Salina
Lv 4
Salina ha chiesto in Gravidanza e genitoriNeonati e bambini · 1 decennio fa

E BASTA con l'assillo dell'allattamento al seno!!!!?

Si sa, allattare al seno è il regalo migliore che si possa fare al proprio figlio, e fin qui tutto bene.

Ma perchè chi non allatta viene subito guardato storto e mal giudicato?

Perchè ci si deve per forza sentire in colpa?

Perchè ci si sente quasi obbligate a giustificarsi nel momento in cui si "confessa" di non allattare al seno?

Perchè nei giornali specializzati su mille articoli sull'allattamento 999 sono per le donne che danno la tetta e uno solo per quelle che danno il biberon?

Forse queste ultime non hanno bisogno di consigli?

O forse devono essere punite perchè sono delle mamme inadeguate?

Cosa conta di più? L'amore materno o l'allattamento al seno?

Chi ha il diritto di giudicare le scelte altrui?

27 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Pensa che anni fa era il contrario, si sponsorizzava il latte in polvere a beneficio delle case farmaceutiche e hanno fatto un danno terribile nel terzo mondo....Tornando a te, il latte materno è l'ideale per un bambino, se per qualche motivo non puoi non farti colpevolizzare da nessuno, sarai comunque una buona mamma. Una mia amica che non ha allattato al seno ha poi fatto delle pappe fantastiche per i suoi bimbi, e sostiene che chi ha usato il biberon cucina meglio.... e se fosse? Via ogni senso di colpa allora!

  • 1 decennio fa

    Semplicemente, credo, il non allattamento al seno, in casi che non sono giustificati, non è una buona pratica, e come tale viene assolutamente sconsigliata da riviste di settore ecc...

    Se poi qualcuno non allatta per motivi indipendenti dalla sua volontà, beh, credo che nessuno la giudichi!

    E credo che nemmeno debba sentirsi giudicata.

    Attenzione che quella persona non giudichi semplicemente se stessa, e si veda giudicata dagli altri, che magari, semplicemente, non je ne po' fregà de meno!!

    Un abbraccio

  • 1 decennio fa

    mi sembra che sia tu a sentirti un po' in colpa,perche' a giudicare dai media e dai pediatri e' il contrario.Hai mai visto la pubblicita' di qualcuno che allatta al seno?Tutte le riviste sono piene di pubblicita' di biberon,ciucci e latte atificiale.Io ho allattato per 18 mesi e il bimbo si e' staccato da solo.fino ai sei mesi tutto ok,poi a iniziare dal pediatra,alle amiche fino ai nonni era un coro unanime "ma quando gli levi il seno?...ormai e' acqua,dagli il latte artificiale e bla bla bla."Ognuno sceglie di fare il meglio per se',se tu hai scelto il biberon ,non dovresti sentirti in colpa.

    bbb

  • Craig
    Lv 6
    1 decennio fa

    Io sono sempre stata del parere che, più del latte materno, sia una madre felice a far del bene a suo filgio. Quindi, se l'allattamento al seno pregiudica in qualche modo la serenità della madre è meglio evitare. In un mondo perfetto in questi casi qualcuno dovrebbe aiutare la madre a capire il perchè del rifiuto ad appoggiarla senza giudicarla, ma opurtroppo non è così ed allora benvenga il biberon dato da una mamma tranquilla, rispetto ad ils eno proposto da una mamma angosciata e stressata. Non dimentichiamoci che allattare al seno è moooolto stancante, chi non ha mai provato capirà in seguito, e non tutte le donne riescono ad adattarsi a questi ritmi, ma è inutile farsene (o, peggio ancora, farne) una colpa. Tra l'altro, dal punto di vista prettamente alimentare, il latte artificiale è un perfetto sostituto di quello materno.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • TonyIT
    Lv 5
    1 decennio fa

    Minkia che rabbia!

    Hai sotto la brace che arde?

  • 1 decennio fa

    io sono stata seguita dalle ostetriche del consultorio familiare,e per l'appunto mi hanno "spinto" all'allattamento al seno decantandone le lodi e gli do ragione nel senso che vuoi mettere il contatto umano di un bimbo al seno materno con quello di un biberon con la tettarella sintetica freddo e sterile?

