neoclassicismo e preromanticismo?

ragazzi aiuto,mi potete dare la definizione di neoclassicismo e preromanticismo???basta che sia sintetica ma che spieghi bene....urgente

Aggiornamento:

grazie 1000...ma piu' sintetiche nn ce ne sn?puff XD

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    IL NEOCLASSICISMO

    Neoclassicismo è il nome dato ad un movimento culturale sviluppatosi in numerose arti e discipline umanistiche, variamente caratterizzato ma ben riconoscibile nelle varie arti, nella letteratura, in campo teatrale, musicale e nell'architettura. Lo sviluppo di tale movimento si colloca tra il XVIII ed il XX secolo.L'esigenza fondamentale di ogni "neo"-classicismo è la realizzazione di uno status canonico su qualsiasi opera, possibilmente quella classica. Il neoclassicismo è essenzialmente un'arte di idee. Un artista ben istruito a cui sia familiare il canone, non lo ripete in una riproduzione senza vita ma sintetizza la tradizione in ogni opera. Ma un artista neoclassico che non riesce a realizzare tutto ciò, può creare opere mediocri. Novità, improvvisazione, espressione dell'io dell'artista e cieca ispirazione non sono virtù neoclassiche: il neoclassicismo esibisce un perfetto controllo. Non ricrea forme d'arte con un progetto nuovo come il modernismo voleva. "Make it new" era il credo del poeta modernista Ezra Pound.

    Il termine "neoclassicismo" implica un particolare canone di modelli classici, in ogni tipo di arte. Tali canoni sono riconoscibili per quanto si lotti contro il loro potere: Virgilio, Raffaello, Poussin, Haydn. Le altre culture avevano altri canoni classici, tuttavia, e una tensione ricorrente al neoclassicismo sembra essere un'espressione naturale della cultura a un dato momento della sua evoluzione, una cultura che sia altamente consapevole di se stessa, che sia anche sicura della propria tradizione, ma che allo stesso tempo senta la necessità di riacquistare qualcosa che le è sfuggito: Apollonio di Rodi è uno scrittore neoclassico; le ceramiche della Ming sono un omaggio alle porcellane Sung; gli umanisti italiani del 1400 inventarono una scrittura "romanica"; nell'impero persiano la religione "classica" di Zarathrusta, Zoroastrismo, è riproposta dopo secoli, per "ri-persianizzare" una cultura ormai scaduta.

    All'interno della cultura occidentale, il primo movimento motivato da un'aspirazione neoclassica è quello dello stile Romano che fu distinto per primo da Friedrich Hauser, storico d'arte che pubblicò, nel 1889, "La scultura Neoattica" ("Die Neuattische reliefs"). Hauser identifica lo stile chiamato "Neo-attico" fra le sculture prodotte dal movimento Ellenista durante gli ultimi secoli dell'Impero Romano: ciò che Hauser chiama "Neo-attico" consiste in bassorilievi modellati su vasi decorativi e placche, impiegando uno stile figurativo che cerca il suo canone di modello classico fra il quinto e quarto secolo in Atene e Attica.

    IL PREROMANTICISMO

    Il preromanticismo è un movimento letterario sorto in Europa nel corso del XVIII secolo e che si sviluppò durante gli ultimi decenni del secolo, in totale opposizione al neoclassicismo.

    Nell'atteggiamento preromantico emergono alcuni caratteri distintivi:

    l'affermazione del predominio del sentimento sulla ragione;

    rifiuto di regole precostituite;

    la preferenza (di contro alla natura tranquilla e ordinata tipica dei neoclassici) per ambientazioni esoteriche e misteriose, come cimiteri, scene notturne, temporali, apparizioni di fantasmi.

    Gli autori principali del preromanticismo furono Thomas Gray e James Macpherson in Inghilterra, Gotthold Ephraim Lessing e i poeti dello Sturm und Drang in Germania, Vittorio Alfieri Ugo Foscolo e Alessandro Verri in Italia.

