Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Vogliamo tagliare la testa al toro, teologi professionisti o dilettanti?

Ho ascoltato migliaia di teologi che offrono infinite teorie sul Cristo Dio figlio dell'Onnipotente. Benissimo, ognuno può creare migliaia di fantasie su Harry Potter ma qui la questione coinvolge milioni di persone, è quindi grave. Allora chiedo come può essere che il Messia sia apparso in Palestina, terra dai mille credi, e la sua voce sia pervenuta e accettata come vera solo da una minima parte dell'umanità, diciamo 500 milioni su 7 miliardi di viventi? il numero dei battezzati non conta, contano i fedeli integrali forse nemmeno 100 milioni. Allora mettetevi nei panni del vostro supposto Dio creatore onnipotente, mandereste un figlio a salvare e a convincere la minoranza assoluta degli umani? Marx ha trascinato e convinto un numero di uomini più grande di quello dei cristiani, come Maometto, la democrazia attuale ancora di più! Allora come si fa a credere a un Vecchio similuomo con potere assoluto ma con uno share del 5%? E questo sarebbe il Dio immensamente potente e creatore? Boh!

Aggiornamento:

Come previsto i credenti sono accecati da una fede parossistica e alcuni minacciano di pena e di morte chi usa la ragione, altri citano scritti millenari senza capire che si tratta solo di presa di potere. Nulla di quel che è scritto è verificato e mai più accadrà per il motivo che gli uomini non sono più i selvaggi plagiabili di un tempo ma persone erudite ch vivono finalmente in un mondo che privilegia il sapere al supporre. Fanno eccezione 1,4 miliardi di musulmanti quelli tutti veramente credenti a pena di morte. La Sharia non perdona come non perdonavano i vescovi dei tempi per fortuna finiti da poco con la cacciata in Vaticano del 1870. Il mio discorso è semplicissimo, il vostro dio se dio fosse dovrebbe portare la sua voce a tutta l'umanità e non solo a Roma da cui si è parzialmente diffusa. Insomma un dio romano, come tutti gli dei inventati dai residenti in ogni paese della terra, sono dèi toponomastici, nessuno prevale sull'altro. Vi convincete dell'assurdo nn del logico.

Aggiornamento 2:

Grazie delle risposte, anche di Ciccio naturalmente dal network privato, fifoni sti "mistici demenziali"! Ha cancellato le assurde contestazioni a York, contro la ragione i credi non pagano. Insomma sto giovanotto di Cristo fu ucciso dai seguaci biblici ora riuniti nei testamente come i seguaci di Cristo hanno ucciso gli Anticristi. Le religioni sono scontri di poteri e guerre fra credi diversi, come anche ora nelle 50 guerre in essere. La spiritualità non c'entra. BXVI ha venduto l'unica religione spirituale-buddismo- ai cinesi in cambio della accettazione di un vescovo, da tempo in galera. Si tratta di uno scambio riprovevole. Comunque se un dio manda in terra il figlio lo deve fare per farsi conoscere da tutti i popoli e non farlo girare per 33 anni nel deserto palestinese- abitato da meno dei cittadini di Napoli- dal quale non si è mai spostato. I credenti negano e si difendono strenuamente, bene sostenere l'assurdo è dote umana. Il toro è salvo, animale nobile e martirizzato!

11 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Rispondo a quelli che affermano che dio salva chi vuole essere salvato e non obbliga nessuno a credere in lui.

    Non vi sembra che ci sia qualcosa che non quadra? Se dio amasse tanto le sue creature, essendo per definizione onnipotente onnisciente ecc. ecc., non vi pare che avrebbe fatto in modo che tutti, ma proprio tutti fino ai selvaggi del Borneo, credessero in lui se questa era l'unica via di salvezza per la vita eterna? Che senso avrebbe la sua unica apparizione in tempi remoti in un solo luogo e per un periodo brevissimo con delega a un manipolo di umani a convincere il resto dell'umanità?

    Trovo tutto assurdo. Illogico.

    I casi sono due: o questo dio se ne frega dell'umanità o semplicemente non esiste e tutto quello che si dice di lui è pura invenzione e come tale convince solo (e in parte) quelli che sono nati nei luoghi ove tale invenzione ha assunto la veste della religione ufficiale.

    Ciccio c, se fossi nato in Giappone non pensi che saresti stato scintoista o animista? E se nascevi in Iraq, Afghanistan o Pakistan? Beh, saresti stato un ottimo musulmano.

