promotion image of download ymail app
Promoted

come fare per togliere le macchie di sugo dai colorati?e gli aloni d'olio ?

Aggiornamento:

grazie per i rimedi naturali!ma vorrei sapere piu' precisamente con quale detersivo vi siete trovate meglio.mi serviva il nome di un efficace pretrattante ed un detersivo!quella del detersivo x piatti la conoscevo.cmq grazie a tutti!attendo altre risposte.grazie in anticipo

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    COME ELIMINARE LE MACCHIE SUI TESSUTI

    Aceto: acqua fredda e ammoniaca, sciacquare

    Acquerello: acqua e ammoniaca

    Attacca tutto: acetone

    Biro: alcool a 90 gradi; su lana e pelle tamponate con benzina; su capi bianchi usate candeggina

    Birra: sciacquare con acqua tiepida

    Bruciatura: acqua e ammoniaca o acqua ossigenata

    Cioccolato e Cacao: Se si tratta di macchie fresche lavare subito con dell’acqua calda. Per macchie secche utilizzare una soluzione di acqua e borace lavando infine tutto il capo macchiato.

    Caffè: strofinare con acqua e alcool e lavare con acqua e sapone.

    Cera di candela: raschiare quanto è possibile, sistemare sopra e sotto la macchia due fogli di carta assorbente e stirare. Spostare i fogli in modo che la macchia venga assorbita meglio.

    Chewing-gum: indurire la gomma passandoci sopra con un cubetto di ghiaccio, poi staccarla con un coltello.

    Cipria: Per toglierne le tracce lasciate sui colli o sui baveri, in particolare sui vestiti scuri, deve essere usata una spazzola dura e robusta oppure l’aspirapolvere per i vestiti. E’ un errore ricorrere a spazzole o pezze umide che farebbero penetrare maggiormente lo sporco.

    Colla: Se si tratta di macchie fresche lavare subito con dell’acqua calda. Per macchie secche utilizzare una soluzione di acqua e borace lavando infine tutto il capo macchiato.

    Colore: mescolare una parte di acqua ossigenata e 4 di acqua fredda, qualche goccia di ammoniaca ed utilizzare la soluzione per tamponare.

    Erba: alcool a 90 gradi su cotone e lino. Sulla lana usare una soluzione di acqua tiepida - 3 parti - , alcool - 2 parti -, ammoniaca - 1 parte-. Risciacquare con acqua e aceto.

    Fango: spazzolarlo asciutto e tamponare con acqua e aceto (lana), con acqua e ammoniaca (cotone, lino, seta, sintetici).

    Frutta e Succhi di frutta: Le macchie di questo tipo sono generalmente indelebili. Quelle prodotte da frutta di colore chiaro (pere, mele, ecc.), che al momento non appaiono evidenti, vanno lavate subito con acqua fredda. Se il tessuto è bianco, si può ricorrere alla candeggina purchè non si tratti di lana, seta o fibra sintetica. Per il tessuto colorato occorre usare l’acido citrico in soluzione e quindi lavare.

    Gelato: Le macchie di gelato si tolgono con acqua quando sono fresche. Quando sono vecchie vanno ammorbidite con acqua e borace. Se il gelato è di crema si pulisce con la benzina cospargendovi poi del talco e lasciando asciugare.

    Gomma da masticare: Su un tessuto la gomma da masticare si toglie passandovi sopra un pezzetto di ghiaccio che la raffredda in modo da poterla in un secondo momento facilmente staccare.

    Grassi in genere: sciogliere del sale in alcool denaturato o in ammoniaca, spazzolare e lavare in acqua calda e sapone. Oppure, cospargere immediatamente con talco, lasciare assorbire, passare con il ferro da stiro ben caldo e spazzolare. Per togliere eventuali aloni lavare direttamente con acqua e sapone; oppure provate con acqua e ammoniaca

    Iodio: acqua e ammoniaca.

    Inchiostro: mettere un foglio di carta assorbente e tamponare la macchia con succo di limone puro o alcool a 90° o latte caldo

    Latte: Quando sono fresche, le macchie di latte sono facili da togliere. Se invece sono vecchie è necessario ammorbidirle nell’acqua tiepida, a bagno, ricoprendole poi con borace in polvere. Lavarle, infine, con acqua tiepida.

