Dieta vegetariana?

Ciao mi date qualche idea su quante cose potrei cucinare per variare un po' il mio menu vegetariano? Nota: ok uova e latte

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    ciao,vuoi delle ricette?ne ho tantissime...te ne do solo alcune,altrimenti nn so davvero quante te ne portei scrivere,ma se t va contattami e te ne daro' altre,ciao!!

    BIGNE' ALLA ZUCCA

    500 g di zucca tagliata a dadini - 2 cucchiai di burro fuso - 2 cucchiai di zucchero - 2 uova leggermente

    sbattute - 1/3 di tazza di farina - olio per friggere

    Mettete la zucca in una pentola, coprite con l'acqua e lasciate cuocere per circa 30 minuti o finché la zucca

    non risulta cotta. Scolate e riducete in purea unendo lo zucchero,il burro e le uova. Aggiungete anche la

    farina e mescolate bene. Nel frattempo fatescaldare l'olio in una casseruola dal bordo alto. Quando l'olio è

    ben caldo versatevi il composto a cucchiaiate e fate dorare - occorrono circa 5 minuti -. Ogni volta che

    toglietei bignè dall'olio metteteli su della carta assorbente. Servite caldi o tiepidi.

    CALZONE DI CIPOLLE

    pasta da pane con qualche cucchiaiata di olio e di latte Cipolle "sponsali" o porri pecorino olive

    qualche pomodorino un uovo ricotta piccante salata

    Affettare le cipolle fine. farle rosolare per qualche minuto in poco olio d'oliva, e coprirle con un filo di

    acqua. Far cuocere il tutto a fuoco lento fino a quando le cipolle non sono quasi sfatte.

    Aggiungere a questo punto, tutti gli altri ingredienti. Stendere la pasta e formare due dischi. Foderare una

    teglia con il primo disco. Versare il ripieno. Copriree sigillare con il secondo disco. Cospargere con poco

    olio. fare un buchetto al centro per far uscire il vapore che si formera'. Infornare a forno caldissimo.

    CAPONATA

    3 Melanzane medie 2 Cipolle 3 carote 4 peperoni rossi 2 verdi 150 g Olive verdi snocciolate 150 g Capperi

    1 cucchiaio di Zucchero 1/4 di bic di Aceto di vino rosso 1/2 bic di Olio d'oliva Basilico , peperoncino

    Lava le melanzane e tagliale a tocchetti lasciando la buccia. Metterle, in una grande ciotola contenente acqua

    salata circa un'ora. Trascorso il tempo scolale e asciugale bene con carta assorbente o con un panno. Nel

    frattempo taglia il sedano e le carote a rondelline, pulisci i peperoni, eliminando i semi e tagliandoli a

    pezzetti. Tagliare a metà le olive. Affettare finemente le cipolle e lavare i capperi. Scaldare l'olio in una

    padella grande e far friggere le melanzane per circa 3 minuti o finché non si siano ben dorate. Metterle da

    parte a scolare l’olio in eccesso. Nello stesso olio friggi le carote, toglile dall’olio quando saranno ben

    dorate e mettetele in altra ciotola. Friggi adesso le cipolle e il sedano, per ultimo i peperoni. Unire ai

    peperoni cotti , le olive e i capperi, quindi tutti gli ingredienti che avevi tenuto da parte. Regola di di

    peperoncino e cuoci a fuoco basso per circa 5 minuti mescolando 4 o 5 volte delicatamente. Sciogli

    lo zucchero con l'aceto, versalo sopra la caponata, unisci il basilico e cuoci per altri 3-4 minuti e servi

    CARCIOFI RIPIENI

    8 carciofi pane grattugiato pepe olio d'oliva

    bollire i carciofi,quando cotti scavarli e lasciare le foglie esterne ad involucro. tritare i cuori carciofi

    aggiungere il pan grattato.riempire i carciofi con il ripieno passare al forno per alcuni minuti per gratinare

    CREMA DI ZUCCA

    1 cipolla tritata.Zucca sbucciata sottilmente,riempire 3/4 di una pentola a pressione 3 dadi.1 patata 3 foglie

    d'alloro olio, burro o margarina, a piacere uno schizzo generoso di concentrato di pomodoro panna liquida

    Soffriggere la cipolla nell'olio o burro fino a farla dorare. Aggiungere i dadi per brodo e il concentrato di

    pomodoro. Togliere dal fuoco, aggiungere la zucca pelata a pezzetti, l'alloro, la patata a pezzi. Riempire

    d'acqua fin QUASI a coprire il tutto. Rimettere sul fuoco e cuocere a pressione min. 15' a partire dal momento

    in cui la valvolina fischia e gira. Spegnere il gas, aprire, togliere l'alloro, mixare col frullino ad

    immersione.Servire con la panna liquida a parte, per chi la volesse. Variante: al posto del concentrato di

    pomodoro, un peperone a pezzettini piccoli, da soffriggere insieme alla cipolla.

    FOCACCIA DI RECCO

    500 gr farina e 1 bicchiere di olio, sale. non richiede lievito.acqua se necessario.

    impastare bene,deve essere duro e liscio, fare riposare,

    dividere in 2, stendere col matterello in 2 sfoglie sottili, mettere la 1° in una grande teglia unta d'olio,

    mettere in mezzo circa 300 gr o + di stracchino (la ricetta originale prevede la prenscinsoeua -

    latte cagliato la sera prima con limone e poi sgocciolato- se nn trovi lo stracchino puoi usare la

    formaggetta per l'aligot, con 2 cucchiai di panna acida) coprire con l'altra sfoglia, infornare a 200C°

    FRITTELLE DI ZUCCA

    Si prende un'altra fetta di zucca di toglie la buccia, si taglia a pezzi e si mette e bollire in acqua e sale

    a seconda del tipo di zucca ci vorra' un po' di tempo, quando con la forchetta diventa facile bucare la zucca

    scolare e raffreddare.

    Una volta raffreddata abbastanza schiacciatela con una forchetta aggiungete le uova, il formaggio

    grattuggiato, un po' di noce moscata e legate il tutto con la farina se troppo molle o aggiungete del latte

    se l'impasto e' troppo duro.

    Lasciate riposare una mezz'ora (aggiuingete altra farina o scolate se la zucca ha fatto dell'acqua nel

    frattempo)e poi friggete in olio d'oliva naturalmente fuoco alto.

    le polpette saranno della grandezza che vorrete meglio se simili ai falafel 5-6 cm diametro.

    GATEAU

    1 kg di patate 2 mozzarelle un bicchiere di latte 2 cucchiai di parmigiano grattugiato noce moscata

    Imburrare una pirofila, spolverarla con del pane grattato. Pelare le patate e schiacciarle nella pirofila.

    Aggiungere la mozzarella ed il prosciutto tagliati a dadolini, il latte, il sale, la noce moscata. Michiare

    per bene. Ricoprire con del pan grattato(badate bene a non eccedere!). Adagaiare qualche fiocchetto di burro

    sullo sformato e infornarlo ad una temeperatura di ca. 150-180° per 20-30 min.

    GAZPATCHO

    1 cetriolo, 4 pomodori ben maturi, 1 peperone rosso la ricetta di base. Olio, sale e pepe q.b. 1/2 spicchio

    d'aglio, peperoncino o tabasco se graditi.Frullare il tutto e servire freddo, volendo con crostini di pane.

    GNOCCHI ALLA PARIGINA

    150 gr farina 70 gr burro 4 uova besciamella formaggio grattugiato

    In un pentolino fondo scaldare circa 1/2 litro d'acqua con un po' di sale, aggiungere il burro, lasciarlo

    sciogliere, aggiungere poi la farina in un colpo solo e lavorare l'impasto per una decina di minuti fino ad

    ottenere un impasto liscio. Toglierlo dal fuoco e fare raffreddare. Aggiungere quindi le uova, una alla volta

    mescolando energicamente con la frusta. Far bollire abbondante acqua salata e, con l'aiuto di due cucchiaini,

    gettare a poco a poco gnocchi di impasto della grandezza di una noce. Man mano che vengono a galla scolarli

    con la schiumarola e deporli in una pirofila imburrata. Preparare una besciamella piuttosto fluida,insaporirla

    con abbondante formaggio grattuggiato e versalla sugli gnocchi. Far gratinare in forno per circa 15 minuti.

    GNOCCHI DI PANE

    500g di pane raffermo o pane grattugiato,farina,latte,2 tuorli, parmiggiano, burro, noce moscata,salvia

    In una casseruola raccogliete il pane tagliato a pezzetti, (o il pane grattugiato), bagnatelo con del latte

    bollente q.b., lasciatelo riposare x qualche minuto, poi mescolatelo energicamente, cuocetelo a fuoco basso

    finchè il composto sarà piuttosto sodo. Passatelo al setaccio (questo passaggio lo potete saltare se usate il

    pane grattugiato) unitevi i tuorli la noce moscata un pizzico di sale e pressapoco la quantità medesima di

    farina (circa 500g) fino ad ottenere un impasto abbastanza sostenuto per fare delle palline grosse come

    nocciole, buttateli nell'acqua bollente salata e mano a mano che vengono a galla tirateli fuori, conditeli

    con abbondante parmigiano e burro leggermente colorito in un tegamino con un pò di salvia.

    PS=Sono ottimi anche conditi con il ragù di carne o con semplice salsa di pomodori. Serve soprattutto quando

    non sappiamo cosa farne degli avanzi di pane.

    GNOCCHI DI ZUCCA

    1 kg. di polpa di zucca 2 kg di farina bianca un albume burro salvia formaggio grattugiato

    Cuocere la polpa di zucca a pezzetti in poca acqua salata. Quando è ben cotta schiacciarla con una forchetta

    o passarla nel passaverdure. Farla "asciugare" sul fornello(eventualmente eliminate l'eccesso d'acqua scolando

    la prima in un colino). Aspettare che intiepidisca quindi aggiungere l'albume e la farina, a poco a poco, fino

    ad ottenere una crema morbida. Rimescolare bene. Far bollire abbondante acqua salata. Con l'aiuto di due

    cucchiaini formare degli gnocchetti di pasta grossi poco meno di una noce e cuocerli immergendoli pochi alla

    volta. Quando vengono a galla sono cotti. Levarli delicatamente con la schiumarola e condirli con burro fuso e salvia cosparsi di abbondante formaggio

    grattugiato.

    INSALATA DI MELANZANE o SALAT HAZZLIM

    Provenienza: Israele. Ingredenti: melanzane, sale, pepe nero, maionese. Grigliare alcune melanzane intere con

    la buccia (si puo' usare anche una padella scassata e vecchia) Quando sono ben bruciacchiate toglierle e

    lasciarle raffreddare. Tagliarle in due nel senso della lunghezza e con un cucchiaio togliere la polpa

    (si stacchera' molto facilmente dalla buccia) Schiacciarle con una forchetta fino a quando si ottiene un

    composto cremoso, aggiungere sale, pepe e un paio di cucchiai di maionese e mescolare bene. Ottime spalmate

    su pane fresco o cristini, o semplicemente come contorno.

    INSALATA FREDDA DI VERDURE

    zucchini crudi a tocchetti (passali prima per 3 minuti nel microonde);

    patate lesse fredde, affettate;

    pomodori per insalata a pezzi non grossi;

    pezzetti di sedano a coste;

    basilico spezzettato;

    cipolline bianche tagliate fine;

    olio, aceto, sale, pepe secondo i gusti.

    amalgamare bene e servire freddo.

    LENTICCHIE ALLA SABINA

    Fate soffriggere una cipolla, un gambo di sedano, un paio di carote e uno spicchio d'aglio seguendo

    l'accorgimento di far scaldare l'olio extravergine d'oliva, aggiungere la cipolla, farla appassire,

    aggiungere l'aglio e dopo un paio di minuti il resto. Dopo 4-5 minuti potete aggiungere opzionalmente delle

    salsicce e quando saranno colorite aggiungete le lenticchie (4 etti per 4 persone). A questo punto una

    variante consiste nello sfumare il tutto con mezzo bicchiere di vino bianco. Ricoprite quindi d'acqua le

    lenticchie e fatele cuocere per 20-30 minuti secondo il tipo di lenticchie. Per quelle di castelluccio

    saranno necessari 30 minuti abbondanti. Aggiungete dell'acqua se si prosciugano troppo.

    MINESTRA DI IPPOCRATE

    1 radice di sedano.o 3 o 4 sedani. prezzemolo 1 pound e mezzo di di pomodori2 cipolle medie 2 porri

    parecchi spicchi d'aglio 1 pound di patate.

    La ricetta dice di omettere il sale. Se si vuole un po' piu' di gusto aggiungere qualche spicchio d'aglio in

    piu' ed ancora prezzemolo.

    MINESTRA DI SPINACI

    Ingredienti per 4 persone: 300 gr di spinaci surgelati, 1 cipolla, 70 gr di burro, 50 gr di parmigiano gratt.

    1 bicchiere di latte,160 gr di riso , 1 litro di brodo

    Lessare gli spinaci, strizzarli e tagliarli grossolanamente. Appassire la cipolla tritata in 50gr di burro.

    Unire gli spinaci,lasciarli insaporire e cospargerli con una manciata di formaggio gratt. Unire il latte,

    mescolare. Aggiungere il brodo caldo un pò alla volta. Portare ad ebollizione,unire il resto del

    burro,il riso e cuocere per 20 minuti. Servire caldo cosparso con il restante formaggio grattugiato

    MINESTRA DI ZUCCA

    olio extravergine d'oliva,(1 cucchiaio) coriandolo macinato, 1/2 cucchiaino radice di zenzero fresca gratt

    1 cucchiaino 1 cipolla piccola tritata 1 carota media tritata 1 patata media tritata 2 gambi di sedano tritati

    polpa di zucca tritata, 700-900 gr. brodo vegetale chiaro, 300-425 ml pepe noce moscata Scaldare l'olio in una

    pentola da l fondo spesso e soffriggere lo zenzero, la noce moscata ed il coriandolo a fuoco medio per 4-5'.

    Aggiungere la verdura tritata e farla cuocere coperta a fuoco lento per 20'finchè la polpa della zucca sia

    diventata una pappa soffice. Aggiungere 300 ml di brodo, condire con pepe e mescolare bene. Portare ad

    ebillizione e lasciare sul fuoco (con il coperchio sulla pentola) per altri 20 minuti. Lasciar raffreddare un

    poco,frullare aggiungendo un po' di brodo se il composto fosse troppo denso.

    PENNE ALLA SICILIANA

    400/500 gr pasta 2 pomodori,mezzo bic sugo melenzane a "funghetto 250 grammi di mozzarella parmigiano grattato

    un pizzico di pecorino romano x persona olio, aglio, basilico a foglie

    Preparare la salsa come una salsa normale, mettere l'olio con l'aglio, e allontanare quest'ultimo quando si

    imbrunisce (si fa "biondo"). Immettere le due pelate, il sale alcune foglie di basilico, portare a cottura

    normale. Friggere le melenzane bel lavate e tagliate a dadini in olio d'oliva con un pizzichino di sale.

    Quando sono ben cotte toglierle dall'olio con una schiumarola e riporle su carta assorbente. Fare raffreddare

    le melenzane e pigliarle con una forchetta facendo colare tutto l'olio possibile. Quando la salsa e quasi

    cotta aggiungere le melenzane e la passata, ed il pecorino a pizzichi, girare copiosamente fino a che il sugo

    si rassoda. Condire le pennette nel frattempo cotte e colate al dente direttamente in una padella ampia con

    la salsa ed aggiungere la mozzarella taglata a pezzettini piccoli. Fare saltare il tutto in padella a fuoco

    leggero per circa tre minuti. Servire nei piatti, guarnendoli con le foglie di basilico crude e spolverare di

    parmigiano grattato a piacere.

    PENNE COL CAVOLFIORE

    Pulite, lavate e dividete in cimette un cavolfiore, fatelo lessare per 13' in acqua bollente unitamente a 320

    gr. di penne rigate tritate una cipolla e fatela appassire con uno spicchio d'aglio pelato e schiacciato e 100 gr

    di prosciutto cotto tagliato a listerelle in una capace padella con 1/2 bicchiere d'olio, insaporite con 1

    dado sbriciolato e con una manciata di pepe e infine versate nella padella le penne e il cavolfiore ben

    scolati. Fateli saltare a fiamma vivace e servite, eliminando lo spicchio d'aglio e cospargendo il tutto

    con pecorino grattugiato o parmigiano saporito.

    PEPERONI E PATATE IN PADELLA

    In una padella larga e con coperchio della stessa misura, rosolare in sufficiente olio e.v. d'oliva e poca

    cipolla delle patate tagliate per il lungo di circa un centimetro di diametro fino a che non siano dorate,

    aggiungere dei peperoni tagliati a listarelle di circa mezzo centimetro e coprire con un coperchio. Girare con

    un cucchiaio di legno ogni qualche minuto per non far attaccare al fondo della padella. Spegnere quando cotti

    PEPERONI 'MBUTTUNATI

    500 gr linguine 7 peperoni grandi (4 gialli e 3 rossi) una busta di panna da cucina 1 pelata

    Prendere 4 peperoni (2 gialli e 2 rossi), togliere l'attaccatura al ramo, svuotarli ancora interi dei semi,

    lavarli accuratamente e spellarli sul fuoco senza romperli.Una volta spellati inciderli solo su di un lato a

    'mo di panino.Introdurre in un frullatore, le pelate, la panna, i rimanenti tre peperoni (cotti), l'olio

    Fare frullare fino ad ottenere una crema densa ed omogenea.Riporre la crema in un pentolino e cuocere per 10'

    a fuoco lento.Cuocere le linguine e scolarle molto al dente. Condite le linguine con la crema

    Prendete i quattro peperoni aperti di lato e riempiteli di linguine condite di crema, facendo attenzione a

    disporre le linguine all'interno ben stese e non raggomitolate.Riporre i peperoni imbottiti in un tegame basso

    spennellarli leggermente con olio d'oliva ed introdurre il tutto per 10 minuti in forno ben caldo (200/220°C.)

