.
Lv 7
. ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Se si viene traditi: è meglio sapere o non sapere?

Oppure la terza opzione: Far finta di non sapere?

Quali sono i vostri punti di vista in proposito?

47 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Sono stata sposata con uomo che mi ha tradita con qualsiasi donzella gli passasse sottomano e in parte l'ho scoperto solo alla fine..fu devastante per me, per il mio ego di donna, perciò lo voglio sapere , sapere tutto e sempre, essere cornuta e felice non fa più per me...

    Un bacio!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    se si venisse traditi sarebbe meglio non sapere semmai il rapporto abbia ancora qualcosa da salvare, ma il tradimento è di per sè un atto vile, e quando si verrà a sapere sarà un chiaro segnale che qualcosa non può continuare.

    Fonte/i: pepologia osservatrice
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Partiamo dal presupposto che io ami la persona che tradisce, non potrei mai far finta di non sapere, non è nelle mie corde, se mai lo sapessi sarebbe finita con gran rabbia e dolore ma assolutamente finita, senza alcuna possibilità di rattoppare, perché il dolore sarebbe comunque troppo forte da reggere. Molto meglio che io non sappia mai nulla, ma che neppure sospetti nulla, cosa più ardua, visto che gli uomini sono maestri nel seminare involontariamente indizi...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    è meglio sapre altrimenti sei tradita 2 volte.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    meglio sapere

    almeno hai la possibilità di scegliere

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sapere,almeno si manda a quel paese..

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ho preferito sapere (Ma sarebbe stato meglio non non fosse accaduto il fatto)

  • 1 decennio fa

    MEGLIO SAPERE...

    RICORDA:

    MEGLIO UN DOLORE VERO CHE UNA GIOIA FINTA

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sempre "Ad hoc" le tue domande!

    Ci sbatti davanti agli occhi certe verità che non vorremmo mai leggere.

    Preferisco sapere. E ti faccio un esempio che ho vissuto di ripiego.

    Un motivo per il quale vado cauto nelle relazioni è proprio questo: E se venissi tradito da sposato come reagirei? Un mio collega di lavoro dopo tanti anni di convivenza si è sposato. Bellissima cerimonia, io gli ho fatto da testimone. Bel ricevimento, hanno fatto uno splendido viaggio di nozze... Poi qualcosa non ha funzionato: si sono accorti che non si conoscevano dentro! Ti chiederai come è possibile dopo anni che si frequentavano...Eppure lui non la conosceva affatto, non ha saputo leggere i suoi pensieri e i suoi silenzi, quei piccoli segnali che erano già una minaccia alla coppia. La moglie si è innamorata di un altro che ha saputo vedere dentro di lei, ed è quello che avrebbe voluto dal mio collega.

    Quindi se avessero parlato prima, il tradimento non ci sarebbe stato e neppure la separazione.

  • 1 decennio fa

    io preferisco sempre la sincerità...perciò direi che è sempre meglio sapere...

    facendo finta di niente non si risolve NIENTE

  • Mostra altre risposte (20)
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.