Caterina C ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 1 decennio fa

Io sto per accogliere ( febbraio) una gattina di circa tre mesi, razza thai... Potreste consigliarmi qualcosa?

Sono in dubbio... è il mio primo gatto!!!! Come devo comportarmi, dove metto la lettiera? Ecc

9 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    coplimenti il thai è una bellissima razza !!

    metto qui informazioni che ho trovato in giro per la rete

    CARATTERE

    Il Thai è un gatto dolce ed espansivo,si affeziona a una persona in particolare. Miagola di frequente per ottenere ciò che desidera. Dinamico e giocherellone, non soffre comunque la solitudine. E' anche un grande "giocherellone": ama accucciarsi sulle spalle e sul grembo del suo padrone. Di solito non ha problemi né con gatti né con altri animali domestici. Soffre il freddo;ha bisogno,quindi,di una cuccia comoda e calda. E' adatto alle persone che vivono sole e agli anziani,poiché essendo vivace e "chiacchierino" è un'ottima compagnia contro la solitudine. Ai bambini,verso i quali si mostra molto paziente;è bene abituarlo sin da piccolo a lasciarsi affettuosamente "manipolare". Ama giocare con tutto ciò che vede rotolare per casa ed è abilissimo nell'afferrare e riportare i piccoli oggetti o palline di gomma. Rimane un gran giocherellone anche da adulto. Il Thai è un gatto tranquillo e adatto alla vita in appartamento,ma gradisce,se possibile anche un piccolo spazio all'esterno della sua abitazione. Apprezza molto le passeggiate all'aperto e si adatta bene anche a viaggiare in auto,in quanto la cosa più importante per lui è rimanere accanto alla sua "famiglia". Una particolarità del Thai è la sua disponibilità a essere condotto al guinzaglio. Però è bene abituarlo sin da piccolo,iniziando a metterglielo in casa per pochi minuti al giorno e cercando di camminargli al fianco,aumentando in seguito gradatamente la durata della lezione e quando avrà imparato,si potrà tentare di farlo camminare anche in giardino o comunque in strade poco frequentate. Se però micio non si comporta subito come si dovrebbe non ci si deve innervosire o strattonarla: sarebbe controproducente. Invece del semplice collare, è meglio utilizzare l'imbracatura,che imbriglia dal collo alle zampe anteriori: in questo modo che la "presa" è più salda.

    CURE

    Il mantello del Thai non richiede cure particolari. Basta spazzolarlo una o due volte alla settimana utilizzando prima una spazzola a setole morbide naturali poi un pettine metallico a denti fitti,per mantenergli il pelo pulito e sano. Durante la toelettatura, è bene ispezionare accuratamente la cute del micio poiché, a volte, possono esserci dei parassiti. Se micio ha bisogno di essere lavato usate uno shampoo neutro o un prodotto specifico; è meglio comunque non lavarlo spesso ( 2 volte all'anno sono sufficienti ), in questo modo non vengono alterati i sistemi di protezione della cute e del mantello. Per lucidare il pelo potete usare una pezza di seta, di velluto o di pelle scamosciata.

    ALIMENTAZIONE

    Si può optare indifferentemente per una dieta a base di cibi confezionati o alimenti preparati in casa. Importante è variare il più possibile,alternando ai mangimi specifici per gatti carne,pesce,qualche verdura,formaggio e uova. E' un gatto molto ghiotto di pesce, in particolare tonno e salmone.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Una cosa che forse non sai è che in realtà quelli che ora sono stati denominati Thai sin verso la fine degli anni 50 erano semplicemente i SIAMESI. Poi qualcuno fu punto da vaghezza di modificare la loro struttura usando a tal fine incroci con gli orientali e quando lo scopo fu raggiunto si cambiò lo standard di razza e così il vecchio ceppo si trovò defraudato di tutto, persino del nome.......Poi qualche allevatore pensò, giustamente che era un delitto lasciare andare in estinzione una razza cpsì antica e bella e continuò ad allevare quei gatti chiamandoli Thai.