    Volendo spolverare di pane grattato fine prima di essere infornati.Servire ben chiusi ripieni di linguine.

    PEPERONI RIPIENI

    12 peperoni, 1 Kg di melenzane,100gr di olive nere piccole,50gr di capperi,250gr di pane raffermo, aglio

    prezzemolo,olio,pepe e sale.

    Lavate le melenzane,tagliatele a dadini e friggetele in abbondante olio. Fiammeggiate i peperoni fino a che

    la pelle sia bruciata,spellateli SENZA FARLI ROMPERE e privateli del torsolo e dei semi. In una padella appena

    unta d'olio fate soffriggere il pane tagliato a dadini,le olive snocciolate e divise a metà,i capperil'aglio

    tritato.Spegnete e aggiungete prezzemolo tritato e pepe. Aggiungete, poi ,le melenzane che avevate fritto a

    parte e imbottite con questo miscuglio i peperoni.Disponeteli in una pirofila unta IN UN STRATO,

    irrorate d'olio.Passate in forno caldo x 40 minuti circa.

    PROVOLA O FIORDILATTE IMBOTTITO

    Melenzane a funghettiuna pelata,origano, sale, olio d'oliva, mollica di pane fresco sminuzzata.

    Friggete le melenzane a dadini e lasciatele colare pressandole per eliminare l'olio.

    Preparate in un tegame una pelata a pezzettoni come per fare un sugo.Quando il sugo si sara' addensato mettevi

    i dadini di melenzane,Lasciate cuocere il tutto per 5'.Allontanate dal fuoco ed aggiungete la mollica di pane.

    Mischiate il tutto fino ad ottenere un pasticcio piu' o meno denso spruzzandolo leggermente di origano.

    Prendete i latticini e praticate ad ognuno da un lato un foro non passante.Nel fare il foro abbiate

    l'accortenza di farlo possibilmente di forma conica. Il pezzo che asportate intero conservatelo come tappo del

    buco. Riempite i fori del pasticcio preparato pressandolo bene all'interno e tappate poi il foro.

    Disponete i latticini cosi' riempiti in una teglia ed infornate per 5/7 minuti in forno a 220°C

    Sfornare e servire 5/10 minuti dopo la cottura.

    PURE' DI ZUCCA

    Si procede come per le patate si schiacciano i tocchi di zucca con il passaverdura, si aggiunge latte, burro

    noce moscata e pepe e poi si mescola il tutto in una pentola sbattendo energicamente con un cucchiaio. A chi

    gusta suggerisco un po' di formaggio tipo pecorino per togliere il dolce della zucca

    RISOTTO AL MIELE

    400 g di riso –1/2 cipolla tritata – 1 l di brodo vegetale -100 g di burro –100 g di miele

    Fate soffriggere la cipolla con 50 g di burro e, quando risulta trasparente, unitevi il riso, mescolate e

    fate tostare leggermente. Unite un po’ di brodo e fate cuocere – aggiungendo altro brodo quando serve -. A

    cottura ultimata, unite anche il restante burro e il miele. Mescolate bene e servite.

    RISOTTO ALLA MESSICANA

    Una latta di fagioli una lattina di mais un peperone rosso spicchio d'aglio cipolla media peperoncino forte

    concentrato di pomodoro prezzemolo riso quanto basta

    Fate soffriggere la cipollina tagliata fina e il peperone anche tagliato piccolo in una padella antiaderente

    con' l'olio d'oliva fino a che non sono biondi e caramellati. aggiungete l'aglio pressato ed il peperoncino.

    Aggiungere la condensa di pomodoro due bei cucchiai abbondanti. Finalmente unirvi i fagioli aggiungere acqua

    quanto basta rendere il tutto piu liquido. Metter sale e una meta del prezzemolo.Fate cucinare a fuoco lento

    per 20 minuti. aggiungendo acqua quanto basta per mantenere una consistenza di risotto. Aggiungere infine il

    mais e fare cucinare fino ad avvenuta cottura del riso.

    RISOTTO CON LA ZUCCA

    Prendere una fetta di zucca, toglierela buccia e passarla nel mix con una cipolla, 2spicchi d'aglio e uno

    scalogno. quando la zucca e' sminuzzata metterla in una padella e lasciare cuocere con un bicchiere di vino

    bianco e uno di acqua, giusto un filo d'olio. cuocere per almeno mezz'ora finche' assaggiando non sentirete

    la zucca cotta, a quel punto unire il riso e cucinare direttamente con la zucca.

    RISOTTO CREMOSO DI ZUCCA E LATTE

    latte g 500 - brodo g 500 - zucca mondata g 400 - riso g 320 - vino bianco secco g 100 - burro

    g 50 - cipolla

    Tritate finemente la cipolla e tagliate a dadini, separatamente, la zucca. Fate appassire la cipolla tritata

    nella casseruola per i risotti con metà del burro. Mescolatevi il riso e lasciatelo tostare per uno o due

    minuti. Irrorate con il vino, mescolate e lasciatelo evaporare un po'. Unite i dadini di zucca. Cominciate a

    cuocere il risotto, unendo, a mestolini, il brodo e il latte, ben caldi. Aggiungete altro liquido man mano

    che quello già unito, si consuma. Mantecate il risotto, non appena sarà giunto a cottura, unendovi il burro

    SAGNE E FAGIOLI

    Le sagne sono una pasta fresca di acqua e farina, una sorta di "tagliatella gambizzata", senza uovo... se non

    le si trova fresche, si vendono anche gia`fatte della Del Verde se non erro. Fare riposare i fagioli

    cannellini con un cucchiaio di bicarbonato per una notte. Bollire in acqua salata(stessa prassi dei ceci per

    l´humus per capirci. La pentola a pressione impiega meno tempo chiaramente)con una costa di sedano e una

    carota, e qualche foglia di prezzemolo fresco. Una volta bolliti e tolti dal fuoco, aggiungere della passata

    di pomodoro(meglio se non troppo densa), aggiungere di sale, qualche rondellina di peperoncino. Intanto

    bollire le sagne, e quando sono ancora belle al dente, scolarle e aggiungerle al sugo di fagioli, fare

    bollire il tutto per qualche minuto. Una volta in tavolo si consiglia un filino di olio a crudo.

    SOPA DE ABOBORA

    1 zucca 1,5 kg - 1 spicchio d'aglio - 3 scalogni - 1 cipolla - 80 g burro - 1,5 l d'acqua - 50 g di riso già

    cotto - pepe

    Tagliate la calotta della zucca e scavate l'interno in modo da togliere la polpa - eliminate i filamenti

    interni - Tagliate la polpa della zucca a dadini. Tritate cipolla,scalogni e aglio,fateli saltare in padella

    col burro per qualche minuto,quindi unite anche i dadini di zucca e fate cuocere per 5'. Unite l'acqua,pepate

    lasciate bollire per 10' finché la zucca non risulta cotta, quindi riducete a purea. Unite anche il riso,

    riscaldate e versate nella zucca svuotata. Fate saltare nell'olio qualche crostino e servite.

    TAGLIOLINI IN SALSA DI RADICCHIO E PORRO

    450 g di tagliolini all’uovo

    ½ cipolla rossa

    1 porro

    1 cespo di radicchio rosso

    1 bicchiere di vino rosso

    2 cucchiai di panna

    olio, sale, pepe

    Tritate la cipolla e fatela soffriggere delicatamente in poco olio: aggiungete il radicchio affettato

    sottilmente, bagnate col vino e fate cuocere semi coperto per 30’. In un altro tegame stufate delicatamente

    il porro a fettine con poca acqua o brodo: quando è morbido passatelo al mixer, legate la passate con la

    panna, salate e pepate. Cuocete i tagliolini al dente, scolateli e saltateli con la salsa al radicchio:

    mettete sul fondo dei piatti un cucchiaio di passata, disponete sopra la pasta e servite.

    TORTA RUSTICA SALATA RICOTTA E SPINACI

    Pasta sfoglia 250 g.,Ricotta 200 g.,Spinaci freschi 300 g. Uova 5,Grana 70g.,Sale e pepeq.b.,Aglio 1,Olio

    d'oliva q.b.; lavare per bene dalla sabbia gli spinaci. Bollirli velocemente in acqua salata in modo che non

    perdano una brillante tonalita verde.

    In una padella rosolare in un filo d?folio lo spicchio d?faglio schiacciato. Aggiungerci gli spinaci, salare

    e pepare a piacere e spadellarli per farli insaporire per bene dell'aglio.

    Dividere la pasta sfoglia in due e stenderla di 2 mm. Con una delle due sfoglie foderare una tortiera del

    diametro di 18 cm. circa.

    Tritare finemente gli spinaci e mescolarli in una bowl con la ricotta, il grana e un uovo intero.

    Assaggiare il composto cosi?f ottenuto, se necessario correggere con del sale e con del pepe e farcire la

    tortiera precedentemente foderata di pasta sfoglia.

    Creare nella farcitura quattro cunette nelle quali verranno adagiati i tuorli.

    Ricoprire la tortiera con l'altra meta' di pasta sfoglia precedentemente stesa e spenellare d' uovo.

    Cucinare in forno a 160C per 30-40 minuti circa. Il composto all'finterno deve risultare asciutto.

    Attenzione a servirla: 1)sformatela (dalla tortiera)solo quando sara' intiepidita; 2)tagliarla prima in

    quattro parti, poi a spicchi piu' sottili.

    TORTA VERDE

    (zucca&porri/erbette&cipolla/ carciofi&scalogni). 1 cup riso cotto in metà acqua metà latte con poco sale-deve

    essere all'onda va fatto la sera prima. 2 cup verdure a scelta, vedi sopra, già stufate in olio o burro. 3

    uova, 50 gr parmigiano, maggiorana sale pepe, 1 rotolo pasta sfoglia già stesa. Mescolare-non nel mixer-

    versare in un teglia dove avrete messo la sfoglia sulla sua cartaforno. Cuocere a 150C° per 45'

    TORTINO DI ZUCCA

    ingredienti

    pure' di patate (o patate bollite tagliate a fette) q.b. per coprire il fondo di una pirofila

    500 g di zucca

    2 cipollotti

    1 porro

    1 spicchio di aglio

    1 punta di pepe di cayenna

    1 cucchiaio di curry

    300 ml brodo vegetale

    100 ml di panna

    2 uova

    distribuire il pure' o le fette di patata bollita sul fondo di una pirofila.

    soffriggere in olio lo spicchio di aglio, i cipollotti e il porro a rondelle, aggiungere la zucca in pezzi.

    Aggiungere il pepe di cayenna, il curry e il brodo. lasciare sul fuoco moderato (senza coperchio) per 10-15

    minuti, distribuire le verdure nella pirofila. sbattere le uova con la panna (eventualemente sale e pepe)

    versare sul tortino. cuocere in forno a 180 gradi per 30 minuti. Eventualmente decorare con semini di zucca

    tostati

    VERDURE AL FORNO

    Servono: patate, zucchine, cipolline bianche(non troppo grandi nè piccole) zucchine e pomodori rossi grandi.

    In più, sale, olio, pepe, pangrattato, rosmarino e finocchietto.

    Procedimento: X le patate:sbucciarle,tagliarle a tocchetti, scottarle x 1 minuto in acqua salata bollente,

    scolarle e condire con olio, pepe, un pò di sale e rosmarino.Porle in una teglia abbastanza grande,

    occupandone solo la metà.L'altra metà della teglia la occuperanno i pomodori:lavarli,tagliarli a metà e

    metterli nella teglia con la parte tagliata rivolta verso l'alto e condita con olio,sale,pepe,un pizzico

    ciascuno di pangrattato e finocchietto. X le cipolle:dividerle a metà, metterle iu una teglia con un filo

    d'olio e la parte tagliata rivolta verso l'alto e condita con un pizzico di pangrattato,sale,pepe e un pò di

    olio. Nell'altra metà della teglia porre le zucchine lavate,divise a metà per il senso della lunghezza e

    incise all'interno con la punta di un coltello a formare un "reticolo".Condire la parte interna rivolta verso

    l'alto con un pizzico di pangrattato, olio, sale e pepe. Infornare il tutto a 180°C x circa 45 minuti.

    VERDURE RIPIENE

    Zucchine, melanzane piccole peperoni piccoli, cipolle medie. Pulire e tagliare a metà le verdure scottare

    nell'acqua bollente salata melanzane e cipolle 10', zucchine e peperoni 5', colare bene. Scavare cip.mel.e

    zucc.tritare l'interno e mescolare con -per una teglia grande, 3 uova, abbondante formaggio grattugiato, pangrattato ammollato con

    latte 1 cup, sale pepe maggiorana aglio prezz noce moscata, quello che vuoi. Metti nella teglia oliata le

    verdure a barchetta e riempile con l'impasto,ricorda che deve essere morbido e + uova metti + viene duro da

    cotto, cospargi di pangrattato e olio a filo, 45'in forno normale a 175, ventilato a 150C°

    zuppa d latte

    [ ^ ]

    Ingredienti per 4 persone

    12 fettine di pane sottili

    1 litro di latte

    3 tuorli d’uovo

    parmigiano grattugiato

    burro e sale

    Prendete una padella e fateci squagliare il burro dentro. Quando si è sciolto schiaffatevi dentro le fettine

    di pane e fatele dorare da tutte e due le parti. Distribuite il pane in quattro piatti fondi oppure in una

    zuppiera. Mescolate i tuorli d’uovo con il parmigiano. Mettete a scaldare, a fuoco lento, il latte e menatec

    i dentro una presa di sale. Portate ad ebollizione il latte e spegnete. Versate il latte bollente sul

    composto d'uova e parmigiano. Versate il tutto sul pane che avete già predisposto nei piatti o nella zuppiera

    e servite.

    ZUPPA DI VERZA

    1/2 verza

    300 gr riso

    1 spicchio aglio

    3 pomodori

    passata di pomodoro

    olio, sale q.b

    Dopo aver portato ad ebollizione l'acqua aggiungere la verza, precedentemente lavata e tagliata a striscioline

    , il riso e il sale. Nel frattempo preparare il sugo di pomodoro: far imbiondire l'aglio con un po’ d'olio,

    aggiungere la polpa dei pomodori e dopo pochi minuti la passata (un po', senza esagerare) e sale. Versare

    nei piatti il riso/verza (precedente scolati) e sugo di pomodoro. A piacere aggiungere anche del parmigiano

    grattugiato.

    ZUPPA DI ZUCCA

    500 ml di acqua

    1 cipolla piccola a fettine

    250 g di zucca lessa

    400 ml di brodo vegetale

    1 cucchiaino di noce moscata

    250 ml di latte di soia ('ho trovata su un sito per vegani, io userei il latte normale)

    sale e pepe

    gambi di porro a fettine

    Preparazione

    Mettete la cipolla in una casseruola. Aggiungete 1 bicchiere di acqua e fate cuocere la cipolla per circa

    tre minuti. Non fatela asciugare e unite la polpa di zucca, il brodo, il resto dell'acqua, la noce moscata.

    Portate ad ebollizione e abbassate un po' il fuoco.

    Cuocete per 5 minuti. Abbassate ancora il fuoco e aggiungete il latte di soia. Fate attenzione a non portare

    ad ebollizione.

    Condite con il pepe e guarnite con il porro.

    Uova affogate al formaggio

    2 Uova

    2 fette Pancarrè

    Burro, q.b.

    25 g leerdammer

    Sgusciate le uova in acqua salata e aceto a leggero bollore. Dopo 3 minuti ritiratele con la paletta forata,

    asciugatele su un telo da cucina e appoggiatele sulle fette di pancarrè imburrate.Cospargete con l’Emmental

    grattugiato e passate in forno caldo il tempo necessario perché il formaggio si sciolga.

    Ghotaab

    1 uovo medio

    Yogurt naturale

    50 g Farina

    75 g Lievito di birra secco,

    1 cucchiaino Olio d’arachide,

    50 g Mandorle

    125 g Zucchero

    75 g Cardamomo in polvere

    1 cucchiaino Olio per friggere

    Mettete in una ciotola i tuorli, il lievito, l’olio e lo yogurt e mescolate bene il tutto. Unite la farina

    poco alla volta e lavorate bene il composto, quindi lasciatelo riposare per 1 o 2 ore.Nel frattempo tritate le

    mandorle grossolanamente e mescolatele allo zucchero e al cardamomo. Infarinate la spianatoia, quindi ricavate

    dall’impasto delle palline poco più grandi di un mandarino. Utilizzando il matterello, schiacciate tutte le

    palline e tiratele fino ad ottenere delle sfoglie – 0,5 cm di spessore – Ricavate dalle sfoglie tanti piccoli

    cerchi servendovi di un bicchiere di media misura. Mettete una grossa padella sul fuoco e cominciate a far

    scaldare l’olio che vi servirà per friggere. Mettete un po’ di ripieno al centro di ogni cerchietto, quindi

    sollevate i bordi e chiudete i dolcetti premendo bene la pasta. Friggete e scolate su della carta assorbente

    le ‘frittelle’ devono risultare ben dorate – Passate i ghotaab nello zucchero e servite.

