Avete info sulle sedute spiritiche?

Avete mai provato a farne una? E' pericoloso? Come si fa a livello pratico? Astenersi caz**ri, grazie

12 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    io ne ho fatte parecchie e ogni tanto ne faccio ancora!

    l'importante e NON farlo per gioco o giusto x passare il tempo!

    Innanzitutto bisogna essere rilassati e soprattutto in pace con se stessi! se dentro di te risiedono rancori, rabbia o semplicemente si è agitati o impauriti, sei un catalizzatore per gli spiriti negativi, nel caso tu sia rilassato, conscio di ciò che stai facendo libero da ogni nervosismo, parlerai con entità positive!

    vi sono 3 "luoghi":

    la LUCE

    il BUIO

    e la STASI (questo è come lo definisco io... entità che per sensi di colpa o di amarezza non si trovano nè nella Luce nè nel Buio!)

    Cmq non tutti quelli che stanno nel buio sono davvero "cattivi" a volte sono solo entità che non capiscono e non accettano alcuni errori che hanno fatto in vita!

    Sinceramente non sono mai incappato in possessioni e cose simili! al limite qualche nazista o razzista che insultava ma il segreto stà nell'essere più forti di lui a livello psicologico e di non temerlo! in fondo si alimentano delle nostre paure e insicurezze!

    cmq ti consiglio di farla sempre con persone che abbiano esperienza!

    Per quanto riguarda la Chiesa, non darle ascolto! a volte sono le stesse entità che vogliono contatti! la maggior parte degli spiriti sono buoni (d'altronde sono angeli, no?) e se la Chiesa lo proibisce, ciò non vuol dire ke sia "cattivo"! se per questo proibisce anche il preservativo ma non mi pare che faccia male...anzi, al limite è il contrario!

    ciao

    Cris

  • Worf
    Lv 6
    1 decennio fa

    Potrebbe essere pericoloso perchè potresti attirare entità basse, o i cosiddetti "gusci"; potresti restare vittima di ossessioni, manie, paranoie, incubi ... etc.

    Il fatto che lo chiedi su Answers mi induce a pensare che prendi la faccenda con troppa ingenuità e disinvoltura.

  • 1 decennio fa

    Io ho conosciuto una donna che dopo averne provata una è rimasta posseduta x una settimana fino a quando nn è stata esorcizzata... nn scherzate cn queste cs!!!

  • 1 decennio fa

    per farle devi prendere una scelta di vita. E' inutile farle a cavolo o poche volte tanto non riescono. Quando riescono in pratica apri delle porte verso dove non sai, chi le usa non lo sai, le possibilità che ha di azione non si conoscono. QUINDI se non vuoi rischiare di brutto lascia perdere e dimentica altrimenti dedica la tua vita a ciò tanto ne rimarrai invischiato!

    Consiglio da amico vivi la tua vita e mettiti a fare ste cose da pensionato quando non hai più nulla da perdere!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Si! Che sono la prima causa di possessione demoniaca.

    Non sempre, ma spesso e comunque...Mi sa che nn conviene provare...

    Se poi vuoi proprio farti del male da solo (posseduto dai demoni), fai pure...il mio è un consiglio da amico: lascia stare queste cose e fai qualcos'altro di più esaltante, come conoscere persone vive. Per l'aldilà c'è sempre tempo.

    Ciao!

    Xyz

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Copio ed incollo la risposta che ho dato ad un'altro amico per una domanda simile...

    Caro amico, da solo scordati di farla, ma nemmeno la presenza di una persona esperta ti salvaguardia dai rischi di una seduta spiritica.

    Devi avere tu i mezzi "difensivi" adeguati per poter evitare guai.

    Spesso in queste sedute (anche e soprattutto in quelle banali condotte con bicchiere o pendolino) si incontrano spiriti bassi, ancora per certi versi attaccati alla terra e alla spasmodica ricerca di un canale per poter riacquistare una parvenza di materialità.

