Quanto la "scolastica" ha influenzato l'interpretazione della Bibbia?

e quanto i teologi medievali l'hanno manipolata?

Aggiornamento:

Colombre: grazie per l'intervento, ma le dispute in privato per favore.

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    E' una domanda complessa e difficile, prima di tutto vediamo come ci viene narrata nella pratica, ovvero quanto un cattolico ne sappia nella realtà.

    Come sai siamo battezzati da piccoli, ma ancora peggio è che da bambini che apprendiamo la storia "epurata" narrata nella bibbia e nei vangeli. Praticamente viene insegnata una favola, come quella di Babbo Natale (solo che a una certa età ti svelano che non esiste). Strumenti di questo plagio sono molti tra i principali "la bibbia per ragazzi", l'insegnamento della religione a scuola e non ultimo la catechesi per la comunione e la cresima... in questi passaggi vi è una pesante censura dei testi e soprattutto non ci sono note e riferimenti storici. In effetti ti viene spiegato solo quello che fa comodo, solo la parte bella della storia, ed aggiungendoci passaggi che in realtà non ci sono.

    Un altro fattore di interpretazione molto usato sono i film che in certi periodi dell'anno propinano a tutti, dai 10 comandamenti alla storia di Gesù.

    Essendo una storia ripetuta e ripetuta fino alla nausea durante la nostra infanzia crediamo di conoscerla. Pochi quindi leggono poi veramente questi testi, che sia la bibbia o i vangeli canonici pochi lo fanno realmente. Chi tra l'altro parla a parabole o citando i versetti in realtà non è detto che abbia letto i testi, in quanto ci sono motori di ricerca atti allo scopo e raccolte delle migliori parabole dette da Gesù, testi più comodi che non leggere la fonte. Un po' come le raccolte di aforismi... per esempio se leggi gli aforismi di Nietzsche ti fai un idea del suo pensiero completamente diversa da quella che ottieni leggendo: Così Parlò Zarathustra e l'Anticristo.

    Questo concetto alla Chiesa è molto chiaro, infatti c'è un fiorire di libri molto semplici e scarni, da far invidia ai migliori bignami in quanto almeno un bignami di Storia o Letteratura deve riportare le parti più salienti ed importanti, un bignami di religione può omettere qualsiasi cosa soprattutto le incongruenze e le bruttezze etiche.

    Per secoli la Chiesa si è opposta alla traduzione della bibbia e dei vangeli in volgare, in modo da limitare al massimo chi poteva leggere i testi... anche se fino a metà degli anni venti l'analfabetismo era molto diffuso.

    Si devono capire, San Francesco leggendo i vangeli ha creato un altro ordine i Fracescani. Lutero addirittura studiando teologia prima a criticato fortemente la chiesa e la sua idolatria, fino a staccarsi dal cattolicesimo e fondare un nuovo ordine: i Luterani.

    LA ROTTURA tra cattolici e luterani è avvenuta perché Lutero ha tradotto e pubblicato la bibbia in volgare.

    Circa le fonti dell'Antico Testamento ebraico, i testimoni più antichi sono i Rotoli del Mar Morto, ritrovati nel 1947, che contengono frammenti più o meno ampi di tutti i testi della Bibbia ebraica. Nel complesso risalgono a un ampio periodo che va dal 250 a.C. circa al 68 e.v.

    E' difficile elencare quante volte sia stata modificata e corretta, dovrei scrivere un libro solo per elencare le modifiche più importanti... comunque non c'è un unica bibbia, ci sono un infinità di versioni del testo, alcune includono o omettono parti che si trovano in altre... sono talmente tante che è impossibile leggerle nell'arco di una vita.

    SCOLASTICA:

    La "scolastica" ha fatto la sua parte certamente! Ma anche nelle versioni precedenti non scherzano il Pentateuco samaritano (Torah e Giosuè). Fissato nel IV sec. a.C, scritto anch'esso in ebraico, differisce notevolmente dal testo masoretico canonico. Quindi non possiamo parlare di errori di traduzione, ma solo di volontarie modifiche al testo!

    TEOdolinda: mi trovi il testo originale della bibbia da cui si è tradotto, ma documentarsi prima di dare una risposta è contrario alla tua fede? Ma hai una vaga idea di cosa sia il libro dei libri?

    N.B. hanno modificato migliaia di volte i dieci comandamenti, avrebbero risparmiato i testi sacri?

