Anonimo
Anonimo ha chiesto in Elettronica di consumoFotocamere · 1 decennio fa

il flash della macchina fotografica di cosa è fatto?

Aggiornamento:

e allora perchè è vietato fare foto in musei chiese ecc.????

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Originariamente il flash era costituito da una torcia sulla quale era posta polvere di magnesio cui veniva dato fuoco per generare il lampo luminoso. Attualmente impiega essenzialmente una lampada allo xeno.

    Attualmente in commercio è possibile trovare flash elettronici di varia potenza (espressa in numero guida o in joules) e con molteplici funzioni, spesso regolate da centraline computerizzate, in grado di garantire la perfetta illuminazione in ogni campo della ripresa fotografica.Molte macchine fotografiche dispongono di un flash incorporato che tuttavia è limitato in potenza, autonomia e soprattutto nella possibilità di gestire l'illuminazione.I flash di tipo professionale sono alimentati quasi sempre da un pacco di batterie ricaricabili per garantire al fotografo una buona autonomia in termine di numero di lampi e dei tempi di ricarica del condensatore sufficientemente brevi da permettere scatti ravvicinati tra loro. Vengono collegati alla macchina fotografica attraverso un innesto (che nelle fotocamere reflex si trova nella parte superiore, sopra al pentaprisma) o con un cavo e sono fissati all'apparecchio fotografico o nel suddetto innesto o tramite una staffa così da trovarsi di lato o sopra all'apparecchio.

    Esistono inoltre flash di tipo "anulare" che circondano letteralmente il bordo dell'obiettivo e sono utilizzati prevalentemente in macrofotografia. I flash da studio invece sono di dimensioni assai maggiori e devono essere fissati su uno stativo (che permette di regolarne la posizione) e consentono di applicare accessori che modificano la potenza, le dimensioni e la qualità della luce emessa. Ne esistono sostanzialmente di due tipi:

    MOMONTORCIA: in un unico corpo comprendono la luce e l'accumulatore. Sono più pesanti e ingombranti, vengono collegati direttamente alla presa elettrica.

    TORCIA PIU' ACCUMULATORE: l'accumulatore viene collegato alla presa e ad esso sono collegate più torce..Spero di esserti stata utile e di aver soddisfatto la tua richiesta! Ciao!

    Fonte/i: è vietato fare foto nei musei semplicemente xkè con i riflessi di luce del flash potresti disturbare la gente ke osserva i monumenti...infatti nelle entrate dei musei non c'è scritto no photo ma c'è scritto no flash...senza flash puoi farle tranquillamente xkè non dai nessun disturbo...l'unica cosa è ke verranno scure!!! x es.all'acquario di genova non puoi usare il falsh xkè la luce disutrba gli animali e può portare a brutte reazioni di quest'utimi...ciao
  • Anonimo
    1 decennio fa

    di luce o no?

  • Andrea
    Lv 4
    1 decennio fa

    Troppi flash rovinano i dipinti e gli affeschi, per questo non puoi usarlo nei musei e nelle chiese.

    Spesso vietano di scattare fotografie (con o senza flash) semplicemente per "obbligarti" a comprare cartoline e foto al book-shop :-)

  • 1 decennio fa

    io lo sapevo xo quello di sopra a fatto prima

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    di plastica

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.