aiuto da 10 punti + 1 pollice in su!!!!!!do subito 10 punti alla rix + veloce e dettagliata, rix. in tnt!!!?

raga vi kiedo x fav. potete farmi un riassunto sun materiale impiegato nella costruzione della casa???

x esempio blokki in laterizio, o qualkos' altro???

mi basta sl 1 materiale....

grazie a tutti in anticipo!!!!

Aggiornamento:

grazie "irene" ora te la faccio passare io la voglia di scrivere "..."

Aggiornamento 2:

scusa irene, avevo visto k avevi scritto "..."

cmq grazie penso al 99% k avrai la miglior rix.

grazie 1000

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    fondazioni in getto di cemento armato

    solai in laterizio

    pareti esterne in bimattoni con cappotto

    pareti interne in forati o foratine

    pavimenti in cotto,tarchetti,piastrelle in ceramica,moquette

    rivestimenti in marmo,piastrelle in ceramica

    soglie e davanzali in marmo

    serramenti in douglass con vetrocamera

    scala in gettato di cemento armato con rivestimento in marmo o in legno

    tetto in tegole o coppi

    grondaie in rame o plastica sagomata e colorata

    cancelli in ferro

    canale impiantistica in plastica

  • 1 decennio fa

    Il cemento armato (la cui definizione più corretta sarebbe calcestruzzo armato o meglio ancora conglomerato cementizio armato) è un materiale usato per la costruzione di opere civili, costituito da calcestruzzo (una miscela di cemento, acqua, sabbia e aggregati, cioè elementi lapidei, come la ghiaia) e barre di acciaio (armatura) annegate al suo interno ed opportunamente sagomate ed interconnesse fra di loro.

    È un materiale utilizzato sia per la realizzazione della struttura degli edifici (ovverosia dell'ossatura portante) o di manufatti come ad esempio, i muri di sostegno dei terrapieni.

    Come l'acciaio, anche il cemento armato può essere realizzato in stabilimento per produrre elementi prefabbricati (in genere travi e pilastri). La produzione in stabilimento permette di avere un miglior controllo sulla qualità del calcestruzzo, ma, essendo più costosa, viene utilizzata con regolarità quando le condizioni climatiche del cantiere sono proibitive (non a caso la prefabbricazione si è sviluppata moltissimo in Russia), o quando gli elementi da produrre richiedono dei controlli rigorosi, come può essere il caso di alcune tecnologie con le quali viene realizzato il cemento armato precompresso.

    In cantiere, la tecnologia del calcestruzzo gettato in opera ha il vantaggio di creare meno problemi nei nodi tra gli elementi, cioè in quei punti in cui si uniscono travi e pilastri.

    Il cemento armato sfrutta l'unione di un materiale da costruzione tradizionale e relativamente poco costoso come il calcestruzzo, dotato di una notevole resistenza alla compressione ma con il difetto di una scarsa resistenza alla trazione, con l'acciaio, dotato di un'ottima resistenza a trazione. Quest'ultimo è utilizzato in barre (che possono essere lisce o ad aderenza migliorata con opportuni risalti) e viene annegato nel calcestruzzo nelle zone ove è necessario far fronte agli sforzi di trazione.

    Le barre hanno diametro variabile commercialmente da 5 mm a 32 mm e possono essere impiegate sia come "armatura corrente" o longitudinale, sia come "staffe", ovvero come barre che racchiudono altre barre (in genere di maggior diametro) a formare una sorta di "gabbie" opportunamente dimensionate secondo le necessità d'impiego. In generale, vengono prodotte barre fino ad una lunghezza massima di 12 m a causa di problemi di trasporto. Le barre si possono presentare anche sottoforma di reti elettro saldate (nei diametri da 5 a 10 mm) a maglia quadrata con passi variabili da 10 a 20 cm e vengono, in questo caso, impiegate per armare solette o muri in elevazione.

    La collaborazione tra due materiali così eterogenei è spiegata tenendo presenti due punti fondamentali:

    Tra l'acciaio ed il calcestruzzo si manifesta un'aderenza che trasmette le tensioni dal calcestruzzo all'acciaio in esso annegato. Quest'ultimo, convenientemente disposto nella massa, collabora assorbendo essenzialmente gli sforzi di trazione, mentre il calcestruzzo assorbe quelli di compressione.

    I coefficienti di dilatazione termica dei due materiali sono sostanzialmente uguali.

    Per aumentare l'aderenza tra i due materiali da qualche decennio al posto delle barre lisce di acciaio vengono utilizzate barre ad aderenza migliorata, cioè barre sulle quali sono presenti dei risalti.

    Un tempo, a causa dell'elevato costo del materiale e grazie alla disponibilità di manodopera a basso costo, si cercava di utilizzare meno barre possibili facendo svolgere a quelle utilizzate diverse funzioni strutturali. Di solito si sagomavano le barre longitudinali a 45° per fornire alla trave in c.a. anche resistenza al taglio oltre che a flessione. Oggi invece la situazione è opposta, pertanto si cercano di snellire maggiormente le operazioni in cantiere utilizzando direttamente staffe e armature longitudinali.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.