Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoManutenzione e riparazione · 1 decennio fa

scaldabagno che non scalda più tanto?

ho uno scaldabagno a muro di quelli che una volta raggiunta la temperatura stabilitia dal termostato si spengono automaticamente.

da qualche tempo ho notato che quando si spegne la lancetta della temperatura non raggiunge lo stesso livello di prima.

potrebbe essere dovuto all'accumulo di calcare all'interno? ho l'acqua molto dura e già un vecchio scaldabagno l'ho dovuto buttare perchè era pieno di calcare e non scaldava più...

sarebbe possibile aprire lo scaldabagno e tirare fuori il calcare? se si, lo posso fare da sola o devo chiamare il tecnico?

grazie!!!

Aggiornamento:

lo scaldabagno non va con insieme al riscaldamento, funziona a parte...

aggiungo anche che quando è stato aperto il vecchio scaldabagno sono usciti fuori veri e propri macigni di calcare...

12 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Se vuoi tentare di togliere il clacare per prima cosa devi scollegare lo scaldabagno fisicamente dall'alimentazione elettrica.

    Secondo chiudere la mandata dell' acqua feedda e svuotarlo dall'acqua.

    Per svuotarlo bisogna far uscire l'acqua dal tubo di entrata (acqua fredda) tenendo aperto il tubo d'uscita (acqua calda) altrimenti l'acqua non esce.

    A questo punto si svitano le sei viti che serrano il coperchio sul quale sono montati la resistenza ed il termostato alla flangia.

    Sul coperchio dovrebbero esserci altri due fori filettati nei quali si devono avvitare due delle sei viti tolte che verranno usate come estrattore per separare il coperchio dalla flagia.

    Nell'estrarre il coperchio con resistenza e termostato uscirà dell'acqua residua sarà utile avere una bacinella di raccolta.

    Potrà accadere che la quantità di calcare sia così grande da non riuscire agevolmente a smontare il pezzo e potrebbe necessitarti il martello e lo scalpello da usare con molta attenzione per non fare danni.

    Una volta smontato il gruppo coperchio resistenza dovrai procedere a togliere il calcare attorno alla resistenza e alla sonda termostato e quello rimasto dento al serbatoio.

    Poi si rimonta il tutto con l'accortezza di sostituire la guarnizione tra flangia e coperchio.

    Si tratta di un lavoro un pò impegnativo sono necessarie delle chiavi fisse e a bussola prima di iniziare il lavoro controlla se hai a disposizione l'attrezzatura e la guarnizione di ricambio o il materiale per costruirla.

    Buon lavoro.

  • 6 anni fa

    Avevo utlizzato per anni lo scaldasonno imetec che ora ha smesso di funzionare ed ho comprato un prodotto analogo della Johsnon dopo aver visto diverse recensioni e controllato i prezzi. Devo convenire che si tratta di un ottimo prodotto che scalda rapidamente e funziona molto bene. Vi lascio il link di Amazon del prodotto: http://amzn.to/1wYCxAd

  • Anonimo
    1 decennio fa

    prima di cambiarlo fallo controllare ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao..io sono un tecnico di caldaie..allora è sicuramente calcare..

    questi sono scaldabagni di accumulo..allora come ben sai in una cisterna diciamo..entra l'acqua e la scalda fino a quando non arriva alla temperatura impostata..se c'è calcare invece di fermarsi non so a una temperatura impostata di50 gradi...per colpa della crosta di calcare presente nel bollitore si ferma a molto meno..

    per sistemarlo devi chiamare un tecnico o idraulico che fa quei lavori..di solito si riesce a pulire..invece a volte si devono sostituire..

    buona fortuna paolo

    Fonte/i: tecnico
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Il problema dipende dalla resistenza elettrica che oramai è completamente coperta di calcare. Chiama l'idraulico e fai sostotuire la resistenza.

  • 1 decennio fa

    Elettrico ? A gas ? Credo di capire che è elettrico, perciò

    chiama un tecnico, chiamalo anche se è a gas.

  • 1 decennio fa

    e possibile che sia il termostato ! prima prova a regolarlo con una cacciavite ! non e la resistenza , non si riscaldava più acqua !a sostituire il termostato e semplice e costa pochissimo e non devi svuotare il scaldabagno ! a pulire il scaldabagno e un lavoro-ne ma si può fare ! esiste un chit apposto in negozio di termo-idraulica che comprende la guarnizione di ricambio e il termostato !se decidi si dare un ripulita che non e una cosa male ;) sostituisce anche la resistenza e poi mete anche un filtro anti calcare al entrata del scaldabagno non protegge al 100 % ma qualcosa fa !

  • Anonimo
    1 decennio fa

    se sei capace di farlo fallo pure...se no sarebbe meglio chiamare il tecnico......il scaaldabagno funziona con la stufa? cosa ti aiuto meglio nella risposta..

    allora ti conviene fare una pulita generale del impianto...cioè il scaldabagno però è meglio che lo facesse un tecnico....ti consiglio se hai intenzione di cambiarli di prenderti una stufa o una caldaia a legna o pellets.....così hai molto più risparmio io ho un scaldabagno che va con la stufa è un boiler in acciao rivestito con una lana isolante x il calore...che scalda l acqua atraverso il calore della stufa...così scaldo la casa e l acqua solo con la stufa....ti consiglio di visitare il sito della...gaselle combi.... troverai info...su generi di caldaie come quella mia.....se hai bisognodi qual cos altro sono qui..

    .http://www.mescolicaldaie.it/categorie.asp?CHIAVE1... questo è il sito

  • 1 decennio fa

    Non puoi rimuovere il calcare dallo scaldabagno elettrico .

    Ma se l'acqua esce come al solito il calcare non c'èntra , oddio porebbe essersi depositato sulla resistenza ma è piuttosto complicata la pulizia.

    Togli il copercio di sotto ci dovrebbe essere una vitina rossa che indica la temperatura.Segna la sua posizione ( anche con una Penna) e leggi a quanti gradi corrisponde.Con un cacciavite a taglio alzala un po e dopo una mezz'ora verifica che l'acqua sia + calda.

    Se è + calda puoi aumentare o diminuire fino a trovare la tua temperatura ideale .

    Ti consiglio di verificare i consumi nei giorni seguenti potresti trovare una sorpresa in bolleta . Se anche al massimo la temperatura non aumenta la tua reistenza o termostato o entrambi sono pasati a miglior vita . Il tutto è sostituibile con una spesa max di 50 eur (pezzi nuovi) ma forse devi chiamare qualcuno pratico .

    Ciao ricette

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Potrebbe essere semplicemente il termostato che si è starato, è in genere vicino alla spia, oppure sulla resistenza direttamente, serve un cacciavitino per togliere il coperchio in basso poi è una vitina rossa, prova ad alzare un po'.

    Il calcare solo se è molto molto influenza il tempo di riscaldo dell'acqua, poi è difficile da togliere, occorre svuotare il vaso dall'acqua...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.