Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoGoverno · 1 decennio fa

Io sono contro il Nucleare in Italia e voi?(spiego sotto perchè)?

Mi sembrava simpatico mettere la stessa domanda qua sotto ma al contrario.Scusa paul b, le ragioni che metto sono quelle che ho messo rispondendo alla tua domanda.

Assolutamente no.Primo: è antieconomico,le centrali funzionano efficentemente solo con enormi sovvenzioni statali.Rubano denaro allo sviluppo di impianti eolici,solari ecc Secondo: passeremo dalla dipendenza dal petrolio e dai petrolieri a quella dell'uranio e degli "uranieri". Terzo: è una fonte non rinnovabile,anch'essa stimata in esaurimento in 50 anni.E dato l'investimento enorme io non penso che una centrale sia fatta per funzionare pochi anni per poi reinvestire in centrali eoliche o solari.Quindi il treno rinnovabili dopo aver speso soldi per il nucleare non sarà piu prendibile. Quarto: rifiuti pericolosi che sono una mina vagante.Andrebbero stoccati in depositi speciali,anch'essi costossimi.Inoltre sapete si che questi rifiuti rimarranno tossici e pericolosi per circa un centinaio di anni ed oltre?

Aggiornamento:

Quinto: il pericolo.Non tanto delle centrali,quanto appunto di questi rifiuti. Sesto: il fatto che le rinnovabili non possano coprire il fabbisogno energetico mondiale è vero nel breve periodo, ma nel lungo con adeguati investimenti e ricerche scientifiche sarà possibile arrivare di fatto al 100%.

Aggiornamento 2:

dida: certo che puoi!Siamo in democrazia..ancora.Comunque il fatto che sta al confine mi interessa poco sai perche?Perche il pericolo delle varie ragioni che ti ho dato è solo uno,e neanche quello piu rilevante.Inoltre il pericolo viene dalle scorie piu che dalla centrale.E le scorie verrebbero messe in Italia.E come puoi vedere a gestione rifiuti non mi sembriamo il massimo.

Aggiornamento 3:

Laguna aspirante dittatore: per il solare certo che serve il petrolio,ma per la tua macchina no?Come troveranno una fonte per la tua macchina lo faranno anche per l'estrazione del silicio e per la produzione dei pannelli,come per ogni industria.Quindi non è una giustificante.L'eolico puo essere utilizzato nelle piattaforme off shore nel mare,come in olanda e germania.Abbiamo vento e sole in abbondanza,perche non usarlo per spendere soldoni in nucleare?

Aggiornamento 4:

Bowman: sai che hanno inventato un pannello basato su un polimero (plastica quindi) che ha una resa enorme sotto forma di vernice?

http://www.molecularlab.it/news/view.asp?n=2034

certo la plastica deriva dal petrolio,ma si ricicla.Quindi di fatto in un paese civile è pari ad una rinnovabile.Inoltre la tecnologia supportata dai miliardi arriverà a livelli sempre migliori.Basta che non sperperare in cavolate come il nucleare.ma quella è la direzione non c'è niente da fare.

Aggiornamento 5:

Bicocca piuttosto informati tu,che mi sembri parecchio confuso...

10 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Hai pienamente ragione. Non capisco chi ancora si ostini a volere il nucleare. E non capisco perchè lo si voglia preferire alle alte fonti energetiche rinnovabili?

    Le energie rinnovabili potranno essere sufficienti nel momento in cui si alza l'investimento su queste fonti e si diminuiscno i consumi. E ciò è possibile farlo, basta aspettare un po'.

    Se già si iniziassero a creare maggiori edifici PlusEnergy ciò che non solo sono ad impatto zero ma creano energia, se si ristrutturassero tantissime case in maniera efficiente, si iniziassero a sfruttare alcuni luoghi per mettere km di pannelli fotovoltaici (parcheggi di grandi magazzini, binari ferroviari etc) le energie rinnovabili sarebbero sufficienti per un paese. Questo è l'unico futuro a lunga scadenza possibile, le altre idee sono specchietti per le allodole.

    Ps per altro che schifo che inizino a fare il lavaggio del cervello nelle scuole con discuisizioni puramente politiche e propagandistiche basate su stronzate e basta. della serie "se gli altri son deficienti perchè non esserlo noi di più?"

    Peccato peccato peccato....

    Fonte/i: http://www.dynamicarchitecture.net/HTML_ITALIANO/i... esempio di come sfruttare il vento per dare elettricità ad un quartiere intero
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il nucleare anche se ci potrebbe servire,è molto pericoloso,aspettiamo che inventino o scoprano qualche altra energia...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Difficile riuscire a giudicare.

    In effetti la quantita' di uranio e' finita e quindi non e' da considerare una fonte rinnovabile ma 50 anni di indipendenza dal petrolio potrebbero non far schifo!

    Inoltregrazie a nuove tecniche il torio potrebbe essere convertito in materiale fissile ed in ogni caso le centrali autofertilizzanti potrebbero, per cosi' dire, strizzare il materiale fissile fino all'ultima goccia di energia.

    Il grosso problema delle scorie e' in effetti un problema serio resta da verificare se i costi siano davvero cosi' elevati ed evitare i soliti giri sporchi per cui le scorie finiscono nel terzo mondo (anche grazie ai nostri servizi segreti).

    Purtroppo e' difficile avere le idee chiare quando si minano gli interessi di qualcuno.

    Purtroppo l'energia eolica o solare non potrebbe assolutamente essere una soluzione ma solo un supporto.

    Non bisogna cadere nel solito tranello di chi sostiene che potremmo vivere utilizzando l'energia solare il vento e llidrogeno.

