Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 1 decennio fa

Quando si ha l'influenza è meglio prendere l'aspirina, vivin C oppure mangiare le arance?

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    sia aspirina sia vivin c contengono acido acetilsalicilico, un antiinfiammatorio non steroideo, l'uso dei quali è da evitare se non in caso di febbroni e comunque senza esagerare.. tolgono l'infiammazione ma agiscono sulla mucosa dello stomaco, facendola semplice, non fanno benissimo. Per cui meglio qualche giorno a casa al caldo, controllare spesso temperatura corporea e tanta vitamina C che viene sempre utile. per cui arance!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    fa lo stesso, tanto passa quando decide lei...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    I virus influenzali cambiano continuamente e non esiste una terapia standard per affrontarli. Diciamo che non esiste terapia del tutto: quando ti prendi l'influenza, aspetti che ti passi e basta.

    Mentre aspetti che ti passi, puoi cercare di seguire comportamenti che consentano un più veloce lavoro del tuo organismo contro il virus influenzale.

    Quindi da un lato è utile ridurre i motivi di stress per l'organismo (evitare esposizioni al freddo, ad agenti inquinanti, a situazioni lavorative pesanti, a tensioni emotive, a sforzi eccessivi). Il "metodo della nonna" (e parlo proprio di mia nonna!) è il BRODO DI LENZUOLA. Quando mi prende l'influenza io mi metto a letto e dormo finché mi sento debole. Di solito mi passa in meno di 48 ore.

    Mettendosi a letto ed evitando sforzi e stress, l'organismo preserva le sue energie per concentrarsi completamente sul lavoro oneroso della distruzione del virus.

    Dall'altro è utile sostenere l'organismo nella sua lotta contro il virus, assecondando le sue necessità. Quando la temperatura si alza per la febbre, per esempio, è utile bere di più. Chiaramente è consigliabile bere acqua a residuo fisso (Plose, Lauretana, Sant'Anna, Valmora) o al limite tante belle spremute di arancia.

    La vitamina C, indispensabile per rafforzare le difese immunitarie, una volta che il virus è entrato ha la possibilità di migliorare le condizioni fisiche e quindi dare all'organismo più forza per combattere l'infezione, ma non ha una diretta azione antinfluenzale.

    Se appena senti un pizzicore al naso, appena ti sembra che il tuo organismo si stia indebolendo, inizi subito a prendere una dose supplementare di vitamina C, forse riesci a diminuire l'impatto del virus.

    Nell'articolo che cito nelle fonti sono riportati alcuni suggerimenti per rafforzare il sistema immunitario, per cercare, invece che curarla, di non arrivare del tutto ad avere l'influenza. O, meglio, di avere un fisico talmente forte che il virus, una volta arrivato, viene sconfitto molto rapidamente.

    Ciao!

    Fonte/i: Articolo - RAFFORZARE LE DIFESE IMMUNITARIE: http://www.supersalute.com/home2_integratori_siste...
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Quella storia delle arancie è parzialmente una cavolata,sai? Perchè alla fine la vitamica c aiuta relativamente poco! e poi la vera vitamina, ce n'è di più nei filamenti bianchi delle arancie! Strano , vero? Beh senz'altro il vivin c , l'acido acetilsalicilico è ottimo per alleviare i sintomi! è vero, è una cosa virale, per cui lasciala decorrere che ti passa, ma aiutati che la natura ti aiuta :-D

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.