Ace Ventura ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

potare la vite rampicante?

le due viti rampicanti che ho in terrazzo hanno perso tutte le foglie; per la gioia del gatto che ha inseguito le foglie rosse per tutto il terrazzo

ora ci sono rimasti i rami spogli intorno alla grata ed alla ringhiera. è il primo autunno che passo qui e mi ricordo che lo scorso inverno avevo tagliato tutto a zero perchè erano messe male sia di posizione che di cure. poi a primavera erano risorte e hanno fatto decine di rami ricchi di fogliame.

devo tagliare i rami anche quest'anno? non ho mai avuto viti rampicanti HELP!!!!!!!!

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    La vite, deliziosa pianta rampicante

    La vite è una deliziosa pianta rampicante adatta al giardino, al balcone o alla terrazza. Quest'arbusto da frutto cresce velocemente e con facilità sia su un muro sia su un pergolato, ma può anche essere piantato in vaso.

    Le varietà più adatte

    La parola vite evoca immediatamente immagini di paesi mediterranei. Oggi, comunque, esistono nuove varietà perfettamente adatte a climi meno caldi e che producono un'uva deliziosa. Fra queste varietà segnaliamo "Blauer Portugieser" (uva nera), "Müller-Thurgau" (uva bianca) e "Boskoops Glorie".

    Dove piantare

    Le viti cresciute su un pergolato o una spalliera su un muro rivolto a sud, vi daranno le soddisfazioni migliori. Teme l'umidità, il terreno impermeabile e quello altamente siliceo. L'uso regolare di concimi organici e fertilizzanti assicurerà una crescita ottimale.

    Quando piantare

    Piantate le viti a circa un metro e mezzo di distanza l'una dall'altra lungo un muro riparato e soleggiato. In alternativa, lasciate che sia una pianta sola a sviluppare i propri tralci. Prima di piantare le vostre viti, arricchite il terreno con concime o fertilizzante. Le piante cresciute in vaso possono essere piantate in qualsiasi periodo dell'anno. Quelle a radici nude dovrebbero essere piantate fra ottobre e febbraio. Potate le piante drasticamente dopo averle piantate e innaffiatele regolarmente.

    La potatura invernale

    La vite va potata più volte nel corso dell'anno. Ciò non andrebbe mai fatto quando la pianta non ha ancora sviluppato le foglie, potare in questo caso farebbe perdere linfa alla pianta. Il periodo migliore è dunque fra dicembre e febbraio. Evitate di potare nel periodo delle gelate. I nuovi tralci nasceranno dalle gemme sui rami principali, e produrranno i frutti nel corso dell'anno. Durante l'inverno, i tralci da frutto devono essere potati fino a lasciare due o tre germogli. L'anno seguente nascerà un altro tralcio uvifero. Anch'esso verrà potato di 3 o 4 cm, lasciando solo due o tre gemme.

    La potatura primaverile

    In aprile le gemme della vite si schiudono contemporaneamente. Non lasciate che tutte si sviluppino in tralci. La pianta crescerebbe male e senza una forma precisa. Rimuovete tutti i tralci esili e fragili, e lasciate solo i più forti. Produrranno fiori, seguiti poi dall'uva.

    La potatura estiva

    La vite deve essere potata anche in estate. Questo è in verità un processo continuo di cura della pianta durante la stagione della crescita. Potate i tralci fino alla terza o quarta foglia dopo il frutto. Rimuovete anche i polloni. Nel periodo di maturazione dell'uva rimuovete dal grappolo le foglie, in modo che sia raggiunto dalla maggiore quantità di luce possibile. Tagliate via i piccoli frutti dal centro del grappolo con una forbice speciale. Le "spalle" del grappolo andrebbero mantenute intatte.

    Per ottenere grappoli più succosi e abbondanti, lasciate crescere un solo grappolo per tralcio. Rimuovete tutti gli altri frutti.

  • 1 decennio fa

    meglio aspettare, di solito la vite si pota ad anno nuovo, appena prima che vegeti nuovamente, altrimenti in inverno le potature potrebbero marcire.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.