    Però i Thai non hanno ancora avuto un riconoscimento ufficiale da parte della FIFe ed a questo proposito in ANFI ci si sta battendo per far loro ottenere questo giusto riconoscimento, ma è indispensabile la collaborazione da parte dei proprietari di soggetti belli ed atti alla riproduzion. Il modo è semplicissimo: basta iscriverli alle Expo ANFI

    richiedendo il riconoscimento di razza e quando si sarà raggiunto un notevole numero di riconoscimenti rilasciati da vari giudici a soggetti appartenenti a più persone, si presenterà formale richiesta di riconoscimento alla FIFe

    Mi auguro che anche tu con la tua micina sarai tra coloro che decideranno della dignità di esistere UFFICIALMENTE della razza Thai.

    P.S. Vorrei precisare che come vecchissimo allevatore, mi batto per questo riconoscimento anche se NON allevo Thai.

    Vorrei anche aggiungere che Associazioni minori, non riconosciute, rilasciano per questa razza, come del resto per tutte le altre razze, pedigree che non hanno alcuna validità, visto che da alcuni anni lo Stato Italiano ha riconosciuto come unico ente autorizzato a rilasciare pedigree, proprio l'ANFI.

    Ciaooomiaaoooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    metti la lettiera fuore al balcone o dento il salotto.ricordati di pulire tutti i giorni i bisogni del gatto della lettiera e compra il sale o lo sprai da mettere alla lettiera.

    devi metterli il latte fino i 8 mesi poi prova a metterli acqua comprali un giochino e devi darli almeno 2 volte al giorno fa mangiare ed e preferibilmente croccantini bagnati con la salsa(sono delle bustine) di diversi gusti.devi farli sempre giocare e coccolarlo devi sterelizzarla (femmina ) perchè se non la sterelizzi piena la casa di pipi e sangue e anche i maschi (i maschi si castrano).insegnalo da piccolo a farsi prendere in braccio anche se miagola cosi quando sara' grande si fara' prendere in braccio.subito quando lo prendi guardali il pelo e portalo dal veterinario subito perchè il 90°/° per cento di gatti quando lo prendi sono pieni di pulci e non te lo dicono.NON FARLI MANGIARE 1 VOLTE AL GIORNO!!!! MINIMO 2 VOLTE AL GIORNO!. fammi sapere qnado la prendi e come vanno le cose. fidati perchè anchio ho preso il mio gatto quando aveva 2 mesi e adesso ha 7 mesi.attenta giocano tantissimo e non farlo mai dormire di fuori perchè i gatti piccoli si amalano subito fallo dormire al tuo letto.fammi sapere .baci.;)

  • 1 decennio fa

    vorrei chiedere a barone rosso un'informazione:

    se è vero che gli unici veri inimitabili pedigree sono quelli dell'anfi e quelli di altre associazioni non sono (a rigor di logica) attendibili. perchè l'anfi in expo accetta iscrizioni da tutte le federazioni?

    se per l'anfi il mio ped di altra associazione non è valido perchè mi accetta in mostra?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    il primo gatto è un evento bellissimo! vedrai che non avrai problemi

  • 1 decennio fa

    la lettiera è meglio nel balcone ma la gatta la deve trovare subito dopo mangiato quindi i primi giorni tieni tutto in una camera (ciotole, lettiera e micio)

    poi quando è ambientata la metti nel balcone

    i thai sono bellissimi ma tendono a mangiare la lana quindi tieni gli armadi ben chiusi e non lasciare sciarpe in giro

    preparati a sentire miagolii assurdi perchè sono i Pavarotti dei gatti

    Buon anno e tanti auguri

  • www.micimiao.it/corto/Thai.htm

    guarda questo sito...è molto utile ;)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao ogni gatto ha un suo carattere nn c entra niente se la razza thai è più affettuoso o meno.. pure i gatti nn di razza possono essere affettuosi.. kmq la lettiera metti in bagno ma nn sotto il calorifero.. all estate t consiglio di metterla in balcone. regolare il tempo del tuo gatto.. e nn picchiare mai il gatto..

  • la lettiera mettila nel balcone oppure in qulake stanza come lo sgabuzzino!! accoglila con una bella ciotola di bocconcini e nn dimenticare ke deve avere sempre l'acqua a disposizione!all'inizisarà un po spaesata ma dopo qualke settimana si abituerà alla sua casa!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.