cortomaltese ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 1 decennio fa

Io costruisco strutture molte volte di grandi dimensioni,´con mote difficolta´,ma prima come facevano ¿?

Io per montare qualunque struttura o macchina ho a disposizione mezzi supertecnologici,gru con sistemi compiuterizzati capaci di ripetere il medesimo percorso senza sbagliare di un millimetro,attrezzature figlie della tecnologia piu`avanzata eppure a volte ho delle difficolta`.Molte volte mi soffermo ad osservare chiese monumenti quant·altro l ùmano ingegno ha saputo edificare e ad ogni possibile risposta mi sorgono domande piu`complicate della risposta stessa,comr facevano a sollevare pesi tanto enormi ad altezze cosi´rilevanti con mezzi tanto rudimentali¿

9 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Usavano argani (antenati delle gru) e piani inclinati. Per gli obelischi sfruttavano fosse già scavate dove facevano entrare il palo. Copiavano la natura inoltre. Non avendo macchinari tecnologici, erano più pronti e "allenati" a escogitare metodi ingegnosi, come i banchieri erano rapidi a fare i calcoli quando non c'erano le calcolatrici.

    Datemi una leva e vi solleverò il mondo poi ti dice niente?

    Poi ho visto in tv che per i templi greci c'erano sacche di sabbia forate che svuotandosi lentamente facevano ben assestare i frontoni.

    Nelle chiese del medioevo per dipingere i soffitti le impalcature in legno sono simili alle attuali, dato che neanche oggi rispettiamo le "moderne" prescrizioni di sicurezza.

    Spesso poi mutuavano nel campo edile scoperte di altri campi, le catapulte, scale da assedio e i macchinari del "deus ex machina" furono applicati modificati in edilizia dopo averne studiata la fisica.

    Per quanto riguarda la teoria fino a qualche secolo fa andavano per esperienza, poi facevano calcoli analitici pari a qualche metro cubo di carta, ora ci sono calcolatori e modelli matematici.

    Curiosità: a voyager hanno parlato di un tizio che ha costruito un palazzo enorme compreso il mobilio e le porte tutto in pietre massiccie da solo. Non ricordo ma se vai sul sito di Voyager puoi cercarlo (siamo tra 800 e 900) e ipotizzano i soui metodi, come gru motorizzate controlalte da onde radio (futuristiche per l'epoca) e fanno vedere gli stranissimi utensili che adoperava. Oggi col retauro al laser non sono riusciti a riprodurre i cardini delle sue porte.....

    Per finire ti consiglio "i pilastri della terra" di Ken Follet che descrive nei particolari (l'autore si è documentato bene) come costruivano le chiese gotiche.

    P.S. lo sapevi che il vetro è un liquido, anche se di viscosità elevatissima? Nelle chiese gotiche, dopo 800 anni, si osservano vetrate deformate per lo scorrere per gravità del vetro.

    Ciao.

  • 1 decennio fa

    Se tu provi a spostare una tonnellata con i muscoli l'unico risultato e' probabilmente un ernia. Se usi il cervello puoi mandarla in orbita schiacciando un pulsante

    Gli antichi compensavano la mancanza di mezzi tecnici con abbondanti dosi di materia grigia

  • Anonimo
    1 decennio fa

    E se ti dicessi, caro il mio costruttore, che gli antichi erano molto molto meno rudimentali di quanto creda tu? I Greci conoscevano alla perfezione il calcolo trigonometrico, alcune delle funzioni algebriche e matematiche più avanzate, la misura del diametro terrestre con uno scarto per difetto di appena 80 km. Gli Egizi usavano alla perfezione il piano inclinato (Cheope, Micerino etc. docent) e conoscevano alla perfezione tutta l' astronomia osservabile senza cannocchiale (scienza che, tra l' altro, fino a Galilei ha fatto ben pochi passi avanti). I Romani, popolo di agricoltori, erano tra i migliori architetti esistenti: non per altro le loro strutture (anfiteatri, terme, acquedotti, ponti etc.) si sono conservate fino ad oggi e, scommetto, con qualche piccola modifica sarebbero persino utilizzabili.

    Spesso siamo noi i barbari. Aveva ragione Goethe quando diceva "Noi siamo nani, ma che hanno la fortuna di vivere sulle spalle di giganti".

  • 1 decennio fa

    Decine e decine di operai pagati una miseria, 12 ore al giorno senza soste.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    In passato con l'ingegno si sollevava qualsiasi peso.

    Ora siamo noi a sollevare l'ingegno da qualsiasi carico lavorativo...

    Meravigliosa la tecnologia...

  • 1 decennio fa

    E' proprio vero è quasi incredibile, come anche in antichità venissero realizzate opere faraoniche di dimensioni eccezionali. Direi che, quando allora non esistevano tecnologie a cui oggi, non sapremmo come rinunciare o farne a meno, allora l'ingegno veniva utilizzato molto più che ai giorni nostri. L'esperienza nei secoli ha aiutato moltissimo le civiltà fino ai giorni nostri. Se pensi lo sviluppo industriale è avvenuto (e continua a, diciamo così, a progrdire) a fronte delle esperienze passate. Da errori, esperimenti e ... idee di qualcuno che si è messo lì a ragionare. Metti Davinci, ad esempio, quante invenzioni ha partorito la sua eccelsa mente? Poi và detto che le costruzioni, a cui fai riferimento, venivano realizzate in moltissimo tempo, spesso a discapito di vite umane. Oggi si costruisce un condominio in pochi mesi, forse 1 o 2 anni. In epoca remota, costruzioni simili, potevano essere fatte anche in diversi decenni. La nostra mente attuale, non essendo molto allenata, vista l'era della tecnologia, dei computers, ecc, difficilmente potrebbe sopperire all'attuazione di veri e propri cantieri rudimentali, adoperando forze e materiali naturali.

  • 1 decennio fa

    utilizzavano argani in legno e trabucchi modificati a ruote con argani per ridurre lo sforzo,in tempi ancora piu antichi usavano terrapieni e rampe in terra e tanta tanta,tantissima e ancora molta forza fisica e ingegno

  • 1 decennio fa

    non erano rudimentali dato che la macchina pricipale era l'uomo e il suo impegno

  • Anonimo
    1 decennio fa

    erano piu svegli di te???

    hehe scherzo no cmq hai ragione davvero affascinante, penso che li aiutava parecchio l'esperienza e il fatto che di sfruttare o far morire la gente nn gli importava nulla. anche avere degli schiavi agevola.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.