    Se non sono stato chiaro lo sarò ora.

    Il rischio serio è quello della possessione, che molte volte non viene riconosciuta come tale perchè si può manifestare come una vera e propria malattia.

    Per affrontare una seduta senza rischi devi saper chiudere i chakra (i canali energetici del corpo umano) ed in particolare il chakra 7.

    Ci sono tecniche per farlo, ma non è questa la sede per parlarne.

    Ciao.

    PS Caro imbranato, non esistono spiriti buoni o cattivi (dovresti saperlo se ne sai davvero tanto...).

    Bontà e cattiveria sono concetti di questo mondo.

    Esistono spiriti con grado di attaccamento minore o maggiore alle cose di questo mondo.

    Esistono spiriti elevati e spiriti con "fame" di materialità.

    Alcuni di questi hanno capacità davero notevoli e non c'è superiorità psicologica che tenga.

    Scalare un monte senza attrezzatura di sicurezza non ti porta di sicuro alla morte, ma dire alle persone che possono farlo e che non c'è alcun pericolo, perdonami se te lo dico, è da irresponsabili...

  • Pico
    Lv 4
    1 decennio fa

    Sono pratiche serevamente vietate, sia dalla Bibbia (vedi il Deuteronomio al cap 18 in cui si dice chiaramente che chi fa queste cose, è in "abominio a Dio") e sia dal Magistero della Chiesa.

    Sono la prima causa delle possessioni diaboliche, in cui, lo ricordo, l'80% dei posseduti ha partecipato almeno a una seduta spiritica.

    Tra l'altro quando il presunto defunto parla, non è MAI il defunto stesso, ma un diavolo che fa finta di essere il defunto evocato, quindi...attenzione!

  • Sunday
    Lv 7
    1 decennio fa

    Ci sono molti medoti per "contattare" anime trapassare premetto che personalmente sono contrario alle sedute spiritiche fatte per gioco , curiosita,ecc, nessuno di noi viventi si deve accaparrare il diritto di forzare la venuta di un anima o di disturbare il loro riposo,dobbiamo essere coscienti che chi lasci questa vita piena di tribolazioni "non ne vuole sentir parlare" vive in un'altra dimensione quella vera fatta di verita,sta a loro e soltanto loro decidere se come e quanto mettersi in contatto con noi,soltanto quando si ricevono dei segnali forti allora si potra provare a mettersi in contatto con loro..

