Alessandro M ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 1 decennio fa

domanda semplice: cosa fareste voi per migliorare questo mondo???? più si và avanti e più è peggio.. ciao?

13 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    piu senso critico!

    potremo cosi renderci conto di quello che non va intorno a noi e migliorare!

    ti allego una cosa interessante, leggerla mi ha spaventato perchè è tutto vero!

    stategie di manipolazione dell'opinione pubblica:

    1. strategia della diversificazione.

    Elemento primordiale di controllo sociale, la strategia della diversificazione consiste nel girare l’attenzione del pubblico dai problemi importanti e dalle scelte fatte da “l’élite” politica ed economica grazie ad un diluvio continuo di distrazioni e d’informazioni senza importanza. La strategia delle diversificazione è anche indispensabile per impedire al pubblico d’interessarsi alle conoscenze essenziali nei settori della scienza, economia, psicologia, neurobiologia e cibernetica. Tenere il pubblico distratto , lontano dai veri problemi sociali, attratta da soggetti senza importanza reale, tenere il pubblico impegnato, impegnato, impegnato, senza tempo per pensare!

    2.creare problemi e poi offrire le soluzioni

    Questo metodo è anche chiamato “ problema-reazione-soluzione”, si crea prima un problema, uno stato previsto per provocare una certa reazione dal pubblico per fare che sia lui stesso a chiedere misure che si cerca di fare accettare. Esempio: lascio svilupparsi la violenza urbana oppure organizzo attentati per fare che il pubblico chieda delle leggi di sicurezza che sciaccia la libertà altrui. Oppure creo una crisi economica per far accettare come un male necessario una “devoluzione ” dei diritti sociali e dei servizi pubblici

    3.stategia del " piano piano"

    Per far accettare una misura inaccettabile, basta applicare di maniera progressive, su una durata di 10 anni., è così che condizioni socio-economiche nuove sono state imposte durante gli anni 80/90: disoccupazione massiccia, precarietà, flessibilità, delocalizzazione, stipendi che non assicurano piu una vita decente…tanti cambiamenti che avrebbero provocato una ribellione si fossero stati applicati brutalmente.

    4.la stategia del "piu tardi"

    Un altro modo di far accettare una decisione è di presentarla come dolorosa ma necessaria ottenendo un accordo pubblico nel presente per qualcosa che sarà applicato nel futuro. E sempre piu facile accettare un sacrificio futuro che un sacrificio immediato. Primo perché lo sforzo non è da fare subito anche perché il pubblico ingenuo spera comunque che “andrà meglio domani” e che il sacrificio potrà essere evitato.. Poi lascia al pubblico il tempo di abituarsi all’idea di cambiamento e di accettare la “fatalità”.

    Esempio: il passaggio all’euro e le perdita della sovranità monetaria ed economica sono state accettate comunque da i paesi europei nel 94/95 per un applicazione nel 2001. Altro esempio: gli accordi multilaterali del FTAA che gli USA hanno imposto nel 2001 a i paesi del continento americano che non erano d’accordo facendla entrare in vigore solo nel 2005

    5: Parlare al pubblicco come se fosse un bambino piccolo.

    La maggioranza delle pubblicità destinata al grande pubblico usa un discorso, argomenti, personaggi, ed un tono infantilizzante spesso rimbambito come se il spettatore fosse un neonato o un disabile mentale.

    Esempio satirico: la campagna tv francese per il passaggio all’euro ( “i giorni euro”). Piu si carcera ad ingannare il spettatore piu si adotterà un comportamento infantilizzante. Perché? Se si parla ad una persona come se avesse 12 anni, allora in ragione della suggestività , con una certa probabilità avrà una risposta o una reazione priva di senso critico come un bambino di 12 anni. ( cfr. “Armes silencieuse pour guerres tranquilles”)

    6: richiamare l'emozione invece della riflessione

    Richiamare l’emozione è una tecnica di corto-circuito dell’analisi razionale e quindi critica degli individui. L’uso del registro emozionale permette di aprire la porta d’accesso all’inconscio per impiantarci idee, desideri, paure, pulsioni, comportamenti,…

    7.mantenere il pubblico nell'ignoranza e la cretineria

    Fare in modo che il pubblico sia incapace di capire le tecnologie ei metodi usati per il suo controllo e la sua schiavitù. La “qualità” dell’educazione delle classe inferiori deve essere la piu povera possibile per fare in modo che il fossi tra classe inferiori e superiori sia sempre incomprensibile per le classe inferiori

    8.incoraggiare il pubblico a compiacersi nella mediocrità

    incoraggiare il pubblico a considerare "cool", forte e bello cio che è cretino, volgare e ignorante.

