promotion image of download ymail app
Promoted

Si è troppo frettolosi se non si vede l'ora di andare a convivere con il moroso?

ho 26 anni e il mio moroso ne ha uno di meno, siamo insieme da 1 anno e mezzo, abitiamo non vicini (1h30 di auto) e abbiamo interessi simili. Io ho voglia di crearmi una famiglia, non sono sicura che per lui sia lo stesso. Ho paura che da parte mia sia una decisione avventata; non abbiamo un lavoro fisso, nè una casa dove stare. Perchè da parte mia c'è tutta questa fretta che non vedo corrisposta? Io ho voglia di fare progetti (che a volte possono anche solo rimandere fantasie) mentre lui sembra più attaccato alla realtà. A voi è mai capitata una cosa simile? cosa è successo?

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ti parlo per esperienza personale:io ho 23 anni, il mio ragazzo ne ha 27, siamo andati a vivere insieme in un'altra città per motivi lavorativi(abbiamo trovato entrambi un lavoro fuori). Io amo tantissimo il mio ragazzo e lui altrettanto, e credimi per me è magnifico solo pensare che la sera, quando torna stanco, io lo posso accudire, e lui che fa lo stesso con me, è molto gratificante quando si è innamorati, e sono sicura che anche tu sogni un'esperienza simile da come parli. Ma ti posso dire di pensarci bene, perchè convivere è un passo importantissimo: dovete essere convinti entrambi, perchè la convivenza mostra aspetti del carattere che fino a quel momento erano nascosti, anche inconsciamente, e non è sempre facile...è normale che senti questa necessità in quanto donna matura, anche perchè vivete un pò lontani, ma il bello di stare insieme sta proprio nella diversità di ognuno, e se il tuo ragazzo non si dimostra pronto per un passo così importante devi aspettare che lo sia, senza affrettare i tempi...vedrai che quando entrambi sarete pronti sarà bellissimo, potrete supportarvi e sopportarvi a vicenda con tanto amore!

    In fondo, in amore si fanno i sacrifici, e 1h e mezza di macchina è un piccolo sacrificio tutto sommato fattibile!

    e poi non dimenticare che, come hanno detto anche gli altri, convivere comporta spese non indifferenti: affitto, luce, gas, spazzatura, acqua, posto auto...oggi è difficilissimo mantenersi! io non lo sconsiglio a nessuno, anzi, ma raccomando solo di essere sul serio determinati entrambi in un progetto così importante!

    In bocca al lupo per tutto!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Fai bene ad aver voglia di andare a vivere con lui e ti consiglio di farlo. Se però ancora non ci sono stabilità e certezze ANDATE IN AFFITTO!!!! Guai a stipulare mutui o impegni seri in situazioni cosi precarie...miraccomando...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    purtròppò ì ragazzì sònò menò fantasìòsì dì nòì... e vòglìònò ìmpegnarsì sul serìò(famìglìa e cònvìvenza) pìù tardì rìspettò a nòì...

    x te è nòrmale desìderare dì andare a vìvere còn luì, anche xk datò che nn abìtate vìcìnì nn è un verò e pròprìò "caprìccìò" ma pìù una necessìta che vì permetterebbe dì vedervì dì pìù...

    rìguardò a luì fòrse a bìsògnò dì pìù tempò... e nn avere una stabìlìtà lò preòccupa... e nn ha tuttì ì tòrtì

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    be' a 26 anni è anche giusto aver fretta di uscire di casa e mettersi a convivere, o sposarsi o quello che è...26 anni non sono proprio pochi. purtroppo gli uomini pensano di essere sempre bambini, bisognerebbe fargli capire che l'adolescenza finisce di regola a 19 anni...dopodichè forse sarebbe meglio crescere.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.