    Liquori: tamponare con acqua e glicerina, sciacquare con acqua e aceto; su lana e seta tamponare con acqua e ammoniaca

    Lucido da scarpe: sciogliere con trementina e lavare con acqua tiepida e sapone marmellate e miele, poi sciacquare con acqua

    Marmellata: Le macchie scompaiono con acqua tiepida. Per marmellate molto colorate comportarsi come per i succhi di frutta.

    Muffa: ammollo in acqua e perborato per una notte, poi lavare e risciacquare con acqua e limone.

    Olio per auto: ammoniaca e poi acqua e sapone

    Olio: tamponare con acquaragia, poi con ammoniaca diluita in acqua e quindi risciacquare; su seta, lana e sintetici, tamponare con acquaragia diluita in succo di limone.

    Pennarello: succo di limone o alcool denaturato sulla macchia e poi in lavatrice

    Pomodoro crudo prima con acqua, poi coprire con borotalco.

    Pomodoro cotto o salsa: smacchiare con acqua e ammoniaca.

    Profumo: tamponare con acqua e acqua ossigenata a 12 volumi, sciacquare con acqua e aceto bianco.

    Resina: tamponare con alcool e ripassare con ammoniaca e trementina; su cotone e colorati e lana, usate l’acquaragia.

    Rossetto: tamponate con alcool e poi lavate normalmente; se il rossetto è indelebile pre trattate la macchia con una soluzione di glicerina e acqua calda.

    Ruggine: succo di limone e sale fino; su lana usare acqua e ammoniaca solo sulla macchia oppure immergere il capo in acqua e glicerina.

    Sangue: acqua e ammoniaca e poi lavare normalmente.

    Smalto per unghie: usare un solvente per smalto, completare l’operazione con alcool denaturato; sugli acetati evitare i solventi e l’alcool denaturato.

    Sudore: tamponate con acqua calda e perborato di sodio o con una soluzione di acqua ossigenata a 20 vol. e acqua fredda in misura di 1 a 6; su colorati e lana, tamponate con soluzione di acqua calda e ammoniaca; se il tessuto si è scolorito, tamponate con una soluzione di aceto bianco (15 ml in 250 ml di acqua calda). Lana e seta possono essere lavate e poi sciacquate con acqua ossigenata a 12 volumi e aceto bianco.

    Tacchi di gomma: Le macchie lasciate dai tacchi di gomma su pavimenti, tappeti o linoleum si tolgono con la benzina.

    Tè: acqua e succo di limone.

    Trucco: batuffolo di cotone con latte detergente su tutti i tessuti ad esclusione dei sintetici.

    Uovo: acqua, sapone e qualche goccia di ammoniaca.

    Vernice: essenza di trementina o acquaragia.

    Vino: contro il vino bianco usare il rosso e viceversa. Oppure coprire la macchia di sale fino, dopo mezz’ora sfregare con succo di limone caldo, quindi lavare. Se invece la macchia è su seta, sfregare con acqua e aceto bianco prima di lavare normalmente. Se è su lana, tamponare con acqua ossigenata; in alternativa, su lana usate acqua e ammoniaca; su seta e sintetici latte caldo.

    Fanne buon uso anche in futuro...

    walter

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • ile
    Lv 4
    1 decennio fa

    Vai di detersivo per i piatti!!! Sgrassa che è una meraviglia anche i vestiti!!!! E non è uno scherzo!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    se il tessuto è in cotone e bianco allora vai di candeggina.. oppure con un pretrattante scante clair prima di mettere in lavatrice..

    magari aiutati con un misurino di vanish oxi action durante il lavaggio... in questa maniera la macchia sparirà!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Io uso la varecchina anche sui colorati: l'importante è non metterla direttamente sui capi, ma nella vaschetta del prelavaggio: in questo modo si mischia all'acqua e non macchia i vestiti.

    Ovviamente oltre alla varecchina uso il normale detersivo nell'apposita vaschetta.

    Lascia perdere ace gentile e simili ... costano solo un sacco di soldi ... la varecchina classica è eccezionale.

    Ricordati di fare attenzione a quello che ho scritto: non metterla mai direttamente sui capi perché li fai stingere.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • detersivo per i piatti o uno sgrassatore

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    prendi detersivo acqua calda e una spugnetta, x olio invece borotalco e poi lo lavi oppure il via va

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.