    Kapse (focaccine fritte)

    Farina bianca "00"500 g

    Lievito sbriciolato 40 g

    Mele 250 g

    Yogurt bianco intero 500 g

    Zucchero 1 cucchiaio

    Sale 1 pizzico

    Latte q.b.

    Miele q.b.

    Olio di semi per friggere

    Versate tutti gli ingredienti in una terrina ed amalgamateli con le mani utilizzando tanto latte quanto basta

    a rendere il composto omogeneo e morbido. Coprite la terrina con un canovaccio e fate lievitare l'impasto dei

    kapse per almeno un'ora e mezzo. Trascorso il tempo indicato fate scaldare in una padella capiente abbondante

    olio di semi. Tirate la pasta con un matterello e ricavate dei cerchi del diametro di 10 centimetri circa.

    Friggeteli man mano nell'olio girandoli una volta, quando saranno dorati ma non troppo scuri. Servite i kapse

    caldi o freddi, cosparsi di zucchero o accompagnati da miele e yogurt bianco. Ricetta tipica del Tibet.

    Zuppa Valpellinentze

    1 verza-

    3 hg di fontina;

    brodo;

    noce moscata grattugiata;

    burro;

    pepe;

    pane integrale raffermo.

    Puliamo la verza e lessiamola in acqua salata; quando è al dente la togliamo. Prendiamo una terrina,

    imburriamola e disponiamoci un strato di pane tostato, il cavolo lessato e le fette di fontina, rifiniamo con

    un altro strato di pane e delle noci di burro. Versiamo un litro e mezzo di brodo, la noce moscata grattugiata

    e pepe; mettiamo in forno a circa 170° e cuociamo per non più di una trentina di minuti.

    FRITTELLE LUCANE

    gr. 250 di farina bianca mischiate con un cucchiaio di semolino -

    mezzo litro di acqua -

    una foglia di alloro

    3 cucchiai d'olio d'oliva -

    sale -

    olio per friggere -

    zucchero a velo

    In una casseruola portate a ebollizione l'acqua con un pizzico di sale, la foglia di alloro e l'olio d'oliva.

    Toglietela dal fuoco, versatevi le farine in una sola volta e mescolate con un cucchiaio di legno. Rimettete

    sul fuoco e cuocete a fuoco basso per una decina di minuti, rimescolando a otto, in modo da passare sempre per

    il centro della casseruola. Quando il composto sarà liscio e compatto,togliete l'alloro,versatelo su un piatto

    largo leggermente bagnato o unto, livellatelo e lasciatelo raffreddare.Tagliatelo a rombi e friggeteli in olio

    caldo. Appena le frittelle saranno dorate, scolatele su una carta assorbente, disponetele su un piatto,

    spolverizzatele con zucchero a velo e servitele.

    PANCOTTO

    500 GR DI PANE DI SEMOLA DI GRANO DURO RAFFERMO

    4 PATATE

    1/2 BICCHIERE DI OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

    8 POMODORINI

    PEPORONCINO PICCANTE

    AGLIO

    FRIGGERE L'OLIO CON L'AGLIO E IL PEPERONCINO AGIUNGERE I POMODORINI E FARLI APPASSIRE FINO A FAR DIVENTARE UN

    SUGHETTO. NEL FRATTEMPO METTERE A BOLLIRE L'ACQUA CON DEL SALE .TAGLIARE LE PATATE A RONDELLE PER POI

    IMMERGERLE ALLA BOLLITURA DELL'ACQUA QUANDO SONO GIUNTE QUASI A COTTURA IMMERGERE IL PANE PER POCHI MINUTI

    ( DI SOLITO QUANDO VIENE A GALLA E' COTTO). SCOLARE IL TUTTO E SALTARE IN PENTOLA CON IL SUGHETTO.VARIANTI: IL

    PANCOTTO SI PUO FARE ANCHE CON I BROCCOLI AL POSTO DELLE PATATE. VANN TOLTI I POMODORINI E RIMANE DA CONDIRE

    CON OLIO FRITTO CON AGLIO E PEPERONCINO ( POSSIBILMENTE QUELLI ESSICATI E TESI.)

    MINESTRA DI PATATE, MELANZANE E PEPERONI

    quattro patate

    tre Melanzane

    tre Peperoni gialli e rossi

    aglio tre spicchi

    Olio vergine di oliva 1 dl.

    origano

    In una pentola con l´olio fate soffriggere l´aglio, appena imbiondito eliminatelo, aggiungete le patate, le

    melanzane ed i peperoni a pezzetti. Versatevi un po´ d´acqua, salate e fate cuocere a fuoco lento, mescolando

    spesso. A fine cottura mettete un pizzico di origano.

    PISAREI E FASO

    4 hg di farina bianca

    150 gr di fagioli borlotti secchi (ammollati per 9 ore)

    mezza tazza di pangrattato ammollato

    prezzemolo tritato

    1 spicchio di aglio

    1 cipolla

    un cucchiaio di salsa di pomodoro

    un cucchiaio abbondante di brodo

    parmigiano grattugiato

    50 gr di burro

    pepe

    Facciamo cuocere i fagioli per un’ora in pentola con acqua. Spargiamo 3/4 della farina sulla spianatoia e

    versiamoci al centro il pangrattato (strizzato), il sale e un poco di acqua tiepida, mescoliamo finchè

    otterremo una impasto omogeneo. Da questo ricaviamo dei filoncini di circa mezzo centimetro di diametro.

    Tagliamoli a pezzettini di un paio di centimetri e schiacciamoli sulla spianatoia, dandogli una forma di

    conchiglia. Prendiamo il burro e il lardo e fondiamoli in una pirofila grande; soffriggiamo il prezzemolo e

    l’aglio aggiungendo poi la cipolla tagliata. Ora uniamo la salsa di pomodoro, il brodo, i fagioli scolati e il

    pepe e facciamo cuocere a pentola coperta e a fiamma bassa, per 1 ora. I pisarei vanno cotti in abbondante

    acqua salata e via via che vengono a galla, scoliamoli e versiamoli nella pirofila con il sugo. Mescoliamo

    delicatamente, aggiungiamo il formaggio e serviamo.

    CHIFELETI

    1 Kg di patate

    120 gr di zucchero semolato

    200 gr di farina

    80 gr di burro fuso

    2 uova

    zucchero a velo

    cannella in polvere

    Lessare, sbucciare e passare le patate, aggiungervi lo zucchero semolato, la farina, il burro fuso 2 uova ed

    un pizzico di sale. Amalgamare bene e formare i chifeleti (mezzelune). Friggere in abbondante olio bollente.

    Scolare bene e servire spolverati con lo zucchero a velo e la cannella.

    FRICO CON PATATE

    1/2 Kg di patate

    40 gr di burro

    1 porro

    150 gr formaggio Montasio fresco

    Sbucciare e lessare le patate fatte a tocchettini per c.a. 15 minuti. Scolar al dente e passarle nello

    schiacciapatate. Fate scaldare in una padella piuttosto grande il burro ed il formaggio ridotto a dadini.

    Quando il formaggio di fonderà aggiungere il passato di patate, salare e pepare a gusto, cuocere su entrambi

    i lati come per una frittata

    SUF

    Farina di granturco 200 g

    Latte 2 litri

    Burro 20 g

    Versate il latte in una pentola, ponetelo sul fuoco e portatelo all'ebollizione; dopo di che salatelo e

    aspettate che riprenda il bollore; quindi versatevi a pioggia la farina, mescolando con un cucchiaio di legno

    affinché non si formino grumi. Fate cuocere a fuoco bassissimo, continuando a mescolare, per 40 minuti. Poco

    prima di togliere dal fuoco amalgamatevi il burro e servite in tavola ben caldo.

    ZASTOCH

    Zucca: 400 g

    Fagioli 400 g sgranati

    Patate: 400 g

    Cipolla 1

    Olio d'Oliva extravergine 3 cucchiai

    Lavate i fagioli e fateli cuocere in una pentola con abbondante acqua fredda salata per circa un'ora e mezza;

    lavate le patate e lessatele in un'altra pentola con acqua fredda salata per circa 40 minuti, calcolando il

    tempo dall'inizio dell'ebollizione; cuocete la zucca in un'altra pentola ancora con acqua bollente salata per

    circa 20 minuti. Trascorsi i relativi tempi di cottura, scolate le verdure, poi sbucciate le patate e

    affettatele non troppo sottilmente, tagliate la zucca a dadini o a fette. Sbucciate la cipolla, tritatela e

    fatela soffriggere con l'olio in una casseruola su fuoco medio. Unite al soffritto di cipolla tutte le verdure

    lessate,se necessario, e lasciate insaporire per circa 20 minuti, mescolando delicatamente con un cucchiaio di

    legno. Al termine, trasferite la preparazione nel piatto da portata e servitela calda in tavola.

    FARINATA GENOVESE

    Farina di ceci 400 g

    Olio extravergine d'Oliva: 3 o 4 cucchiai

    Acqua: 1,5 litri

    Mettete nella terrina la farina a fontana e versatevi a poco a poco nel centro l'acqua, mescolando con cura

    per evitare la formazione di grumi, un'operazione che va fatta lentamente e con molta attenzione perchè, la

    farina riesca omogenea. Salate e lasciate riposare la farinata per tutta la notte nella terrina. Al mattino

    togliete con il mestolo forato la schiuma che si sarà formata in superficie. Mettete l'olio nella teglia e

    versatevi la farinata mescolando bene, in modo che assorba il condimento. Passatela in forno caldo per circa

    mezz'ora, cospargetela di pepe e servitela tagliata a pezzi.

    LA SPONGARA

    per la pasta: 350 gr. di farina bianca 00 - 110 gr. di burro -acqua bollente

    il ripieno: 100 gr. mandorle toste - 100 gr. nocciole -100 gr. noci - 50 gr. pinoli- 1 pizzico di cannella -

    3 gr. di macis - 350 gr. di mele -una bella grattatina di noce moscata

    ZUPPA DI CIME DI RAPA

    kg. 1,500 di cime di rape possibilmente pugliesi

    4 frisedde o pane casereccio tostato

    uno spicchio d'aglio

    olio extra vergine di oliva

    pepe

    Mondate le cime di rape, tenendo anche le foglie tenere, lavatele e gettate le in abbondante acqua bollente

    salata. Lessatele e portatele a cottura (una ventina di minuti circa). In ogni fondina mettete una "frisedda"

    strofinata con l'aglio e versate un mestolo di acqua di cottura delle cime di rape. Appena si sarà imbevuta,

    aggiungete le cime di rape, altra acqua di cottura, olio crudo e pepe.

    MINESTRA DI UOVA

    6 uova fresche -

    6 cucchiai di farina -

    50 gr di burro -

    brodo

    Impastare il rosso dele uova con la farina ed il burro. Montare a parte a neve gli albumi. Portare il brodo ad

    ebollizione e versare l'impasto. Far cuocere per c.a. 10 minuti.

    crocchette di patate napoletane

    1 kg di patate

    3 uova

    4 cucchiai di parmigiano

    pangrattato

    farina

    prezzemolo

    60 g di burro

    olio

    pepe

    Fate cuocere le patate con tutta la buccia. Una vota cotte, sbucciatele mettetele nel passaverdura e

    lavoratele fino al ottenere una purea modbida.

    Aggiungete burro, prezzemolo, parmigiano, i rossi di due uova,

    sale e pepe.

    Formate dei cilindretti che passerete in sequenza: nella farina, nelle chiare montate a neve

    mescolate al terzo uovo, e poi nel pangrattato.

    Friggeteli quindi in olio bollente.

    Acarajè brasile

    200 gr di fagioli secchi

    coriandolo

    1 cipolla

    olio di oliva

    Frullare per qualche secondo i fagioli in modo da spezzarli senza sminuzzarli troppo.Mettetere i fagioli in

    una ciotola e coprirli con acqua fredda e lasciarli a bagno per circa 24 ore. Dopo 24 ore scolare i fagioli

    facendo attenzione ad elimnare le bucce venute a galla. Frullare nuovamente i fagioli fino ad ottenere una

    crema densa.Sminuzzare la cipolla e il coriandolo ed aggiungerli alla crema. Aggiungere il sale e mescolare il

    tutto. Scaldare 2 bicchieri d'olio di oliva in una padella a fuoco medio. Prelevare la crema con un cucchiaio

    e farla cadere nell'olio caldo. Friggere 6 o 7 acarajé per volta. Quando gli acarajé sono croccanti da un

    lato, girarli e friggerli dall'altro lato.Togliere gli acarajé e porli su un foglio di carta assorbente.Continuare a cuocere gli altri acarajé allo stesso modo.Servire gli acarajé caldi o tiepidi

    gnocchi di zucca in salsa di spinaci

    Per gli Gnocchi:300 gr di farina 1,20 kg di zucca in polpa 150 gr di ricotta 2 uova piccole

    Per la Salsa:900 gr di spinaci 1 mazzetto di basilico 2 scalogni 30 gr di burro 120 ml di panna

    Per gli Gnocchi:Tagliate la zucca a pezzi e farla cuocere in forno preriscaldato per mezz'ora circa.

    Sfornare la zucca e schiacciarla con lo schiacciapatate.Disporre la polpa di zucca schiaciata in una terrina

    ed unire le uova, la ricotta ed amalgamare. Aggiungere poco alla volta la farina setacciata e continuare a

    lavorare l'impasto fin quando non risulta omogeneo e maneggevole. Quando l'impasto è diventato abbastanza duro

    ricavare gli gnocchi. Mettere gli gnocchi da parte a riposare.

    Per la Salsa:Lavare gli spinaci, strizzarli e tagliarli a listarelle. Tritare gli scalogni e farli dorare nel

    burro.

    Aggiungere le listarelle di spinaci e cuocere il tutto per qualche minuto. Aggiungere il basilico

    lavato e tritato, proseguire la cottura per altri 5 minuti. Versare il tutto in un mixer e frullare. Rimettere

    il composto in una padella, aggiungere la panna e lasciarla rapprendere.Cuocere gli gnocchi in abbondante

    acqua, scolarli non appena vengono a galla e condirli con la salsa agli spinaci. Servire caldi.

    involtini primavera alle erbe

    100 gr di riso tostato

    150 gr di formaggio di soia

    erbe aromatiche

    sfoglie di riso grandi

    pepe

    olio per friggere

    Friggere i formaggi di soia e tagliarli a striscioline.

    Tritare le erbette aromatiche, sbollentarle e sgocciolarle.Ammorbidire le sfoglie di riso tostato.Aggiungere

    il pepe.Ammorbidire le sfoglie di riso in acqua tiepida e sistemarle su un tovagliolo umido. Farcire ogni

    sfoglia di riso con parte del composto ed erbe aromatiche. Arrotolare ogni involtino su se stesso.Friggere gli

    involtini in abbondante olio caldo. Servire caldi.

    koshari

    300 gr di pasta tipo filini

    300 gr di pasta tipo macheroni piccoli

    400 gr di riso

    200 gr di ceci

    200 gr di lenticchie

    200 gr di passata di pomodoro

    3 cipolle

    2 uova

    4 cucchiai di farina

    aglio

    peperoncino

    olio d'oliva

    olio per friggere

    Cuocere in due pentole separate i ceci e le lenticchie. Quando sono cotti spegnere la cottura e scolarli.

    Procedendo sempre con una cottura separata lessare i filini, i maccheroni e il riso. Scolarli e tenerli da

    parte in caldo. Preparare due piatti, mettendo in uno la farina e nell'altro le uova leggermente sbattute.

    Affettare due cipolle tagliandole ad anelli ed impanarle, passandoli prima nelle uova e poi nella farina.

    Friggere le cipolle in olio bollente fin quando non saranno dorate. Riscaldare un filo d'olio d'oliva e

    soffriggere la cipolla, l'aglio e il peperoncino. Unire la passata di pomodoro e continuare la cottura

    aggiungendo un pizzico di sale ed uno di pepe.Infine preparare il koshari disponendo nei piatti il riso, la

    pasta filini, i maccheroni, i ceci e le lenticchie. Cospargere il koshari con il sugo di pomodoro e disporre

    le cipolle fritte intorno al piatto.

    Servire ben caldo

    lasagne agli spinaci

    30 fogli di lasagne

    800 gr di spinaci surgelati

    700 gr di pomodori pelati

    100 gr di parmigiano grattuggiato

    1 l di besciamella

    2 cipolle

    4 carote

    1 spicchio di aglio

    1/2 bicchierino di olio extravergine di oliva

    qualche foglia di basilico

    Sbucciare e tritare le cipolle, lo spicchio d'aglio e le carote.Far rosolare il trito in una padella con

    l'olio bollente. Passare al mixer i pelati, salarli ed unirli in padella quando il trito si è ben rosolato,

    aggiungendo qualche fogliolina di basilico lavata. Far scongelare gli spinaci passandoli in una pentola con

    l'acqua bollente, scolarli bene, strizzarli e passarli al mixer. Salarli e tenerli da parte. Riscaldare

    leggermente la besciamella.Tagliare i fogli di lasagna formando dei quadretti di circa 10 cm di lato.Lessare i

    fogli di lasagne in abbondante acqua, alla quale è stato aggiunto un cucchiaino d'olio.Scolare le lasagne e

    metterle su un canovaccio.

    Ungere una pirofila da forno con uno strato di salsa. Adagiarvi il primo strato di

    lasagne.Coprirle con gli spinaci, la salsa e la besciamella. Spolverare con del parmigiano grattuggiato.

