Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Dopo aver denunciato il suo stupratore,Marco,riceve dalla curia di Agrigento,richiesta di risarcimento danni!!

http://www.donvitaliano.it/?p=503#more-503

a questo link troverete tutto cio' che riguarda la scandalosa vicenda successa poco tempo fa, a Marco,che dopo aver subito x anni insieme ad altri6 bambini,nell'istituto religioso di Favara ,continue violenze sessuali,denuncia Don Marco il suo stupratore,e come risposta,dalla curia di Agrigento,riceve una richiesta di risarcimento danni di 200.000 euro x aver infangato l'immagine e il prestigio del vescovado.Spesso succede anche qui in Italia che invece di sospendere chi si è macchiato di questi atroci delitti, eserciti ancora il ministero sacerdotale,si cerca solo di evitare pubblicita' negativa,tentando ogni strumento x delegittimare chi trova la forza di ribellarsi alla violenza,invece di punire i colpevoli.Cio' che è peggio le comunita' cattoliche si sono schierate x difendere il violentatore.Abbiamo piu' volte parlato di preti pedofili,ma questo caso in particolare,urla GIUSTIZIA!!!!E' veramente il caso di dire oltre il danno,la beffa?

Aggiornamento:

grazie Stephania x i link,non avevo visto la puntata.

Aggiornamento 2:

ho visto anche il video segnalato da Stephania.....sto constatando che i cattolici ,soliti a rispondere ostentando la bibbia,non stanno intervenendo,x testimoniare perlomeno il loro disappunto...qui si sta parlando di casi "singoli",Non voglio insinuare,(come invece ha fatto la chiesa sostenendo invece che tutti i gay sono pedofili),che tutti i preti sono pedofili,x carita',ci sono la maggiorparte dei preti che sono persone oneste che fanno il proprio lavoro con dedizione,ma molto spesso,come del resto i cattolici che non stanno intervenendo,sono"costretti" al silenzio ,anche se vorrebbero urlare la loro rabbia,questo è condizionamento vero e proprio,fa riflettere.........,è come fare parte di una associazione mafiosa dove chi ne fa parte è tenuto,anzi è obbligato all'omerta',altrimenti si rischia un colpo di lupara,ma cosa rischia un cattolico che parla?Cosa?PERCHE NON PARLATE?....Vi hanno cotti veramente a puntino

Aggiornamento 3:

x filippo d,guarda caso quando succedono queste cose non siete mai abbastanza informati,non per niente ti ho messo dei link x documentarti,ha sbagliato la curia non il ragazzo,non fare il vago.Non importa dici?Pensa se succedesse a tuo figlio di essere stuprato x anni,non ti importerebbe?Cosa voglio dimostrare(non certo che la chiesa sbaglia lo sappiamo gia',lo affermi anche tu),che al suo interno si è venuta a creare una sistematica rete di omerta',al quale TUTTI siete chiamati a rispondere,non solo,dovete infierire anche sulle vittime pretendendo da loro la vostra stessa omerta',ed eventualmente soldi,è vergognoso,e tu lo stai dimostrando con il modo in cui stai cercando di girare"intorno"al discorso,invece di dire (una persona con un po' di coscienza lo farebbe)che fa schifo anche a te questa vicenda.E poi non mi devi dire tu fino a quando dovro' fare domande,faro' domande fino a quando mi pare e piace,forse fino a quando non vi intrometterete + nella laicita' dello stato,Forse....

Aggiornamento 4:

x raggiodisolex.pigreco..ma non ti avevo bloccato?Devi avere veramente qualche santo in paradiso te possino...quindi adesso arriva la tua amica "risponditrice"?Ti faccio presente che il tuo Don Bruno è stato condannato a 2 anni e 6 mesi x aver ammesso tutto,diciamo che ha usufruito di uno sconto di pena,SOLO 2 anni e 6 mesi x tua grande gioia

9 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    X GE style Il parroco nel 2004 ha patteggiato ed è stato condannato a due anni e sei mesi, quindi ritenuto colpevole, è stato il vescovado a chiedere il risarcimento danni.....è proprio vero che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e peggior cieco di chi non vuol vedere!

    L'ennesima vergogna vaticana....e ribadisco ennesima !!!

    Saluti

    Il vescovado ha richiesto un risarcimento danni per la negativa pubblicità fatta su internet e dai media per "colpa" del tal Marco, ha tutto il diritto di citarlo in giudizio (anche se vergognosamente), ovviamente non di vincere la causa !!!

    E per finire rimane il fatto che il caro Don Bruno HA PATTEGGIATO a 2 anni e 6 mesi quindi si E' dichiarato colpevole.....non ti basta questo !!!!

    Ciao

    X RAGGIODISOLEPERPIGRECO......MA PRENDI PER IL KULO????? PATTEGGIARE SIGNIFICA DICHIARARE LA PROPRIA COLPEVOLEZZA.....L'IGNORANZA NON HA CONFINI !!!!

  • HK
    Lv 6
    1 decennio fa

    Quindi nonostante un ragazzino di 12 anni (e con lui altri 6) sia stato più volte violentato con tutte le conseguenze del caso, tutto quello a cui la curia è stata capace di pensare è stata la sua immagine?!

    Non era mica questo che ha insegnato Gesù!

    "il Marchese ha infangato l'immagine e il decoro del vescovado" ma, ipocriti del menga ,il vescovado ha danneggiato molto di più lui, che non ha fatto altro che dire la verità denunciando un abuso, e quanto all'immagine, a questo punto gli va anche bene che sia stato scoperto solo un altro scheletro nell'armadio, e non tutto il resto del cimitero.

