Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 1 decennio fa

ci sono cure in sperimentazione x la celiachia? grazie?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, sostanza proteica presente in avena, frumento, farro, kamut, orzo, segale, spelta e triticale.

    L’incidenza di questa intolleranza in Italia è stimata in un soggetto ogni 100/150 persone. I celiaci potenzialmente sarebbero quindi 400 mila, ma ne sono stati diagnosticati intorno ai 65 mila. Ogni anno vengono effettuate cinque mila nuove diagnosi ed ogni anno nascono 2.800 nuovi celiaci, con un incremento annuo del 9%.

    Per curare la celiachia, attualmente, occorre escludere dalla dieta alcuni degli alimenti più comuni, quali pane, pasta, biscotti e pizza, ma anche eliminare le più piccole tracce di farina da ogni piatto. Questo implica un forte impegno di educazione alimentare. Infatti l’assunzione di glutine, anche in piccole dosi, può causare danni.

    La dieta senza glutine, condotta con rigore, è l’unica terapia che garantisce al celiaco un perfetto stato di salute

  • 1 decennio fa

    al momento l' unica terapia è l' eliminazione dalla dieta del glutine vita natural durante.Una terapia in fase di studio si avvale dell’interleuchina 10 (IL-10), che è una proteina con capacità di modulare la risposta infiammatoria dei linfociti che è alla base della celiachia e delle alterazioni intestinali tipiche di questa malattia. Grazie alla modulazione della risposta infiammatoria da parte della IL-10, nelle cellule intestinali è stata evidenziata una soppressione della proliferazione in risposta alla gliadina.

    Questo studio è stato condotto su delle cellule. Non sarà una terapia utilizzabile in breve tempo, comunque i risultati finora ottenuti sono positivi.

  • 1 decennio fa

    che io sappia ci sono diverse cure ancora in fase di sperimentazione, una delle quali, che è quella più in uso è quella che utilizza lo stesso principio della medicina omeopatica. In pratica il paziente assume una piccolissima parte della sostanza che provoca questa grave intolleranza.. durante il periodo di cura la dose aumenta man mano e col passare di qualche tempo (in genere si tratta di anni) il corpo dovrebbe riuscire a tollerare il cibo che contine glutine.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.