filtro esterno?

Vorrei sapere se è meglio il filtro normale (quello in dotazone con l'acquario,che sta all'nterno di esso), o il filtro esterno. Se potete spiegatemi le motivazioni.

Me lo chiedo perchè nonostante io abbia cambiato l'acqua regolarmente (ogni 2 settimane... ricordo che ho u Cayma 60), e usato biocondizionatore, mi si sono formate patine marrognole sulle piante e sul vetro.. e pensavo che magari un filtro esterno sarebbe meglio. Ma data la mia ignoranza sull'argomento,chiedo ai più esperti! Grazie.

Aggiornamento:

L'acquario è ormai avviato da 7 mesi...

un filtro esterno costa 250 euro???!

Le luci sono praticamente nuove (hanno 7 mesi di vita), e sono della Philips, erano già in dotazione con l'acquario nuovo. Una è luce normale, l'altra una luce apposta per le piante.. quindi non credo sia colpa dela luce. Le tengo accese circa 6 ore...

8 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    patina e filtro non c'entrano niente le alghe marroncine sono dovute ad una illuminazione insufficiente e di bassa qualità

    filtri pregi e difetti

    FILTRO INTERNO

    gestione facile

    si acquisisce esperienza

    costo inferiore

    scelta dei materiali filtranti

    toglie spazio

    a volte è antiestetico

    FILTRO ESTERNO

    non occupa spazio

    ottimo per acquari di piante

    necessita di mobile inferiore

    costo elevato

    permette una precisa regolazione

    del flusso dell'acqua..

    A TE LA SCELTA ESTETICA FUNZIONALE ciao

    nb: le alghe sono diatomee, a volte tendono a sparire da sole rimedi:

    lumachine neritine le mangiano volentieri

    acqua di osmosi contiene meno silicati e le diatomee ne sono ghiotte

    rimozionne manuale qualcuno usa la cartavetro finissima o lametta ATTENZIONE a graffiare il vetro

    Fonte/i: esperienza personale
  • 1 decennio fa

    Sicuramente un filtro esterno di sicuro è migliore rispetto a quelo interno: 1 xkè quando dovrai fare operazioni di pulizia al filtro non sporchi l'acqua e non spaventi i pesci, 2 non avendo il filtro nell'acquario disponi di + spazio a tua disposizione x l'arredamento o x far nuotare i pesci. Cmq tornando al tuo problema,credo ke tu abbia posizionato il tuo acquario in prossimità di finestre/balconi oppure all'esposizione diretta della luce solare, cioè difronte ad una finestra/balcone con la brutta conseguenza di ritrovarti alghe sui vetri e sugli arredi dell'acquario. ci sono due soluzioni: se l'acquario è costantemente colpito dalla luce solare,ti consiglio di spostarlo se non vuoi una giungla di sole alghe, invece se viene colpito x pochi minuti (oppure un'oretta) ti consiglio di tenere la luce dell'acquario spenta x circa 7-8 giorni(le piante non moriranno) in modo che la sola luce diretta del sole sia insufficiente per far vivere e riprodurre le alghe e quindi le porti a morire. se vuoi dei chiarimenti,chiedi pure.

  • 1 decennio fa

    Ciao! Premetto che la patina marrone è causata dalla crescita delle fastidiose alghe brune, quindi il filtro in sè non può completamente risolvere il problema: sicuramente se inizi a tenere sotto controllo il livello dei fosfati (con gli appositi test), eventualmente inserisci nel filtro resine per l'eliminazione dei fosfati, e aumenti il numero di piante vive in acquario la situazione dovrebbe migliorare.

    Detto questo passiamo al filtro! Io mi sono sempre trovata molto meglio con i filtri esterni per diversi motivi:

    1. Minore ingombro nella vasca: migliore risultato sia funzionale che estetico

    2.Manutenzione più pratica: la pulizia del filtro deve essere effettuata più di rado e soprattutto non devi ogni volta smontare e montare cose con le mani in acqua...

    3.Maggiore efficienza: I valori dell'acqua filtrata da un filtro esterno sono nettamente più stabili, l'inquinamento diminuisce sensibilmente

    4.Buon rapporto qualità prezzo: un filtro esterno per un acquario sui 100 litri costa dagli 80 ai 100 € (anche buone marche come Askoll)

    L'unico neo è il fatto che i filtri esterni siano leggermente più rumorosi degli interni, quindi se hai l'acquario in camera magari non ti conviene... però dipende. Ho un acquario da 120 litri con filtro esterno Askoll Pratiko 200 in camera e dormo sogni d'oro comunque!

    Spero di averti un po' aiutata, ciao!

  • FRENCY
    Lv 6
    1 decennio fa

    credo sia un problema di alghe,hai la calamita x le alghe da pulirle?non credo centri qualcosa con il filtro se interno o esterno...prova a prendere delle lumachine(mangiano tutto), e potrebbe essere l'unica soluzione....auguri

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    io ho il filtro esterno e mi trovo benissimo.

    Comunque le patine marroncine sonoalghe e sono il risultato di un acquario non ancora bene avviato. Probabilmente commetti degli errori al momento della pulizia ad esempio i cannolicchi NON devono essere sciacquati sotto acqua corrente ma con acqua prelevata dall'acquario stesso per prevenire la sterminazione completa delle colonie di batteri buoni che si sono formate su di essei.

    Ti suggerisco di rivolgerti ad un negozio specializzato della tua zona.

    La scelta del filtro interno o esterno dipende SOLO da che tipo di acquario hai e quale e' il suo abitat (pasci, piante, molluschi,..)

    Fonte/i: Esperienza personale
  • 1 decennio fa

    ciao!

    anche nel mio acquarietto si sono formate quelle macchie marrognole.

    non e` sporco, ma sono alghe (diatomee). il filtro non c'entra, e` naturale che queste alghe si formino (mi hanno detto che col tempo spariranno).

    per risolvere il problema puoi o passare periodicamente una spughnetta (pulita e nuova), ma si riformano in fretta sulle superfici porose come quella del filtro,

    oppure prendere dei pesci pulitori del vetro (quelli che hanno la bocca a ventosa, non so il nome).

    ma non si tratta del filtro!

  • 1 decennio fa

    Quella patina non dipende dal tipo di filtro. Si tratta con tutta probabilità di diatomee, alghette patinose marroncine che si formano sulle superfici, soprattutto nel periodo iniziale di conduzione dell'acquario. Sono molto gradite ai pesci con bocca a ventosa e comunque col tempo (parlo di mesi) tendono a regredire da sole...

    Il filtro interno solitamente è un po' più rumoroso e più antiestetico. Se l'acquario non è sovrappopolato questi sono gli unici svantaggi che ha rispetto ad uno esterno.

    L'importante, indipendentemente dal tipo di filtro, è che sia ben caricato di materiale per la filtrazione biologica (cannolicchi per esempio) e lanetta per la filtrazione grossolana, che non si usino i carboni attivi e che si faccia funzionare il tutto per almeno un mesetto prima di inserire qualunque animale.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    beh io nei miei 3 acquari ho i filtri esterni e secondo me sn i migliori x tanti motivi,uno piu'importante e'xke'x pulirlo o mettergli carboni attivi nn devi entrare nell'acquario e quindi l'acqua rimane piu'pulita,,,ciao e ricorda cmq ke dipende dai gusti

    Fonte/i: nn tutti i filtri costano sui 250 euro,io il mio su un forum,,,,acquaportal l ho trovato a 75 euro usato da un ragazzo cn ancora 8 mesi di garanzia ed ottimo,,,,,cerca in giro,,,,ne troverai,,,,ciao
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.