    Questa è stata la solita meschina tattica per tentare di frenare il dilagare dello scandalo, costringendo la gente a starsene buona anche con le minaccie. Veramente aberrante.

    Mi ripeterò ma a questo punto va detto:

    Leggi in Romani 2:21-24 "come mai dunque, tu che insegni agli altri non insegni a te stesso? Tu che predichi : "non rubare!" rubi?

    Tu che dici "non commettere adulterio!" commetti adulterio?

    Tu che ti vanti della legge, disonori Dio trasgredendo la legge?

    Infatti, com'è scritto: "il nome di Dio è bestemmiato per causa vostra fra gli stranieri."

    ***Alcuni piccoli chiarimenti giuridici:

    1- si patteggia quando ci si riconosce colpevoli e ci si accorge che non c'è più modo di farla franca al processo.

    2- il patteggiamento significa uno sconto di pena per l'aver abbreviato il processo, in pratica è un premio per aver confessato.***

    Vorrei far notare, in particolare, questo stralcio dal sito che hai indicato che parla di un caso analogo:

    "Il tribunale, al termine di una lunga istruttoria, nel 2002 decreta il non luogo a procedere perché "il fatto è stato commesso in stato di incapacità di intendere e di volere". In attesa dell’esito della causa civile, la curia non ha adottato alcun provvedimento di cautela. Dopo le parole dei giudici, dopo le perizie psichiatriche, dopo le stesse ammissioni di padre Giovanni, l’unica misura del vescovado, ora retto dal cardinale Sepe, è stato quello di un suo primo trasferimento in una parrocchia del quartiere popolare dell’Arenaccia e la sua successiva destinazione come cappellano in uno dei più importanti ospedali napoletani. Oggi padre Giovanni si sveglia tutti i giorni all’alba, dice la prima messa alle 7.45 del mattino e poi passa a dare parole di conforto e di fede tra le corsie dell’ospedale, anche nel reparto pediatrico, dove 42 lettini ospitano ogni anno 3 mila bambini"

  • Ci hanno provato, poi, dopo che " Mi manda raitre" ha mandato in onda il caso, hanno cambiato idea ed hanno versato i soldi richiesti come risarcimento

  • Anonimo
    1 decennio fa

    è una cosa schifosa, vergognosa oltre ogni limite!!! guarda guarda come difendono il pedofilo! l'omertà della chiesa di cui si parla...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • bg
    Lv 6
    1 decennio fa

    senza essere frainteso, posso capire che la natura umana e' debole senza alcuna eccezione siano religiosi, operai o imprenditori.

    quello che respingo e' quel manto di omerta' che la gerarchia ecclesiastica stende sopra questi casi, invece di cercare i rimedi fino in fondo.

    io vivo in Canada e seguo sulla cronaca casi simili in nord America, stessa prassi e stessa omerta'.

    e' notizia di questi giorni che la diocesi di Los Angeles sta per pagare 600 milioni di dollari come risarcimento per abusi sessuali commessi da preti, mentre diverse altre diocesi sono sull'orlo della bancarotta.

    di tutto questo marciume mi viene spontanea una domanda, come fa la chiesa cosi' sollecita a promulgare direttive, comandamenti e condanne per regolare la vita di un qualsiasi cittadino, tollera questi preti al suo interno e permette loro di anche fare ministero.

    perche' la chiesa cosi' sollecita a condannare e censurare chi divorzia, chi usa contraccetivi, chi sfortunatamente usa l'aborto e altro, chiude naso, occhi e orecchie con questi preti e lascia loro fare ministero.

    si parlava che non si potevano ricevere i sacramenti in stato di peccato mortale, forse nella chiesa ci sono due pesi e due misure.

    spero almeno che la magistratura faccia il proprio dovere fino in fondo.

  • 1 decennio fa

    Questa paese stà veramente cadendo in basso!

    Si è vero, purtroppo i reati di stupro ci sono da sempre, ma che lo faqcesse un prete verso dei bambini!

    1) Com'è che non gli acde la faccia a terra alla Chiesa

    2) Come si può difendere uno così!

    Ma insomma, sono tutti impazziti? E meno male che la chiesa dice che è peccato avere rapporti! Figuriamoci con dei bambini.

    Io lo butterei fuori dalla chiesa a calci e gli darei l'ergastolo!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    a novembre ando' in onda su "mi manda rai tre" questo caso.. appena ritrovo il video te lo linko, poiche' ne vale la pena sentire le parole dell'avvocato che difende la curia. Uno schifo ..

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io lo dico sempre ke la Chiesa è piena di vermi...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Questo dimostra non solo la "falsità" della chiesa che io ho capito da anni, ma anche l'inesistente giustizia italiana che da sempre difende chi compie "il danno" e nn chi lo riceve.

    è veramente assurdo...e succede in ogni occasione. Quindi penso che in Italia nn esiste giustizia, da nessun punto di vista.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    L'unico motivo per cui una persona può chiedere risarcimento danni è essere assolto . Non ho seguito la vicenda di marco ma se don marco lo avesse realmente violentato la curia non avrebbe titolo per chiedere risarcimento danni . Evidentemente ci sono sotto antefatti che noi non conosciamo e comunque la vicenda non si è svolta come è stata presentata a noi .

    Bene quel demente che mi ha messo il pollice in giù pensa che un uomo denunciato possa chiedere risarcimento danni pur essendo stato considerato colpevole . Poi mi dite che sbaglio quando affermo che molte polemiche contro la chiesa sono frutto dell'ignoranza

    ELVIATAR non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire ? Mi pare che io abbia detto in primis di non aver seguito la vicenda . Se le cose stanno come tu dici allora il vescovado non ha titolo per chiedere risarcimento danni.

    Fonte/i: la giurisprudenza italiana
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.