Crisi mutui, crollano le Borse europee?

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    esatto, le banche americane sono in difficoltà perchè i loro affidati non onorano i prestiti contratti, questo fa crollare i titoli bancari americani in borsa

    -> tutta la borsa americana crolla perchè si teme che le banche attuino una stretta creditizia anche alle aziente di settori sani

    -> crollano tutte le borse mondiali perchè sono legate alla borsa americana e perchè si teme che le banche americane abbiano "venduto" questi mutui rischiosissimi alle banche di tutto il mondo.

    tutte le banche centrali mondiali stanno immettendo liquidità nei mercati (prestiti alle banche) ma questo non basta..

    cioè è solo una soluzione temporanea per far si che i mercati non crollino all'improvviso in attesa che i listini si riprendano da soli..

    nonostante siano impegnate tutte le principali banche mondiali (usa europa giappone canada russia..) questo non basterà mai a contenere in crollo generalizzato di tutte le borse, ma il loro intervento serve a ridare fiducia ai mercati ... non so se mi sono spiegato...

    ducati749

  • per fortuna ho pagato la casa in contanti quando c' era ancora la benedetta Lira. dove sono quei tempi quando 2.000.000 di lire era 2.000.000 di lire al mese.

  • 1 decennio fa

    Il rischio c'è stato e c'è ma le autorità monetarie per evitarlo continuano a immettere liquidità, cioè credo stampino banconote e le prestino alle banche in difficoltà quasi gratuitamente per far si che esse non vadano in crisi a causa della gente che non paga i mutui o dei fondi azionari in loro possesso che perdono valore all'improvviso.

  • 1 decennio fa

    Purtroppo è il rimbalzo, il il riflesso che noi paghiamo, per come gli istituti bancari americani concedono i mutui per l'acquisto (case, terreni,auto-barche-ecc...) con troppa facilita'. Mututi concessi che ora gli acquirenti non riescono a onorare e che le banche non sanno fare fronte ai mancati introiti...la FED ha colmato questo gap fronteggiando la crisi con 69 miliardi di dollari e diminuendo il tasso di sconto dello 0,50%. In questo modo ha tamponato (per il momento - io credo) la crisi. Secono me si ripresentera' al momento in cui i debitori dovranno pagare la rata dei mutui di agosto.....il che si ripresentera' molto presto....e se non l'hanno pagata a luglio pensate che la pagano ad agosto?

    o a semmbre?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.