fumobianco_ok ha chiesto in SaluteSalute mentale · 1 decennio fa

Qualcuno di voi è affetto da OCD, obsessive-compulsive disorder?

Mi spiego meglio, questa sindrome si manifesta in una gran varietà di forme, ma è principalmente caratterizzata da pensieri ossessivi associati a compulsioni (azioni particolari o rituali da eseguire) che tentano di neutralizzare l'ossessione.

Esempi:

-quando cammino su di un pavimento di piastrelle NON posso calpestare le linee di fuga tra una piastrella e l'altra

-quando chiudo la porta di casa batto sempre 3 colpetti sul pomolo e se nn l'ho fatto torno indietro e lo faccio.

Avete "manie"o ossessioni ke volete raccontare?

Io qualcuna ce l'ho...ma niente di grave.

Grazie a tutti in anticipo

fumobianco_ok

Aggiornamento:

ok jok veramente nn era quest il senso, ma grz x il consiglio

Aggiornamento 2:

esatto dark proprio così

brava

Aggiornamento 3:

povero 15 mi fai pena sei patetico

Aggiornamento 4:

no nn hai nessun problema e quando ti viene voglia di accarezzare una pelliccia vai sul mio 360° e guardati il filmato...

16 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    si e vero io ne ho a decine di piccoli vezzi....ad esempio....quando studio devo avere sulla scrivania tuutto:penna rossa, blu, nera,verde, matita,temperam,gomma,pinzatrice,spillette(anke se carica),colla, postit ,fogli a righe, evidenziatori di tutti i tipi....nn t dico, un campo di battaglia....

    anke a me capita di fare la stessa tua cosa qnd cammino sui pavimenti con le piastrelle, e alle volte anke senza accorgerme faccio pure saltando uno si e uno no.....la gente di solito pensa ke sn matta....

    qnd mi vesto per uscire devo girarmi tutti gli spekki della casa, anke se sono di fretta e anke gli spekkietti piou pikkoli....se sn in una stanza cn l orologio x me e una tortura....sono sempre li a edere ke ora e anke se nn me ne frega nulla.....

    sono piena di pikkoòe manie....ma in effetti, ki nn lo e'???

    un bacio

    ahh dimenticavo la mia mania piu ricorrente pero' e'...il dondolo....si, dovunque sono, a casa, all univesita, a tavola, dovunque e sono concentrata su qlcosa io....mi dondolo, cioe faccio un leggei movimento cn il busto avanti e indietro......mi prenono tutti in giro x questa cosa....hehehhe

  • 1 decennio fa

    Tanti. E cambiano con gli anni. Da piccola avevo la tua stessa mania, oltre a quella di usare il piede sn o ds in egual misura quando scendevo le scale... Avevo la mania di tagliare a pezzettini piccoli e regolari le bucce delle arance o mandarini che mangiavo, o fogli di carta da buttare... Ero anche tricotillomane... Se sono nervosa, ora mi sfrego la pelle di collo, spalle e spesso sterno... Poi mi è presa una mania strana: nel mio armadio gli abiti non sono appesi solo per tipo (maglie a maniche corte o lunghe, pantaloni gonne...) ma anche per tessuto e gradazione di colore... una mia amica l'ha visto e ha detto: 'Oddio, non è un armadio... è un archivio!!!'

    Fonte/i: Ps mio fratello da piccolo legava Big Jim (ve lo ricordate?) stretto stretto a una corda... abitavamo al 6° piano, lo faceva calare giù per il balcone fino a piano terra e poi lo faceva risalire. Ogni giorno...
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Si. Ne ho sofferto. La mia fobia era la sporcizia. Mi lavavo continuamente e lavavo tutto ciò che ritenevo sporco: dai libri di scuola agli interruttori della luce. Caduto 2 volte in questa fobia si è ripetuta in periodi di forte stress.

    Ad anni di distanza (14 +-) mi auguro non torni mai più.