    Ripetere quest'operazione formando vari strati, fino ad esaurimento degli ingredienti.Terminare con uno strato

    di lasagne coperte da qualche cucchiaio di salsa e la besciamella. Rivestire di parmigiano. Infornare in forno

    preriscaldato a 180° per 30 minuti circa. Servire caldo.

    minestra spagnola

    2 fette di pane casereccio

    200 gr di fagiolini

    300 gr di zucca

    3 pomodori maturi

    1 cipolla

    250 gr di ceci in scatola

    2 pere

    1 manciata di mandorle tostate

    1 cucchiaio di parpica dolce

    1 bustina di zafferano

    3 cucchiai di olio

    2 cucchiai di aceto

    1 tazza di brodo

    Mondate e lavate tutte le verdure. Tagliate i fagiolini a metà e la zucca a dadini.Spellate i pomodori e

    tritateli insieme alla cipolla. Cuocete le verdure in circa 2 litri di acqua bollente per circa mezz'ora.Unite

    le pere sbucciate e tagliate a cubetti, poi continuate la cottura per un'altra mezz'ora.Mettete in una padella

    l'olio e fatelo riscaldare.Aggiungete le fettine di pane e fatele friggere da ambo i lati.Toglietele dall'olio

    ed una fatela a pezzetti.Frullatela insieme alle mandorle, la paprica e l'aceto fino ad ottenere un composto

    cremoso.Unite il composto alla minestra insieme allo zafferano diluito in una tazza di brodo ed i ceci.Salate,

    pepate e cuocete per un'altra mezz'ora.Servite la minestra con l'altra fettina di pane fatta a pezzetti

    palak paneer

    700 gr di spinaci freschi

    2 cipolle medie

    1 pezzetto di zenzero fresco

    1 cucchiaio di polvere di curry

    formaggio di pecora

    pomodoro fresco

    Cuocere al vapore gli spinaci e scolarli.Nel frattempo rosolare per mezz'ora le cipolle e lo zenzero tagliati

    a fettine sottili.Saltare insieme spinaci, sale e spezie, e mettere il tutto nel mixer.Decorare con strisce di

    formaggio di pecora e di pomodoro fresco.

    patate glassate

    kg di patate

    50 gr di burro

    q.b. di rosmarino

    Sbucciare le patate e tagliarle a fettine.Disporle su di una pirofila una accanto all'altra. Coprire d'acqua

    fredda fino a circa metà dell'altezza delle patate. Salare e disporre sulla superficie il burro a fiocchetti.

    Coprire la pirofila e lasciare le patate sul fuoco fin quando l'acqua non inizia a bollire. A questo punto

    lasciarle cuocere a fuoco minimo per circa 30-40 min. Mettere il rosmarino e far cuocere per altri 10' circa.

    A fine cottura (quando l'acqua si sarà completamente asciugata) lasciar rosolare senza coperchio a fiamma viva.

    polenta fritta

    700 gr di farina di mais

    200 ml di olio extravergine di oliva

    3-4 spicchi di aglio

    4-5 rametti di rosmarino

    2,5 l di acqua

    Preparate la polenta come da lavorazione base, con la farina di mais,Quando la polenta sarà pronta mettetela

    in un tegame rattangolare rivestito con un canovaccio a raffreddare per un'oretta.Quando è ben fredda

    tagliatela a spicchi rettangolari dello spessore di circa 1 cm.Mettete l'olio, l'aglio ed i rametti di

    rosmarino in una padella su fuoco medio. Non appena l'olio si sarà riscaldato aggiungete (un paio alla volta)

    le fette di polenta e fatele dorare su ambo i lati. Una volta fritte ponete le fette di polenta su della carta

    assorbente.Quando saranno tutte pronte, disponete le fette di polenta su un piatto da portata

    polenta taragna

    kg di farina (gialla e nera) valtellinese

    300 gr di burro

    300 gr di formaggio valtellinese morbido

    Fare bollire l'acqua in un paiolo capiente.Mescolare la farina gialla a quella nera e far cadere il composto

    poco per volta nel paiolo d'acqua bollente. Tarare continuamente la polenta, inizialmente con una frusta e poi

    con un cucchiaio di legno, per evitare che si formino dei grumi.Lasciare cuocere per un'ora e mezza mescolando

    sempre e quando sul fondo e sulle pareti del paiolo si sarà formata una "crosta" da cui il composto si stacca

    facilmente la polenta è cotta.Verso la fine della cottura, aggiungere il burro e il formaggio valtellinese

    tagliato a fette sottili.

    quesadilla con formaggio ed erba cipollina

    piadina sottile e grande

    formaggio fontina

    erba cipollina

    Grattugiare la fontina e spargerla sulla piadina e coprirla fino a 1 cm circa dal bordo. Sistemare l'erba

    cipollina uniformemente sulla piadina sopra al formaggio. Chiudere la piadina a portafoglio. Far cuocere la

    piadina nel microonde alla massima potenza per 1 minuto o fino a far sciogliere il formaggio.Tagliarla a

    spicchi senza separarli e servirla caldi

    quiche di pasta sfoglia allo zafferano

    250 gr di pasta sfoglia

    250 gr di ricotta

    200 gr di mozzarella

    2 cucchiai di parmigiano grattuggiato

    3 uova

    1 bustina di zafferano

    Sbattere le uova e farvi siogliere la bustina di zafferano continuando a sbatterle.Tagliare la mozzarella a

    dadini ed aggiungere alle uova. Amalgamare bene il tutto ed aggiungere ancora il parmigiano grattuggiato e la

    ricotta (un cucchiaio alla volta). Preriscaldare il forno a 180°.Stendere la pasta sfoglia,foderare una teglia

    con della carta da forno ed appoggiarvi sopra la pasta sfoglia.Versare sulla sfoglia in composto ed infornare

    la quiche per 40 minuti. Sfornare e serire calda o fredda.

    ravioli alle melanzane

    300 gr di farina

    3 uova

    3-4 di melanzane

    300 gr di pomodori pelati

    1 cipolla

    qualche foglia di basilico

    q.b. di olio d'oliva

    Disporre la farina a fontana su un piano da lavoro, aggiungere le uova.Lavorare l'impasto fin quando non sarà

    sodo ed elastico.Stendere delle sfoglie sottili e lasciarle riposare.Lavare le melanzane, tagliarle a fettine,

    metterle in un recipiente,lasciarle spurgare per un paio d'ore.Trascorso questo tempo riprenderle, sciacquarle

    e tagliarle a pezzetti.Tritare la cipolla e farla rosolare in un filo d'olio.Aggiungere le melanzane e farle

    cuocere per circa 15 minuti a fuoco basso girandole di tanto in tanto.Spegnere il fuoco, farle intiepidire e

    passarle col passaverdure.Riprendere le sfoglie, formare dei mucchietti mettendo dei cucchiai di composto di

    melanzane sulla sfoglia.Ricoprire con un'altra sfoglia e ritagliare i ravioli.Procedere in questo modo fino a

    terminare gli ingredienti.Lasciare asciugare i ravioli per una mezz'oretta.Nel frattempo preparare un sughetto

    con i pomodori pelati schiacciati, facendoli cuocere in un filo d'olio riscaldato, per una ventina di minuti.

    Lessare i ravioli in abbondante acqua salata, girarli delicatamente e scolarli con una schiumarola per evitare

    che si aprano.Condire i ravioli di melanzane con il sughetto ed aggiungere delle foglioline di basilico fresco.

    risotto ai fiori di zucca

    350 gr di riso

    300 gr di fiori di zucca

    1 cipolla

    brodo

    30 gr di burro

    1 bicchiere di vino bianco

    1 bustina di zafferano

    Lavare bene i fiori di zucca. Rosolare la cipolla nel burro con 3 fiori di zucca a pezzetti. Unire il riso e

    i fiori di zucca tagliati a pezzetti. Far tostare qualche minuto poi unire il vino bianco.Cuocere quindi il

    risotto aggiungendo poco alla volta il brodo.Quando si è finito di versare il brodo aggiungere lo zafferano e

    lasciar cuocere per qualche altro minuto.

    risotto taleggio e fagioli

    2 tazzine da caffè di riso

    100 g scarsi di taleggio

    1 scatola di fagioli borlotti

    1/2 bicchiere di vino bianco

    1 dado classico

    Preparate il brodo facendo scaldare in un pentolino dell’acqua con il dado. In un’altra pentola preparate il

    soffritto con olio extra vergine di oliva e cipolla. Scolate i fagioli ed aggiungeteli al soffritto.Mescolate

    qualche istante ed aggiungete il riso e fate rosolare pochi minuti. Sfumate con il vino bianco. Allungate di

    tanto in tanto il riso aggiungendo poco alla volta il brodo e mescolate spesso in modo che il risotto non

    attacchi.Una volta raggiunta la cottura, aggiungete il taleggio a pezzetti, fate sciogliere e, se vi aggrada,

    aggiungete anche una noce di burro. Fate amalgamare e servite.

    rondelle di zucchina e uova

    5 zucchine

    4-5 di uova

    q.b. di olio d'oliva

    Affettare a rondelle sottilissime 5 grosse zucchine, disporle su un piano coprirle con un velo, e farle

    asciugare al sole. Una volta seccate, friggerle in abbondante olio caldo, far attenzione a non bruciarle.

    Vanno fritte un po alla volta, se l'olio e troppo forte allontanare la padella dalla fiamma.aggiungere 4 o 5

    uova e strapazzare il tutto.

    sformato ai formaggi

    200 gr di pasta di pane

    250 gr di formaggi misti

    3 uova

    200 ml di latte

    2 cucchiai di farina

    foderare con la pasta una pirofila da forno imburrata ed infarinata (coprendo anche i bordi della pirofila).

    Mettere i formaggi tagliati a cubetti in una terrina, unire la farina, il latte ed una manciata di pepe e

    mescolare il tutto. Dopo aver mescolato bene mettere la terrina su fuoco basso e far fondere i formaggi.Quindi

    aggiungere la panetta spezzettata ed i tuorli d'uovo. Togliere dal fuoco, lasciare intiepidire ed unire gli

    albumi montati a neve. Mettere il preparato sulla pasta di pane ed infornare per una mezz'oretta a 180°.

    Sfornare e servire anche subito.

    sformato bicolore

    300 gr di riso

    3 pomodori sodi maturi

    60 gr di burro

    1 mazzetto di rucola

    100 ml di brodo

    1 scalogno

    80 ml di olio extravergine di oliva

    qualche di pinolo

    Lavare la rucola e calarla in una pentola con dell'acqua bollente. Lasciarla sbollire qualche minuto, quindi

    scolarla. Passarla al mixer con i pinoli e metà dell'olio.Tenere la crema di rucola da parte.Sbollentare anche

    i pomodori, quindi spellarli, privarli dei semi e tagliarli a dadini.Passarli in una padella in cui si è fatto

    riscaldare l'altra metà dell'olio. Salare, far cuocere qualche mionuto e tenere da parte anche i pomodori.

    Tritare finemente lo scalogno e farlo rosolare con una noce di burro.Quando questo si sarà colorato aggiungere

    il riso e farlo tostare. Infine aggiungere poco alla volta il brodo bollente. Quando il brodo è stato versato

    tutto nella pentola con il riso, suddividere il riso in due parti uguali e disporlo in due pentole. Aggiungere

    la crema di rucola ad una parte del riso ed i pomodori all'altra parte del riso. Terminare la cottura dei due

    risotti (tenendoli sempre in due pentole) insieme ai nuovi ingredienti aggiunti. Infine suddividere il burro

    rimasto in due parti e mantecare col burro i due risotti. Imburrare uno stampo a corona, disporre il risotto

    verde sul fondo e livellarlo. Disporre il risotto rosso sulla parte superiore, livellando anche questo. Tenere

    da parte 20-30 minuti, quindi sformarlo e servire

    minestra d'uova giappone

    cucchiaini di maizena

    2 cucchia di acqua

    4 tazze di dashi

    3 cucchiai di salsa di soia

    ½ cucchiaino di glutammato monosodico

    2 uova

    1 radice di zenzero,

    2 cucchiai di porro finemente tritato.

    Diluite la maizena con l'acqua, poi mescolatela al brodo e mettete tutto in una casseruola; aggiungetevi la

    salsa di soia, il glutammato monosodico e portate a bollore mescolando. Battete a parte le uova e versatele

    lentamente, a filo, nel brodo caldo, nello stesso tempo mescolando con un movimento circolare. Cuocete finché

    le uova salgono in superficie. Versate in coppe individuali da minestra. Spremete lo zenzero con uno spremi

    aglio e fate cadere in ogni coppa due gocce di sugo; aggiungete il mitsuba, se possibile, oppure cospargete di

    porro tritato, servite subito.

    Gratin di Verdure

    500 gr di patate tagliate a fettine spesse 3mm

    500 gr pomodori, tagliati a rondelle spesse 3mm

    250 gr di melanzane, tagliate a rondelle spesse 3mm

    80 gr burro

    4 fette di pancarrè

    timo

    Imburrate una pirofila rotonda e sistematevi le fettine di verdure disponendole a spirale e alternando i

    colori. Passate al mixer il pan carré in modo da ottenere del pangrattato non troppo fine che mescolerete con

    il timo.il pepe ed impasterete col burro che avrete fuso. Sbriciolate sulle verdure quest'impasto di pane e

    infornate a200 gradi per circa mezz'ora.

    Pasticcio di Verdure Fritte

    Verdura a scelta

    125 gr. di farina

    3 uova intere

    1 cucchiaino di lievito

    un goccio di latte per amalgamare

    Mettete in un contenitore la farina, le uova, il lievito. Mescolate bene aggiungendovi il latte fino ad

    ottenere una crema piuttosto liquida. A questo punto tagliate molto sottili le verdure che avete deciso di

    friggere, passatele nella crema e mettetele in una padella con molto olio bollente.

    Polpettine di Mais

    Farina: 100 g

    Uova: 2

    Latte: 150 ml

    Mais: 300 g

    Parmigiano grattugiato: 100 g

    Olio di semi per friggere

    Mettete in un contenitore capiente la farina,il latte,il mais,le uova sbattute e il parmigiano grattugiato.

    Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno. Versate l'olio di semi in una padella antiaderente. Riscaldate

    fino a quando sarà diventato bollente.Versate 4 cucchiai del composto di mais nell'olio bollente,cuocetelo

    fino a quando non avrà assunto un colore dorato. Toglietele con una paletta forata e ponetele sulla carta

    assorbente per ritirare l'unto in eccesso. Servitele calde.

    Pomodori con Ripieno di Formaggio

    12 pomodori (lasciateli scolare mentre preparate il ripieno)

    2 tazze di formaggio cremoso

    1 peperone verde

    1 cucchiaino di basilico tritato

    Dividete i pomodori a metà, eliminate i semi con un cucchiaio. Capovolgeteli su un piano e asciugateli con

    carta assorbente prima di riempirli. Tritate il peperone verde finemente, unite il formaggio cremoso al

    peperone il basilico tritato e mescolate il tutto fino a ottenere un composto ben amalgamato. Versate il

    composto nei pomodori e serviteli appena fatti.

    Spiedino di Verdure

    1 zucchina

    1 melanzana media

    8 pomodorini ciliegia

    4 ciliegine di mozzarella

    olio extravergine d'oliva

    Spuntate e tagliate a tocchi la zucchina, la melanzana poi cuocete tutto, sulla griglia calda, togliendo le

    verdure ancora al dente. Preparate poi 4 spiedini, infilandovi le verdure alternate con le mozzarelline e i

    pomodorini. Conditeli con un filo d'olio extravergine,passateli ancora sulla griglia per qualche minuto, il

    tempo necessario, cioè, a scaldare il formaggio ed i pomodori

    Antipasto Estivo di Riso

    400 gr. di riso cotto e lasciato raffreddare

    100 gr. di zucchine

    100 gr. di melanzane

    1 peperone giallo

    100 gr. di fagioli freschi

    100 gr. di cetrioli

    100 gr. di pomodori

    basilico a pezzetti

    Lessare e far raffreddare gli zucchini e quindi tagliarli a fettine. Gratinare il peperone quindi spellarlo

    pulirlo dai semi e tagliarlo a fettine. Lavate e tagliate a dadi le melanzane. Bollire i fagioli, sbucciare e

    affettare il cetriolo, e raggruppare insieme gli ingredienti, aggiungere il riso, il basilico e l'olio.

    Mescolare e servire.

    Coppa di Riso ai Peperoni e Melanzane

    3 grossi peperoni rossi e/o gialli

    1 melanzana

    1 o 2 cucchiai di succo di limone

    300 gr. di riso

    olio di semi

    alcune foglie di lattuga

    foglie di basilico fresco

    olive snocciolate

    Lavate due o tre grossi peperoni rossi e/o gialli e passateli in forno senza tagliarli, Quando saranno ben

    appassiti estraeteli e lasciateli raffredare, affettate una melanzana, passate le fette in un po' di olio di

    semi e cuocetele in padella o alla griglia. Quando sono pronte, disponetele in una terrina insieme ai filetti

    di peperoni e aggiungete un cucchiao o due di succo di limone. Fate lessare due tazze di riso (300 gr.)

    scolatelo bene, passatelo sotto l'acqua fredda per arrestare la cotura e conditelo subito con un po’ di olio

    di semi perchè non si attacchino i granelli, poi lasciate rafreddare bene. Preparate delle coppe foderate con

    una foglia di lattuga, disponete il riso e le verdure a strati e decorate con foglie di basilico fresco e

    olive snocciolate

    Crepes di Ricotta

    12 crêpes

    1/2 kg. di ricotta

    6 cucchiai di prezzemolo tritato

    2 tuorli d'uovo

    4 cucchiai di parmigiano grattugiato

    noce moscata

    burro

    Preparate le crêpes e fatele raffreddare. Nel frattempo mescolate bene la ricotta con i tuorli, il prezzemolo

    e 3 cucchiai di parmigiano. Aggiungete un pizzico di noce moscata. Farcite con una cucchiaiata di ricotta le

    crêpes, arrotolatele su loro stesse e disponetele su una pirofila leggermente imburrata. Cospargete con il

    formaggio rimasto, aggiungete qua e là dei fiocchetti di burro e infornate a 180 gradi per circa 20 minuti.