    P.S. ora mi mettono in croce... :)

    colombre: sei sempre più divertente, la scolastica comunque come filosofia non la riconosco, visto che si occupa e si è occupata di religione più che altro, per me non è tale, bisognerà aspettare moltissimo, l'illuminismo anche se limitatamente per parlare ancora di filosofia... perché quella non lo è anche se viene sui libri definita così. Tommaso d'Aquino o San Tommaso come preferisci è tutto meno che un filosofo e non m'importa che sui libri di storia della filosofia insieme ad altri sia riportato come tale, per me tutto il periodo dovrebbe essere bollato come: morte temporanea della filosofia e trionfo della teologia!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Penso abbastanza nell'insegnare a leggerla soprattutto nei suoi aspetti simbolici e allegorici e non letterali.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao anna!!! gli utenti precedenti ti hanno dato splendide risposte, io vorrei solo aggiungere un dato mio: nel testo "oltre la bibbia", di liverani, il testo è diviso in 2 parti: "Una storia normale", che parla della VERA storia del popolo ebraico, in fondo non molto diversa da quella degli altri popoli del vicino oriente antico, e "una storia inventata" è il titolo della seconda metà del libro, che spiega in quali situazioni e perchè il gruppo dirigente ebraico si è sentito costretto a inventare un determinato capitolo della Bibbia. ora, in un testo così complesso come la bibbia, in cui si affastellano capitoli "storici" e capitoli "da romanzo(a volte rosa, ma molto più spesso horror)", quanto può essere arbitraria un interpretazione che sia disgiunta dalla ricerca storica? di conseguenza verrebbe da pensare che l'unica e vera interpretazione possibile è quela che si è potuto comincare a dare dall'inizio ottocento in poi, quando gli strumenti storici e filologici per la ricerca del vicino oriente antico cominciarono "a venire affilati". io consiglio la lettura del testo di Liverani a tutti, atei e credenti, perchè è un libro fantastico

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    i cattolici sono sempre un esempio di bonta', pacatezza ,ed educazione.....,(sto sfottendo,non vorrei che qualcuno mi prendesse sul serio,controllate come rispondono gli inquisitori del 2000,per fortuna sono solo delle bestie rare,in via di estinzione...neanche al wwf interessa salvaguardarne la specie).

    Scusami Anna ma non ce l'ho fatta...

    anche i teologi moderni,comunque non scherzano,ma dovranno pur passarsi le loro noiosissime giornate rinchiusi nei loro splendidi palazzi.....te li immagini?...

    ..cosa ci inventiamo oggi,dicendo che l'ha detto Dio?Nacque cosi' l'infallibilita' papale...ahahah!!!..Il papa è infallibile..uhuhuhuh!!!!Ratzinger è infallibile..eheheheh!,PioXII pure ihihihih!!!!Paolo VI era infallibile...ohohohoh!!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Prima di postare la domanda avresti dovuto - forse - chiederti in quanti hanno presente il concetto di "scolastica" nell'accezione, almeno credo, di "filosofia scolastica".

    In questo caso, però, c'è il vantaggio di leggere qualche risposta che procede ...(moooolto allegramente direi) su una bella lastra di ghiaccio!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Un casino!

    Ciao...John-John.-

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    La Bibbia è sempre stata tradotta, ma mai riscritta, i suoi principi rimangono immutati da millenni.

    La manipolazione della sacra Bibbia è recente e si deve alle sette minori cristiane che hanno modificato e portato a degenerazione il messaggio originale per fini di proselitismo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ritengo che Lorix ti abbia dato una risposta documentata e colta, oltre che intelligente. Posso aggiungere solo che la Bibbia è la raccolta di tante tradizioni orali accozzate insieme, in parte scopiazzate da altre religioni dei paesi limitrofi e di diversi periodi distanti tra loro. Tanto è vero che il Cantico dei Cantici non ci azzecca nulla col fatto religioso perchè è una storia d'amore e se ci si vede la Chiesa e lo Spirito come pretendono allora si può leggere così anche in Renzo e Lucia e Giulietta e Romeo. Tanto è vero che nella versione antecedente Dio non creò la donna dall'uomo ma li creò entrambi dal fango ecc ecc. Comunque, manipolazioni a parte, i testi sacri sono pur sempre scritti da uomini, a volte illuminati a volte no, ma comunque raramente non soggetti agli umori e alle usanze e credenze del suo tempo. Mosè infatti istigava a mettere le streghe al rogo (la Chiesa l'ha preso in parola), ma oggi sembrerebbe poco cristiano, che dici?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    ho i miei dubbi su l'antico testamento.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • La scolastica è innanzitutto filosofia. E si deve ad uno scolastico DOC come Tommaso. la distinzione tra teologia e filosofia. Prima i filosofi pensavano non solo di poter dimostrare l'esistenza di Dio, ma anche la sua Trinità (che è invece un dato che non può appartenere che alla Rivelazione.

    Quindi... manipolazione della Bibbia ne vedo davvero poca, e vedo molto di più l' uso della ragione attraverso la questiones disputate e la quodlibetales.

    Per Lorix, il fatto che tu decida (LEGITTIMAMENTE!) passare una discreta dose del tuo tempo a sfrucugliare lo scroto a quelli che subiscono il plagio della chiesa, a dire loro quanto sono scemi ecc ecc, vuol dire che quantomeno da qui in poi potrò intervenire sul tema dell'agnosticismo quando e come cappero mi pare senza che tu ti metta a strillare come una mondina cui il fattore guarda sotto la gonna, per tutelare la tua dignità di evoliano offeso?

    Fonte/i: OK non replico. Campo libero agli analfabeti.
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.