Serena B. ha chiesto in Arte e culturaStoria · 1 decennio fa

la Storia può essere oggettiva?

13 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Se la storia potesse essere raccontata solo per immagini, anche allora non potrebbe essere oggettiva perchè l'obiettivo del fotografo o la prospettiva del pittore è sempre e comunque soggettiva.

    Da anni gli storici si sforzano di essere il più neutrali possibili ma anche scegliere tra < guerra> e/o < battaglia> per parlare di un certo evento è una scelta personale.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    No, la storia non può essere oggettiva, ognuno vede un fatto storico alla sua maniera, secondo la sua mentalità ed il suo retroterra culturale....

  • 1 decennio fa

    credo di no........per il semplice fatto che sono uomini, ognuno con le proprie idee, a raccontarla.........anche involontariamente si è sempre Soggettivi

  • 1 decennio fa

    ..si, se fosse trascritta sui libri dagli Angeli, in modo imparziale.

    Ciao

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Mah direi di no, solitamente la storia è sempre scritta dai vincitori e quindi non può mai essere oggettiva.

    Per le guerre, per le conquiste, per le scoperte, per le invenzioni, per tutto insomma il discorso è difficile che cambi, quindi è difficile che si possa essere oggettivi sui fatti.

    Poi inoltre ogni persona interpreta i fatti e con la propria mente può giudicare, valutare e interpretare la storia, e questo complica ancora di più il discorso dell'oggettività.

    Indubbiamente ci sono però dei fatti e degli avvenimenti a cui si da un giudizio obiettivo indiscutibilmente, ad esempio tutte le persone non pazze, non idiote o non imbecilli diranno che il nazismo è male, così come lo è il comunismo (un pò di meno lo diranno questo...).

    Quindi in pratica dubito che la storia possa essere oggettiva e veritiera al 100%

  • 1 decennio fa

    La storia DOVREBBE essere oggettiva, ma non lo quasi mai, purtroppo!

  • 1 decennio fa

    Ovviamente no: come tutte le scienze sociali è legata al sistema di valori di chi la interpreta. Possono però esservi dati oggettivi, che consentono qualche volta una, anche modesta, uniformità nella valutazione. Ciao e complimenti per la domanda!

  • 1 decennio fa

    un fatto è oggettivo, in quanto accade punto e basta. ma un fatto può essere visto da varie angolazioni, per cui è la visione del fatto e di conseguenza l'interpretazione che è soggettiva.

    La Storia è lo studio dei fatti, ma anche delle interpretazioni. E' cmq sempre storia di uomini, perciò soggetta a dei limiti.

  • 1 decennio fa

    Sartre pone sul tappeto un nodo cruciale dei nostri tempi: il sociale non è e non può essere sottoposto al politico e la Storia è il terreno su cui si gioca questo conflitto. È nella lotta ed a causa di essa che gli uomini vivono la penuria, nel movimento stesso che tende ad oltrepassarla.

    Io nn credo nell'oggettivita' dei fatti come vengono trascritti dagli storici.Se un giorno dovessi vedere scritta la storia attuale essendone partecipe,cosa leggerei ? quello ke dicono i tg? coprono tutto e omettono la realta'.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    credo di no...dalla storia dipende il nostro presente, e da diverse visioni della storia nascono le ideologie...anche i fatti più antixchi, quelli che sembrano totalmente sconnessi dal presente e che quindi sembrerebbero molto più neutri, in realtà hanno una gamma di conbseguenze religioso politiche. il valutare l'antichità dei primi insediamenti filistei nel vicino oriente antico, per esempio, può portare a porre l'accento sulla causa palestinese, perchè viene minata il monopolio dell'antichità ebraica nella zona. e ogni regime si è sempre dimostrato bravissimo nel manipolare il passato per far risaltare il proprio messaggio. noi sappiamo che nei secoli varie correnti storiografiche si sono succedute, e riteniamo la nostra quella definitiva e completa,....ma anche quelle del passato credevano di essere legittime e coerenti! quindi nulla vieta di pensare che fra 50 anni un altro tipo di storiohgrafia sia diversa della nostra, non perchè oggettiva(impossibile essere oggettivi su temi caldi come la storia) ma perchè soggettiva...in maniera diversa dalla nostra! scusa se magari sono stato poco chiaro!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.