Da5p
Lv 6
Da5p ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 1 decennio fa

La paura è direttamente proporzionale al benessere??

ma davvero 50 anni fa c'erano meno reati?

o si aveva solamente meno paura?

2 risposte

Classificazione
  • lima
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    A mio parere vi erano meno reati. Forse ne erano meno informati, ma stando ai dati indubbiamente c'erano meno.

    I motivi sono tanti e ne scelgo due, che non dipendono in alcun modo dalla certezza della pena.

    Uno è riferito ai valori.Proprio quei valori che facevano parte del nostro dna( parlo al passato perchè ora purtroppo sembrerebbero non esistere più)

    Queste piccole insignificanti parole che ti portavano a farti tanti altrettanti esami di coscienza prima di fare o di dire una cosa.

    Poi ci siamo emancipati, ci siamo liberati da quello che abbiamo ritenuto essere deleterio per la nostra libertà e poco alla volta ci siamo ritrovati a spostare i limiti di quei valori senza sostituirli con nulla.

    Ora possiamo dire indubbiamente che tutto è lecito, purchè bla.... bla,....... fino a quando non tocchi la mia libertà....... tu puoi fare quello che vuoi........ bla.... bla......

    Aiutati in tutto questo dal comportamento di una classe politica che certamente di buoni esempi non ne ha dati e da tanti altri politicanti e politichesi, imprenditori disonesti, mafiosi e quant'altro che ci hanno spronato sulla via.

    L'altro è la globalizzazione mal gestita, mal impostata e la ricchezza mal distribuita che ha portato, oltre ai nostri comportamenti già decaduti, un flusso immigratorio di persone disperate alla ricerca del benessere in Paesi come il nostro incapaci di fare o di gestire politiche corrette sia dal punto di vista umano che sociale.

    Quindi ritengo che assieme ad una paura che il popolo aveva anche tanti anni fa, ora se aggiungono altre per certi aspetti più gravi perchè proprio, per la mancanza di valori, ci rendono meno sicuri di fronte alla soluzione dei vari problemi.

    Ti faccio un piccolo esempio.

    Rubare prima ancora che una questione di legge era un comandamento divino. Ora rubare è una parola che non significa nulla se non gli attacchi, perchè ruba? In fondo cosa ha rubato? c'è un rubare ed un altro rubare!!!! Ha rubato spinto dalla necessità. Ha rubato al mio vicino perchè aveva più di me, quindi se lo meritava.... ecc. ecc.

    Concludo dicendoti che la paura non è direttamente proporzionale al benessere, ma direttamente proporzionale al nostro non essere.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Certamente! Lo dicono i dati, non la fantasia! E poi che discorso è che la paura è direttamente proporzionale al benessere?...certo...se non ho niente e sto sotto un ponte non mi rubano niente...allora non mangiare così non andrai di corpo e non ti sporcherai le natiche così non dovrai pulirle...ma che discorsi sono?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.