promotion image of download ymail app
Promoted

caratteristike dei vari effetti per basso?

ki mi dice le caratteristike dei vari pedalini per basso,,, è impo, se nò, non so quale prendere d pedalinooooooo

Aggiornamento:

GRZ ERA QLL KE MI SERVIVA! POXO FARTI PERò UN'ULTIMA DOMANDA? DICI KE è MEGLIO SE SPENDO UN PO D PIU PER IL COMPRESSORE O L'EQUALIZZATORE?

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    un tempo l'unico effetto che si usava sul basso erano il compressore e l'equalizzatore.

    Il compressore "racchiude" la gamma armonica dello strumento...vabbè spiegandolo in parole semplici, l'effetto è quello di avere un suono più secco e "rotondo", che in certi casi (ad esempio se suoni con la tecnica Slap) può essere molto utile.

    Un esempio perfetto del compressore sul basso lo puoi ascoltare sul pezzo "waterfront" dei simple minds: l'introduzione ha il basso da solo molto compresso.

    L'equalizzatore, come dice la parola, ti permette di equalizzare il suono: ci sono diverse leve, ognuna dedicata a una diversa fascia di frequenze, che puoi regolare, aumentando o diminuendo il volume di quella specifica frequenza. è un effetto UTILISSIMO, perchè ti permette di modificare il suono senza stravolgerlo.

    inoltre se suoni dal vivo, ti permette di correggere eventuali fastidiose risonanze con l'ambiente, semplicemente andando ad abbassare leggermente la frequenza che crea problemi. Ma è utile per 1000 altre cose.

    Ultimamente ho visto vendere phaser ,flanger, distorsori addirittura wha-wha e delay specifici per il basso...

    A dire il vero non credo che siano così necessari, comunque:

    il flanger il phaser ed il chorus sono 3 effetti simili che, in modo più o meno accentuato l'uno con l'altro...come dire... danno un'effetto simile a qualcuno che, apra e chiuda al massimo il selettore di toni del basso (so che la spiegazione non è molto professionale, ma non so quanto tu sia esperto, e questa spiegazione almeno ti dà l'idea).

    Fra i 3, il chorus è quello che ha un effetto meno accentuato, mente il phaser è quello più estremo. Questo effetti li puoi ascoltare soprattutto nella musica di gruppi come i Cure o altri gruppi gothic degli anni '80.

    Il distorsore e l'overdrive sul basso, come dice il nome stesso, saturano il suono del basso fino a distorcerlo (in maniera simile ad una chitarra elettrica). L'overdrive generalmente ha una distorsione più dolce, il distorsore una distorsione più dura, ma spesso i due termini si usano indistintamente. L'uso del distorsore sul basso lo puoi ascoltare in molte canzoni di gruppi "noise" come i Sonic Youth o nel pezzo "every you every me" dei Placebo...

    L'uso del Wha-wha sul basso è cosa molto recente. Il whawha è un pedale che regoli col piede e che cambia, a seconda che tu lo prema di più o di meno, il tono dello strumento. Serve soprattutto nel caso di asoli di basso, per esempio nella musica fusion. Però si può anche vivere benissimo senza.

    Il delay produce un effetto di eco. Un buon delay passa da echi molto brevi, che hanno l'effetto di un "riverbero" ad echi di diversi secondi. Non è usato molto sul basso, ma so che sono in commercio.

    nella mia opinione, ti consiglierei certamente un buon equalizzatore ed eventualmente un compressore: sono certamente gli effetti che possono toranre più utili. nel caso tu faccia musica noise o punk, anche un overdrive può tornare utile (usalo sempre con il compressore inserito, sennò puoi creare casini di rimbombi strani)... gli altri effetti sono troppo specifici di un genere musicale, e, forse, nemmeno così utili.

    Spero di esserti stato d'aiuto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.