    Era più il tempo che perdevo nei rituali che il resto. La sera poi era estenuante: bastava che mi fissavo su un oggetto che era finita. E se non lo "purificavo" non potevo dormire. Da impazzire. Forse lo ero già.

    Oggi? Soffro altri disturbi ma questo non più. Assolutamente passato.

    Come mai questa tua curiosità?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ti parlo di di 6 /7 anni fa quando facevo parte della compagnia teatrale della scuola tutti avevamo piccole manie: se cadeva il copione si doveva battere a terra tre volte, niente viola nemmeno alle prove,il palcoscenico si doveva pulire da sinistra verso destra, il giorno della prima si doveva toccare il palcoscenico con la mano destra e con tutti gli attori con la stessa mano si faceva una torre e si urlava per tre volte M**da,non si festeggiava bevendo acqua.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Si anche a me succede a volte,lo faccio per rito scaramantico,magari se penso che la malattia o la morte potrebbe portare via chi mi è caro.E se lo amplifichi a tutto ciò che è ipossibile prevenire con i nostri rituali allora si parla di D.O.C.Questi atteggiamenti ripetuti sono soltanto delle rassicurazioni continue,dovute all'incertezza,alla debole e immatura personalità,all'ansia,dovute sicuramente a situazioni infantili di abbandono,mancanza di amore che anno impedito una soddisfacente maturazione della personalità.Ma sono tutte azioni passeggere e transitorie che col passare del tempo e le dovute cure spariscono definitivamente.Baci e in bocca al lupo....

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao,

    non è per fare pubblicità ma questo tipo di disturbi sono curabilissimi attraverso la psicoterapia.

    In Italia c'è un centro molto valido che si occupa ANCHE di queste cose: è il Centro di Terapia Strategica di Arezzo, dove c'è un equipe di psicologi psicoterapeuti che affronta il DOC attraverso tecniche pratiche che il paziente dovrà fare a casa. Tra l'altro è una terapia breve e focalizzata sul problema, poi una volta annientato il sintomo si può affrontare quello che "c'è dietro". Se togli un sintomo e come togliere il coperchio di una pentola in ebollizione....emerge il vero problema. E allora lì si intraprende un percorso, che è comunque volto al migliorare se stessi.

  • 1 decennio fa

    Se per caso mi viene un pensiero brutto di morte o malattia di qualcuno che conosco, MUOIO se non faccio le corna toccando ferro (e deve essere ferro...non altro metallo) con le due dita (indice e mignolo) contemporaneamente!

  • 1 decennio fa

    nn sapevo fosse un problema psicologico!

    a me capita, qualke volta, di camminare per esempio mettendo i piedi ogni 2 piastrelle o solo sulle paistrelle bianke o nere, oppure di camminare lungo la riga delle piastrelle. spesso conto i gradini delle scale.

    o ancora incido delle lunette con le unghie sui contenirori di polistirolo dove si mettono i cachi.

    o ancora se vedo una pelliccia ho il desiderio di accarazzerla, naturalmente mi trattengo, anke perkè pensate come reairebbe una signora ke si sente accarezzare la skiena da una sconosciuta.

    stamattina me ne sono ricordata un'altra: attraversare le strisce pedonali mettendo i piedi solo sulla striscia bianca e nn sull'asfalto

    pensate ke ho qualke problema?

  • 1 decennio fa

    Io quando ero più piccola dovevo mettere per forza i peluches, le scarpe e i calzini vicini tra di loro, per farsi compagnia.. Mi facevano tristezza da soli.. Ma non so se è uno di quei comportamenti che intendi tu..

    Bella domanda cmq!

  • 4 anni fa

    Se cerchi una soluzione per aumentare il seno ti consiglio questo sistema http://comeaumentareilseno.teres.info/?26G0

    Molte donne, al giorno d'oggi, adottano metodi naturali per avere seni più grandi senza mettere a rischio la propria salute. Anche se i risultati sono meno evidenti rispetto alle protesi, ci sono diverse cose che puoi fare per aumentare il tuo seno in maniera naturale

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.