    Minestra Boscaiola di Castagne

    400 g castagne secche

    150 g riso

    1 l latte

    burro

    prezzemolo

    Lavare le castagne e metterle a bagno in acqua tiepida per 12 ore. Scolarle, eliminare le pellicine, metterle

    in pentola con il latte, una presa di bicaronato,cuocere coperto per 1 ora e mezza. Quindi unire il riso e

    cuocere per 20 minuti mescolando e bagnando con un po’ di latte caldo, se necessario. A cottura ultimata unire

    una grossa noce di burro e mescolare ancora. Decorare con prezzemolo e portare in tavola

    Sformato di Riso con Verdure

    400 g di riso

    250 g di bietola

    250 g di cicoria

    1 porro

    1 cipolla

    olio di semi di girasole

    Parmigiano grattugiato

    besciamella

    burro

    Tritare la cipolla ed il porro, soffriggerli nell'olio, aggiungere la bietola e la cicoria tagliate a pezzetti

    e soffriggerle per circa 15 minuti. Aggiungere l’acqua e quando bolle unire il riso e cuocerlo secondo le

    istruzioni della confezione. Una volta cotto mescolare con il parmigiano grattugiato e alla besciamella.Ungere

    molto bene uno stampo con il burro e versarvi il composto livellando bene. Dorare in forno caldo per 20 minuti.

    Lasciare raffreddare e sformare in un piatto da portata.

    Torta Salata di Riso

    300 gr. di riso superfino

    4 uova

    50 gr. di parmigiano grattugiato

    1/2 bicchiere di latte

    50 gr. di burro

    1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva

    noce moscata

    Lessate il riso in abbondante quindi scolatelo un po' al dente e versatelo in una terrina. Ancora caldo,

    amalgamatelo con il burro a fiocchetti quindi unitevi il latte, il parmigiano, una grattatina di noce moscata

    e abbondante pepe. Lasciatelo leggermente intiepidire, quindi unitevi anche le uova sbattute e mescolate bene.

    Oliate leggermente il fondo di una teglia antiaderente rettangolare (circa 26x16 cm), versatevi il composto di

    riso e livellate. Mettete la torta nel forno precedentemente scaldato a 200°C e lasciatela cuocere per circa

    quaranta minuti, fino a quando sulla superficie si sarà formata una crosticina dorata. Lasciatela raffreddare

    e tagliatela a quadrotti.

    Zuppa di Miglio, Verza e Noci

    2 tazze di miglio

    1/2 tazza di gherigli di noce

    1/4 di verza

    1 cipolla piccola

    4 cucchiai di olio extravergine d'oliva

    2 cucchiai di shoyu

    prezzemolo

    Mettere le noci sulla teglia e infornatele a temperatura sostenuta per un quarto d'ora circa.Togliete la

    pellicina esterna sfregandole tra loro con le mani. Affettate cipolla e verza. Versate un po' d'olio nella

    pentola a pressione e fate saltare per qualche minuto le verdure. Aggiungete il miglio lavato e scolato,le

    noci tostate,lo shoyu e tre parti di acqua per ogni parte di miglio. Cuocete a pressione per mezz'ora. Prima

    di servire spolverizzate la zuppa con prezzemolo tritato.

    Timballo di Maccheroncini con Zucca e Lenticchie

    300 gr. di maccheroncini (meglio se integrali)

    150 gr. di lenticchie di Rodi precedentemente ammollate per una notte

    1 foglia di alloro

    1 cipolla

    1 grossa fetta di zucca (circa 700 gr.)

    2 porri

    1 litro di latte di soia (oppure di brodo vegetale)

    olio d’oliva

    Fate bollire le lenticchie per un’ora, in acqua aromatizzata con l’alloro e la cipolla a fettine.Mondate la

    zucca e riducetela a tocchetti. Fatela cuocere, a fiamma bassa, in una casseruola, con il latte di soia.

    Riducetela in purea. Mondate e lavate i porri. Tagliateli a fettine sottilissime,compresa la parte verde.

    Fateli stufare, a pentola coperta, in poco olio, con un filo d’acqua.Quando sono cotti unite le lenticchie e

    lasciate insaporire per 3-4 minuti. Cuocete, molto al dente, la pasta in abbondante e scolatela.Ungete d’olio

    una pirofila, mettetevi uno strato di pasta, cospargete con un po’ di lenticchie e porri, un po’ di purea di

    zucca, e un po’ di olio d’oliva. Proseguite di nuovo con la pasta, a strati, fino a esaurimento degli

    ingredienti. L’ultimo strato deve essere di zucca. Infornate a 200 gradi per circa 20 minuti.Lasciate riposare

    4-5 minuti prima di servire. Si puo’ anche preparare il giorno prima e gratinare all’ultimo momento.

    Crema di lenticchie e spinaci

    150 gr. di lenticchie secche

    200 gr. di spinaci

    il succo di mezzo limone

    1 cucchiaio di farina

    1 foglia di alloro

    Maggiorana

    Brodo vegetale

    Olio extravergine di oliva

    Sciacquate bene le lenticchie e lasciatele in ammollo per 20 minuti.mettetele a lessare in un litro e mezzo

    circa di brodo insieme ad una foglia di alloro.Nel frattempo cuocete gli spinaci in poca acqua, scolateli,

    strizzateli bene e passateli (o frullateli) In una capiente pentola non troppo calda fate tostare un cucchiaio

    di farina mescolando continuamente. Una volta tostata aggiungete lentamente (e sempre mescolando) un bicchiere

    di brodo finchè otterrete una crema fluida ed omogenea. Aggiungete gli spinaci e lasciateli cuocere per 15

    minuti circa. Quindi, mantenendo il fuoco basso, aggiungete le lenticchie ben scolate.Aggiungete un pò di

    maggiorana, il succo di mezzo limone, mescolate e servite caldo.

    Bigne’ di Verdure

    gr. 125 di zucchine

    gr. 100 di melanzane

    Per la pastella: gr. 100 di farina bianca gr.125 di latte un uovo olio extravergine lievito di birra secco

    Spuntate le zucchine, lavatele, asciugatele e tagliatele a grossi dadi. Fate lo stesso con le melanzane.

    Sciogliete in una ciotola il lievito con due cucchiaiate di latte tiepido. Unite la farina, il tuorlo e

    stemperate tutto facendo attenzione a non fare grumi col restante latte.Montate a neve l’albume e unitelo alla

    pastella. Scaldate abbondante olio, immergete i dadi di verdura nella pastella e mettete a friggere

    Broccoletti alle Uova

    900 gr. di broccoletti

    2 uova

    2 cucchiai di pecorino

    1 spicchio d’aglio

    peperoncino rosso piccante

    7 cucchiai di olio d’oliva

    Pulite accuratamente i broccoletti, divideteli in cimette e lessateli in acqua bollente salata per 8 minuti.

    Scolateli.Scaldate in un tegame 4 cucchiai di olio con uno spicchio d’aglio schiacciato e un pizzico di

    peperoncino.Lasciate rosolare,togliete sia l’aglio che il peperoncino dall’olio ed aggiungete i broccoletti

    lasciandoli insaporire per qualche minuto, mescolando delicatamente. A parte sbattete le uova con il pecorino

    grattugiato.In una padella scaldate 3 cucchiai d’olio, versatevi le uova e mescolatele finche’ non avranno

    raggiunto una consistenza cremosa. Disponete i broccoletti in un piatto da portata, distribuitevi spopra le

    uova e servite subito.

    Melanzane Dorate alla Milanese

    500 gr. di melanzane

    5 cucchiai di farina bianca

    2 uova

    80 gr. di burro

    Lavate le melanzane, spuntatele, sbucciatele e tagliatele a fettine sottili nel senso della lunghezza; quindi

    disponetele su un piatto, copritele con un altro piatto, non capovolto e con sopra un peso, e fatele riposare

    per un’ora. Passato questo tempo, lavate le fettine di melanzana, asciugatele con carta assorbente da cucina e

    salatele leggermente; quindi passatele prima nella farina e poi nelle uova,che avrete sbattuto precedentemente

    in un piatto.Ponete sul fuoco il burro in una padella piuttosto larga e, quando sara’ sfrigolante, unitevi le

    fette di melanzana poche alla volta e lasciatele dorare bene da tutte le parti; quindi estraetele con una

    paletta forata, passatele su carta da cucina che ne assorba l'unto in eccesso e servitele subito in tavola.

    Patate in Tegame alle Noci per Natale

    gr. 800 di patate

    1/4 di cipolla

    2 cucchiai di burro

    4 gherigli di noce

    2 rametti di prezzemolo

    Tagliate a spicchi le patate dopo averle sbucciate; tritate la cipolla e soffriggetela per 5 minuti, a fuoco

    molto basso nell’olio e nel burro. Aggiungete le patate, mescolatele con un cucchiaio di legno e cuocetele, a

    tegame coperto, per 20 minuti. Tritate grossolanamente i gherigli di noce; lavate, asciugate e tritate le

    foglie di prezzemolo.Versate in un piatto di portata le patate precedentemente cotte,cospargetele con un trito

    fatto con le noci e con il prezzemolo. Servite

    Tortino al forno di Pasta Brisé, Formaggio e Ricotta

    farina 250 gr

    burro 140 gr

    latte 3 cucchiai

    ricotta 150 gr

    Parmigiano Reggiano Grattugiato

    Parmissimo 150 gr

    panna 3 cucchiai

    uova 3

    Pasta brisé: Amalgamare bene burro, farina, latte e lasciare riposare in frigorifero 1 ora. Spianare la pasta

    brisé e foderare uno stampo imburrato. Sbattere le uova, poi unirvi il Parmigiano grattugiato, il Parmissimo

    assieme a ricotta, panna,noce moscata.Versare il composto ben amalgamato nella teglia foderata di pasta brisé.

    Infornare per circa 25 minuti in forno caldo a 190°C. Quando il tortino sarà ben gonfio e colorito, servire

    dallo stampo.

    Torta di Riso e Spinaci

    Per la pasta: 300 gr. di farina 120 gr. di burro

    Per il ripieno: 200 gr. di ricotta 200 gr. di spinaci 4 uova 200 gr. di riso parmigiano grattugiato latte

    1 ciuffo di prezzemolo

    Mondate e lessate gli spinaci; lessate al dente anche il riso.lavorate la farina con il burro a temperatura

    ambiente. Formate una palla e lasciate riposare per un'ora. In una terrina sminuzzate la ricotta poi unite le

    uova sbattute, una manciata di prezzemolo tritato, gli spinaci colati e spezzattati minutamente ed il riso.

    Diluite con un goccio di latte ed insaporite con parmigiano grattugiato. Stendete la pasta e foderate con

    parte di essa uno stampo da forno. Versate all'interno il ripieno, livellatelo quindi coprite con un secondo

    disco di pasta. Ripiegate i bordi all'interno e forate la superficie con un forchetta.Spennellate con le uove

    sbattute ed infornate a 200° per circa 40 minuti.

    Torta di Orzo e Lenticchie del Pastore

    2 tazze d’acqua

    1/2 tazza di lenticchie crude

    1/4 tazza di orzo crudo

    1 grande carota tagliata

    1 cipolla media tagliata con precisione

    225 g di pomodori pelati tagliati

    1 spicchio d’aglio schiacciato

    1 cucchiaio (15 ml) di farina

    1 cucchiaino di prezzemolo

    3 patate medie cotte e schiacciate

    Pelare, tagliare e bollire le patate fino a farle ammorbidire, quindi schiacciarle. Scaldare 1 tazza e 1/4 di

    acqua,aggiungere le lenticchie e l’orzo, fare sobbollire per 30 minuti. Scaldare l’acqua rimanente in una

    casseruola, aggiungere la carota, la cipolla, l’aglio e cuocere fino a intenerire, quindi aggiungere pomodori

    e spezie. Sciogliere la farina in un po’ d’acqua e aggiungerla alle verdure, rimescolare e cuocere a fuoco

    lento fino ad addensare. Unire il contenuto della casseruola con le lenticchie e l’orzo, disporre nella

    pirofila da forno, coprire con le patate schiacciate. Cuocere in forno a 180°C per 30 minuti (oppure farlo

    anzitempo e cuocere in forno per 45 minuti partendo dalla temperatura del frigorifero)

    Polpette di Miglio e Radicchio Rosso (o altre verdure)

    1 tazza (da the) di miglio

    2-3 piccole teste di radicchio rosso di Chioggia

    3-4 cucchiai di farina di frumento tipo 2

    1 cipolla,

    prezzemolo tritato

    olio d’oliva.

    Lavate il miglio sotto abbondante acqua corrente, e fatelo tostare per qualche minuto in una pentola con un po

    d’olio Intanto, scaldate 2 tazze d’acqua con del dado vegetale. Aggiungete l’acqua al miglio, portate a

    ebollizione,fate cuocere a pentola coperta e a fuoco bassissimo per 15 minuti. Spegnete e lasciate riposare 5

    minuti (senza mescolare). Nel frattempo, fate soffriggere la cipolla affettata con un po’ di olio e di acqua.

    Aggiungete il radicchio tagliato a listarelle.Fate cuocere per 15 minuti circa.Mescolate miglio e radicchio,

    unite il prezzemolo e la farina fino ad ottenere un impasto consistente. Formate delle polpette e fatele

    rosolare in padella con poco olio di oliva, 2-3 minuti per lato fino a farle diventare croccanti e dorate.

    Paella vegetariana

    300g di riso

    200 g di fagiolini

    200 g di piselli sgranati

    2 peperoni rossi

    1 cipolla

    1 bicchiere di passata di pomodoro

    olio extravergine d'oliva

    una bustina di zafferano,

    peperoncino rosso in polvere,

    brodo vegetale

    Lavate, pulite e tagliate i fagiolini, poi saltateli a fuoco vivace in una padella con alcuni cucchiai di olio

    aggiungendo i piselli. Quando sono appassiti toglieteli dalla padella. Nella stessa padella fate appassire la

    cipolla affettata sottilmente, poi aggiungete il pomodoro e il riso già lavato e ben scolato, mescolate e fate

    insaporire.In una grossa teglia, possibilmente di terracotta, mettete le verdure, il riso, lo zafferano, del

    peperoncino in polvere: aggiungete il brodo vegetale nella misura di poco più del doppio del volume del riso,

    mescolate, portate a bollore, abbassate la fiamma, coprite e lasciate cuocere molto lentamente senza mescolare.

    Quando il riso è cotto lasciatelo riposare qualche minuto fuori dal fuoco. Infine portatelo in tavola dopo

    averlo versato su un piatto adatto.

    Affettato di seitan con zucchine

    500 gr di zucchine

    100 gr di affettato vegetale di seitan

    cipolla

    1 tazzina di vino bianco secco

    olio extravergine di oliva

    pepe

    Lavate e tagliate le zucchine a rondelline molto sottili.Rosolate la cipolla tritata finemente in poco olio,

    aggiungete le zucchine,il pepe e cuocetele a fiamma bassa col coperchio per circa 15 minuti, dopodiché

    irroratele con il vino bianco secco, mescolatele, copritele e continuate la cottura finché il liquido non è

    stato assorbito.Pochi minuti prima di servirle, alzate la fiamma per renderle croccanti, versate l'affettato

    di seitan tagliato a dadini e un filo d'olio. Mescolate il tutto accuratamente e lasciate sulla fiamma per

    altri 2 o 3 minuti, poi spegnete e servite caldi. Affettato di seitan con zucchine

    Amaranto orientale

    2 tazze di amaranto

    3 tazze di verdure tagliate sottili

    1 cipolla

    1 cucchiaio di curry

    farina integrale

    pepe della Cajenna

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Cuocere l’amaranto come da ricetta base. Affettare sottili le verdure e farle saltare con l’olio. Abbassare la

    fiamma, cuocere con il coperchio per 20 minuti e, una volta intiepidite passarle al passaverdura. Affettare

    finemente la cipolla e appassirla in un tegame, aggiungere della farina e farla dorare per 5 minuti, sempre

    mescolando. Unire il passato di verdura, il curry e il pepe. Cuocere ancora per far addensare la salsa. A

    questo punto aggiungere l’amaranto caldo e servire.

    Bulgur con la zucca

    1 kg di zucca

    3 tazze di bulgur

    1 tazza scarsa di farina

    1 cipolla media

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    pepe della Cajenna

    Ripieno

    1 tazza di ceci cotti

    1 cipolla

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Mettere il bulgur a cuocere nel doppio della sua acqua. Cuocere la zucca pulita e a pezzetti in una pentola

    con ½ bicchiere d’acqua. Una volta intiepidita passare al passaverdura. Aggiungere il bulgur alla zucca. Unire

    la cipolla tritata, il sale, il peperoncino e la farina a poco a poco. Mettere l’impasto sodo a riposare un

    po’.Dorare i ceci e la cipolla tagliata con dell’olio. Fare delle frittelle con l’impasto a cucchiaiate e

    servirle accompagnate dai ceci.

