' approfonditi per stabilire la migliore terapia ...ci sono speranze che questo tipo di cancro non si riformi ? ...Siamo davvero avviliti

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Se la diagnosi è veramente astrocitoma di secondo grado non è necessaria né radio né chemioterapia, a meno che non sia del tipo gemistocitico, soprattuto se l'asportazione è stata radicale. Altrimenti prima o poi evolverà in una forma più maligna (grado III) e solo allora servirà la terapia complementare.

    Fonte/i: Sono medico
  • lapone
    Lv 5
    1 decennio fa

    Se i medici sono stati concordi per l'operazione, vuol dire che pensano ci siano buone probabilita' che tuo marito stia bene per tanto, tanto tempo. certo le cure che dovra' affrontare sono lunghe e tante volte estenuanti e qualche volta gli verra' voglia di non farle. Per questo avra' bisogno del tuo sostegno giorno dopo giorno, ma sono sicuro che ce la farete. Ti dico questo perchè a mia mamma 1 anno e mezzo fa è stato scoperto un astrocitoma di 3° grado al cervello, ma i medici mi hanno detto subito che preferivano non operarla, sia per la posizione in cui si trovava il tumore,sia per l'eta'. Sono sicuro che voi ce la farete a superare questo brutto periodo.In bocca al lupo!

  • 1 decennio fa

    Poichè ti hanno già risposto esaurientemente, volevo innanzitutto darti un abbraccio virtuale ed esortarti a non mollare, se ci credi tu per prima infonderai sicurezza e speranza anche a tuo marito....Purtroppo a volte la vita è infame ed ingiusta, proprio per questo devi farti coraggio e non smettere di sperare. Cmq x qualsiasi informazione tecnica vai sul sito www.dica33.it in cui puoi far domande al medico.... In bocca al lupo, un abbraccio.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao,

    mi dispiace molto per la situazione, anche perchè ho mio padre di 69 che ha avuto un ictus da pochissimo ed è paralizzato da parte sinistra.

    Allora vediamo se riesco a darti una buona risposta:

    ho chiesto ad amico medico e: il tumore è del tessuto nervoso e deriva dalla proliferazione di cellule dello stroma dette astrociti e hanno una forma a stella perchè ha numerosi prolungamenti citoplasmatici. Sorge più che tutto nei soggetti adulti, cresce lento, infiltra il tessuto nervoso circostante e crea sintomi diversi in rapporto all'aumento della pressione endocranica che sofferenza e distruzione delle strutture nervose infiltrate. Il grado di malignità può variare e, sembra non ci siano molte speranze che il tutto non si riformi.

    La cosa importante è che non vada in depressione e che faccia uso di vitamine e Aloe Vera che è un disinfettante naturale che può dare una mano.

    Ti faccio tanti auguri

    Ciao An

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    polarisc ha già risposto esaurientemente per le informazioni che hai fornito. Volevo solo mandarvi un abbraccio ed una esortazione a tenere duro.

  • 1 decennio fa

    il miglior medico è dio!

  • 1 decennio fa

    Se è possibile ottenere una asportazione totale del tumore durante l'atto chirurgico, allora i medici danno buone speranze inerenti al riformarsi dello stesso. Ma vanno considerati molti fattori: l'età, la salute generale di tuo marito, l'estensione del tumore precedente, e così via. La terapia che gli daranno sarà fatta per cercare di arginare il problema. Purtroppo ci vuole tanta tenacia, nel lottare, contro qualsiasi situazione. Non deve MAI lasciarsi andare, devi stargli accanto, e farlo reagire. Al giorno d'oggi, purtroppo, questa è l'unica "cura" certa che abbiamo contro tali patologie. In bocca a lupo di cuore.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.