    L'idrogeno necessita energia per essere prodotto quindi non e' che un veicolo non una fonte!!!!

    I pannelli solari hanno rese ridicole ed il vento non e' ne onnipresente ne costante ne bastevole.

    Ricordiamoci che il petrolio, con tutta probabilita', sta' finendo

    e che nessuno, neanche gli ecologisti piu' incalliti, hanno intenzione di ritornare all'eta' del bronzo.

    Ricordati che la domanda che hai scritto e' pubblica ed ha fatto il giro del mondo sui cavi della rete grazie ed energia elettrica generata grazie al petrolio ed anche all'uranio.

    Aggiungerei che l'italia e' uno dei paesi al mondo piu' ricchi di torio, e la cosa non fa affatto schifo.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    nn contare troppo su le nuove energie come eoliche e solari, semplicemente perchè per costruire panneli fotovoltaici c'è bisogno di elementi come petrolio e diversi elementi(che ora nn ricordo) che nn sono abbondanti in natura, quindi nn ci sarebero abbastanza pannelli per tutti, per quanto riguarda l'energia eolica bisognerebbe avere molti punti sul suolo dove il vento c'è costantemente come in alcune parti della puglia (se nn sbaglio) e quindi anche questa è da scartare.

    Un scelta intelligente sarebbe quella di riciclare l'energia termica scartata dalle industrie, sarebbe un passo avanti sia per l'inquinamento che, appunto, per l'emergenza energia pulita.

    cmq ecco un link che ti potrebbe interessare, nn parla solo dell'italia ma di tutto il globo:

    http://www.disinformazione.it/farsa_energie_altern...

    nn hai capito, per produrre pannelli, servono elementi che si cerca di nn usare o che la natura nn dispone in quantità tali per produrne per tutti (parlo del globo), per produrre questi pannelli devi estrarre altro petrolio per poterli creare giusto? e dentro al pannello ci sono anche elementi ferrosi (se cosi li posso chiamare) che a quanto ne so nn basterebbero per far si che tutto il mondo si butti sul solare.

  • 1 decennio fa

    Non averlo fatto in passato è stato un'idiozia (o meglio farla per poi eliminarla), oggi come oggi ci sono molti pro come anche molti contro, sono d'accordo con buona parte di ciò che hai scritto, però pensa ai vantaggi: in Australia hanno progettato un nuovo tipo di fissazione al torio (ancora più sicura, e non è in esaurimento), in Svezia stanno studiando un sistema di stoccaggio delle scorie sicuro, garantito 1000 anni, rispetto alle tecnologie attualmente utilizzate per generare energia elettrica rappresenta soltanto un rischio per la salute, l'inquinamento che c'è dal riscaldamento e dalle industrie attualmente è un dato di fatto che uccide lentamente non meno di quanto potrebbe fare il nucleare (sono nel settore medico). Ovviamente le fonti di energia ad inquinamento 0 sarebbero preferibili, ma si parla di futuro, nel presente non è ancora possibile farlo e intanto le fonti di energia tradizionali continuano ad inquinare, quindi in sostanza come stanno facendo molti paesi in questo momento (evidentemente noi italiani siamo gli unici intelligenti sul pianeta) anch'io sarei d'accordo per il nucleare.

  • 1 decennio fa

    favorevole.

    la francia li ha messi al confine...furboni!!!

    volevo postare una domandina ripresa da una tua domanda...ma al contrario ..posso??

  • Anonimo
    1 decennio fa

    contraria al 100%, per le tue stesse ragioni.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    informati bene prima di parlare,ne abbiamo gia uno che si crede heinstain,e non e' neanche capace di risolvere il problema del pattume di una citta',ma vuol fare il ministro dell'ambinte,non ti sto neanche a spiegare tutti i vantaggi delle moderne centrali nucleari,compresi i modi per smaltire i rifiuti,che sono molto minori e molto meno pericolosi di quelli delle vecchie centrali,fatti una ricerca da solo,vai su google e cerchi"centrali nucleari moderne".

  • Anonimo
    1 decennio fa

    la risposta di Francy =) mi pare esaustiva

  • fяα
    Lv 6
    1 decennio fa

    All' inizio ero contraria come te. Ma poi, dopo un' illuminante lezione a scuola, alla fin fine ho cambiato parere. Primo: il pericolo. Noi siamo circondati dalle centrali nucleari! Ce ne sono in Svizzera, Slovenia ecc. Se succede qualcosa noi non ce ne caviamo. Proprio per niente. Secondo: l' energia è quasi importata al 100% da stati esteri spendendo un capitale. Se queste tagliano un bel giorno i fondi? Siamo nelle rogne per il solo fatto che non siamo indipendenti. Se si desse più spazio al nucleare si risparmierebbe. Poi non pensate che con l' idea di centrale nucleare si ritorni a Cernobil. Ora sono il triplo più controllate ed efficienti e cmq la scienza su questo campo ha fatto notevoli passi avanti. L' Italia perde ogni anno ingegneri che se ne vanno a lavorare all' estero quindi si può trattare anche di perdita di menti. E cmq da quello che ho capito l' energia alternativa non riuscirebbe mai a soddisfare il bisogno mondiale. Neanche se tappezzassimo l' intera terra con pannelli solari! Secondo me molte persone ce l' hanno contro il nucleare (come io all' inizio) solo per la mancanza della giusta di informazione. Poi non so. Di certo il problema dei rifiuti è grave e solo per questo non sarei molto convita sull' accettare o no una fabbrica nucleare. Insomma ha i suoi pro e i suoi contro.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.