    Bulgur con le noci

    2 tazze di bulgur

    4 tazze d’acqua

    ½ tazza di noci

    1 cipolla

    1 rametto di menta

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Versare il bulgur nell’acqua calda e lasciare cuocere per 15 minuti. Tritare le noci nel mortaio, tritare la

    cipolla e mescolare tutto al bulgur. Mettere in frigo per 15 minuti e servire con alcune foglioline di menta

    Bulgur con peperoni e fagioli

    2 tazze di fagioli cotti

    1 tazza e ½ di bulgur

    3 tazze d’acqua

    3 cipolle

    1 rametto di maggiorana

    1 peperone verde

    1 pomodoro

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Grigliare al forno il peperone. Soffriggere le cipolle tagliate a fettine e il peperone a strisce. Unire il

    bulgur, il timo e rosolare per 5 minuti. Aggiungere il pomodoro pelato tagliato a pezzettini, i fagioli e

    l’acqua. Coprire e lasciare insaporire per 20 minuti.

    Bulgur e lenticchie

    1 tazza di bulgur

    1 tazza di lenticchie

    4-5 tazze d’acqua

    1 cipolla

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Mettere a cuocere le lenticchie e il bulgur non appena l’acqua bolle e lasciare cuocere per almeno 20 minuti.

    Rosolare la cipolla tagliata finemente in un po’ d’olio e versarla sul bulgur. E’ buono sia caldo sia freddo.

    Crocchette di cous-cous

    1 tazza di cous-cous

    2 tazze d’acqua

    poca farina

    3 cucchiai di tahin

    1 cipolla

    aglio

    olio di girasole spremuto a freddo

    tamari

    Preparare il cous-cous come da ricetta base, lasciarlo raffreddare. Mescolare il cereale con il resto degli

    ingredienti fino ad ottenere un impasto duro. Formare delle crocchette e friggere in olio caldo.

    Crocchette di fiocchi di cereali

    3 tazze di fiocchi d’orzo, di saraceno e/o di avena

    3 tazze di brodo di verdure

    tamari

    olio di girasole spremuto a freddo

    prezzemolo tritato

    farina integrale

    Portare il brodo ad ebollizione, versarlo sui fiocchi e lasciarli gonfiare per 15 minuti. Aggiungere il

    tamari, ½ tazza di farina. Versare uno strato abbondante di questo composto su una teglia e lasciare

    raffreddare in frigo. Tagliare col coltello delle piccole crocchette da impanare con della farina. Si possono

    friggere, dorarle in padella, o cuocerle al forno senza olio. Guarnire con il prezzemolo tritato.

    Gnocchetti gialli di pane

    400 gr di pane raffermo

    1 cipolla

    1 porro

    1 cucchiaino di zafferano

    farina integrale di grano

    1 manciata di prezzemolo tritato

    latte di soia

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Mettere il pane spezzettato nel latte per inumidirlo. Rosolare in un po’ d’olio la cipolla e il porro tritati,

    aggiungerli al pane. Unire il prezzemolo, eventualmente dell’altro latte, lo zafferano sciolto in poca acqua

    calda e farina quanto basta. Lasciare lievitare per 30 minuti. Preparare degli gnocchetti da tuffare in acqua

    e cuocere per 2-3 minuti dalla bollitura.

    Scaloppe di fiocchi misti

    1 tazza di fiocchi d’orzo

    1 tazza di fiocchi d’avena

    1 tazza di nocciole

    1 cipolla

    2-3 tazze di brodo di verdura

    prezzemolo tritato

    olio di girasole spremuto a freddo

    Preparare il brodo di verdure e quando è ancora bollente aggiungervi i fiocchi e lasciare gonfiare per 10 minuti. Sciogliere la cipolla tritata finemente nell’olio con il sale e unire le nocciole, tostate e tritate grossolanamente, e i fiocchi. Formare con l’impasto delle scaloppine e far dorare da ogni lato in un po’ d’olio. Guarnire con il prezzemolo tritato.

    Scaloppine dorate di miglio

    1 tazza di miglio cotto

    1 carota tritata

    1 cipolla piccola

    farina integrale di grano o di saraceno

    noce moscata

    1 cucchiaio di basilico tritato

    1 cucchiaio d’olio girasole spremuto a freddo

    tamari

    Far rosolare la cipolla e aggiungere tutti gli altri ingredienti tranne la farina. Mescolare e aggiungere, se

    necessario, acqua e farina in modo da ottenere un impasto duro. Formare delle piccole scaloppine che si

    faranno dorare in un po’ d’olio.

    Torta di peperoni e riso

    i

    4 peperoni

    3 pomodori maturi

    2 bicchieri di riso integrale

    4 cucchiai di pinoli

    1 mazzetto di basilico

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Tagliare i peperoni a fette piuttosto larghe. Scaldare in una padella l’olio e i pinoli; aggiungere i peperoni

    e rosolare per qualche minuto. Unire i pomodori senza semi e senza pelle tritati grossolanamente. Cuocere a

    fiamma bassa. Nel frattempo cuocere il riso in 4 bicchieri d’acqua per 70 minuti in una pentola coperta (o 35

    minuti se cotto in pentola a pressione). Aggiungere ai peperoni il basilico tritato. In una teglia da forno

    fare uno strato di peperoni, poi uno di riso, continuando così fino a esaurire i preparati (l’ultimo strato

    deve essere di peperoni). Infornare per 30 minuti a 220°. Servire tiepido.

    Miglio con i broccoli

    2 tazze di miglio

    5 tazze di acqua o brodo vegetale

    1 cespo medio di broccoli con le foglie

    shoyu

    prezzemolo

    1/2 cipolla

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Lavare le verdure, ridurre a cimette i broccoli, a striscioline le foglie e tritare la cipolla. Sciacquare il

    miglio sotto l’acqua del rubinetto per far andare via le impurità e la polvere. Versare in una pentola i

    seguenti ingredienti in ordine: miglio, cipolla, broccoli, foglie dei broccoli, acqua o brodo e sale. Portare

    a ebollizione il tutto, coprire con il coperchio e far cuocere per 20 minuti. Alla fine spegnere la fiamma ma

    non aprire il coperchio in modo che tutta l’acqua venga assorbita dal cereale per altri 10 minuti. Aggiungere

    dello shoyu e far saltare ancora per qualche minuto. Versare nei piatti di portata e guarnire con del

    prezzemolo tritato e olio crudo

    Antipasto di voul-au-vent al seitan

    1 panetto di tofu

    1 cucchiaio e ½ di miso di riso

    400 gr di spinaci

    2 cucchiaini di mirin

    brodo vegetale

    2 cucchiai di tahin

    Bollire gli spinaci e passarli al passaverdura per ottenere una cremina. Tagliare a fette il tofu e cuocerlo

    a vapore per 7 minuti. Mescolare intanto il miso, il mirin e del brodo vegetale per rendere cremoso il miso,

    unire gli spinaci e amalgamare delicatamente. Sistemare le fette di tofu in un piatto da antipasto e su ogni

    fetta versare una cucchiaiata del composto di spinaci e miso.

    Antipasto di tofu

    1 panetto di tofu

    1 cucchiaio e ½ di miso di riso

    400 gr di spinaci

    2 cucchiaini di mirin

    brodo vegetale

    2 cucchiai di tahin

    Bollire gli spinaci e passarli al passaverdura per ottenere una cremina. Tagliare a fette il tofu e cuocerlo a

    vapore per 7 minuti. Mescolare intanto il miso, il mirin e del brodo vegetale per rendere cremoso il miso,

    unire gli spinaci e amalgamare delicatamente. Sistemare le fette di tofu in un piatto da antipasto e su ogni

    fetta versare una cucchiaiata del composto di spinaci e miso.

    Caviale orientale di melanzane

    3 melanzane

    1 cipolla piccola

    1 spicchio d’aglio

    3-4 rametti di prezzemolo

    1 limone

    2 cucchiai di tahin

    2 cucchiai di maionese di soia

    ½ cucchiaino di pepe della Cajenna

    ¾ di bicchiere d’olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Lavare le melanzane, affettarle per il lungo lasciandole attaccate al picciolo. Aprirle a ventaglio con le

    mani e salare. Cuocere in forno a 180° finché saranno morbide. Scavare la polpa liberata dal piccolo e

    togliere i semini chiari. Schiacciare la polpa per eliminare il liquido di vegetazione. Frullare insieme alla

    cipolla, il prezzemolo, il pepe, il succo del limone, il tahin, la maionese. Unire lentamente l’olio e servire

    con crostini di pane.

    Crostini di polenta con crema di fagioli

    alcune fette di polenta raffreddata

    1 tazza di fagioli borlotti già cotti

    1 tazza di pomodoro

    2-3 foglie di salvia

    prezzemolo

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Utilizzare della polenta avanzata e tagliarla a fette. Metterla nella griglia del forno ad abbrustolire a 200

    con il grill per 10 minuti al massimo e toglierle dal forno. Nel frattempo mettere un po’ di olio in una

    padella e far soffriggere le foglie di salvia tagliuzzate grossolanamente, aggiungere il pomodoro e farlo

    cuocere, senza sale, per almeno 20 minuti. Unire i fagioli sgocciolati bene e cuocere il tutto per altri 20

    minuti perché si amalgamino bene i sapori. A fine cottura si possono anche schiacciare con una forchetta

    alcuni fagioli per dare alla preparazione una consistenza più cremosa. Aggiungere il sale e, appena la crema

    si è intiepidita, versarne una cucchiaiata su ognuna delle fette. Guarnire con un po’ di prezzemolo.

    Eventualmente tenere il forno caldo per servire i crostini non freddi.

    Bastoncini di tempeh in salsa gustosa

    1 bicchiere d’acqua

    olio di sesamo spremuto a freddo

    1 panetto di tempeh

    Salsa

    1 panetto piccolo di tofu

    2 cucchiai di succo di limone

    olio di sesamo spremuto a freddo

    Tagliare il panetto di tempeh a bastoncini di circa 3-4 cm di spessore e adagiarli in un recipiente in cui

    sono stati mescolati il sale e l’acqua. Friggere la julienne in olio di sesamo e sgocciolare i pezzetti sulla

    carta assorbente per assorbire l’olio in eccesso.Preparare la salsa mescolando tutti gli ingredienti fino a

    ottenere una cremina liscia e omogenea

    Involtini di coste con seitan

    1 confezione di seitan

    ½ tazza di brodo vegetale

    1 spicchio d’aglio

    1 mazzo di coste

    1 cucchiaio di olio di mais spremuto a freddo

    pangrattato

    Lavare le coste. Saltare l’aglio in un po’ di olio e aggiungere i gambi delle coste,quando saranno cotte,

    tritarle finemente. Scottare appena le foglie verdi per 30 secondi in acqua bollente. Tritare il seitan,

    aggiungere e gambi tritati e il pangrattato, versare un po’ di composto su una foglia verde aperta sul piano

    di lavoro. Arrotolare la foglia chiuderla con uno stuzzicadenti o del filo da cucina. Rosolare gli involtini

    nell’olio bollente, aggiungere il brodo e cuocere per altri 5 minuti. Servire caldi

    Pasticcio di soia e spinaci

    alcune bistecche di soia

    300 gr di spinaci

    1 rametto di rosmarino

    noce moscata

    shoyu

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Lessare le bistecche di soia e frullarle con rosmarino e noce moscata grattugiata. Lessare anche gli spinaci,

    tritarli e aggiungere lo shoyu. Versare a strati alternati la soia e gli spinaci in una pirofila oliata e

    mettere in forno a 180° per 30 minuti.

    Piatto d'orzo con tofu

    2 tazze di orzo decorticato

    5 tazze d’acqua

    1 panetto di tofu alla piastra

    1 cipolla

    1 costa di sedano

    cumino

    ½ tazza di funghi secchi

    3 pizzichi di zafferano

    prezzemolo tritato

    pepe della Cajenna

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Ammollare l’orzo in acqua fresca per tutta la notte e cuocerlo in altra acqua con lo zafferano per 30 minuti

    in pentola a pressione. Far rosolare la cipolla e il sedano tritati sottili nell’olio, unire i piselli freschi

    e lasciare cuocere per una ventina di minuti. Aggiungere il tofu tagliato a piacere. Nel frattempo scolare

    l’orzo se fosse rimasta dell’acqua e versarlo nella pentola perché possa prenderei sapori delle verdure e del

    tofu. Unire il pepe e il prezzemolo e servire tiepido o caldo.

    Plum-cake di lenticchie, miglioe verdure

    1 tazza di lenticchie verdi cotte

    1 tazza di miglio cotto

    50 gr di costine lessate

    1 mela verde grattugiata

    1 prugna umeboshi

    succo di ½ limone

    prezzemolo

    maizena

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Affettare finemente la cipolla e saltarla con l’olio in padella; aggiungere il miglio, le lenticchie, le mele

    e gli spinaci. Unire ancora l’umeboshi spappolata e il prezzemolo. Mescolare il tutto e, una volta tolta la

    pentola dal fuoco, versare il succo di limone. A questo punto aggiungere della maizena se il composto

    risultasse troppo liquido, pressarlo in uno stampino da plum-cake e cuocere in forno per 40 minuti a 180°.

    Consumare tiepido o, meglio ancora, freddo.

    Quiche di tofu

    Pasta

    2 tazze di farina integrale di frumento

    1/3 di tazza d’olio di girasole

    acqua

    Ripieno

    1 panetto grande di tofu

    1 cipolla

    1 mazzetto di rucola

    2 cucchiai di shoyu

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    4 cucchiai di crema di mandorle bianca

    basilico

    Mescolare la farina con l’olio, l’acqua il più rapidamente possibile fino a ottenere un impasto molto morbido.

    Stendere la pasta col mattarello e adagiarla su una teglia oliata. Fare dei buchi sulla pasta e cuocerla per

    10 minuti circa in forno a 180°.Tagliare la cipolla a fettine sottili e saltarle in una padella con un filo

    d’olio. Far bollire un pentolino d’acqua con lo shoyu e aggiungervi il tofu tagliato a dadini: cuocere per 30

    minuti. Quando le cipolle sono ancora al dente unire il tofu, la rucola affettata finemente e mescolare con

    cura. Aggiungere, allora, la crema di mandorle, e il basilico. Farcire la pasta e cuocerla ancora in forno

    per 20 minuti.

    Sformato bianco di tofu

    1 cipolla

    1 panetto di tofu sbriciolato

    alloro

    1 cucchiaio di miso di orzo

    1 cucchiaio di tahin

    ½ cucchiaino di purea di umeboshi

    prezzemolo

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Rosolare la cipolla tagliata a fettine sottili con olio, aggiungere il cavolfiore tagliato a cimette,

    l’alloro, dell’acqua per il fondo della pentola e cuocere coperto per 10 minuti. Unire il tofu sbriciolato

    con le mani o con l’aiuto di una forchetta e cuocere per altri 5 minuti. Togliere l’alloro e frullare il

    cavolfiore e il tofu con il miso, l’umeboshi e il tahin. Mettere in forno in un apposito contenitore oliato e

    cuocere per 30 minuti a 180°. Servire con guarnizioni di prezzemolo.

    Soufflè di tofu, zucca e coste

    3-4 panetti di tofu

    400 gr di rape bianche

    ½ zucca Hokkaido piccola

    1 cespo di coste

    olio di mais spremuto a freddo

    Frullare le foglie delle coste con metà del tofu. Oliare una teglia dai bordi alti e sistemarvi la crema

    ottenuta. Cuocere le rape e la zucca a vapore: frullare le prime con 200 gr di tofu e la seconda con il tofu

    restante. Stendere nel recipiente le 2 creme separatamente formando 2 strati. Cuocere in forno per 30 minuti a

    180°. Deve essere ben addensato prima di essere servito caldo.

    Contorno di bietole e noci

    2 mazzi di bietole

    ½ tazza di noci sgusciate

    1 cipolla

    panna di soia

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Tritare le noci e rosolarle in padella facendo attenzione a non bruciarle. Far soffriggere la cipolla a

    fettine sottili, unire le bietole tagliate grossolanamente e le noci. Aggiungere ancora la panna e servire

    Fisarmonica di melanzane

    4 melanzane

    4-5 pomodori

    2 cipolle

    alcuni spicchi di aglio

    basilico

    basilico

    maggiorana

    olio extravergine d’oliva spremuto a freddo

    Incidere le melanzane su 4 lati e cuocerle al forno per 20 minuti e lasciarle raffreddare.tritare l’aglio,

    tagliare a pezzi la cipolla e i pomodori a spicchi. Mettere le fette di pomodori nelle fessure delle melanzane

    e spolverizzare con aglio,timo,maggiorana e olio. Cuocere a forno dolce per 1 ora e 30 minuti su un letto di

    cipolle.

    Antipasto di melanzane

    4 melanzane

    1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva

    2 cucchiai di aceto di mele

    4 spicchi d'aglio

    1 mazzetto di prezzemolo

    Lavate le melanzane e tagliatele a fette nel senso della lunghezza. Cospargetele di sale e lasciatele scolare

    su un piano inclinato per una ventina di minuti. Spezzettate il prezzemolo e unitelo all'aglio tritato.

