Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

un salto nell'altra vita?

avete mai immagginato cs ci sarà dp la mvita?si la morte ma smetteremo di pensare.sara cm quando dormiamo?ma x sempre?io ho paura di questo e la mia domanda di oggi è:cosa ci sara dopo la vita?e soprattutto avete paura dinn poter piu esistere?

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Non ho paura perchè credo fermamente in una vita dopo la morte.

    Un nostro Profeta ebbe una visione e descrive molto bene ciò che ci aspetta,

    sarà per fede o per speranza, ma a me piace credere che sia proprio così.

    La vita nel mondo degli spiriti — Noi abbiamo più amici oltre la cortina che non da questa parte della medesima. Essi ci accoglieranno più gioiosamente di quanto non siamo mai stati accolti dai nostri genitori ed amici in questo mondo; e quando li incontreremo ce ne rallegreremo assai più di quanto ci siamo rallegrati di vederli in questa vita; quindi avanzeremo di passo in passo, di allegrezza in allegrezza, e da un’intelligenza ad un’altra, da un potere ad un altro, e la nostra felicità diverrà sempre più acuta e sensibile.

    Quando l’alito abbandona il corpo, la nostra vita non si estingue, ma continua. E quando saremo nel mondo degli spiriti, ogni cosa ci apparirà naturale come appaiono naturali ora le cose. Nel mondo degli spiriti gli spiriti conosceranno gli spiriti, essi converseranno, contempleranno ed eserciteranno l’uno con l’altro ogni specie di comunicazione con la stessa naturalezza e familiarità di quando erano qui, nella carne. Là, come qui, tutte le cose saranno naturali e si capiranno come ora si capiscono le cose naturali. Là vedremo che gli spiriti di cui parliamo sono attivi e non addormentati. E impareremo che essi cercano con tutta la loro forza (lavorando e faticando con zelo come farebbe qualsiasi individuo di questo mondo quando desideri raggiungere una meta) di distruggere i figli degli uomini.

    In merito alla separazione dai nostri amici e alla nostra stessa separazione, posso dire di essere stato così vicino a capire l’eternità da dovere esercitare molta più fede, per desiderare di vivere, di quanta, per la stessa ragione, ne abbia esercitata in tutta la mia vita. Lo splendore e la gloria della casa futura sono inesprimibili. Essa non è piena d’ostacoli e, quindi, a guisa che andiamo avanti negli anni, non inciamperemo e non dovremo stare attenti per paura di cadere. Noi vediamo spesso anche i nostri giovani inciampare e cadere. Ma come è diverso nell’aldilà! Gli esseri si muovono con facilità e come fulmini. Se vogliamo visitare Gerusalemme

    — e suppongo ci sarà permesso di farlo se lo desidereremo — ecco, in un batter d’occhio ci troveremo a guardare le sue strade. Se vogliamo vedere Gerusalemme come era al tempo del Salvatore, ecco fatto! O se vogliamo vedere il Giardino d’Eden com’era quando fu creato, eccoci! Lo vediamo come esisteva spiritualmente, perché prima esso fu creato spiritualmente, e spiritualmente esiste ancora. E quando saremo lì potremo vedere l terra com’era nei primordi della creazione; oppure potremo visitare qualsiasi città che esisteva sulla sua faccia. Se desidereremo capire come la gente vive qui, su queste isole occidentali, o in Cina, o altrove, basta desiderarlo e vi saremo. Noi saremo come la luce del mattino o come il fulmine. Dio ha rivelato alcune piccole cose circa i Suoi movimenti e la Sua potenza, e il funzionamento e il movimento del fulmine ci offrono un bell’esempio della capacità dell’Onnipotente

    Quando passeremo nel mondo degli spiriti, conosceremo il grado del Suo potere. Qui noi siamo continuamente afflitti da mali e indisposizioni di ogni specie. Nel mondo degli spiriti saremo liberi da tutto questo e godremo la vita, la gloria e l’intelligenza; e il Padre parlerà con noi, Gesù parlerà con noi, e gli angeli parleranno con noi, e noi godremo della compagnia dei giusti e dei puri che saranno nel mondo degli spiriti fino alla risurrezione.

    Un altro Profeta, Joseph Fielding Smith, ha aggiunto altri particolari:

    --- Non pensiamo che tutto ciò che abbiamo da fare nel mondo degli spiriti, sia solo sedere nella Luce e nella Gloria di Dio, in attesa della Resurrezione.

    Noi crediamo che ogni uomo avrà il suo lavoro da compiere nell'altro mondo, proprio come ebbe a fare qui, e questo lavoro sarà più grande di quello svolto in questa vita.

    Noi crediamo di essere sulla strada dell'avanzamento, del progresso, della conoscenza, della comprensione di ogni cosa buona, e crediamo anche che continueremo a crescere, ad avanzare e a svilupparci attraverso le eternità che ci attendono.