    9.Rimpiazzare la rivolte con la colpevolezza

    Far credere all’individuo che è l’unico colpevole del suo malore per colpa della sua insufficienza della sua intelligenza, delle sue capacità o dei suoi sforzi. Così invece di ribellarsi contro il sistema economico l’individuo si colpevolizza ciò provoca uno stato di depressione di cui gli effetti sono l’inibizione dell’azione e senza azione, nessuna rivolta!

    10.conoscere gli individui meglio di loro stessi

    Nel corso di questi ultimi 50 anni, grandissimi progressi hanno scavato un fosso tra le conoscenze del pubblico e quelle detenute dall ‘”elite” al potere. Grazie alla biologia, la neurobiologia, la psicologia applicata, il sistema è in possesso di conoscenze avanzate sull’essere umano che sia psicologicamente che fisicamente. Il sistema è riuscito a conoscere meglio l’individuo medio che lui-stesso, ciò significa che nella maggioranza dei casi il sistema tiene un piu grande controllo e potere sugli individui che gli individui stessi!

    Fonte/i: per nickname57. c'è questo forum, l'ho creato io proprio per parlare delle cose che non vanno! http://illusion.forumer.it/
  • 1 decennio fa

    Io studio scienze ambientali, sto quasi finendo e sogno di fare l'ecologa (che ci tengo a precisare essere molto diversa dall'ecologista!!!). Se non ci fossero speranze non avrei studiato e non farei quello che faccio. La capacità di sentirsi parte del mondo e non un fattore estraneo e molto più importante è una cosa che è andata persa anche fra le culture più primitive. Siamo uomini e come specie non siamo mai stati in grado di vivere in equilibrio con la natura.Il problema è che questo sarebbe possibile se non fossimo così tanti, ma la natura si sta già ribellando e si ribellerà fino a cercare un nuovo equilibrio. Noi possiamo fare un sacco di cose, ma purtroppo non ci sono abbastanza persone che lo capiscono...Ma io continuo a cercare di essere ottimista!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    + si va peggio e', nn c si puo' far nulla purtroppo,

    UFFA!

    magari se i + ricchi del mondo regalassero qualke piccolo milione x i bambini poveri o per altri problemi!!

    ma magari!

    nn pensano altro ke a loro stessi!!!!!!

  • 1 decennio fa

    non saprei ma tutti dovrebbero domandarsi:la terra ci rispetta perché noi no?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Per me non è vero che va sempre peggio, tutti gli scienziati che stanno studiando per inquinare meno? Prima non ci si poneva nemmeno il problema! I passi avanti ci sono, senza contare che la prossima generazione sarà più sensibile a riguardo. Bisogna solo sperare che non sia troppo tardi per riparare ai nostri errori, o madre natura ci darà le sculacciate!

  • ale
    Lv 5
    1 decennio fa

    basterebbe che ognuno facesse la sua parte onestamente, in tutti i campi, purtroppo non è così.. ma non perdiamo la speranza!

  • 1 decennio fa

    meno sprechi ed utilizzo di energia rinnovabile: un giorno l'energia rinnovabile dovrà per forza sostituire completamente i carburanti fossili se l'umanità non vuole soffocare in un atmosfera sempre più ricca di anidride carbonica e sempre più povera di ossigeno... e poi i carburanti fossili sono destinati ad esaurirsi!

    la raccolta differenziata dei rifiuti dovrebbe essere resa obbligatoria in tutta italia (come lo è nella zona in cui vivo, ovvero belluno ed alpago).

    io ho appena iniziato l'università a bologna: scienze biologiche, così potrò dare anche io una mano alla salvaguardia della VITA.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    diminuire inquinamento e pulire le città

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io sono un ecologista e cerco di non inquinare l' ambiente dove vivo quindi mi do da fare - La terra va rispettata perchè è un bene di tutti

  • 1 decennio fa

    Semplicemente basterebbe che ogni persona sulla faccia di questa terra , si facesse questa domanda.

    ...bacini

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.