    Il mito del Cristo non è che la ripresa di miti più antichi ma molto simili adattato a nuove esigenze e qualcuno su questi miti ci magna sempre! Nihil sub sole novi!

  • 1 decennio fa

    Se queste teorie ti danno fastidio, cosa le ascolti a fare?

    Cristo non è venuto sulla terra pretendendo di essere ascoltato in tutto il mondo. E' venuto per offrire con umiltà la Sua Parola, la libertà, la Vita, a chi lo voleva ascoltare.

    E se sulla terra ci fosse anche un solo cristiano, tornerebbe qui per lui.

  • ?
    Lv 7
    1 decennio fa

    Dio salva chi vuole essere salvato.

    Nessuno è obbligato a rispondere alla sua chiamata.

    Il fatto che siano pochi lo ha detto lui stesso : "Molti sono i chiamati e pochi quelli che si salvano".

    Saluti.

  • Non sei obbligato a credere e nemmeno ad ascoltare i dibattiti di teologia.

    Però tutti noi, quali che siano le nostre convinzioni, siamo tenuti a un minimo di onestà intellettuale. Calcoli che i cristiani veri siano meno di 100 milioni. Diciamo pure che sia così. Ma in che modo calcoli che siano di più comunisti, musulmani e "democratici"? La base del tuo calcolo è solo la tua simpatia personale? Beh, non è un atteggiamento onesto sul piano dialettico.

    Quanto allo share del 5%: di recente, degli antropologi hanno calcolato quale sia la percentuale di individui che, in un gruppo, prende l'iniziativa. È appunto il 5%. Il 95% degli individui di un gruppo si associa a chi prende l'iniziativa. Del resto, lo stesso Gesù ha chiamato i suoi seguaci ad essere sale e lievito. Che, come è noto, sono sostanze che riescono a produrre cambiamenti pur costituendo una piccolissima parte della massa.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Sinceramente la domanda da porsi sarebbe: perchè la religione cristiana si sarebbe sviluppata così lontano da coloro che avrebbero dovuto assistere e beneficiare dei miracoli del suo fondatore?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Gli uomini sono più tendenti al male e al materialismo, che al bene. Dio lo ha mandato per tutti, ma solo pochi ci credono, e guai a loro

  • HK
    Lv 6
    1 decennio fa

    Gesù è venuto a sacrificarsi perchè, visto che ama l'uomo, ha offerto la salvezza a tutti: chi vuole accettarla la accetta, chi no no. Ti ricordi la parabola del buon pastore? Egli è stato disposto a lasciare le 99 pecore per ritrovarne 1 che si era perduta.

    A proposito, se non sbaglio Gesù parlava della via larga che conduce all'inferno, e di quella stretta che invece porta a Dio.

    Buon anno.

    ***York958:

    "Non vi sembra che [...]ai selvaggi del Borneo, credessero in lui se questa era l'unica via di salvezza per la vita eterna?"

    --- Chi non ha mai sentito parlare di Dio non verrà giudicato colpevole di non averLo scelto. E' scritto che queste persone saranno giudicate secondo la propria coscienza.

    Dio non obbliga nessuno a credere in Lui perchè vuole che il nostro amore, se amore è, sia sincero e non forzato.

    "Che senso avrebbe la sua unica apparizione in tempi remoti in un solo luogo e per un periodo brevissimo con delega a un manipolo di umani a convincere il resto dell'umanità?"

    --- Quell' "unica breve apparizione" è durata 33 anni, e scusa se è poco. Ci sono state persone che hanno visto Gesù fare miracoli, morire e risorgere e tutto il resto, ed è anche grazie alla loro testimonianza che oggi sappiamo quel che sappiamo.

    "I casi sono due: o questo dio se ne frega dell'umanità"

    --- Ne dubito: si è fatto crocefiggere proprio per farla vivere per sempre.

    "o semplicemente non esiste e tutto quello che si dice di lui è pura invenzione e come tale convince solo (e in parte) quelli che sono nati nei luoghi ove tale invenzione ha assunto la veste della religione ufficiale."

