mettiamola in termini economici! chi costa meno?

se volessimo ottenere 100 calorie è piu economico ricavarle da fonti vegetali o da quelle animali? escludendo i grassi e gli oli.

ma inportantissimo è considerare anche la possibilità di trasferire nel tempo questa fonte di calorie senza l'ausilio di tecnologie moderne come la congelazione o la catena del freddo in genere.

chi risolve il problema risolve anche la fame nel mondo.

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Sicuramente da fonti vegetali.

    Ecco perché:

    - i vegetali sono alla base della catena alimentare: se mangi quello che daresti da mangiare al tuo porcello prima di mangiarlo a tua volta salti un anello della catena, con gran risparmio di risorse (soprattutto si H2O!!!!)

    - per ottenere 100 kcal hai bisogno di circa 73 grammi di maiale (magro), circa 130 g di patate, 526 g di biete (per le altre verdure a foglia l'apporto calorico è analogo). Allora dirai: beh, è più "economico" -in termini di peso- il mio porcellino. E invece no, perché di 77 grammi di porcello sentiresti solo l'odore... ne "serve" moolto di più, e comunque... costa mooolto di più. Ah: ti ricordo che la rosea bestiola ha inoltre già in sé tutto il costo di patate, biete, radici varie...

    - Ma allora come conservare i vegetali? senza l'aiuto di tecnologie, dici? beh, per le "verdure" ammetto che non sia semplice... ma direi che in questo ci aiutano cereali e legumi. Parliamo di riso integrale, ad esempio (dunque meno raffinato): 100 kcal sono racchiuse in 90 g di riso cotto, ma solo in 27 g di riso "secco"; ques'tultimo, poi, si conserva in un barattolo in dispensa senza bisogno di particolari accorgimenti, anche in caso di black out e (suppongo) persino in situazioni di attacco alieno. Gran risparmio in termini di energia e di spazio.

    - Per evitare edemi e asciti da carenze proteiche (per non parlare di problemi ancor più gravi) i cereali tuttavia non bastano. Ed ecco entrare in scena i legumi: buoni (anzi buonissimi), nutrienti e con gli stessi pregi -in termini di conservazione- dei cereali.

    Ragazzi miei, tanto per concludere, stasera è il mio anniversario, e credo proprio che festeggerò in risotteria.

    Chaaauuu! ☺

  • Anonimo
    1 decennio fa

    http://www.alimentazionesostenibile.org/ebasta/dat...

    Costo al chilo di una proteina di frumento: 6.6 dollari

    - Costo al chilo di una proteina di carne bovina: 67 dollari

    - Costo al chilo di una proteina di carne bovina, se i cittadini degli USA cessassero di pagare tasse per finanziare il consumo d’acqua negli allevamenti: 396 dollari

    - Percentuale della superficie complessiva della terra

    destinata al pascolo per gli allevamenti: meta’

    - Percentuale delle coltivazioni americane che producono

    alimentazione per gli allevamenti: 64%

    - Consumatore di piu’ della meta’ di tutta l’acqua utilizzata

    nella produzione globale degli USA: industria della carne

    - Acqua necessaria a produrre 1 chilo di frumento: 190 litri

    - Acqua necessaria a produrre 1chilo di carne: 19.000 litri

    - Costo medio di un hamburger se l’acqua utilizzata dagli

    allevamenti non fosse pagata dalle tasse dei cittadini degli

    USA: 70 dollari al chilo...

    - Percentuale di materie prime attualmente destinate

    dagli USA ai settori legati a soddisfare la dieta carnivora:

    33 %

    - Percentuale di materie prime attualmente destinate

    dagli USA ai settori legati a soddisfare la dieta vegetariana:

    2%

    *

    http://www.progettogaia.it/materiali/carneamara.pd...

    Si ottengono da 1 acro di terra:

    10 mila chili di patate oppure...

    63 chili di manzo

    ...un ettaro di terra a cereali per il bestiame dà 66 chili di

    proteine, che diventano 1.848 (28 volte di più!) se lo

    stesso terreno viene coltivato a soia....

    ...la FAO conferma che una dieta vegetariana mondiale potrebbe dar da mangiare a 6,2 miliardi di persone...

    *

    http://www.etanali.it/sviluppo.htm

    ...Il problema maggiore però è costituito dal fatto che poco meno della metà dei cereali prodotti sulla terra vengono utilizzati in Occidente per alimentare quel bestiame che viene poi consumato, da noi, sotto forma di carne, uova, latte. Ora, per produrre una sola caloria di origine animale ci vogliono ben 7 calorie di cereali. La conseguenza di questo è ovvia: ...

    *

    http://it.geocities.com/asja131074/vegetariani2.ht...

    (36 dei 40 paesi più poveri del mondo esportano cereali negli Stati Uniti dove il 90% del prodotto viene utilizzato per nutrire gli animali destinati al macello).

    *

    http://www.delfo.forli-cesena.it/ssrighi/2001_2002...

    ...poco meno della metà dei cereali prodotti sulla terra vengono utilizzati in Occidente per alimentare quel bestiame che viene poi consumato, da noi, sotto forma di carne, uova, latte. Ora, per produrre una sola caloria di origine animale ci vogliono ben 7 calorie di cereali. La conseguenza di questo è ovvia:...

    http://www.plantsforhunger.org/PDF/CIWF%20Eat%20Le...

    ...New Scientist (18 May 2002) quotes a 1998 study in Forbes magazine stating that it takes 50,000 litres of water to produce 1 kg of beefsteak. 82 David Pimentel, a water resource specialist at Cornell University, believes this to be a considerable underestimate and puts the figure at 100,000 litres of water per kilo of beef....

    *

    http://www.virtualcentre.org/en/library/key_pub/lo...

    http://www.virtualcentre.org/en/library/key_pub/lo...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    sì senza dubbio meglio i vegetali, anche considerando che in un futuro non molto lontano, con il consumo di risorse idriche e dei terreni disponibili e con l'aumento della popolazione umana l'umanità sarà costretta a passare al vegetarianesimo su scala mondiale

  • 1 decennio fa

    concordo pienamente con tutti, comunque quando il prezzo è la vita, penso sia comunque il più caro ...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    quoto chi ha parlato prima di me.. ovvero, come minimo, per mangiare carne, bisogna che si diano vegetali e cereali all'animale che me la fornira'..

    quindi l'alimentazione carnea e' uno spreco anche di vegetali.. oltre che di vite innocenti

  • 1 decennio fa

    giusto per ribadirlo e sottolinearlo al sig. Cardamomo.

    http://it.geocities.com/asja131074/vegetariani2.ht...

    36 dei 40 paesi più poveri del mondo esportano cereali negli Stati Uniti dove il 90% del prodotto viene utilizzato per nutrire gli animali destinati al macello.

    *

    http://www.delfo.forli-cesena.it/ssrighi/2001_2002...

    ...poco meno della metà dei cereali prodotti sulla terra vengono utilizzati in Occidente per alimentare quel bestiame che viene poi consumato, da noi, sotto forma di carne, uova, latte.

    (scusa javagio se ho ripreso un passo della tua risposta)

    Ti sembra di aver posto un problema irrisolvibile?

    Per trasferire nel tempo i semi delle colture cerealicole o ortofrutticole non c'e' bisogno di congelazione, catena di freddo, salti mortali, teletrasporto o DeLorean volanti.

    Per risolvere la fame del mondo bisogna cambiare la testa a troppa gente ... e per quanto ottimismo ci sia in me, non riesco a credere che ci si riuscira';

    io, dal canto mio, cerco di fare la mia parte.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ommioddioooo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.