Perchè quando decolla e quando atterra un aereo spengono le luci nell'abitacolo?

Segui
  • Segui pubblicamente
  • Segui privatamente
  • Smetti di seguire
domanda scema...ma nn mi so rispondere!!!
Migliore rispostaScelta del richiedente
Dunque non credo che sia una domanda stupida anzi!!!!
Atterraggio e decollo sono le fasi piu critiche e pericolose del volo... Appurato questo si ha che le cause fondamentali sono 2 ...prima di tutto spegnendo le luci si recupera un po di potenza che viene trasferita ai motori in caso di emergenza e quindi di una brusca riattaccata tipo se si arriva lunghi sulla pista !!!
La seconda ragione è dovuta semplicemente a regole di sicurezza e procedure di salvataggio...
mi spiego meglio :spegnendo le luci si vedono meglio i sentieri luminosi in caso di incidente e imminente evacquazione dell'aeromobile e dopo c'e una ragione legata alla vista ovvero se si spengono le luci l'occhio umano si adatta alla scarsità di luce e quindi è già abituato al buio mentre se c'e la luce e succede un incidente e si spengono di botto le luci per 2 min non si riesce a vedere quasi nulla e in situazioni come queste 2 min fanno la differenza e possono salvare molte vite umane...
Inoltre tengo a precisare che la causa principale è la seconda ovvero quella di adattare l'occhio alla poca luce anche perche quel minimo di potenza che si ci ritrova spegnendo le luci non fa proprio la differenza nei motori pero è sempre utile averne un po in piu!!!

Ciao e spero di averti aiutato!!!

Source:

Seminario sicurezza aeroportuale!!!

Valutazione e commento del richiedente

5 su 5
grazie!!!
  • 5
  • Commento

Altre risposte (6)

Valutata la migliore
  • Valutata la migliore
  • Meno recenti
  • Più recenti
  • marco s ha risposto 7 anni fa
    da assistente di volo confermo che si ADATTANO le luci interne della cabina in base alla luminosita´esterna.
    per questioni di sicurezza se neccessitiamo di evacuare l´aereo di notte, uscire al buio pesto dopo essere stati in cabina con le luci al massimo sarebbe come uscire ad occhi bendati.
    Adattando le luci in cabina diamo tempo al occhio di abituarsi ad una situazione con meno luce.
    Sarebbe lo stesso effetto che si prova ad uscire alle 2 di mattina da una galleria autostradale illuminata a 130 all´ora... in quasi tutte le gallerie si puo´notare che prima dell´uscita l´intensita´delle lampadine e´inferiore.
    • 2
    • Commento
  • Andrea ha risposto 7 anni fa
    Verissima la questione dell'adataamento della vista al buio e poi c'e' l'aspetto psicologico di rilassamento legato alla penombra.
    Ciao
    • Valuta
    • Commento
  • Senseimatty ha risposto 7 anni fa
    Premesso che appunto il recupero di potenza elettrica non c'entra quando parliamo di motori da 10.000 cavalli e oltre. In genere il recupero si ottiene disattivando l'impianto di pressurizzazione, ma non per la potenza elettrica ma per l'aria compressa spillata dai motori.

    Forse ti riferisci a tutti quei tasti e pulsanti che schiacciano i piloti prima e dopo decolli e atterraggi.
    In realtà non sono le luci in cabina che vanno a toccare, ma sono le luci all'esterno dell'aereo.
    In cabina vengono semplicemente usate di notte e vengono spente per lo stesso motivo per cui in macchina ti darebbe fastidio la luce dell'abitacolo di notte. Cioè perchè la pupilla si chiude per via della forte luce, ma poi non vede nell'oscurità fuori.

    Per quanto riguarda le luci dell'aereo, quelle esterne, invece sarebbe un'ottima domanda.

    Infatti c'è una regolamentazione specifica al riguardo perchè gli aerei hanno tanti tipi di luci e i piloti devono sapere quali accendere e quali spegnere e soprattutto quando.