    Nel Preromanticismo prevale una nuova sensibilità in cui l'uomo è in armonia con la natura e recupera un' ammirazione per la poesia popolare. Secondo i preromantici l'ispirazione poetica nasce dal cuore e dai sentimenti piuttosto che dall'accademismo delle scuole di retorica. La sensibilità artistica dei poeti li induce a descrivere nuove sensazioni dell'animo e a manifestare al lettore le personali angosce e i profondi tormenti come pure le gioie ed i piaceri, utilizzando versi liberi e nuove immagini. Il Preromanticismo si sviluppa in Inghilterra, in Francia e in Germania oltre che in Italia. Dalla letteratura inglese provengono le riflessioni sulla morte, sui cimiteri e le immagini tenebrose dei Canti di Ossian di James Macpherson (1736-1796). In Francia gli scritti di J. J. Rosseau offrono un nuovo modello di Eroe, teso ad affermare i propri sentimenti e le proprie emozioni contro gli schemi aridi della ragione. In Germania gli intellettuali del movimento " Sturm und drang", che vuol dire "tempesta ed assalto", producono nuove forme poetiche e letterarie in cui le caratteristiche umane, psicologiche ed intellettuali degli autori sono prevalenti rispetto alla forma, considerata come modello, regola, schema.

    MI ASPETTO 10 PUNTI!!!!!!!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Neoclassicismo è il nome dato ad un movimento culturale sviluppatosi in numerose arti e discipline umanistiche, variamente caratterizzato ma ben riconoscibile nelle varie arti, nella letteratura, in campo teatrale, musicale e nell'architettura. Lo sviluppo di tale movimento si colloca tra il XVIII ed il XX secolo.

    L'esigenza fondamentale di ogni "neo"-classicismo è la realizzazione di uno status canonico su qualsiasi opera, possibilmente quella classica. Il neoclassicismo è essenzialmente un'arte di idee. Un artista ben istruito a cui sia familiare il canone, non lo ripete in una riproduzione senza vita ma sintetizza la tradizione in ogni opera. Ma un artista neoclassico che non riesce a realizzare tutto ciò, può creare opere mediocri. Novità, improvvisazione, espressione dell'io dell'artista e cieca ispirazione non sono virtù neoclassiche: il neoclassicismo esibisce un perfetto controllo. Non ricrea forme d'arte con un progetto nuovo come il modernismo voleva. "Make it new" era il credo del poeta modernista Ezra Pound.

    Il termine "neoclassicismo" implica un particolare canone di modelli classici, in ogni tipo di arte. Tali canoni sono riconoscibili per quanto si lotti contro il loro potere: Virgilio, Raffaello, Poussin, Haydn. Le altre culture avevano altri canoni classici, tuttavia, e una tensione ricorrente al neoclassicismo sembra essere un'espressione naturale della cultura a un dato momento della sua evoluzione, una cultura che sia altamente consapevole di se stessa, che sia anche sicura della propria tradizione, ma che allo stesso tempo senta la necessità di riacquistare qualcosa che le è sfuggito: Apollonio di Rodi è uno scrittore neoclassico; le ceramiche della Ming sono un omaggio alle porcellane Sung; gli umanisti italiani del 1400 inventarono una scrittura "romanica"; nell'impero persiano la religione "classica" di Zarathrusta, Zoroastrismo, è riproposta dopo secoli, per "ri-persianizzare" una cultura ormai scaduta.

    All'interno della cultura occidentale, il primo movimento motivato da un'aspirazione neoclassica è quello dello stile Romano che fu distinto per primo da Friedrich Hauser, storico d'arte che pubblicò, nel 1889, "La scultura Neoattica" ("Die Neuattische reliefs"). Hauser identifica lo stile chiamato "Neo-attico" fra le sculture prodotte dal movimento Ellenista durante gli ultimi secoli dell'Impero Romano: ciò che Hauser chiama "Neo-attico" consiste in bassorilievi modellati su vasi decorativi e placche, impiegando uno stile figurativo che cerca il suo canone di modello classico fra il quinto e quarto secolo in Atene e Attica.

    Il PREROMANTICISMO è un movimento letterario sorto in Europa nel corso del XVIII secolo e che si sviluppò durante gli ultimi decenni del secolo, in totale opposizione al neoclassicismo.

    Nell'atteggiamento preromantico emergono alcuni caratteri distintivi:

    l'affermazione del predominio del sentimento sulla ragione;

    rifiuto di regole precostituite;

    la preferenza (di contro alla natura tranquilla e ordinata tipica dei neoclassici) per ambientazioni esoteriche e misteriose, come cimiteri, scene notturne, temporali, apparizioni di fantasmi.

    Gli autori principali del preromanticismo furono Thomas Gray e James Macpherson in Inghilterra, Gotthold Ephraim Lessing e i poeti dello Sturm und Drang in Germania, Vittorio Alfieri Ugo Foscolo e Alessandro Verri in Italia.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.