Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaPiccola impresa · 1 decennio fa

Ciao a tutt!Comprare la legna da ardere dal estero e venderla in italia alle aziende,come iniziare l'attività?

Aggiornamento:

Siete stati gentilissimi!

Ricapitolando:io una volta aperta l'azienda compro dal estero con soldi miei è la rivendo?Non avrò bisogno dei capannoni visto che i camion li mandero a scaricare al compratore??!!

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    dipende tanto se i paesi da cui l'acquisti fanno parte o meno della comunita' europea, ti conviene secondo me chiamare la camera di comemrcio per sapere i permessi che ti occorrono e cominciare a contattare un paio di potenziali clienti per sondare il terreno, ma non dovresti incontrare grossi problemi, in molto lo fanno.

  • 1 decennio fa

    Ciao, io vendo legna da ardere da quasi dieci anni per una ditta che a sua volta la vende (al consumatore s'intende) da più di 30 anni. Io ti sconsiglio di intraprendere questa attività, perchè anche se la legna sembra costare troppo è un lavoro povero, con ricavi minimi. Per quanto riguarda l'acquisto all'estero non ci sono problemi particolari, tu una volta che hai l'azienda puoi comprare il materiale dove meglio credi, sarà il tuo commercialista a pensare a detrazioni d'imposta o cose di questo genere. L'unica cosa che mi sento di consigliarti è di stare molto attento perchè le offerte estere (soprattutto per la legna dei paesi dell'est) sono molto invitatnti, ma nascondono dei "segreti" che si imparano solo con l'esperienza, come il calo naturale della legna, la vendita a volume piuttosto che a peso ecc ecc.. Se decidi di intraprendere questa strada sappi che devi avere le spalle grosse perchè oggi aprire un'attività è molto costoso e con quella della legna ribadisco che i ricavi sono minimi, a meno che non hai la fortuna di riuscire a vendere la legna a prezzi fuori mercato! Buona fortuna!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.