rino g ha chiesto in Casa e giardinoFai-da-te · 1 decennio fa

vorrei chiudere il mio terreno in modo che all esterno non si veda come potrei fare grazie in anticipo?

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Le specie più comuni

    Il settore "siepi" in tutti i vivai è costituito da non più di una decina di specie, benché, come già accennato, ogni pianta possa essere usata per creare una barriera. Vediamo pregi e difetti delle specie più usate.

    Il lauroceraso, che in termini proporzionali rappresenta forse i tre quarti delle siepi esistenti nei piccoli giardini, ha grandi pregi: basso costo, rusticità, ottima copertura, foglie lucide e coriacee, velocità di crescita. Tuttavia tende a portare via molto spazio al giardino (anche 1-2 m dal confine dopo pochi anni), e non va quindi consigliato in giardini troppo piccoli. Comporta inoltre negli anni un discreto onere manutentivo, con almeno due tagli annui. Diversamente tende a lignificare, e si pota poi con molta difficoltà.

    Con caratteristiche simili, e adatto se siete in clima mite, sono l’alloro (Laurus nobilis), che vi consigliamo in particolare se siete amanti delle carni arrostite, per il noto uso culinario delle sue foglie coriacee, e il pitosforo (Pittosporum tobira), amante del sole con i suoi fiori bianchi profumati.

    Completano la famiglia di piante a foglia spessa il laurotino (Viburnum tinus) dalla lunga fioritura invernale, l’eleagno (Elaeagnus angustifolia), con o senza spine, e dalla elegante foglia grigio-dorata, l’agrifoglio (Ilex aquifolium), più costoso ed elegante, il bosso (Buxus sempervirens), perfetto per le sculture topiarie per via della sua crescita contenuta, e la Photinia, per una siepe di sicuro effetto a causa del suo colore rosso fuoco.

    Più contenute in spessore, e con foglie più piccole e morbide, sono invece il ligustro (Ligustrum ovalifolium) e il Pyracantha. Il primo ha il pregio di produrre in primavera dei fiorellini bianchi profumatissimi (ed esistono tra l’altro varietà a foglia dorata molto eleganti), mentre il secondo, dotato di buone spine atte a scoraggiare gli intrusi, benché di crescita un po’ disordinata, produce in estate numerosissime bacche di colore giallo, rosso o arancione. Entrambi sono piuttosto facili da potare, e lignificano molto più lentamente del lauroceraso.

    Fin qui i sempreverdi, anche se talvolta vengono utilizzati càrpini (Carpinus betulus) e faggi (Fagus sylvatica), per la loro caratteristica di conservare a lungo le foglie secche sui rami.

    Tra le conifere, spesso vengono usate le Cupressocyparis leylandii, i Cupressus sempervirens, i tassi (Taxus baccata) e alcune tuie (Thuja occidentalis ed orientalis), le Chamaecyparis lawsoniana ‘columnaris glauca’ ed ‘ellwoodi’, e i Cupressus arizonica (per i toni azzurri), e le Thuja plicata ‘aurea’ (per i toni dorati). Talvolta queste essenze vengono utilizzate anche per interessanti siepi miste.

    Se poi si ha l’esigenza di occupare pochissimo spazio, è anche possibile utilizzare per la copertura di una rete divisoria, delle piante rampicanti. Tra i sempreverdi sono consigliabili il falso gelsomino (Trachelospermum jasminoides) e il caprifoglio (Lonicera caprifolium) o anche l’edera bianca, gialla o verde, ma è possibile sbizzarrirsi anche con miscele fantasiose di sempreverdi e non sempreverdi (edera + vite canadese, lonicera + clematis, rose + passiflora ecc.).

    ATTENZIONE CONTRARIAMENTE AD ALTRI.

    TI SCOSIGLIO LA PHOTINIA, IO L'HO DOVUTA TOGLIERE COMPLETAMENTE DA TUTTO IL PERIMETRO DELLA VILLA PERCHÈ IN PRIMAVERA A MAGGIO PRODUCEVA UN'INFLORESCENZA BIANCA CHE ESALAVA UN ODORE INTENSO FRANCAMENTE SGRADEVOLE E AI MIEI FAMIGLIARI CAUSAVA PURE CEFALEE ED ALTRI SINTOMI INDESIDERATI.

    L'HO SOSTITUITA CON IL LAURO NOBILE.

  • makalu
    Lv 4
    1 decennio fa

    io ho piantato delle piante di lauro (laurotto) a mò di siepe e nel giro di un anno hanno formato un vero e proprio muro verde.Unico problema è che và potato due volte l'anno ma questo dipende dalla quantità che ti serve.Penso che sia il modo migliore per risolvere il tuo problema senza spendere tanto.Le piante devono essere interrate a 50 centimetri di distanza l'una dall'altra e se utilizzi piante di circa 130 centimetri di altezza risolvi quasi istantaneamente il problema.

  • 1 decennio fa

    Maxicoperchio

  • Anonimo
    1 decennio fa

    dei pali e un telo!!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Pottresti mettere una rete verde all'esterno lungo tutta la recinzione e all'interno del tuo giardino piantare lungo il perimetro la Photinia (si dice Fotinia): è una pianta sempreverde di origine cinese, coltivata a scopo ornamentale sia come pianta singola che come siepe.

    La sua foglia lucente (da cui deriva il nome) quando e' nuova e' solitamente rossa per diventare verde in estate – inverno.

    In primavera sbocciano piccoli fiori bianchi, riuniti in una infiorescenza.

    La pianta è un arbusto od un alberello, rustico, alto fino a 5-8 metri ed e' caratterizzata da un rapido accrescimento, che richiede poche potature.

    A me piace molto, anche se il massimo e' una siepe di Gelsomini che verso maggio danno fiori bianchi PROFUMATISSIMI, ma la pianta di Gelsomino di per se' costa e bisogna metterne un po' per avere una siepe folta....

    Buon giardinaggio!

  • 1 decennio fa

    io ho piantato dell'ibiscus: é un arbusto con larghe foglie verde scuro con fiori grandi- ce ne sono di vari colori -rossi-rosa-arancio-bianco-; il bianco é l'unico profumato.io ho alternato i colori ed é molto bello da vedere.

    in un anno, ti raggiunge l'altezza di un metro/un metro e mezzo; poi, se lo lasci andare va anche a 2/ 2.3O. puoi potarlo all'altezza che vuoi ed é sempreverde; non necessita di particolari cure.e sopratutto non sporca troppo(che é importante) ; te lo consiglio.

    Se vuoi, ti mando le foto

    Gianna

  • 1 decennio fa

    fai delle mura come quelle di un castello!

    oppure pianta una siepe alta!

  • 1 decennio fa

    vai da ORRU' e chiedi fatti fare un preventivo............pollo....hahahahahahahaha manda un bacio a massino f.da parte mia hahahahahahahahahaha prova a indovinare chi sono hahahahahahahahahha e molto semplice..............;)

  • 1 decennio fa

    puoi mettere una rete con paletti

    piantare piante verdi alternate a piante fiorite.

    senti un giadiniere, mio fratello ha fatto così e l'effetto è molto bello.

    ciao, ly

  • 1 decennio fa

    metti una rete da come consente il piano regolatore,anche senza muretto,solo con i paletti e poi pianta a distanza di 50 cm

    delle piante sempreverdi sono simpaticissime quelle che poi fanno i fiori bianchi in primavera tutto l'anno bacche rosse,unico inconveniente pungono un po quando le poti ma crescono in fretta non bisognano di tante cure e sono sempre belle appunto perché sempre ricoperte di bacche. esperia s/a

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.