    --- E ne ri-dubito: non sono cattolico e credo in Dio, e ci sono molti musulmani, buddisti, e chi più ne ha più ne metta, che accettano Cristo (vai a vedere in Iran, in Cina, in Nigeria quanti credenti locali sono perseguitati: è una cosa che succede in 1/2 mondo, e non esagero.)***

    ***JonSson: Gli ebrei non riconobbero Gesù come Messia perchè si aspettavano un condottiero che li liberasse dai romani mentre Cristo, invece, li ha liberati da una ben più tragica schiavitù, qualla dei propri peccati che porta l'uomo all'inferno. Comunque se vuoi una risposta più esauriente basta che leggi un vangelo qualunque. Personalmente ti consiglio quello di Giovanni.***

  • 1 decennio fa

    Mai sentito parlare della parabola della pecorella smarrita?

    Leggila!

    Luca 15:2-7 I farisei e gli scribi mormoravano: «Costui riceve i peccatori e mangia con loro».

    Allora egli disse loro questa parabola:

    «Chi di voi se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta, finché non la ritrova?

    Ritrovatala, se la mette in spalla tutto contento,

    va a casa, chiama gli amici e i vicini dicendo: Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora che era perduta.

    Così, vi dico, ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione.

    x Mr JonSson

    Questa era la promessa fatta ad Abramo capostipite degli Ebrei:

    Genesi 12:3 Benedirò coloro che ti benediranno

    e coloro che ti malediranno maledirò

    e in te si diranno benedette

    tutte le famiglie della terra».

    e "tutte le famiglie della terra" non significa solo gli Ebrei.

    Fonte/i: Bibbia CEI
  • 1 decennio fa

    Quando DIO manifestera' la sua potenza,(come sempre fatto d'altronde,solo che in troppi incapaci di comprenderla)quello che per te e per molti e il DIO inesistente,diverra' per molti motivo di grande spavento.Ricorda tutti i piu' temerari despoti, dal faraone ad hitler,e quanti ne verranno,son sempre crollati,perche'contro DIO, nessuno puo' nulla.

    La infinita onniscienza e onnipotenza di DIO,va oltre ogni immaginazione umana,ed e' l'unica che ha sempre trovato riscontro,perche' ha sempre trionfato,e perche' vera e dimostrata.Guarda le altre supposte religioni come vivono,

    bevendo il sangue dei propri peccati e abomini.Il mondo e quello che e', perche' ancora la piu' infima di tutte le creature,(l'essere umano) non riconosce DIO E LA SUA TRINITA' come suo unico creatore,e SIGNORE DI TUTTO,e se non lo riconoscera',il mondo patira' le profezie apocalittiche.

    Fa paura?Ed e' giusto che sia cosi',ma evidentemente non abbastanza,perche' se no si sarebbe gia' riconosciuto DIO COME UNICO SIGNORE DI TUTTE LE COSE,e si sarebbe gia' tornati a LUI.

    L'ostinazione del faraone,a trascinato a se i flagelli di DIO,e avrebbe potuto evitarli,ma lui niente credeva di imporsi a DIO,alla fine il popolo di DIO ando' via,e lui assaporo' l'umiliazione e la collera di DIO.

    Se l'uomo, e sopratutto la donna non smetteranno di essere presuntuosi come il faraone,e peggio ancora,assaporeranno i flagelli apocalittici.

    Molti se ne ridono di questo,ma c'e' chi se ne ride, di chi ride.

    Si ritorni a DIO,ci sta dando ogni possibilita',non la si ignori,o non ci si illuda di potersi mettere contro di lui o di beffarsi di LUI, (perche' come dissi alla mio primo messaggio che qualche mente illuminata, fece elliminare),RESTERA' UMILIATO E BEFFATO.

    Leggete le sacre scritture con il cuore e la ragione,e sopratutto con semplicita',e tutto diverra' chiaro,credetemi.

    Basta solo volerlo,e tutto sotto i nostri occhi,ci si sforzi di cominciare ad usarli,e tutto cio' che in esse e' riportato diventera' comprensibile.

    Spartaco

    P.S.

    CHE I CUORI E LE MENTI DI TUTTI SI APRANO,E COMINCINO A CONVINCERSI E A CREDERE CHE DIO, E' L'UNICO DIO,

    E'COLUI NELLA PERSONA DEL PADRE FIGLIO E SPIRITO SANTO,

    E CHI NON LO FARA',

    BE DIO SOLO LO SA.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    beh t auguro k il Signore t apra gli okki e t faccia convertire! non c'è tanto da dire a riguardo.. soltanto k la fede è un gran dono e ke.... t accorgerai k Gesù è il Signore il giorno in cui morirai e apparirai davanti a Lui!voglio vedere poi quali giustificazioni trovi x la tua nn fede.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.