    Aggiungete l'olio e l'aceto.Sciacquate rapidamente le melanzane e fatele cuocere da entrambi i lati su una

    piastra.Mescolate le melanzane con la salsa all'aglio e prezzemolo e lasciate riposare per una notte in frigo

    Crema di tofu con olive

    200 g di tofu

    2 cucchiani di succo di limone

    1 tazzina di olive

    1/2 tazzina di capperi

    3 cucchiai di olio d'oliva

    Fate bollire il tofu per 5 minuti circa, dopo averlo grossolanamente spezzato con le mani.

    Scolatelo e mixatelo con tutti gli altri ingredienti fino ad ottenre una cremina morbida e cremosa.

    Ottima da spalmare sui tramezzini o nei panini con le verdure, oppure sui crostini come antipasto

    Involtini di riso

    2 tazze di riso integrale o semintegrale già cotto

    3 cucchiai di rucola tritata

    2 cucchiai di zenzero tritato

    2 cucchiai di olio extravergine d'oliva

    2 cucchiai di shoyu

    7 foglie grandi di coste scottate (senza la parte bianca)

    3 forchettate di crauti

    Saltare il riso nell'olio caldo e shoyu, aggiungere i crauti e saltare ancora per 2-3 minuti.

    Aggiungere la rucola e lo zenzero e mescolare per 1-2 minuti, quindi lasciar intiepidire un poco e riempire le

    foglie di coste. Arrotolare le foglie e tagliare in due l'involtino così ottenuto; immergere il lato tagliato

    in semi di sesamo neri o bianchi e servire.

    Palline di tofu speziato al curry

    250 gr di tofu

    100 gr di mandorle tritate

    30 gr di margarina

    1 cucchiaino di curry in polvere

    Frullate tutti gli ingredienti, con l'esclusione delle mandorle, fino ad ottenere un composto omogeneo.

    Formate delle palline del diametro di un paio di centimetri: con le dosi indicate dovreste ottenerne circa 24.

    Rotolatele nel trito di mandorle, diponetele su un piatto da portata e riponetele in frigorifero per alcune

    ore prima di servirle.

    Peperoni al forno con tofu

    1 peperone giallo

    1 peperone rosso

    200 g di tofu

    prezzemolo tritato

    pangrattato

    pinoli tritati

    olio extravergine d'oliva

    Lavate accuratamente i peperoni, sbollentateli per pochi minuti, lasciateli intiepidire e scolare e tagliateli

    di lungo a metà. Privateli del gambo, dei semi e sistemateli in una teglia unta d'olio e spolverizzata con il

    pangrattato.sbricolate il tofu con una forchetta e mescolatelo in una terrina con l'olio d'oliva, i pinoli ed

    il prezzemolo tritati.Versate il composto ottenuto sui peperoni, facendo attenzione a non superare i bordi,

    spolverizzateli con il pangrattato, ungeteli con un filo d'olio ed infornateli per circa 25-30 minuti a 200°C.

    Peperoni ripieni di verdure

    8 peperoni

    4 o 5 carote

    3 cipolle gialle

    2 pomidori da sugo

    prezzemolo

    3 cucchiai d’olio di girasole

    Peperoni. Lavarli e ritagliare il cerchio attorno al gambo. Levare i semi e i filamenti bianchi. Coprirli con

    acqua bollente e lasciarli in quest’acqua per cinque minuti; quindi scolarli e asciugarli. Farcirli col

    ripieno, sistemarli su una teglia oliata e farli stufare al forno.

    Il ripieno. Tagliare a pezzetti piccolini e soffriggere le carote e i pomidori, aggiungendoci il prezzemolo

    Sfogliatine di tofu e basilico

    250 g di pasta sfoglia vegan

    180 g di tofu

    30 g di basilico fresco

    20 g di pinoli

    3 cucchiai di olio extravergine d'oliva, preferibilmente aromatizzato alle erbe o al peperonicino

    2 cucchiai di salsa di soia

    1 cucchiaino di succo di limone

    Accendete il forno a 180°C.Stendete la pasta sfoglia su una teglia da forno ricoperta con l'apposita carta

    oleata.Ricavatene 6 quadrotti della stessa dimensione e bucherellateli con una forchetta perché non facciano

    bolle cuocendo.Tritate grossolanamente il basilico ed i pinoli.Sbriciolate il tofu e mischiatelo in un piatto

    fondo assieme al trito di basilico e pinoli.Unite l'olio, la salsa di soia e il succo di limone.Amalgamate

    accuratamente tutti gli ingredienti, quindi suddividete l'impasto disponendolo al centro dei quadrotti di

    pasta sfoglia.Richiudeteli bene unendo i 4 angoli tra di loro: se necessario inumidite i bordi con un po'

    d'acqua per farli combaciare più facilmente.Mettete la teglia nel forno caldo e fate cuocere per circa 15-20

    minuti.Potete servirli caldi, tiepiedi oppure freddi, secondo la stagione.

    Riso Venere Nero alle noci

    400 g di riso Venere Nero

    100 g di noci

    1 cipolla

    1 bicchiere di vino bianco

    brodo vegetale

    Preparate il soffritto con il trito di cipolla.Aggiungete il riso, lasciandolo tostare per qualche minuto.

    Versate il bicchiere di vino bianco e lasciatelo evaporare.Unite il brodo e proseguite la cottura per almeno

    45/50 minuti.Preparate le noci tritate e aggiungetele al riso a fine cottura.Qualche minuto prima di portare

    in tavola, spegnete il fuoco e lasciate riposare in modo che il riso assorba il condimento residuo e gli aromi.

    Riso Venere Nero con crema di zafferano

    320 g di riso Venere Nero

    200 ml di panna di soia

    1 cucchiaio di olio di mais

    dado vegetale (la punta di un cucchiaino)

    1 bustina di zafferano (per 4 porzioni)

    Fate bollire il riso in acqua salata per 40-45 minuti.Nel frattempo preparate la crema: in un pentolino

    scaldate a fiamma bassissima l'olio, aggiungete la panna e il dado vegetale.Sciogliete lo zafferano in un poco

    di acqua di cottura del riso ed unitelo al resto degli ingredienti.Terminata la cottura, scolate il riso e

    disponetelo nei piatti singoli a "montagnetta".Fate un incavo nel quale introdurre la crema di zafferano.

    Crocchette di tofu e bietole

    250 g di bietole strizzate bene

    1 cipolla media

    1 cucchiaino di lievito in scaglie

    1 cucchiaino di pinoli tostati

    1 bicchiere circa di latte di soia

    olio extravergine di oliva

    Rosolate la cipolla tritata nell'olio e aggiungete per qualche minuto la bietola tritata.In un mixer,

    frullate il tofu con il latte di soia, fino ad avere un impasto morbido ma non liquido.Amalgamate con la

    bietola, il lievito e i pinoli.Disponete l'impasto in quattro formine di 10 cm di diametro circa,

    preventivamente oliate e spolverate di pane grattugiato.Infornate a 180°C per 20-30' finché risultano dorate.

    Medaglioni di tofu e cereali

    200 gr di tofu

    4 cucchiai di olio di oliva

    1 cucchiaio di shoyu o tamari

    2-3 cucchiai di acqua

    1 spicchio di aglio o una piccola cipolla

    prezzemolo (oppure basilico)

    capperi (oppure olive verdi o nere)

    una tazza di un cereale morbido gia cotto (in brodo vegetale)

    Mettete in un frullatore tutti gli ingredienti (tranne il cereale) e fate frullare fino a ottenere una crema.

    Già questa può essere usata come spuntino o antipasto spalmata sul pane. Impastate la crema di tofu con il

    cereale e fatene delle polpette schiacciate, da passare nel pangrattato e poi far dorare per qualche minuto

    in forno o in una padella antiaderente leggermete unta d'olio. Servite con contorno di insalata.

    Pepite di tofu

    1 panetto di tofu da 250 g

    lievito alimentare in scaglie

    farina

    acqua

    salsa di soia

    Prendete il panetto di tofu e tagliatelo a fettine, non troppo sottili ma da circa mezzo centimetro.

    Dopo di che in un contenitore mischiate la farina con acqua e salsa di soia, l'ideale sarebbe mantenere questa

    pastella un po' densa.Prendete un piatto piano e versate il lievito in scaglie.Immergete il tofu nella

    pastella e poi panatelo nel lievito: la superfice deve risultare un po' asciutta altrimenti non si formerà la

    crosticina.Friggete le pepite di tofu in padella oppure passatele al forno fino a quando la superficie non

    sarà dorata.

    Polpettone vegetariano

    100 gr di piselli secchi spezzati

    100 gr di carote

    100 gr di zucchine

    200 gr di tofu

    100 gr di farina di frumento

    100 gr di farina di ceci

    1 cucchiaino di melassa

    1 rametto di rosmarino

    1 ciuffetto di salvia (4 o 5 foglioline)

    un rametto di timo

    Fate cuocere in poca d'acqua 100 gr. di piselli secchi spezzati finché hanno assorbito tutta l'acqua.

    Grattugiate o tagliate a striscioline sottilissime diversi tipi di verdure: patate, carote, zucchine.

    Dopo un'ora trasferiteli in una grossa terrina e aggiungete un cucchiaino di melassa, rosmarino, salvia e timo

    200 gr. di tofu, 100 gr. di farina di frumento e 100 di farina di ceci.Aggiungete la purea di piselli,

    mescolate e versate in uno stampo foderato di carta oleata. Mettete in forno per un'ora finché si è rassodato.

    Seitan e patate

    2 etti di seitan (preferibilmente in fette)

    2-3 patate medie

    1 cipolla

    olio d'oliva

    In una padella antiaderente versare un pò d'acqua, un pò di olio d'oliva, la cipolla affettata,Lasciare

    soffriggere per qualche minuto. Nel frattempo, pelare le patate e tagliarle a pezzetti. Aggiungere quindi le

    patate alla cipolla, e lasciar cuocere a tegame coperto per circa 20 minuti, finchè le patate sono quasi del

    tutto cotte. Aggiungere un pò d'acqua man mano, quando serve, e sale a piacere. Tagliare le fette di seitan in

    sottili strisce, ed aggiungerle alle patate. Lasciare insaporire ancora 5 minuti, spegnere il fuoco,

    aggiungere ancora un pò di olio di oliva, e servire. A metà cottura si può aggiungere un trito di rosmarino

    Spinaci coi pinoli

    1/2 kg di spinaci surgelati

    50 gr di pinoli

    4 cucchiai di olio extravergine d'oliva

    noce moscata

    pepe

    Fate cuocere gli spinaci in acqua bollente per circa 5 minuti da quando riprende il bollore. Scolateli e

    lasciateli nello scolapasta per far loro perdere bene tutta l'acqua di cottura.Nel frattempo fate scaldare

    l'olio in una padella poi unite gli spinaci ben scolati ed i pinoli.spolverate con della noce moscata.

    Mescolate accuratamente e fate cuocere per alcuni minuti prima di servire ben caldi

    Strudel vegetariano

    Per la pasta: farina bianca g 100 - olio d'oliva g 10

    Per il ripieno: verdure miste pulite in tutto g 500

    olio extravergine d'oliva g 50

    spezie miste (cumino, paprica dolce, pepe nero, sesamo, semi di papavero)

    Impastate la farina con l'olio d'oliva e g 50 d'acqua tiepida, ottenendo una pasta elastica che lascerete

    riposare sotto una pentola calda. Tagliate a pezzetti tutte le verdure, fatele rosolare a fuoco vivo in g 40

    d'olio, tenendole piuttosto al dente e conditele con abbondanti spezie miste. Tirate la pasta sottilissima,

    allargatela su un canovaccio, cospargetela con le verdure fredde, poi arrotolate, formando uno strudel.

    Mettetelo su una placca coperta da un foglio di carta da forno, cospargetelo con spezie miste, irroratelo con

    g 10 d'olio, quindi infornatelo a 200° per 25' circa.

    Zucchine tonde ripiene di tofu e spinaci

    2 zucchine tonde abbastanza grosse

    200 g di tofu fresco

    spinaci

    pane grattugiato

    prezzemolo

    succo di limone

    1 piccola cipolla rossa

    pepe

    olio extravergine di oliva

    vino bianco (facoltativo)

    Lavate le zucchine e tagliate la parte superiore.Cuocetele in abbondante acqua fino a quando saranno ben

    lessate.Scolatele e con un cucchiaino svuotatele, tenendo la polpa da parte in una scodella.Lavate gli spinaci

    e lessateli.Fateli quindi soffriggere in una padella con una cipolla tritata e la polpa tolta dalle zucchine.

    Aggiungete il tofu tagliato a piccolissimi cubetti oppure frullato, sale, pepe, e un pò di succo di limone.

    Mescolate bene il tutto fino ad ottenre un composto il più omogeneo possibile, aggiungete 2 cucchiai di pane

    grattugiato e un pò di vino bianco.Cuocete per un altro paio di minuti, poi farcite con questo composto le

    zucchine.Cospargetele all'estremità con altro pan grattato e cuocete in forno per circa 30 minuti, fino a

    quando l'estremità sarà ben dorata.

    Enchilladas al tofu

    4 cucchiaini di olio

    1 spicchio d'aglio, schiacciato o tritato

    1 cipolla tritata -

    1 cucchiaio di farina integrale

    1 cucchiaio e 1/2 di miso rosso o 1 cucchiaio di shoyu

    1 tazza di acqua

    1 pizzico di peperoncino alle 7 spezie o di salsa Tabasco

    1 pizzico di pepe bianco o nero

    1/4 cucchiaino di origano

    2 cucchiai di ketchup

    250 gr. circa di tofu

    1 peperone verde tritato

    5 tortilla del diametro di circa 10 cm.

    Scaldate un cucchiaio di olio in padella e fatevi rosolare l'aglio per 30 secondi.Aggiungete la cipolla e fate

    cuocere per 3 o 4 minuti, poi unite la farina e rosolate per 30 secondi, unite un cucchiaio di miso e lasciate

    scaldare ancora 15 secondi.Aggiungete l'acqua poco alla volta, mescolando costantemente finché la salsa

    diventa liscia.Aggiungete i quattro ingredienti successivi, coprite e lasciate sobbollire per 15 minuti.

    Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare, poi aggiungete 2 cucchiai di cipolle tritate crude.Mentre la salsa

    cuoce, scaldate un'altra padella con un cucchiaio di olio, e fatevi rosolare per 3 minuti il peperone e la

    cipolla rimasta.Aggiungete il cucchiaino e mezzo di miso rimasto, condite con il pepe bianco e togliete dal

    fuoco. Aggiungete al tofu, schiacciando bene.Scaldate il forno a 200 gradi. Versate metà della salsa in una

    teglia. Passate un lato delle tortilla nella salsa rimasta, poi tenendo questo lato rivolto in alto, farcitelo

    con 1/5 della mistura di tofu.Arrotolate le tortilla non troppo strette, e disponetele nella teglia, una

    accanto all'altra.Versate il resto della salsa sopra le tortilla nella teglia, passate in forno per 15-20

    minuti, o finché le tortilla sono ben dorate.

    Farro con zucca e tofu marinati

    350 g di farro decorticato

    ¼ di una zucca di medie dimensioni

    200 g di tofu

    salsa di soia (tamari o shoyu a piacere)

    curry

    1 spicchio d’aglio

    olio extravergine d’oliva

    pepe

    Mettere a cuocere il farro in abbondante acqua e marinare il tofu in acqua e salsa di soia.Pulire e tagliare a

    cubettini la zucca, tritare l’aglio e metterlo in padella con l’olio a soffriggere leggermente.Unire la zucca

    al soffritto, salare, pepare ed unire un po’ d’acqua per facilitare la cottura.Dopo qualche minuto unire un

    cucchiaino di curry e il tofu a fettine.Quando il tutto è cotto unire il farro bollito e far insaporire.

    Polpettine di tofu e spinaci gratinate

    300 gr di tofu

    200 gr di spinaci lessati

    besciamella di soia

    pepe - zenzero

    lessare gli spinaci in acqua salata.In una ciotola piuttosto capiente sbriciolate il tofu con un forchetta,

    dopo averlo tagliato a dadini sull'asse da cucina per facilitare il compito.Unite gli spinaci lessati dopo

    averli scolati e mescolate accuratamente il tutto, unendo un pizzico di pepe ed uno di zenzero Con questo

    impasto fate delle piccole polpettine che distribuirete uniformemente su una teglia da forno.A questo punto

    preparate la besciamella di soia, con cui ricoprirete le polpettine di tofu e spinaci. Infornate in forno

    possibilmente già caldo fino a far dorare la superficie (circa 15-20 minuti) e servite calde. Buon appetito!

    Tofu con cereali e verdure rosolate

    2 cucchiai di olio

    1 spicchio d'aglio schiacciato

    2 cipolle affettate finemente

    1 tazza di melanzane

    1 piccola carota, grattuggiata o tagliata a fettine

    2 tazze di tagliatelle di grano saraceno, oppure di riso integrale, già lessati

    700 gr. circa di tofu, sbriciolato

    1 cucchiaio circa di shoyu

    4 o 5 cucchiai di ketchup

    mezza tazza di nori sbriciolato (facoltativo)

    Scaldate l'olio in una padella o nel wok, e aggiungete uno dopo l'altro: l'aglio, le cipolle,le melanzane, la

    carota, e le tagliatelle o i vermicelli (o il riso), rosolando ciascun ingrediente per circa 1 o 2 minuti.

    Aggiungete i quattro ingredienti successivi e cucinate, mescolando costantemente, per circa 3 minuti ancora.

