Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

alnitak ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 1 decennio fa

Energie rinnovabili, come e dove fornirsi?

Abito in una zona molto ventosa di inverno e piena di sole di estate.(come tutta Italia del resto), ho sentito dire ci siano incentivi statali per il rinnovabile. Sapete come sfruttarli e dove ci si può procurare piccole turbine eoliche e pannelli fotovoltaici per uso domestico? Vorrei sapere quanto può venirmi a costare.

P.S. Lazio meridionale, Il consumo nella mia abitazione varia intorno a 300 Kwh al mese. forse troppo anke per il rinnovabile, ma mi va bene anke solo alleggerire la spesa:)

Spero qualkuno di voi l'abbia già fatto e riesca a darmi link utili per fare la mia piccola parte nel salvare l'ambiente e (forse soprattutto) il portafoglio:P

Aggiornamento:

Answeriani mi state deludendo ultimamente! rispondetemi!!!!

Aggiornamento 2:

Grazie per i link, li trovo interessanti, comunque se avete altro materiale non esitate a intervenire! P.S. dimenticavo, per preferire l'eolico al fotovoltaico, o viceversa non credo basti l'occhio...ovvero: Sto cercando un sito dove posso trovare il registro dell'intensità dei venti nella mia zona...ho provato sul sito dell'aeronautica militare, nn ho trovato molto, e prima di scrivere al servizio dati meteoam(giusto per evitare un raid aereo in casa:p) ho voluto provare a kiederlo a voi!

Aggiornamento 3:

P.S. mettete la stelletta a questa domanda così + persone avranno la probabilità vedere la domanda e di conoscere l'argomento!

Aggiornamento 4:

Per PACMAN: per quanto riguarda il contatore, quello lo si può installare anke per conto proprio per sapere con certezza, senza dover fare affidamento su quello enel, quanta energia si produce. cmq grazie per l'avvertimento, starò attento...

8 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Prima di montare un impianto eolico i tecnici consigliano di non fidarsi delle carte meteo, ma di fare una campionatura per almeno 18 mesi del sito interessato.

    I pannelli fotovoltaici purtroppo non sono ancora molto convenienti, in pratica tu spendi tutto in una volta la somma delle cifre che spenderesti in 20 anni nell'energia normale. Perchè costando ancora tanto in pratica anno per anno fai l'ammortamento dell'impianto che dopo 20 è da rifare perchè perde efficienza, Dovrebbero uscire a breve pannelli più economici e costruiti con un minore uso di silicio!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Per quel che riguarda il fotovoltaico ti hanno già detto diverse cosine, aggiungo solo che, al di là dei vari contributi statali regionali e quant'altro, ho sentito dire che il fotovoltaico viene considerato un investimento sicuro anche dalle banche e sembrerebbe abbastanza facile ottenere un finanziamento. Io personalmente appoggio il solare termico, se non l'hai già. Ha un costo decisamente inferiore al fotovoltaico e ti permettere di avere acqua calda per buona parte dell'anno, tutto questo ovviamente se vivi in una casa isolata; se stai in condominio tutto quello che dici è sicuramente applicabile, ma prima di mettere d'accordo tutti preparati fisicamente e psicologicamente!

  • 1 decennio fa

    caro pacman, ti hanno detto una marea di @@#@@

    L'enel ti piazza un contatore in uscita per LEGGE!!! e se non lo fa in fretta c'è già un protocollo per chiedergli i danni per mancata produzione.

    seconda cacchiata che si legge spesso da queste parti:

    l'enel ti compra...ma poi....

    L'enel non compra niente! (non al privato)

    però la U.E. ci ha dato dei "beduini" inquinatori e ha obbligato l'enel a fare contratti ventennali di "conto energia"

    Loro si beccano tutta la corrente che produci, ti danno dai 38 ai 48 centesimi al kwh prodotto, e in più ti viene scalata dalla bolletta.

    E' un buon momento per il fotovoltaico.

    In pratica se fai un impianto dimensionato bene (e se lo istalli rivolto a sud con 30° di pendenza), ti ripaghi l'impianto in 5-10 anni! E non paghi la bolletta per 20 anni!

    Ma se sei messo male come esposizione al sole allora ti conviene fare un finanziamento, la banca si becca i contributi, e tu la corrente gratis!

    ***ATTENTO AI CONTRIBUTI REGIONALI***

    Se il commercialista o il venditore ti intortano con 35%sull'irpef, 25%a fondo perduto etc. NON LO FARE!!!

    Il contributo enel non viene erogato a chi ottiene altri tipi di contributo ""che superino il 20%"" del costo dell'impianto!

    E il contrib. enel è quello che ti paga per 20 anni. ;)

    Poi puoi levare di torno il GPL o il metano e scaldarti con una pompa di calore.

    impianto su misura, mi raccomando! costa meno e va anche meglio,

    motivo? non paghi i milioni di euro in pubblicità dei vari daikin, etc. etc.

    Per quella puoi fare la domanda per recuperarlo sull'irpef negli anni (è lunga ma ti danno molto), altrimenti alcune regioni ti danno il 20-25% a fondo perduto!

    Per la pompa di calore vai da un frigorista, quelli che fanno grossi impianti o frighi per bar e ristoranti.

    Rispettiamo l'ambiente... e le tascocce!

    p.s. L'eolico non conviene molto, per via delle batterie che ti servirebbero per accumulare la corrente (impensabile fare un impianto potente e sperare che ci sia sempre vento!)

    ...bisogna aspettare le celle a idrogeno reversibili...

  • pacman
    Lv 6
    1 decennio fa

    se posso darti un consiglio lascia perdere. Io sono assolutamente favorevole al rinnovabile ma in italia perderesti di più in burocrazia che quanto risparmieresti in realtà. E ricorda che l'enel a cui ci si appoggia per la rete, non ti permette di installare un contatore per vedere quanta corrente produci, percui loro potranno dire quello che vogliono e tu non potrai dire nulla perchè non saprai mai quanto produci effettivamente. Stai attento perchè ho parlato con gente del settore e mi hanno assicurato che le cose non sono così rosee come sembrano.

    si puoi metterlo, ma mi sembra che non ti venga ufficialmente riconosciuto. In sostanza occhi aperti, per quel che ho sentito, informati bene prima di fare questo tipo di investimento.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    beh... io so solo che i fotovoltgatici costatano un po.... credo sia ancora presto x l'italia iniziare a risparmiare energia finchè i prezzi degli impianti non scendano un bel po... anche le sovvenzioni non sono chissà che, e cmq la spesa maggiore l'ha il consumatore...

    bye!!!

  • Visita il nostro sito, e sopratutto scarica questo Pdf, http://www.energianaturale.it/public/File/Finanazi...

    l'impianto fotovoltaico è alla fine non costa nulla anzi oltre a preservare l'ambiente, ti fa guadagnare dei soldi.

    Mentre per il minieolico, i vantaggi energetici sono molto importanti

  • 1 decennio fa

    Vai alla camera di commercio, e ti sapranno indicare le aziende che ti servono. Poi, i costi saranno più abbordabili a breve giro di posta perchè il prezzo del petrolio rende sconsigliabile mantenere la dipendenza da idrocarburi. Aspetta qualche mese, forse i Comuni avranno soldi per incentivare l'energia alternativa. In Sardegna è già avvenuto e l'eco di quell'esperimento riuscito non è passato inosservato. L'idea è ottima, complimenti, ma attendi qualche mese, quando sarà più conveniente, e cerca di prediligere i piedi e i mezzi pubblici, se l'auto non è necessaria. Alla lunga avrai solo profitto. Ciao e a Lunedì.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.