10 punti assicurati a chi mi sappia dare una risposta esauriente a come documentare la sostituzione del frigo?

con uno di classe a+! c'è molta confusione in merito. c'è chi dice che è sufficiente la fattura d' acquisto chi invece la documentazione dell' avvenuto smaltimento.

se è vera la seconda cosa devo fare? a chi mi devo rivolgere e cosa devo presentare?

5 risposte

Classificazione
  • W&W
    Lv 7
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    AGENZIA delle ENTRATE

    CIRCOLARE N. 24/E

    Roma, 27 aprile 2007

    OGGETTO:

    Art. 1, comma 353, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, (Legge

    Finanziaria 2007) - IRPEF – Nuova detrazione d’imposta per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni con apparecchi di classe energetica non inferiore ad A+.

    Modalità applicative

    PREMESSA

    La legge 27 dicembre 2006, n. 296 – legge finanziaria 2007 – ha introdotto, fra l’altro, al comma 353 dell’unico articolo, una nuova detrazione dall’IRPEF la cui efficacia è limitata al periodo di imposta 2007.

    Al riguardo, nel sottolineare la limitazione temporale di vigenza di tale disposizione si forniscono gli opportuni chiarimenti in ordine alle modalità applicative per fruire dell’agevolazione in esame.

    1. SOSTITUZIONE DI FRIGORIFERI, CONGELATORI E LORO COMBINAZIONI CON APPARECCHI DI CLASSE ENERGETICA NON INFERIORE AD A+

    Il comma 353 della legge n. 296 del 2006 disciplina la detrazione dall’imposta lorda, ai fini IRPEF, delle spese documentate per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni con analoghi apparecchi di classe energetica non inferiore ad A+.

    La detrazione, prevista per il solo periodo d’imposta 2007, è riconosciuta per una quota pari al 20 per cento dei costi sostenuti entro il 31 dicembre 2007 ed effettivamente rimasti a carico del contribuente, fino alla soglia massima di

    detrazione pari a 200 euro per ciascun apparecchio.

    Ai fini del riconoscimento della detrazione in esame si rende necessaria, oltre alla documentazione attestante l’acquisto dell’apparecchio – che deve essere costituita da fattura o da scontrino (c.d. parlante) recante i dati identificativi

    dell’acquirente, la classe energetica non inferiore ad A+ dell’elettrodomestico acquistato e la data di acquisto – una ulteriore documentazione da cui si possa evincere l’avvenuta sostituzione dell’elettrodomestico.

    A tal fine, il contribuente è tenuto a redigere apposita autodichiarazione, da conservare ed esibire agli uffici dell’Agenzia delle entrate in caso di eventuali richieste, dalla quale risulti la tipologia dell’apparecchio sostituito

    (frigorifero, congelatore, ecc…) e le modalità utilizzate per la dismissione dello stesso.

    La certificazione dovrà recare l’indicazione dell’impresa o dell’ente cui è stato conferito l’apparecchio o che abbia provveduto al ritiro o allo smaltimento dello stesso.

    Anche i contribuenti che nel 2007, anteriormente alla data di emanazione della presente circolare, abbiano già provveduto alla sostituzione del proprio apparecchio con uno di classe energetica non inferiore ad A+, per poter fruire della detrazione, devono essere in possesso della fattura o scontrino parlante attestante l’acquisto, e dell’autodichiarazione sopra citata.

    Si fa presente, infine, che, poiché la norma in commento fa riferimento alle spese sostenute “per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni…” possono essere considerati, ai fini delle determinazione dell’importo

    concretamente detraibile, anche i costi di trasporto e le eventuali spese connesse allo smaltimento dell’apparecchiatura dismessa, purché debitamente documentatidal percettore dei corrispettivi.

    Le Direzioni Regionali vigileranno sulla corretta applicazione delle presentiistruzioni.

    Fonte/i: QUINDI BASTA UNA AUTOCERTIFICAZIONE
  • 3 anni fa

    Secondo me..... ci sono vari fattori: - siamo sempre più distaccati dai problemi che ci circondano: non leggiamo più giornali, siamo assuefatti dai mediocri programmi televisivi e così via - l. a. classe politica è elitaria, e sempre più vecchia. i vecchi parlano di gioventù ,e noi li sentiamo distanti - abbiamo tutti in media una vita normale... e restiamo in questa bambagia senza un minimo segno di preoccupazione consistent with chi prende le decisioni consistent with noi. Ci hanno educato advert accontentarci, o meglio ci hanno educato a non interessarci(forse questo fa molto comodo a qualcuno....) Che ne pensi?? l. a. situazione è davvero grave....

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Basta fare una autocertificazione e consegnarla al Comune o al Commercialista

  • 1 decennio fa

    Non ti copio e incollo la legge perchè da quel che capisco preferisci l'interpretazione che è stata fatta dall'AIRES, che è l'associazione dei maggiori venditori italiani (Mediaworld, Trony, Expert, UniEuro).

    In pratica il negoziante deve farti una fattura parlante, cioè con il tuo codice fiscale in calce, devi allegare alla fattura sia la strisciolina che indica il consumo (che trovi dentro al frigo) e nella quale sta scritto A+. La fattura deve riportare anche marca e modello del prodotto.

    Poi serve una autocertificazione in cui dichiari di aver fatto l'acquisto per sostituire un prodotto obsoleto, e devi specificare dove l'hai smaltito, se in un ecocentro o tramite il negoziante che ti ha consegnato quello nuovo (che ti dovrebbe lasciare anche un documento nel quale attesta di averti ritirato il frigo vecchio), l'ecocentro invece non deve rilasciarti niente per legge, poi se ti fanno un foglio scritto meglio, ma non sono obbligati a farlo.

    Ciao! ^_^

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Allora io l'ho fatto, contatti l'azienda che nella tua città smaltisce i rifiuti e ritira gli oggetti voluminosi, programmi il ritiro con loro che ti rilasciano un "certificato" dove attesta che hai smaltito il tuo vecchio frigorifero. Con quello vai nel negozio dove intendi acquistare il nuovo frigo e usufruirai dello sconto incentivo.

    Mi sembra che ci sia tempo sino alla fine dell'anno però.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.