Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaTasseItalia · 1 decennio fa

riscossione coattiva?

mio fratello ha dei tributi da pagare per colpa di vecchie multe, ma da circa 5 anni lui è disoccupato. ha la residenza in casa mia ed ora è arrivata una lettera di una società di recupero crediti che incita lui al pagamento altrimenti si procede con il recupero coattivo. Possono in qualche modo toccare qualcosa in casa mia visto che lui è residente quì??? o me la posso cavare dimostrando che la casa è di mia proprietà e lui njon possiede nulla?? grazie per l'aiuto.

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Ciao Pippo,innanzitutto mi permetto di consigliarti di verificare le notiche degli accertamenti, atteso che potrebbe essere intervenuta la prescrizione.

    Ad ogni buon conto tenuto conto che tuo fratello è disoccupato, Come potrebbe agire la società concessionaria di riscossione crediti? E cosa puoi rischiare tu e tuo fratello?

    Vi sono varie possibilità e altrettante soluzioni.

    A)In primis per portare ad esecuzione il credito ti dovrà essere notificata una cartella esattoriale (entro cinque anni dall'accertamento!- prescrizione).

    B) La società NON PUò AGIRE CON UN PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. (tuo fratello non lavora).

    C) La società può agire con un PIGNORAMENTO MOBILIARE.

    Ovvero può pignorare beni mobili appartenenti a tuo fratello.

    Si devono escludere:

    1) cose sacre e quelle necessarie al culto

    2) vestiti, biancheria, letti, tavoli per la consumazione dei pasti e relative sedie, armadi guardaroba, cassettoni, frigorifero, stufe e fornelli, lavatrice, utensili di casa e cucina con relativo mobile atto a contenerli(dove tieni piatti e bicchieri)

    3) scorte alimentari necessarie per il sostentamento di un mese.

    4) strumenti e oggetti di lavoro.

    Qualunque altro oggetto al di fuori di questi è pignorabile.

    TIENI CONTO CHE TUTTAVIA DIFFICILMENTE, LA SOCIETà CONCESSIONARIA SI ATTIVERà CON UN PIGNORAMENTO MOBILIARE, PERCHè DI SOLITO DA ESITO NEGATIVO, E PERCHè SE L'IMPORTO è ALTO CONVIENE CON UN PIG.TO C/O TERZI , O IMMOBILIARE.

    Tuttavia qualora l'Ufficiale Giudiziario si presenta a casa tua, fai presente che i beni sono di tua esclusiva proprietà, e che tuo fratello usufruisce dei vani e dei servizi dell' immobile, e, dei beni all'interno, a titolo gratuito.

    In questo caso, l'Ufficiale Giudiziario non dovrà procedere al pignoramento.

    Posso consigliarti, per scupolo, e ad abbondanza, di esibire un contratto di comodato gratuito di immobile fatto nei confronti di tuo fratello, relativamente ad un vano e servizi, e dal quale risulta che tutti i beni mobili all'interno dell'immobile sono di tua proprietà.

    Questo dimostrera inequivocabilmente, qualora ce ne fosse il bisogno, che tutto all'interno dell'immobile è di tua proprietà.

    Comunque stai tranquillo, basta solo far presente che sei il proprietario, non rischi nulla. (ce sempre la possibilità di un opposizione di terzo).

    D) società non può agire v/s tuo fratello con Pig.to immobiliare.

    Ciò in quanto mi pare di aver capito che tuo fratello non ha intestato nessun bene immobile.

    Quindi ne tu ne tuo fratello non rischiate nulla.

    Spero di essere stato chiaro, ed esaustivo.

    Per qualsiasi chiarimento, dubbio, informazione scrivi pure

    Ciao Carlitobrigante

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Confermo quello che hanno detto gli altri: ma attenzione!!! Se tuo fratello è proprietario di un auto o un motorino o una moto (beni mobili registrati) l'esattore può disporrne il fermo amministrativo!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    No non possono, anzi tu puoi mandarli via digli di venire con i carabinieri e vedrai che spariranno. Cmq se i debiti superano i 5 anni nn possono chiedere più niente un buon avvocato sistema tutto

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    puoi fare in modo di dimostrare che tuo fratello ha solo l'utilizzo di una stanza in quanto tuo ospite per indigenza quindi tutto ciò che è in casa tua non gli appartiene .... a questo punto quando arriva l'esattore (ma dubito che lo vedrete per i prossimi 2 anni) non potrà far altro che girare i tacchi ed andarsene sconsolato ... mi raccomando però non cedete a minacce se inizia a sparare cazzate chiamate i carabinieri .... di solito prim arrivano una marea di avvisi ma l'esattore non lo si vede mai resistete più che potete non firmate raccomandate e non ricevete le lettere che vi andano quando fanno così è perchè sta andando tutto in prescrizione e tentano di salvare il salvabile

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.