    Le luci utilizzate durante la fase di atterraggio si chiamano appunto Luci di Atterraggio e sono le più luminose sull'aereo. Una volta a terra queste vengono spente proprio per evitare di abbagliare altri aerei a terra o addirittura altri aerei in fase di atterraggio.
    Non sono solo queste le luci che vengono spente subito dopo l'atterraggio.
    Le altre si chiamano Strobo Lights. Queste rimangono accese per tutto il volo: dal decollo all'atterraggio. Sono delle luci bianche lampeggianti.
    Da non confondere con le Beacon Lights che sono quei lampeggianti rossi sopra e sotto la fusoliera che rimangono accesi dall'accensione dei motori fino allo spegnimento e servono ad avvertire personale di terra e altri aerei che l'aereo è in manovra.

    La luce rossa e verde che si vede sulle estremità alari invece sono le nav-lights. Vengono tenute accese sia a terra che in volo finchè l'aereo è in procedura di partenza e arrivo. Normalmente in crociera vengono poi spente anche perchè di notte sono piuttosto accecanti se hai il posto al finestrino sull'ala (lo dico per esperienza!).

    Poi in base al tipo di aerei puoi trovare altre luci per utilizzi specifici ma quelle comuni a tutti sono quelle che ti ho descritto.

    La regolamentazione vale solo per le strobo, le
    beacon lights e le nav-lights.
    Le prime due vanno utilizzate sia di notte che di giorno. Le ultime invece solo da mezz'ora dopo il tramono a mezz'ora prima dell'alba.

    Le altre non sono obbligatorie, ma a discrezione. Nemmeno le luci di atterraggio per l'utilizzo in volo sono sotto regolamentazione (eccetto per il fatto che a terra devono rimanere spente), ma possono diventare obbligatorie in fase di decollo e atterraggio se lo impone il regolamento della compagnia aerea, cosa che è piuttosto comune e quindi generalmente vengono comunque utilizzate quasi tutte sia di notte che di giorno (anche le nav-lights).

    Piccolo approfondimento (se ti annoio puoi saltare):
    Le compagnie aeree generalmente prevedono che l'aereo abbia le luci di atterraggio sempre accese al di sotto dei 10.000 piedi -circa 3000 m (quota standard di riferimento per il controllo del traffico aereo perchè al di sotto prevede il limite di velocità di 250 nodi -circa 460 Km/h- ).
    Questo in tutti gli aerei eccetto che per l'MD80 che invece deve spegnere le luci di atterraggio al di sopra di una certa velocità per motivi strutturali. Le luci di atterraggio nell'MD80 si trovano in una lampada più grossa che viene estesa all'estremità alari. Oltre i 200 nodi (circa 370 km/h) la resistenza dell'aria è troppo forte e la lampada rischia di essere strappata via per cui devono essere retratte all'interno dell'ala. Quindi sull'MD80 le luci di atterraggio vengono spente subito al decollo e in fase di atterraggio vengono accese quando si riceve l'autorizzazione all'atterraggio da parte della torre di controllo.
    • 1
    • Commento
  • Assi quasi in cerca della cicogna ha risposto 7 anni fa
    Penso sia per rendere ben visibile l'aereo sulla pista, senza interferimento delle luci di bordo con quelle della pista............poi nn so
    • Valuta
    • Commento
  • solowing ha risposto 7 anni fa
    e' colpa del sovraccarico dei reattori
    • Valuta
    • Commento
  • arcangelo ha risposto 7 anni fa
    Perchè così puoi fare gli scongiuri toccandoti i gioielli di famiglia senza che nessuno ti veda.........
    • 1
    • Commento
  • Sign In 

    per aggiungere la tua risposta

Chi sta seguendo questa domanda?

    %
    MIGLIORI RISPOSTE
    Iscritto dal:
    Punti: Punti: Livello
    Risposte totali:
    Punti questa settimana:
    Segui
     
    Smetti di seguire
     
    Blocca
     
    Sblocca