    pero'...c'e' sempre un pero' non si puo' a mio parere colpevolizzare chi per scelta o per cause non dipendenti dalla propria volonta' non ha allattato al seno.io ho apprezzato molto le ostetriche che mi hanno seguito anche durante la preparazione al parto,proprio perche' capivano i problemi che si presentavano ad ognuna di noi...una delle ragazze del gruppo,ci disse che aveva provato con l'altra bambina l'allattamento al seno,ma che siccome stava diventando una vera tortura per lei con conseguente nervosismo che trasmetteva alla bambina la quale non mangiava e cominciava a strillare ed essere nervosa ogni volta che doveva essere allattata insomma anziche' una cosa bellissima era diventato un 'incubo per lei e la sua bimba decise di smettere l'allattamento al seno e di passare a quello artificiale con giovamento per entrambe,non e' stata assalita ne' crocifissa ,anzi,le dissero che era una cosa controproducente se anziche' andare ad ottenere una migliore relazione con la sua bambina le faceva ottenere l'effetto opposto....

    dissero che era una libera scelta che ogni mamma vista la sua situazione deve decidere se vuole o no portare avanti questo discorso e noi le abbiamo apprezzate tanto per questo,per cui non arrabbiarti,non ne vale la pena,pensa solo a te e al tuo bimbo e a quello che e' meglio per voi,e qualsiasi cosa ti possano dire fregatene,tanto poi una volta che entri a casa tua e chiudi la porta ci sei tu ,il tuo tesoro e il tuo mondo e tutto il resto rimane fuori.UNA MAMMA CHE HA ALLATTATO AL SENO MA CHE RISPETTA LE SCELTE ALTRUI!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    secondo me,nex dovrebe sentirsi in colpa x le proprie decisioni...

    una mamma anke nn allattando dal proprio seno il suo bambino...vuole bene lo stesso..xkè se ne prende cura..infine l'ha ftt lei...e mi pare quasi ovvio qnt una madre può voler bene al proprio bimbo...

    hai scritto secondo me una domanda dolcissima...nn preocc fregatene di qll k pensa la gente,fai tt ciò k preferisci... il bimbo e tuo...e sn sicura k lo crescerai meglio di molte altre....un grosso bacio a te e il bimbo/a ciauuuuuuu

  • 1 decennio fa

    Ogniuno puo' fare quello che crede...se una non ha latte è ovvio che deve dare il biberon se lo ha e ha anche i soldi da sputtanare per conprare il latte in polvere puo' farlo....

    Gli articoli non so a mio avviso non c'è molto da dire su entrambi, ill procedimento è simile.. con il biberon il latte è gia a posto cosi', basta diluirlo nelle giuste dosi controllare che il bimbo lo tolleri e rispettare gli orari...al seno vale la stessa cosa, se una madre ha il latte vuol dire che va bene, basta rispettare gli orari ed il tempo di poppata.....

  • 1 decennio fa

    Credo che questo assillo sia dovuto perché ci sono molte mamme che giudicano l'allattamento al seno uno sbattimento, e lasciano stare.

    Personalmente penso che non ci siano tante differenze "emotivamente" per il bambino, forse a livello di sostanza quello materno è migliore per le sostanze che lo compongono.

    Per i giornali specializzati invece il motivo credo che sia perché allattare comunque è faticoso fisicamente, e ci vuole un'alimentazione sana, e le ragadi eccecc, insomma un po' di consigli pratici servono; l'allattamento artificiale credo sia un pochino più semplice.

  • 1 decennio fa

    Beh, non l'ho vissuta esattamente come te... Io ci tenevo molto ad allattare al seno mio figlio, semplicemente perchè mi dava l'idea di un legame più forte e poi perchè puoi renderlo temporaneamente immune da qualche malattia a trasmissione aerea. Purtroppo, per motivi vari, non ho potuto farlo, ma non mi sono sentita ne giudicata ne esclusa dai consigli delle riviste ne punita per questo come dici tu...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Siamo passati da un estremo all'altro, c'è stato invece un periodo in cui ginecologi e pediatri distribuivano a destra e a manca pillole per togliere il latte, dicevano che i bambini dovevano prendere il biberon da subito per diventare meno mammoni; in realtà il motivo era che questi medici avevano contratti con i produttori di latte in polvere e prendevano una percentuale per ogni mamma che convincevano a usare il prodotto artificiale. Mio cugino è nato quando c'era questa tendenza, e il risultato è stato che prendendo il biberon da subito non ha avuto anticorpi e ha passato i primi 3 anni della sua vita a prendere raffreddori. Evidentemente a tanti altri bambini è capitata la stessa cosa e i medici si sono accorti di questo errore. Io spero tanto di poter allattare "alla vecchia maniera" il bimbo che sto cercando, non solo per la sua salute, ma anche perchè è più pratico, non devi smanettare con acqua, bottiglie e polverina, il latte è già pronto alla temperatura giusta. Se però sarò proprio costretta a dargli il biberon, ne approfitterò per dividere con mio marito anche questo compito. Io sono una che cerca i lati positivi in ogni cosa, ho un po' la sindrome di Pollyanna.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.