    I fenomeni spiritici si possono dividere in due categorie: i fenomeni che si realizzano nella persona stessa del Medium o al suo contatto; i fenomeni che si realizzano al di fuori del Medium e senza contatti con la sua persona. I due ordini di fenomeni, in ogni caso, sono legati intimamente nella loro produzione e danno origine a comunicazioni identiche, per ciò che concerne la loro supposta origine. La prima serie comprende : i movimenti di oggetti ( pendolo, bacchetta tavolo soprattutto), prodotti al contatto con le mani senza impulsi coscienti degli astanti. Ed è questo il fenomeno più facile da ottenere E' sufficiente che un gruppo di 4 persone si riunisca attorno ad un tavolo leggero, le mani nude in cerchio su di un piano e rapidamente spesso alla prima seduta, il tavolo si anima, produce scricchiolii, ruota, si solleva con uno o più dei suoi piedi, esegue i movimenti che sono compatibili con la sua struttura, obbedisce agli ordini che gli si danno ecc .ecc. Esiste poi la medianità vocale, l'incorporazione e la trasfigurazione. Nella medianità vocale la comunicazione avviene attraverso la voce del medium,: timbro vocale, espressioni, idiomi conoscenze ecc. non appartengono al medium e sono invece quelli del defunto che vuol parlare attraverso gli organi del medium stesso. Durante lo svolgimento dell'esperienza, il medium è in trance e l'incorporazione e la presa di possesso, da parte dello spirito, del corpo del medium avviene senza che quest'ultimo se ne renda conto.. Il termine " trance" che ha le sue radici nel latino significa " transire" ciò passare, viene dalla lingua inglese ed è traducibile con il concetto di " estasi ed indica quello stato particolare in cui si trovano i soggetti dotati di capacità a realizzare le manifestazioni paranormali. L'entrare in trance per un medium non è semplice: sono un rapporto o contatto con una dimensione differente o, comunque, con una diversa visione della realtà. Nello stato di trance interviene nel soggetto una modificazione, talvolta parziale, ma il più delle volte completa, della personalità che risulta differente da quella originaria, personalità che può alternarsi e modificarsi nel corso di ulteriori esperienze. Nello stato di trance la mente del medium può essere paragonata - se mi si permette il paragone- ad una stazione radio di ascolto. Talvolta questo stato lo si raggiunge attraverso una predisposizione naturale, talvolta in seguito ad una tecnica di autoipnosi, ma certamente la forma più completa è quella della concentrazione. Che cosa avvenga nella psiche del medium non è facile comprenderlo anche perché tutto ciò che compie durante " la trance" viene da lui dimenticato al suo risveglio; si ritiene comunque che sfuggendo ai legami della materia fisica, riaffiorino le capacità o le facoltà dello spirito e che queste ultime riprendano le loro possibilità di uso. Nel caso delle tavolette parlanti, o della scrittura automatica, non interviene l'esclusione dell' Io, ma soltanto una esclusione della coscienza, consentendo alla mente di ricevere quelle ispirazioni provenienti da fonti " Superiori". Che cosa avviene nello stato di " trance", quando si determina un processo di incorporazione? Questa domanda richiama l'attenzione su una fase importantissima del rapporto spiritico; infatti, l'interrogativo è se, durante lo stato di trance, il medium incorpori effettivamente l'entità dello spirito, o quest'ultimo agisca sul medium attraverso un'azione di tipo telepatico, come nel caso della trasmissione di pensiero. Molti studiosi della materia hanno esaminato i fatti e sono addivenuti a due interpretazioni: in alcuni casi l'incorporazione del medium è effettiva e reale mentre vi sono altri casi in cui l'Entità non è presente nel medium, come succede per Coloro che non hanno ancora coscienza di non appartenere più al regno dei viventi. Non è certo facile convincere un'Entità che la sua condizione non è più quella di vivente, per loro il pensiero della morte ha rappresentato uno scoglio da superare, durante a loro vita, e pertanto rimangono ancorati al ricordo di quanto è stato in precedenza. Lo stato di trance, dunque si può considerare un'apertura nel tempo e nello spazio, il veicolo che collega due mondi, la soppressione temporanea di leggi che fermano i tentativi di far luce sul destino di questo essere chiamato uomo, oltre la porta del tempo, al di là delle dimensioni dello spazio

    riferimenti:

    http://www.cosenascoste.com/sedute/

  • 1 decennio fa

    Lascia stare le sedute spiritiche! Si fa solo che casino! Poi tocca chiamare i Ghostbusters... ;-) Scherzi a parte, se non si è esperti e soprattutto non si è in grado di gestire bene queste cose, si rischia di aprire la porta a qualche rompipalle (leggi: entità basse) che, appunto, approfittano della tua ingenuità e inesperienza per passare da questa parte. Le possessioni demoniache non esistono, comunque, quindi il rischio non è certo questo! E non dar retta a chi ti parla di indemoniati ecc.. C'è una spiegazione pure per quei fenomeni lì. Anche perchè, a dire il vero, i demoni non esistono, dunque è ben difficile che possano impossessarsi del corpo di qualcuno...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Mi dispiace, caxxxxara sei tu a credere a queste pxxxate alimentando un mercato di squali che rovinano la gente con panzane vecchie di millenni.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.