    Esiste anche un'altra morte, che è quella spirituale e si ottiene rinnegando Dio, lo Spirito Santo, e Gesù Cristo, vivendo nel peccato.

    Chi muore fisicamente in queste condizioni, andrà ugualmente nel mondo degli spiriti, ma vivrà in una "zona d'ombra" dove pur avendo l'opportunità di conoscere e pentirsi, non potrà godere subito della presenza del Padre e di Gesù Cristo.

    Fonte/i: Brigham Young Joseph Fielding Smith
  • 1 decennio fa

    di una cosa sono certo, dopo la vita c' è la morte, il funerale, il sepellimento della salma e i parenti che si scannano per il testamento.

  • 1 decennio fa

    IO HO AVUTO UN ESPERIENZA DI PREMORTE

    POSSO DIRTI CHE RICORDO UN GRANDE SERENITà BELLISSIMA

    NON AVREI VOLUTO TORNARE INDIETRO

    POI MI CI HANNO RIPORTATO E SONO ANCORA QUì

    MA NON HO PIù PAURA DELLA MORTE

  • 1 decennio fa

    ma se speri che ci sia qualcuno qui, che ti dica qualcosa di certo, hai sbagliato.

    studia e cresci come tutti gli altri, poi si vedra'.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Purtroppo: NULLA!

  • 1 decennio fa

    La parola paradiso nel contesto religioso comune si riferisce alla vita eterna beata dei defunti che godono della visione del volto di Dio.

    La certezza della vita eterna beata si è manifestata solo negli ultimi libri dell'Antico Testamento. Precedentemente si considerava che i morti scendessero al "regno dei morti" o sheol, "luogo delle ombre", senza gioie.

    1023 Coloro che muoiono nella grazia e nell'amicizia di Dio e che sono perfettamente purificati, vivono per sempre con Cristo. Sono per sempre simili a Dio, perché lo vedono “così come egli è” (1Gv 3,2), faccia a faccia: [Cf 1Cor 13,12; Ap 22,4 ] Con la nostra apostolica autorità definiamo che, per disposizione generale di Dio, le anime di tutti i santi morti prima della passione di Cristo.

    1025 Vivere in cielo è “essere con Cristo” [Cf Gv 14,3; Fil 1,23; 1Ts 4,17 ]. Gli eletti vivono “in lui”, ma conservando, anzi, trovando la loro vera identità, il loro proprio nome: [Cf Ap 2,17 ] Vita est enim esse cum Christo; ideo ubi Christus, ibi vita, ibi regnum - La vita, infatti, è stare con Cristo, perché dove c'è Cristo, là c'è la vita, là c'è il Regno [Sant'Ambrogio, Expositio Evangelii secundum Lucam, 10, 121: PL 15, 1834A].

    Preso da Wikipedia

    Detto questo, penso ci sia qualcosa di troppo bello, che nessuna mente umana, potrà mai immaginarselo.

  • 1 decennio fa

    Non bisogna aver paura della morte perchè quando lei c'è noi non ci siamo più

    comunque in generale c'è chi va a vivere e chi va a morire...chi vada verso la cosa migliore però nessuno lo sa

  • 1 decennio fa

    storie di gente che, clinicamente morta, è tornata a raccontare quello che ha visto ce ne sono parecchie e sono anche state oggetto di studio scentifico (lo sono ancora, ma non dirlo in giro mi raccomando, qualcuno potrebbe svegliarsi).

    Uno dei testi fondamentali sulla materia è "la vita oltre la vita" di Raymond Moody Jr.

    Il fenomeno è conosciuto come NDE(near-death experiences) o esperienze di pre-morte.

    Informati in giro! ^_^

  • Ady
    Lv 5
    1 decennio fa

    Sai è una bella domanda e credo dare una risposta sia altre tanto difficile....nn so se nell'aldila (paradiso..)ci sia ancora..una specie..di vità..cmq spero soltanto..che il fatto che siamo..esisti..sia valso a qlk..e che se anke nn ci sarà un'altra vità..almeno ilnostro spirito vivrà per smpre...

    è bello pensare..che magari una volta la su potrai prenderti cura delle persone che prenderanno il tuo posto sulla terra...speriamo veramente che un qlk i sia...KE ESISTA...

    L'IMPORTANTE è ESSERE LIBERI...FORSE PIù LIBERI CHE SULLA TERRA....:)

    BY BY

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Un amico mi ha detto che sarà come quando si dorme : non sai nemmeno di esistere! Oppure prima di nascere...chi si ricorda qualcosa ? :)

    Ad ogni modo mi piacerebbe rimanere accanto alle persone che tengo e reincontrare le persone e animali che mi han preceduto :)

    Sono anche affascinato dalla storia della reincarnazione...che forse è quella a cui credo di +!

    kiSssSS

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.