    Per ottenere il risultato migliore, lasciate raffreddare per 4 o 6 ore. Servite cosparso di nori.

    Lasagne al forno con pasticcio di verdure

    500 gr di lasagne vegan

    besciamella

    3 zucchine belle grandi

    3 melanzane grandi

    200 gr di patate

    1 porro

    200 gr fra peperoni rossi e gialli

    Ricoprite una pirofila con carta da forno e buttateci dentro i peperoni e le melanzane (cotti), poi infornate

    per 15 minuti a 200°C. Nel frattempo portate ad ebollizione abbondante acqua(meglio se utilizzate quella che

    avete usato precedentemente per le verdure, così è più saporita), e fate sbollire le lasagne per alcuni minuti

    Ricordatevi di aggiungere anche un goccio d’olio all’acqua, così le lasagne non si attaccano fra di loro.A

    questo punto, in una teglia da forno, che avrete unto con un po’ d’olio o ricoperto con della cartaforno,

    stendete uno strato di lasagne, poi uno di melanzane, uno di zucchine, uno di patate, alcuni pezzi di peperone

    e alcune fettine di porro, poi ricoprite tutto di abbondante besciamella e ricominciate con gli strati. Per

    l’ultimo giro, mettete uno strato di pasta e ricopritelo con un velo di besciamella, in modo che non si secchi

    troppo durante la cottura in forno. Informate a 180°C per ½ ora.

    Fusilli al verde

    640 gr di fusilli

    5 mazzetti di salvia

    5 spicchi di aglio

    80 gr di gherigli di noci

    80 g di tofu

    olio d'oliva

    latte di soia q. b.

    Servendovi di un mixer da cucina, tritate insieme i gherigli di noci, l'aglio sbucciato, sciacquato e

    asciugato con della carta assorbente e la salvia lavata con cura.Versate il trito in un recipiente,aggiungete

    il tofu - che avrete prima sbriciolato con una forchetta - e l'olio d'oliva e amalgamate con un cucchiaio di

    legno.Continuate a mescolare il tutto unendo poco per volta anche il latte, fino a quando avrete ottenuto una

    cremina omogenea.Nel frattempo, lessate i fusilli in acqua salata, scolateli al dente e versateli in una

    zuppiera.Conditeli con la salsa ottenuta e serviteli immediatamente caldi.

    Lenticchie al curry

    800 gr di lenticchie già cotte

    2 cipolle

    olio di semi

    1 rametto di rosmarino

    curry

    pepe

    Fate dorare le cipolle tritate molto finemente nell'olio, aggiungete le lenticchie, un rametto di rosmarino

    intero (che toglierete non appena inizia a perdere gli aghi), alcuni cucchiai di passata di pomodoro, un po'

    di curry (a vostro piacere), sale e pepe. Mescolate accuratamente facendo cuocere per pochi minuti e servite

    caldo.

    Zucca fritta in carpione

    800 g di zucca (preferibilmente hokkaido)

    farina bianca

    olio per friggere

    salsa di soia (shoyu)

    aceto di mele

    acqua

    salvia

    Innanzitutto preparate il carpione con mezza tazzina di shoyu, mezza di aceto di mele e una scarsa di acqua,

    poi spezzettate con le mani una decina di foglie di salvia e immergetele nel carpione.Tagliate quindi la zucca

    a fettine dello spessore di 1 cm e della larghezza di circa 4 cm.Infarinatele bene su entrambi i lati e

    friggetele in padella con dell'olio di oliva o di mais.Asciugatele su carta assorbente da cucina e disponetele

    in una teglia ampia e bassa, quindi ricopritele con il carpione preparato in precedenza e lasciatele riposare

    alcune ore prima di servire.

    Crema di porri

    600 g di porri

    3 patate

    1,5 lt di acqua

    olio extravergine d'oliva

    1 cucchiaio di preparato per brodo vegetale in polvere

    pepe

    Mondate e lavate i porri, tagliandoli longitudinalmente per facilitarne la pulizia anche all'interno.Tagliateli

    a rondelle sottili e fateli appassire nell'olio. Unite le patate, già lavate, sbucciate e affettate sottilmente

    anch'esse.Aggiungete l'acqua, il preparato per brodo in polvere e il pepe e fate cuocere per circa 25-30 minuti

    col coperchio.Frullate fino alla consistenza desiderata e servite caldo con un filo di olio extravergine

    d'oliva e qualche crostino.

    Risotto alla melagrana

    600 g di riso semintegrale

    2 scalogni

    2 melagrane

    olio extravergine di oliva

    brodo vegetale

    pepe

    Sbucciate la melagrana e sgranatela, poi frullatela tenendo da parte alcuni cucchiai di grani interi.Tritate

    finemente lo scalogno e fatelo imbiondire nell'olio.Unite il riso, fatelo insaporire,aggiungete il brodo poco

    alla volta.Versate la parte della melagrana frullata mescolando accuratamente il tutto.Verso fine cottura

    pepate e unite i grani interi tenuti appositamente da parte.Servite caldo.

    Cannelloni con tofu e spinaci

    250 g di cannelloni di pasta di semola di grano duro

    300 g di spinaci surgelati

    500 g di tofu

    besciamella

    olio

    un po' di latte di soia

    una spolverata di zenzero

    Fate cuocere per alcuni minuti in acqua bollente salata gli spinaci.Tagliate il tofu a dadini e poi sbriciolate

    lo su un piatto servendovi di una forchetta.Aggiungete un poco di latte di soia per ammorbidire l'impasto, la

    cui consistenza deve risultare morbida ma non troppo liquida.Per insaporire ulteriormente il ripieno aggiungete

    anche una spolverata di zenzero, regolandovi secondo il vostro gusto.Mescolate bene con la forchetta, scolate

    gli spinaci e mischiateli bene assieme al tofu. A questo punto il ripieno è pronto.disponeteli su alcuni piatti

    in modo che non si appiccichino tra di loro.Prendete un paio di teglie, ungetele con un velo d'olio e adagiate

    i cannelloni mano a mano che li riempirete con l'impasto preparato in precedenza.Per una miglior cottura ed una

    presentazione più accattivante è preferibile fare un solo strato di cannelloni, eventualmente potete disporne

    qualcuno anche trasversalmente, riempiendo le eventuali fessure rimaste.Ora potete cimentarvi con la

    besciamella di soia. Non appena pronta ricoprite i cannelloni con un abbondante strato uniforme ed infornate

    fino a far dorare la superficie (circa 25 - 30 minuti, ma regolatevi ad occhio).

    Seitan alle mandorle

    600 g di seitan al naturale

    200 g di mandorle sgusciate

    6-7 cucchiai di salsa di soia

    3 spicchi d'aglio

    2 cucchiaini di dado vegetale in polvere

    pepe

    12 cucchiai di olio di semi di sesamo

    Preparate la marinatura emulsionando in una scodella la salsa di soia, l'aglio tritato finemente, il dado

    vegetale in polvere ed una spolverata di pepe.Tagliate il seitan a dadini, disponetelo in una teglia bassa e

    larga e cospargetelo con la marinatura.Lasciatelo marinare per almeno mezz'ora, l'ideale sarebbe almeno un'ora

    Scaldate l'olio in una padella ed unite le mandorle.Appena iniziano a prendere colore, unite il seitan marinato

    amalgamate con cura per circa un paio di minuti e servite.

    Patate gratinate al forno

    1,6 kg di patate

    olio extravergine d'oliva

    pangrattato

    Lavate bene le patate e poi lessatele con la buccia. Lasciatele intiepidire, sbucciatele, tagliatele a fettine,

    ungetele con dell'olio e passatele nel pangrattato. Disponetele in una ampia teglia unta d'olio,fatele

    gratinare in forno già caldo a 200°C.

    Arancini di riso al verde

    300 gr di riso semintegrale

    1 porro

    1 zucchina

    120 gr di spinaci (freschi o surgelati)

    olio

    gomasio

    Pulite e tagliate finemente tutte le verdure. In una pentola capiente, fate un soffritto con il porro,

    aggiungete le zucchine, mescolate e unite gli spinaci. Ricoprite d'acqua e fate cuocere fino a che le zucchine

    si sono ammorbidite. Spegnete la fiamma e frullate il tutto servendovi di un frullatore ad immersione.

    Riaccendete la fiamma, unite il riso, mescolate bene per fare insaporire e fate cuocere per circa 20 minuti

    fino a che il riso sarà cotto al dente, aggiungendo acqua calda mano a mano che si asciuga.Lasciate raffreddare

    Dopodiché, servendovi dell'apposito cucchiaio per il gelato, fate delle palline e disponetele su una teglia

    unta con un po' d'olio, che metterete in forno per alcuni minuti allo scopo di far dorare la superficie.

    Cospargete gli arancini con un po' di gomasio e serviteli tiepidi o freddi come antipasto.

    Lasagne ai porri

    400 gr di lasagne secche vegan

    1600 gr di porri

    2 cucchiai di olio d'oliva

    1 dado vegetale

    besciamella preparata con farina integrale

    Lavate con cura i porri e tagliateli a striscioline. Fateli quindi soffriggere in un cucchiaio d’olio

    affinché perdano acqua.Preparate la besciamella utilizzando la farina integrale, al fine di ottenere una presentazione più "rustica".

    Sbollentate le lasagne nell'acqua con il mezzo dado vegetale.Ungete leggermente d’olio una pirofila da forno,

    quindi disponete al suo interno un primo strato di lasagne. Su questo adagiate uno strato di porri e quindi la

    besciamella. Ripetete l’operazione, a strati alterni, fino ad esaurire gli ingredienti, cercando di terminare

    con uno strato di besciamella.Infornate a 180°C per una quindicina di minuti.

    Purè di patate e zucca

    1 kg di patate

    1 kg di zucca (preferibilmente hokkaido)

    2 porri

    1 litro di brodo vegetale

    olio di semi di sesamo

    pepe

    prezzemolo (per guarnire)

    Pelate le patate e tagliatele a pezzetti.Pulite la zucca e tagliatela a dadini.Mondate e tritate il porro e

    fatelo saltare brevemente con un po' d'olio, aggiungete le patate e la zucca, fate insaporire bene, ricoprite

    il tutto col brodo vegetale e fate cuocere a fuoco basso e con coperchio per 40 minuti circa, mescolando di

    tanto in tanto.Verso fine cottura pepate.Quando le verdure sono cotte, frullate il tutto servendovi di un

    frullatore ad immersione e servite caldo.

    Antipasto di seitan alle nocciole

    400 g di seitan morbido

    100 g di nocciole

    40 foglie di basilico

    4 cucchiai di olio extravergine di oliva

    2 cucchiai di salsa di soia (tamari)

    2 cucchiai di aceto balsamico

    Tagliate il seitan a dadini molto piccoli, ricavandone poi una specie di trito piuttosto grossolano.Tritate

    anche il basilico e le nocciole.Ponete tutti gli ingredienti in una terrina, unendovi anche l'olio, il tamari e

    l'aceto balsamico.Mescolate bene e lasciate riposare per alcune ore in frigorifero.

    Crocchette di lenticchie

    6 tazze di lenticchie cotte

    4 scalogni tritati finemente

    4 cucchiai di olive nere snocciolate e tritate

    6 o 7cucchiai di farina

    pangrattato

    olio per friggere

    salsa di soia (shoyu)

    Frullate le lenticchie, poi mescolatele in una terrina con gli scalogni, le olive e la salsa di soia.

    Incorporate un po' di farina, sufficiente a formare un impasto piuttosto consistente,formate delle crocchette

    ovali e un po' schiacciate. Passatele nel pangrattato e fatele dorare in padella da entrambi i lati in un po'

    d'olio bollente.

    Pasta integrale di grano o farro al forno al ragù di seitan

    3 cucchiai di farina di farro

    1 confezione di seitan al naturale

    1 pomodoro maturo

    1 carota

    3 foglie di basilico

    ½ litro di latte di avena

    pasta integrale di grano o farro

    lievito alimentare

    olio extravergine di oliva di prima spremitura a freddo

    Per preparare la besciamella mettete sul fuoco il latte di avena ed aggiungete quando è tiepido 3 cucchiai di

    farina di farro. Usate una frusta e mescolate fino a quando non si addensa. Frullate il seitan con il pomodoro, la carota e il basilico.

    Unite il trito ottenuto con la besciamella.Versate il composto sulla pasta cotta precedentemente e mettete il

    tutto in una pirofila da forno in pirex. Cospargete la superficie con lievito alimentare e mettete la teglia

    in forno con il grill acceso per gratinare la pasta.Prima di servire in tavola condite con olio extravergine

    Lasagne al pesto e melanzane

    Preparare il pesto vegetale tritando insieme basilico, aglio, pinoli e olio (in proporzione alla quantità di

    lasagne). Rosolare le melanzane a fette su una piastra o in una pentola antiaderente. Cuocere le lasagne in

    acqua bollente,quindi distenderle su un canovaccio e lasciarle asciugare.Ungere una teglia con poco olio ed

    iniziare con uno strato di lasagne, seguito da uno di pesto, alcune fette di melanzane e la besciamella, e così

    via fino all’ultimo strato, che dovrà risultare ben coperto di besciamella. Infornare per 20-25 minuti a 180°C.

    Crespelle di verza

    Pulire una verza e staccarne otto foglie, lavarle e sbollentarle per 3 o 4 minuti, quindi stenderle su un

    canovaccio, appiattirle e asciugarle. Preparare le crêpes; quando nel padellino la parte inferiore della

    crêpe si è rassodata, posarvi la foglia di verza, schiacciarla leggermente, rivoltare e completare la cottura.

    Pulire, lavare, tagliare a tocchetti e cuocere per qualche istante 100 g di cime di broccoli, 120 g di cipolle,

    1 peperone rosso, 1 costola di sedano, 2 carote, 100 g di funghi, 20 gherigli di noce tritati;bagnare con 1

    cucchiaio di aceto balsamico. Portare a cottura e "legare" con un pizzico di farina sciolta in poca acqua.

    Farcire le crespelle tenendo all'esterno la parte con la foglia di verza.

    Couscous con sugo di verdure

    Tagliare quattro zucchine e cuocerle con un filo d’olio in una casseruola aggiungendo qualche forchettata di

    alghe a piacere. A parte preparare il sugo di verdura lasciando soffriggere in poco olio una cipolla, tre

    spicchi d’aglio, qualche pomodoro ben maturo, basilico, prezzemolo, cumino, un pizzico di curry e del

    peperoncino; lasciare cuocere per circa un’ora, aggiustando di sale. Quando pronto, preparare il couscous

    (secondo indicazioni presenti sulla confezione). Mescolare insieme couscous, sugo e zucchine oppure disporli

    separatamente nello stesso piatto.

    Topinambur in tegame

    Spazzolare 500 g di topinambur sotto l'acqua corrente, asciugarli e tagliarli a piccoli tocchetti. Tritare uno

    spicchio di aglio, metterlo in un tegame antiaderente con prezzemolo e olio; soffriggere, unire timo,

    maggiorana e topinambur. Mescolare e cuocere finchè il topinambur sarà tenero; salare e servire.

    Fagiolini alla pizzaiola

    Cuocere in abbondante acqua 500 g di fagiolini e scolarli. In una padella dorare 2 spicchi d'aglio nell'olio,

    aggiungere salsa di pomodoro, origano e sale e lasciar cuocere per 15/20 min. In ultimo unire i fagiolini e

    lasciarli insaporire.

    Peperoni ripieni

    Lavare, tagliare a metà ed eliminare i semi di 2 grossi peperoni gialli. Cuocere 200 g di miglio e 100 g di

    lenticchie rosse; insaporire con qualche cucchiaio di salsa di soia (shoyu), salsa di pomodoro e aggiustare di sale e pepe. Nel frattempo lessare 100 g di ceci; una volta cotti, schiacciarli con la forchetta, unirli al miglio e alle lenticchie e, mescolando bene, aggiungere basilico, salvia, origano e peperoncino. Riempire i peperoni e cospargerli di pangrattato e olio. Lasciare in forno a 180°C per 45 minuti circa.

    te ne ho scritto tantissime,me ne sono resa conto dopo,scusa!cmq alla faccia di chi dice che i vegetariani mangiano solo erbetta insipida...ciao!

  • 1 decennio fa

    io ho scoperto da poco gli spaghetti di soia da fare in casa. Li puoi fare con tutte le verdure, leggeremente soffritte con un po´ di cipolla, non serve che li cuoci perche´ basta metterli a mollo per circa 4 minuti in acqua bollente.

    Poi se ti piace gli aggiungi un goccio di aceto di soia che gli da ´ un sapore un po´ piu´ deciso. Ci sono tante proteine, ti sazi in modo veloce ed economico.

  • 1 decennio fa

    Vediamo...vediamo....

    Potresti fare delle belle torte rustiche,non so...con zucchine e uova,con melanzane e pomodoro...spinaci e ricotta...

    Oppure optare su sfiziosi tortini di verdura...

    O anche ...pasta al tartufo,se ti piace il tartufo,ai quattro formaggi,al pesto,al pesto e pomodoro,pasta pomodoro e burro, ai carciofi,al gorgonzola,ai fagioli,riso e lenticchie,riso e spinaci,riso alla zucca (io lo trovo strepitoso!:) ) riso e mais...lasagne alle verdure,lasagne al pomodoro,melanzane alla parmigiana,quadrucci in brodo,piadina spinaci e mozzarella,piadina mozzarella e pomodoro....

    Spremute di carota,di zucca ,di mele,di mandarino (o arance),limone e carote (ACE)...

    Ciao un beso :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.